Nuova Specialized Enduro: dettagli e prezzi

Nuova Specialized Enduro: dettagli e prezzi

14/08/2016
Whatsapp
14/08/2016

[ad3]

Era da tempo nell’aria, oggi finalmente Specialized svela la nuova Enduro, in concomitanza con la Enduro World Series di Whistler, durante la quale sia Curtis Keene che Jared Graves la stanno usando.

SLorencePhoto_Enduro_0887_v2

A prima vista sembra identica alla vecchia, e la cosa è voluta perché Specialized ha deciso di non stravolgere un progetto che comunque ha avuto successo negli ultimi anni, e si è dedicata alla miglioria dei dettagli. Il telaio è interamente in carbonio (carro compreso) per la S-Works, mentre ha il carro in alluminio per le altre versioni.

Innanzitutto rimane l’opzione fra 650b e 29 pollici, quest’ultima è inoltre compatibile con le gomme plus. Cambiano le escursioni e le geometrie. La 650b ha 170mm davanti e dietro, la 29 160mm davanti e 165mm dietro. Si va dunque nella direzione presa dal segmento enduro negli ultimi due anni: grandi escursioni per poter performare bene alle gare delle EWS.

PG_160628_spec2_40

Il modello top di gamma ha sospensioni Oehlins, sia per quanto riguarda l’ammortizzatore che la forcella. La partnership fra i due marchi non è una novità assoluta, dato che si era vista già in campo DH.

L’ammortizzatore è un STX22 di interasse 216mm X 57mm (quindi non metrico) con le seguenti caratteristiche:

• Regolazione della compressione alle basse velocità, in 9 click.
• Shock Block.
• Regolazione della compressione alle alte velocità, in 3 click.
• Autosag
• Regolazione del ritorno alle basse velocità, in 6 click.

Come avete intravisto dalla foto sopra, anche l’Enduro è dotato ora del sistema SWAT per riporre attrezzi e altri oggetti nel tubo obliquo, come la Stumpjumper FSR. A ciò si aggiunge lo smagliacatene nascosto nella serie sterzo e il multitool situtato sotto il portaborraccia.

PG_160628_spec2_72

A livello telaistico, pur mantenendo l’ormai classica forma X-Wing, l’Enduro ha subito delle migliorie, quali:

  • Cuscinetti sovradimensionati per essere più resistenti e dare rigidità al telaio.
  • Tutti i cuscinetti sono delle stesse dimensioni.
  • Movimento centrale con calotte da avvitare. Addio Press Fit.
  • Design pensato per le trasmissioni monocorona.

PG_160628_spec2_33

I passaggi cavi sono tutti interni.

PG_160628_spec2_44

Veniamo adesso alle geometrie. I dati essenziali:

  • Angolo sterzo più aperto. 65.5° per la 650b, 66° per la 29 pollici.
  • Movimento centrale più basso.

    650b x 2.3″: 345mm | 29 x 2.3″: 352mm
    650b x 2.6″: 350mm | 650b x 3.0″: 345mm | 650b x 2.8″: 339mm

  • Foderi posteriori corti.

    650b: 425mm | 29/6Fattie: 432mm

Screen Shot 2016-08-12 at 16.53.50

Prezzi

In Italia troverete i seguenti modelli:

S-Works Enduro FSR Carbon 29er o 650b: 8.990 Euro, ROSSO/FLUO/NERO
Enduro FSR Elite Carbon 29er o 650b: 4.690 Euro, NERO/BLU/ROS
Enduro FSR Comp M5 29er o 650b:3390 euro, NERO/ANTR + VERDE/FLUO (solo 650b).

Montaggi qui.

Sui trails

Per una prima prova sui sentieri, leggete il nostro articolo dedicato qui.

2016 Specialized Enduro Launch

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
fabio-no-drop
fabio-no-drop

Errore nel testo: “Il carbonio è interamente in carbonio” .. ( E me lo auguro…. Ahahahaha)

fabio-no-drop
fabio-no-drop

Scusate, ma due feedback negativi per aver segnalato un errore di testo? ma scherziamo o cosa?

D

Credo perchè hai segnalato un errore che non c’è: il modello precedente aveva il triangolo in carbonio e il carro in alluminio. Adesso anche il carro è in carbonio.

fabio-no-drop
fabio-no-drop

Ma allora dovrebbe essere “il telaio è interamente in carbonio” e non “il carbonio è interamente in carbonio”. O no?

fabio-no-drop
fabio-no-drop

Infatti adesso lo vedi corretto!

