La bici che va da sola

15

Finalmente è arrivata! Attesissima da tutti i degrinatori dell’elettronica, ora la bici che va da sola è realtà. Presentata dall’inventore cinese Peng Zhihui, è dotata di un sensore Lidar (Light Detection and Ranging) che troviamo in diversi smartphone di ultima generazione e che le permette di evitare gli ostacoli.

Se vi chiedete come riesca a stare in equilibrio anche da ferma, la magia è frutto del lavoro di un giroscopio con contrappeso.



.

Insomma, se la prossima pizza vi arriva in bici, ma senza nessuno che la pedala, sapete perché. Nel video potete vedere come funziona, e che non si tratta di un pesce di aprile in ritardo.

 

Commenti

  1. marco:

    il mio ce l'ha così quando mi alzo di notte per fare pipì non vado a sbattere le palle contro il comò
    Detto in altri termini serve a un cazzo :smile:
  2. [MEDIA=youtube]GAeJ7gvKInw[/MEDIA]
    Ho sempre voluta citarla, questa, e devo ammettere che stavolta casca proprio proprio a fagiolo.
  3. vdisalvo:

    ma quando sterza non si inclina ? :nunsacci::nunsacci:
    L'ho notato anche io, e infatti procede molto piano perché deve continuamente essere ristabilizzata (staticamente) dal giroscopio. Da molti anni esistono motociclette giocattolo radiocomandate che si inclinano in curva e vanno anche piuttosto veloci, perché è la forza centrifuga che le riequilibra (come per altro le nostre biciclette). Volendo ci sono già tutte le tecnologie per farlo.
Storia precedente

Flückiger mette tutti in fila a Leogang

Storia successiva

Maxi Avalanche Vallnord 2021

Gli ultimi articoli in News

Brett Rheeder: Circles

Dal deserto di Atacama a Queenstown, alla ricerca di pendii intonsi da percorrere, alle sessioni di…