La bici di Jack Moir per l’Enduro World Cup di Finale Ligure

43

Il nuovo circuito di UCI Enduro World Cup sta per sbarcare nel vecchio continente dopo l’inizio di stagione in Oceania e la prima tappa europea è proprio in Italia, a Finale Ligure (Pietra Ligure per la precisione), il weekend del 3 e 4 giugno. Jack Moir è carichissimo e si presenta al cancelletto di partenza con una YT Capra in versione personalizzata, non solo nella livrea ispirata al supercross.


  • Telaio YT Capra 29” taglia XL (con carro 5mm più corto, preso della taglia L)
  • Forcella RockShox ZEB Ultimate 180mm (75psi / 1 token)
  • Ammortizzatore RockShox Super Deluxe Ultimate (177psi)
  • Cerchi DT Swiss EX511 con mozzi Industry Nine
  • Copertoni Maxxis Assegai 2.5 (25psi) / Maxxis DHR 2.4 (28psi) con carcassa DH Casing
  • Renthal Fatbar 31.8mm 40mm rise and 760mm wide / Renthal Apex stem 50mm
  • Guarnitura SRAM XX 170mm / 32t (con Power Meter)
  • Cambio e comando SRAM AXS XX
  • Freni SRAM Code RSC con dischi da 220mm
  • Pedali Crankbrothers Mallet DH

.

Commenti

  1. Sulle pressioni della ZEB...
    Secondo me è normale vedere pressioni più basse che nella Lyrik. Come del resto, sulla FOX38 rispetto alla FOX36

    L'area del pistone che costituisce la molla è maggiore. Per cui a parità di pressione, si avrebbe una rigidezza maggiore.
    Se si vuole la stessa rigidezza di una Lyrik, sulla ZEB bisogna adottare una pressione minore.

    E se si vuole la stessa progressione, avendo camere positiva e negativa maggiorate, bisogna aumentare i token.
    Oppure toglierli e godersi finalmente una forcella che non "mura"
Storia precedente

Buone notizie: arrestata banda di ladri di biciclette

Storia successiva

Brandon Semenuk’s Fools Gold

Gli ultimi articoli in News