D
Doctorharp80

perchè le XL sono così corte????

M
#mainagioia

Guarda l’angolo sella!
Il reach è lo stesso dei vecchi modelli, verticalizzando la sella hanno accorciato il toptube, poi col trucchetto del reggi arretrato recuperano quei 2cm per renderla pedalabile senza cozzare col ginocchio sul manubrio.
Da verificare comunque, una M con tt 575 (la vecchia era 595) sembra davvero “castrata”, la concorrenza ha la M con 600-610 o più.

M
Marco Orsenigo

Perchè deve essere castrata? ha un angolo sella più verticale e angolo più aperto è normale che sia più corta di TT.

anzi a partià di reach… magari hai una pedalata più comoda con il TT corto e una WB bello lungo! Per me più che castrata mi sembra il contrario.

Trall’altro mi torna anche meglio essendo sempre a metà tra la M e la L a sto punto nell’eventualità.. L ad occhi chiusi!!!!!

M
#mainagioia

Bisogna montarci sopra: se il reach è uguale o poco più dei vecchi modelli e da un’idea dello spazio tra la posizione centrale (discesa) e il manubrio, il top tube fa capire come è la posizione in pedalata. Ovviamente in specialized non sono dei bambascioni, è solo che confrontando i vecchi modelli (M 595 pipa 60 sella 75) coi nuovi (M 575 pipa 40 sella 76) qualche dubbio viene, fan 4cm in meno, una taglia e mezzo… A pari reach la logica vorrebbe che sterzando in pedalata tocchi con le ginocchia il manubrio.
E scegliere la taglia in più ci si trova con un reach molto maggiore rispetto a quanto “abituati” (se venivi dalla 2014-2016), e i poveretti della vecchia xl sarebbero esclusi…
Secondo me chi era da M prima lo è anche dopo, cm più cm meno..

P

Dunque niente più expert in Italia? Com’è assemblata la élite?
Ciao e grazie

M
mukabastrica

Si cazzo.. hanno capito che il pressfit è una merda…. MA ANDIAMOOOOOOOO

A

Sulla carta il Press Fit è una grande innovazione che con poco peso incrementa notevolmente la rigidezza di una zona cruciale quale quella del movimento centrale. Poi, che sul campo sia invece fonte di fastidiosi scricchiolii oltre che di difficile manutenzione, se non si hanno gli strumenti adatti, è un altro discorso.

markxxx79
markxxx79

era ora ! spero che anche le altre case seguano a ruota . così almeno se capita che devi cambiare mov centrale , non serve essere un ingegnere per farlo…

G
Gabriele Becciu

No, ma basta fare ricerca sul forum, ma anche genericamente sul web, per scoprire che non è neanche necessario avere strumenti specifici!
Inoltre,nei telai in carbonio a differenza delle leghe, il press-fit ha i suoi buoni motivi di esistere…

maramouse
maramouse

al posto della “vecchia” expert adesso fanno la pro che avrebbe un allestimento caro ma cmq equilibrato e naturalmente, non sarà importata in Italia…..

Taso
Taso

La prima specy a cui potrei persino farci un pensierino.
Sono sconcertato!

G
Grufus

In effetti la 29 decisamente più sensata della 27,5, credo che per l’enduro sia la scelta più azzeccata.
In trail montani più stretti mi piacerebbe vederne una prova.
Tra questa e la Trek e’ una bella lotta, anche Nukeproof molto bella, sempre parlando di 29.

C
cheyax

La evil pure non scherza

C
cheyax

Boh io penso che ormai per fare una bici più veloce delle altre sia necessario adottare soluzioni particolari, non andare a estremizzare la bici dell’anno prima: la commencal supreme v4 ad esempio grazie all’infulcro alto ha migliorato le performance dei suoi riders, la foes mixer a detta di chiunque l’abbia provata ti rende un rider migliore in tutte le situazioni (grazie alla ruota anteriore da 29 e la posteriore da 27,5 e una geometria abbastanza particolare) e vince gare di dh in America, la yeti con 152mm di escursione posteriore fa il culo a quelle con 170 all’ews con la sospensione posteriore più efficiente che ci sia in ambito enduro, secondo la mia modesta opinione continuare a aumentare l’escursione aprendo le geometrie senza cambiare nient’altro migliora da certi punti di vista ma peggiora da altri, non portando mai a ottenere una bici che in gara riesca ad essere bilanciata per tutte le diverse situazioni che ci sono nell’ews. Poi io sono solo un idiota che si fa idee spesso senza nemmeno aver avuto modo di provare quelle bici ma avendo letto le recensioni varie non un ingegnere della specialized, ma fino a ora pur avendo preso rider bravissimi nell’enduro non sono riusciti a ottenere molto

