Nuovi freni Hope Tech Four

72

[Comunicato stampa] Il nuovissimo Tech 4 è più di un semplice cambio di colore e loghi. Si avvale di oltre 25 anni di esperienza nella progettazione e produzione di sistemi frenanti idraulici, per creare un freno che non solo abbia una maggiore potenza, ma fornisca anche quella potenza in modo costante dal momento in cui viene tirata la leva.

Progettato pensando al rider, il Tech 4 ha un rapporto idraulico e meccanico aumentato. Il risultato di ciò produce una rapporto lineare tra la pressione del freno e la forza della leva, rendendo facile e intuitivo il controllo della potenza. Il rapporto meccanico aumentato è stato anche messo a punto utilizzando dati di guida reali e test dinamici approfonditi che lo rendono il più efficiente con le forze della leva tipicamente utilizzate durante la guida.

La tenuta interna è completamente nuova per ridurre l’attrito e il perno ruota su cuscinetti a rulli, consentendo di ridurre la durezza della molla. Questo coefficiente inferiore della molla offre un’azione della leva più leggera, riducendo l’affaticamento del ciclista, pur mantenendo il nostro leggendario feeling e la modulabilità. Combinate, tutte le modifiche si traducono nel miglior equilibrio tra feeling e potenza. Potenza utilizzabile su tutta la gamma di regolazione della distanza della leva e del punto di attacco, pur producendo un aumento della pressione del 30% rispetto al Tech 3 per una data forza.

Il Tech 4 utilizza un collarino incernierato per ridurre il peso e l’area del serbatoio è stata aumentata per ridurre l’altezza complessiva. L’integrazione del cambio è stata migliorata e ora offre 30° di regolazione dell’angolo, nonché un alloggiamento più ordinato e compatibile con i più recenti comandi cambio.

Il Tech 4 è compatibile con le pinze X2, E4, V4 e Trial Zone. Entrambe le pinze a 4 pistoncini sono state aggiornate e utilizzano pistoni ibridi in acciaio inossidabile con inserto fenolico. Ciò consente un movimento più fluido e una minore manutenzione, pur essendo in grado di gestire le alte temperature senza trasferimento di calore durante l’uso estremo.

Tutti i freni Tech 4 sono forniti con nuove pastiglie in mescola racing. Sono progettati per offrire prestazioni impressionanti fin da subito con poco rodaggio necessario, sono anche più resistenti al surriscaldamento rispetto alle pastiglie organiche standard. Per ulteriori informazioni su tutte le nostre opzioni di mescola delle pastiglie, vedere la nuova guida alle pastiglie qui.

La disponibilità dei nuovi Hope Tech 4 parte da oggi. Si possono scegliere sia con tubazione standard che in treccia metallica. Il freno ha una gamma di colorazioni con base nera o silver abbinata a dettagli blu, rossi,viola oppure arancioni.

Hope

 

Commenti

  1. Io ho usato dei V4 per 2 stagioni e li ho ancora e tutta questa storia della potenza mi sembra esagerata , certo occorre imprimere più forza alla leva, sarà che ho le mani grandi e ho abbastanza forza ma mi sono sempre fermato senza problemi . inoltre si spurgano facilmente ed il punto di frenata e’ costante , prima di montarli ho avuto dei Saint , più potenti ma il punto di frenata non era mai lo stesso. Mi sembra che si faccia la stessa discussione contro gli SRAM per partito preso , forse i Guide hanno problemi ma i CODE RS che erano stati montati sulla mia MTB attuale e non mi hanno mai dato problemi , sostituisco l’olio una volta all’anno con un piu’ stabile DOT 4 e uso la bici da Marzo ad Ottobre
  2. francescoMTB1:

    Ah bhe' , ma stai discutendo su di un forum pubblico dove tutti leggono ,
    di essere illuminato lo hai chiesto tu stesso nel post 25 ,
    in ultimo sarei curioso di capire cosa intendi per "potenza" nei freni .
    Giusto tanto per parlarne, tutto qui.
    ma come cosa intendo per potenza, pari pressione sulla leva, con stessa ( o quanto più simile ) tipologia di pastiglia, stessa dimensione disco, diversi freni esprimono diverse potenze, gli hope, come sicuramente non saprai, non sono fra i più potenti, anzi.
  3. Parlo per me e riporto le mie impressioni:
    -non sono la persona che se spende molto per un articolo (vedi una coppia di freni Hope) quest'ultimo deve andare bene per forza perchè devo giustificare la spesa che ho fatto.Se un prodotto non mi piace non mi piace a prescindere dal prezzo.
    -Ho le dita lunghe e regolo sempre la leva dei freni tutta estesa alla massima distanza dalla manopola.
    -Utilizzo la terza falange del dito indice per frenare (molti non fanno così per problemi alla'avambraccio).
    -Ho utilizzato tanti freni:Avid Juicy 7 e 5,Avid Elixir 3,Formula K18,Formula Cura 4,Sram Guide RSC,Sram Code R,Hope C2,Hope Moto,Hope Tech2 V2,Hope E4,Shimano XT 785 e 8000,Shimano Deore 4 pistoni e Saint
    A parte sostituire le pastiglie e i dischi ai Guide e ai Code...gli unici freni con cui non ho avuto problemi alle mani (sia a inizio stagione che durante) sono stati Hope,poi di seguito Sram Code e Cura 4.
    Utilizzando un solo dito a frenare con Hope mi basta veramente applicare poca forza,non sono un pro e vestito con protezioni arrivo sui 93-94Kg.
    Con questo non voglio fare pubblicità a Hope ma per evidenziare che spesso e volentieri è molto soggettivo quello che proviamo e soprattutto una prova in campo di una discesa non equivale a tutta una giornata ammesso poi che i dischi e le pastiglie siano a posto,certi parametri possono influenzare la prova in maniera negativa (vedi le pastiglie mal rodate o consumate).
Storia precedente

Oggi niente di estremo…

Storia successiva

Ibis corre in coppa del mondo con il team 31

Gli ultimi articoli in News

3 Canyon per Tommy G

Nel suo nuovo video “THREERIDE”, Tommy G mostra le sue incredibili capacità su tre diverse bici…