Last Coal

Nuove Last Glen e Coal: una piattaforma, due bici

10

Last presenta le nuove Glen e Coal: la prima è una all mountain, la seconda una enduro, entrambe in alluminio. Si basano sullo stesso telaio che viene modificato tramite bilancieri e leveraggi intercambiabili.

[Comunicato stampa] La nuova generazione GLEN e COAL prosegue la nostra collaudata strategia di piattaforme: la GLEN convince come versatile bici da all-mountain, mentre la COAL si concentra sull’enduro. Il carattere individuale delle bici è realizzato attraverso bilancieri e leveraggi intercambiabili. La nuova piattaforma in alluminio combina durata, facilità di manutenzione, qualità e peso ridotto con la massima resistenza.



.

Last Glen

La GLEN è una bicicletta per un’ampia gamma di utilizzi e per ogni scopo. Con un’escursione di 150 – 160 mm all’anteriore e 150 mm al posteriore, è perfetta per i percorsi più impegnativi. Sulla base della nostra collaudata cinematica, il telaio è stato completamente rielaborato. A parità di peso, siamo riusciti a migliorare ulteriormente la resistenza. Le sezioni dei tubi e gli spessori delle pareti, così come tutte le parti fresate, sono stati ottimizzati e il rapporto di leva è stato ulteriormente perfezionato. La nuova GLEN spinge subito in avanti ed è più performante sul sentiero, senza perdere l’eccellente supporto a metà percorso.

La COAL eccelle nelle discese. La sospensione è sensibile all’inizio e genera molta aderenza. La parte centrale è relativamente lineare. Il sistema rimane quindi alto nella sua corsa e offre una guida attiva. Questo è anche il motivo per cui gli ammortizzatori ad aria e a molla funzionano ugualmente bene. La progressione aumenta in modo significativo solo verso la fine della corsa e crea una grande resistenza al fondo corsa.

Il design della nuova generazione di telai è semplice e pulito. Non tutte le forme possono essere realizzate in modo leggero e resistente allo stesso tempo. L’attenzione è quindi sempre rivolta alle prestazioni, ovvero alla combinazione di funzionalità e leggerezza. La forma segue il suo corso: i foderi e il tubo orizzontale corrono elegantemente in diagonale, mentre il tubo orizzontale si trova più in basso sul tubo orizzontale, ora completamente dritto. In questo modo si risparmia peso, si aumenta la rigidità e l’altezza dello standover è più bassa in tutte le misure del telaio. La lunghezza del tubo di sterzo aumenta in modo significativo per le taglie più grandi, in modo da poter fare a meno di inutili torri di distanziali. I forcellini sono fresati dall’interno, in modo da evitare gli accumuli di fango, e la transizione verso i foderi è molto aderente alla forma.

I nostri telai sono saldati, allineati e trattati termicamente a Taiwan, mentre la lavorazione finale delle filettature, delle superfici di contatto e delle sedi dei cuscinetti è completata in Germania con frese a 5 assi. In questo modo possiamo controllare la qualità, il corretto assemblaggio e il perfetto funzionamento di ogni telaio. La divisione del lavoro tra Taiwan e la nostra manifattura locale ci permette di offrire telai elaborati di alta qualità al miglior prezzo possibile.

Geometrie

Tipicamente LAST, la geometria di COAL e GLEN è ottimizzata per le specifiche dimensioni del telaio. La lunghezza del carro, l’angolo sella e la lunghezza del tubo sterzo crescono di pari passo. Questo assicura un buon equilibrio tra ruota anteriore e posteriore. Insieme agli angoli sella effettivi più ripidi, l’efficienza della pedalata sulle salite più impegnative è notevolmente migliorata. Specifichiamo sempre l’angolo sella effettivo in relazione all’altezza presunta della sella e del ciclista. Oltre agli angoli di seduta, anche il reach e lo stack aumentano in modo significativo. Soprattutto nelle taglie 185 e 195 le modifiche garantiscono una migliore posizione di guida. I tubi della sella sono ora completamente diritti e più corti. In questo modo si evitano compromessi nella profondità di inserimento del reggisella e si crea libertà di movimento. A seconda dello stile di guida, è possibile scegliere un telaio più piccolo o più grande.