francescoMTB1
francescoMTB1

Per i miei Gusti la versione Enduro FSR Comp M5 650b, NERO/ANTR come in foto me la dice tutta…da sbavo !!!

francescoMTB1
francescoMTB1

Chissa’ quale misura di calotte del movimento centrale hanno montato.
Edit al precedente mio post:ma la versione in foto che a me piace e’ la 29 Elite Carbon? Se cosi’ e’ ( e mi sembrerebbe di si ) ahia…… sono per l’alluminio come orientamento io .

Paolo M.
Paolo M.

La specialized la deve smettere di fare prezzi come la Rolls Royce, non è così prestigiosa e non ha neanche pezzi unici fatti a mano ☺

P
pablito_

Domanda stupida…ma se io mi comprassi una di queste enduro 29 e come secondo set di ruote invece che 27.5 plus usassi delle 27.5 normali avrei delle geometrie simili ad una 27.5 “nativa”?

Mauro Franzi
Mauro Franzi

@rikiumek Avresti esattamente le stesse geometrie di quando ci monti le ruote da 29″ o da 27.5+, salvo l’altezza del movimento centrale che si ridurrebbe ulteriormente. Se guardi la tabella delle geo noterai che quella è l’unica quota che cambia anche quando passi da 29″ a 27.5+

giorgiocat
giorgiocat

Beh un pochino aumenterebbe (sarebbe più in piedi) anche l’angolo di sterzo … o no?

Mauro Franzi
Mauro Franzi

@giorgiocat No, per variare l’angolo sterzo tramite le ruote dovresti montare dei diametri diversi fra anteriore e posteriore. Se invece cambi diametro ruota, ma uguale fra ant e post, non fai altro che alzare od abbassare il tutto e l’unico parametro che cambia è l’altezza della bici (quindi altezza del movimento centrale e quota di standover).

giorgiocat
giorgiocat

Hai ragione non ci avevo pensato ; )

GIUIO10
GIUIO10

Quasi: il valore di avancorsa varia , da 29″ a 27.5″.
Con la ruota “piccola” il valore si riduce e quindi si avrà uno sterzo più leggero.
Non per niente (nella tabella riportata c’è un errore: il rake o offset della forca per la 650b è di 46mm, non di 51. Quest’ultimo valore è per forche da 29″ e plus), con ruote grandi si usano forche con avanzamenti superiori.

R
Rayearth

colorazioni di dubbio gusto.. la più bella pare essere la rossa/azzurro.. appena vista in foto non mi piaceva per nulla… dovevo aspettare il resto della gamma prima di parlare :-S

8
8mat7

mesi di attesa per i fan della GRANDE S e poi….
ti presentano lo stesso telaio degli ultimi 10 anni con qualche cambiamento… swat… mozzi boost… travel aumentato… colorazioni indecenti, a parte la total black ma con quel colore si va sul sicuro…
Ma almeno ha ammo metrici? Perchè senza sarebbe una bike già vecchia… un pò come le bdc senza freni a disco…
forse è meglio parlare di PICCOLA S…

V
Velocity

Io ho la bici da strada con i freni a disco ma non riesco a metterne dietro nemmeno uno di quei maledetti stradisti con le loro vetuste bici con i caliper….Mi viene il dubbio che il vecchio sono piuttosto che la bici…..

V
Velocity

Io ho la bici da strada con i freni a disco ma non riesco a metterne dietro nemmeno uno di quei maledetti stradisti con le loro vetuste bici con i caliper….Mi viene il dubbio che il vecchio sono io piuttosto che la bici…..

