Motociclisti abusivi nel Parco dell’Etna aggrediscono ciclisti

342

Scene pazzesche quelle filmate nel parco dell’Etna il 19 dicembre 2022, che dovrebbe essere un’area protetta, ma a quanto pare ci si può girare in moto e pretendere anche di avere ragione.

Gli autori sono stati identificati dalla procura di Catania, con conseguente multa e confisca dei mezzi.



.

Commenti

  1. Fermo80:

    Chi ha la baita non è detto che ci vada per lavorare (nel senso di guadagnarsi da vivere), e in ogni caso il lavoro non è ragione sufficiente per dare fuoco a un bosco, come successo diverse volte. Anzi, a maggior ragione se quello è il tuo ambiente di lavoro dovresti sapere bene quando è davvero opportuno non fare qualcosa.

    Sulle moto si può anche concordare, ma...ma.
    Ad esempio sabato ho incontrato tre enuristi, uniche anime vive in tutto il giro. Li ho sentiti arrivare, mi sono fatto da parte, hanno rallentato, ci siamo salutati e via. Il "fastidio" di rumore e "puzza" è durato 2 minuti a far tanto.
    Domenica ero in una nota area di cava e, di nuovo, anche qui di fatto l'unico incontro è stato con dei motociclisti. Si sono pure premurati di chiedermi se andava tutto bene, visto che scendeva il buio ed ero fermo a bordo strada (in realtà stavo cercando il fanale, che ovviamente si era infilato in fondo allo zaino).

    In compenso l'ultima volta che sono passato dalle parti di Punta Larici e Pregasina mi sono trovato quasi in braccio un cavolo di endurista a pedali (crucco) in area vietata, e sui sentieri e le strade devi tendere l'orecchio per vedere chi arriva, ché di bici c'era probabilmente l'equivalente del PIL di qualche paese africano o asiatico. Che facciamo, spariamo ai ciclisti perché trasformano il mio giro escursionistico in una cacofonia di freni fischianti e sgommate, e devo stare attento perché quello che arriva giù a manetta per far vedere quanto è figo per definizione non manca mai? E del gruppo di escursionisti che poco dopo si è fermato a discutere in mezzo al sentiero senza farsi da parte, per decidere se dovevano o meno fare un'ardita salita di 100 metri scarsi?
    Parliamo di ritorno alla natura e alla pace dei sensi, e come la mettiamo, che so, con i gri in quel Carnaio che sono le Dolomiti? O senza andar lontano, dalle mie parti c'è un notissimo monte talmente frequentato che i solchi sul suo cucuzzolo li hanno scavati gli escursionisti.

    Quindi se l'alternativa è tra due moto o duecento ciclisti potrei quasi scegliere le moto, se voglio stare in pace. ;-)
    E tutto questo esula comunque dal prendere a schiaffi chi incontri sul sentiero.

    Ps: giusto domenica ho incociato due con un bizzarro mezzo trial...elettrico. Niente rumore, niente puzza. :mrgreen:
    Hai raccontato le tue esperienze positive con i motociclisti. Io ti potrei raccontare le mie negative. Ad esempio, le litigate nel bosco a poche centinaia di metri dal luogo dell'incendio riportato nella notizia di prima.

    Ciò non toglie che i motociclisti che incontro io e quelli che incontri tu hanno una cosa in comune: stanno dove non potrebbero stare perché è vietato.

    E pure il tedesco con la mtb è dalla parte del torto. E anche il malgaro che smaltisce le sterpaglie nel modo in cui non dovrebbe. Ma il fatto di inserirli nel discorso non rende meno sbagliato infrangere le regole da parte del motociclista (sia quelle contenute nelle leggi che quelle non scritte del buon senso, come non rompere i maroni al prossimo e non rispetta il lavoro altrui).
  2. Roswell:

    Dalle mie parti girano parecchie moto da enduro e anche qua chiaramente si gira off-limits però non fanno notizia, non so se è chiara la differenza
    Hai ragione, certe cose dalle parti della Linea Gotica non succedono...

    https://www.google.com/amp/s/amp.pisatoday.it/cronaca/appello-aggressione-ciclista-monte-serra-31-luglio-2022.html

    https://www.valseriananews.it/2021/08/11/ciclista-aggredito-a-gorno-con-un-badile-intervengono-i-carabinieri/

    https://www.libertas.sm/rimini-picchia-ciclista-a-colpi-di-zappa-a-processo/

    ...
  3. Tc70:

    Ignoranza è di uno che ignora...ma nel 2023 le cose stanno scritte e ben chiare, quindi è pura stupidità, menefreghismo e bullismo oltre la mal educazione.
    Allora facciamo che è deficienza sei motociclisti e ignoranza delle forze dell ordine perché ignorano proprio :-)
Storia precedente

[Video] Vinny T: No dig, no ride!

Storia successiva

La leggenda del freeride Sam Pilgrim firma con Canyon

Gli ultimi articoli in News

I tropici giapponesi

La città di Okinawa, nell’omonima prefettura nel sud assoluto del Giappone, è certamente una popolare destinazione…

Brett Rheeder: Circles

Dal deserto di Atacama a Queenstown, alla ricerca di pendii intonsi da percorrere, alle sessioni di…