Da oltre 20 anni realizziamo con successo sistemi di sospensioni progressive. La variazione dei leveraggi consente di regolare il rapporto di leva e la corsa delle sospensioni in base allo scopo desiderato. Ne risultano due cinematiche ottimizzate per COAL e GLEN. Gli ammortizzatori moderni offrono più opzioni di regolazione che possono essere utilizzate per la personalizzazione, il che ci ha permesso di ridurre leggermente la progressività. L’utilizzo della corsa della sospensione è ottimizzato senza lavorare troppo a metà della corsa. La caratteristica progressiva del rapporto di leva si adatta bene agli ammortizzatori elicoidali e ad aria. Calcoliamo la progressione dal punto SAG, in quanto riteniamo che questo valore sia più significativo.

Per ottenere la migliore efficienza di pedalata possibile per ogni taglia di telaio, la cinematica è stata ottimizzata in modo che le differenze tra le curve anti-squat siano minime. Oltre a migliorare la posizione di guida, il valore leggermente aumentato dell’anti-squat garantisce una maggiore efficienza di pedalata. In blu i grafici mostrano il valore di anti-squat delle quattro taglie di telaio a seconda della marcia inserita. In grigio sono evidenziate le curve che si sarebbero ottenute senza la correzione specifica della taglia. Questo design complesso è particolarmente vantaggioso per i ciclisti bassi e alti, che altrimenti si allontanerebbero dall’optimum a causa del loro baricentro basso o alto.

Il valore dell’anti-rise determina il comportamento della sospensione in frenata. Valori inferiori al 100% tendono a far estendere il triangolo posteriore in frenata. L’ottimizzazione della posizione dei punti di rotazione in base alle dimensioni consente di ottenere grafici praticamente congruenti, illustrati in blu, per tutte e quattro le dimensioni del telaio.

La lavorazione finale delle sedi dei cuscinetti, di tutte le superfici di contatto, compreso il montaggio e le filettature, viene eseguita in Germania su una fresatrice ad alta precisione a 5 assi in un’unica configurazione. L’obiettivo è quello di ottenere cuscinetti di alta qualità e, soprattutto, duraturi. Oltre ai cuscinetti in quanto tali, sono compresi i seggi dei cuscinetti, l’allineamento dei seggi dei cuscinetti tra loro, il montaggio e la protezione dallo sporco.

I cuscinetti in acciaio inox a pieno riempimento consentono una migliore capacità di carico e aumentano la rigidità radiale, aumentando al contempo la protezione dalla corrosione. I cuscinetti sono di Endurobearings. La lavorazione di tutte le sedi dei cuscinetti sul telaio con una fresatrice ad alta precisione a 5 assi in Germania consente di ottenere le tolleranze di diametro, forma e posizione più precise, in modo che i componenti non siano sollecitati durante il montaggio e il funzionamento. Per l’intero telaio utilizziamo un cuscinetto standardizzato di 28 x 15 x 7 mm, ampiamente disponibile in tutto il mondo.

Per le versioni mullet, COAL e GLEN utilizzano una ruota posteriore da 27,5 pollici e combinano così i vantaggi di una 29 pollici e di una 27,5 pollici in un’unica bicicletta. La ruota anteriore grande ha buone caratteristiche di rollover e la ruota posteriore più piccola offre una maggiore libertà di movimento e una maggiore rigidità. Nelle mullet utilizziamo un link diverso per COAL e GLEN, che compensa il diametro inferiore della ruota. La geometria e la cinematica rimangono pressoché invariate.

Altri dettagli sul sito Last.

Prezzi Last Glen e Coal: telaio da 2.499€, bici completa da 4.714€.

Commenti

  1. Nel complesso trovo che siano molto belle. Un "+" per il fatto che siano in alluminio e che abbiano lunghezza carro e angolo sella diversi a seconda della taglia. Mi piacciono meno il passaggio cavi interno (mi sembrano bici senza fronzoli, che problema c'è a far passare due cavi lungo l'obliquo?) e il prezzo: il costo del telaio è in linea con altri telai in alluminio di alta gamma ma sulle bici complete secondo me potevano fare meglio.
  2. linea carina, ma 2500€ per un telaio saldato in oriente sono un po' tantini... sarò di parte, ma con MDE me la cavo con meno... ;-)
Storia precedente

Forte Campo Luserna

Storia successiva

[Test] Ginocchiere ION K-Pact Amp HD

Gli ultimi articoli in News