C
cheyax

Perché rischiare, le specialized ce le hanno quelli che sanno poco o nulla di bici pensando di prendere la migliore bici di solito, con tutto il rispetto per quelli che prendono le specy enduro

Mauro Franzi
Mauro Franzi

@8mat7 Il problema non è tanto il fatto che non sia metrico, ma piuttosto la corsa di 57 mm. Con un rapporto di compressione del genere, considerato il tipo di utilizzo per cui è prevista questa bici, mi auguro che gli ammo Öhlins abbiano un’ottima resistenza al surriscaldamento. In caso contrario ci sarà da iniziare la discesa con un sag del 60% se lo si vuole al 30% dopo qualche centinaio di metri 🙂

francescoMTB1
francescoMTB1

Bhe’… a dire il vero anche io mi domandavo come mai sulle enduro non hanno mai pensato a variare progettualmente la corsa degli ammortizzatori,anche sulla mia SX Trail del 2010 l’ammortizzatore e’ un 200×57 ,ma………. almeno e’ un DHX RC4 a molla , che non soffre il surriscaldamento e lavora sempre perfettamente.
Mentre qui invece la sospensione a molla e’ stata completamente esclusa a quanto vedo… 🙁

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

dai montaggi di serie pare di sì, ma Curtis Keene sta usando un vivid coil sulla 29″

giorgiocat
giorgiocat

Di solito sono 216 x 63, mi sembra un po’ strana come misura. Ma quindi secondo te i 7mm fanno così tanta differenza?

Mauro Franzi
Mauro Franzi

@giorgiocat Più il rapporto di compressione sale e meno bene lavora l’idraulica dell’ammortizzatore. Nel caso di ammo ad aria, un eccessivo surriscaldamento dell’idraulica fa salire anche la temperatura dell’aria stessa, che dilatandosi aumenta di pressione. Nel frattempo l’olio sarà diventato a sua volta meno viscoso, quindi la situazione diventa ulteriormente critica perchè l’idraulica farà più fatica a controllare i movimenti dell’ammortizzatore.
Ciò detto, io non ho mai provato un Öhlins e non so come si comporti sia dal punto di vista del cntrollo idraulico “a freddo” che della resistenza al surriscaldamento. Solitamente per gestire escursioni di quel tipo si cerca di utilizzare ammortizzatori con più travel (male non fa sicuramente), ma può anche darsi che in questo caso non vi siano grossi problemi.

giorgiocat
giorgiocat

No, no sicuramente valgono tutte queste considerazioni … mi chiedevo quanto si sentisse l’effetto…d’altronde 7 mm su 57mm sono ca il 12%… in ogni caso come hai detto tu, più travel ( dell’ammo) a parità di escursione (alla ruota), male non fa , rende il tutto più gestibile.

Boncar
Boncar

Hai ragione ma basta avere un ammortizzatore di qualità, io per esempio ho un Bos kirk 200×57
E ti garantisco che a fine discesa non fa una piega .

S
suewertheim

ma su che bici lo hai il bos?

sulla enduro il rapporto di compressione è molto penalizzante, come ha scritto anche Muldox molto chiaramente.

Io ho rotto 2 volte il fox e in questo momento sto usando un monarch+ debonair, tutti gli spessori interni nella camera positiva(9), e 280PSI………… e comunque vado a fondocorsa a volte… per farti capire… quanto un rapporto di leva così sfavorevole ti costringe a gonfiere e stressare l’ammo.

Mauro Franzi
Mauro Franzi

@Boncar Ce l’hai sulla Enduro quell’ammo? Al di là del discorso surriscaldamento, resta il fatto che più aumenta il rapporto di compressione e meno l’ammortizzatore riesce a gestire in modo “preciso” la sospensione.

Boncar
Boncar

No ,prima era montato su una Reign adesso su un Antidote Carbonjack, come vedi due bici totalmente diverse l’unica costante è l’ammo.

R
Rayearth

la total black probabilmente è proprio la peggiore e più anonima. per le bdc senza freni a disco mi sa che non hai capito molto bene… altro che bici già vecchie…

Y
yuk72

ma….sarà anche una gran bici , ma a me le specy non sono mai piaciute.
A livello di linee non trasmette niente, sulla qualità / efficienza non discuto, lascio la parola agli esperti.

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

Le gomme da 2.6″ sono in vendita anche aftermarket?

P
phazzevi

Anche io sarei molto interessato ai copertoni 27.5 da 2.6 si sa qualcosa sull’importazione??

Q
qazed

è il nuovo trend montare pedivelle lunghe 170mm anche sulle taglie più grandi ? Oppure è solo un errore ?

A

Nuovo trend dovuto principalmente dal fatto che i movimenti centrali si abbassano sempre di più, pertanto si zapperebbe sui percorsi ricchi di rocce. In più, avvicinando i piedi come sulle pedane delle moto, si ottiene un migliore controllo in discesa. C’è anche da dire che diminuendo la leva delle pedivelle, in salita si fatica di più a parità di rapporto…

Happykiller
Happykiller

spero sia un errore. Comunque io da quando uso 180mm non sopporto più le 175mm, figuriamoci le 170. Mi sembra di camminare con una catena corta tra le caviglie.
Gamba lunga, pedivelle lunghe. Il guadagno in efficienza della pedalata è più che percepibile.
Per le zappate… una zappata ogni 10000 giri di pedale. Non è per la distrazione ogni tanto in cui non si tengono i pedali orizzontali nei punti critici, che rinuncerei al guadagno di efficienza che regala la pedivella lunga. (E in curva si abbassa il baricentro del corpo, che pesa 5 volte di più della bici)
Certo che se abbassano ancora il MC… ma sui gradoni non ci vanno mai?

Non so. Mi sembra complessivamente ben migliorata, ancora più bella, particolare, unica nei suoi dettagli, più rigida e precisa, ma il cambiamento delle geometrie la allontana dal sentiero “brutto” e la indirizza sui sentieri flow.

markxxx79
markxxx79

certo che sono molto corte , hanno accorciato la taglia M di quasi 2 cm rispetto all’anno scorso , abbastanza in controtendenza direi !
vero che è forse la prima enduro che vedo con 76° di angolo sella , ma avrei preferito tt maggiori .

M
Marco Orsenigo

Semplicemente: angolo sella più dritto, angolo canotto più aperto e piccoli altri accorgimenti = TT più corto.

Per quanto mi riguarda sono migliorate…. con una L è lunga il giusto di TT e Reach.. con un bell’interasse da 1200 mm… figata!

UsuBestia

Quindi dopo mesi di attese ed aspettative… hanno cambiato i colori e qualche dettaglio, a però…ma del resto 8990 per avere un cassetino porta panini ci vogliono…

F
Freeskier76

….certo che sto forum è un calderone di luminari di meccanica, design, marketing e vendite…..nonchè (ne sono certo) riders di altissimo livello….
mi chiedo come mai Specialized non assuma voi che sapete tutto per progettare i propri prodotti 🙂

V
vecchiocatrame

Boh non so perché ma io mi esalto per qualsiasi aggeggio a propulsione umana su due ruote tranne che per le specy… Sarà l’effetto Golf…

zerbo12
zerbo12

Niente di eccezionale.

giancazaza
giancazaza

diciamocelo … i colori Specy continuano a lasciare un pò il tempo che trovano … son quasi più belle le B-Twin
secondo me dovrebbero investire qualche soldino in un grafico degno di questo nome

F

Possibile che abbia uno stack più corto della stumpjumper??
es. 622 / 646 la Tg. L.
Anzi è leggermente più bassa e lunga della camber… (stack e reach) non capisco perche.

R
riderax

Viene venduta nera come in foto in Italia?
SWAT su tutti i modelli?
Nessuna differenza di geometria 27,5″ – 29″? Pro e contra?
Boost?
Marca dei cerchioni e del manubrio?

iaio
iaio

Gia’ che c’erano potevano anche rimuovere i passaggi cavo interni, puro ed inutile gadget markettaro di gran lunga peggio del pressfit (che per fortuna hanno tolto).

M
montagnoso

Mi sembra che tutte queste presunte “migliorie” abbiano creato intanto un bel po’di confusione, e gli annunci del marketing specy non rispecchiano i dati forniti. Due soli esempi, confrontando il modello 29 nuovo e quello 2015: il mov.centrale NON si abbassa, al contrario da 351 a 352, il CH NON si accorcia, al contrario da 430 a 432.
Mi chiedo: fumo negli occhi o dati sbagliati??

Deroma
Deroma

mamma mia quante critiche!! c’è da rimanere stupiti come mai specy sia ancora la regina (o una delle) del mercato. a leggere qui sembra un mezzo disastro.
personalmente (e ne ho avute due) a me contiuano a piacere, alcune scelte non le condivido (la grafica mi interessa relativamente) però ho notato una bella contrazione dei prezzi o sbaglio? che si siano resi conto che per vendere anche il prezzo è un fattore indipendentemente dal blasone o no?