Hope torna al cross country con i nuovi freni XCR

Hope torna al cross country con i nuovi freni XCR

Francesco Mazza, 01/06/2021

Dopo anni di latitanza dal segmento cross country, Hope fa ritorno con un nuovo modello di freni super leggeri destinati al XC race e al crescente segmento delle trail leggere o downcountry che dir si voglia.

I nuovi Hope XCR utilizzano pompanti radiali con il tradizionale serbatoio chiuso da un coperchietto. Le leve sono in fibra di carbonio e ruotano su boccole che riducono l’attrito, per un’attuazione fluida e morbida. Il collarino è a vite singola, con cerniera.

Per quanto riguarda la pinza, gli XCR montano un’edizione speciale delle pinze X2 a due pistoncini che utilizzano pastiglie con supporto in alluminio.

Gli XCR sono disponibili a partire da oggi in tiratura limitata ed esclusivamente nella colorazione argento anodizzato. Il peso del singolo impianto completo (leva, pinza e tubazione) e pronto all’uso è di 199 grammi. Il prezzo di vendita consigliato da Hope è di 315 euro a singolo impianto.

Hope Tech

 

Commenti

  1. Be però azzius son belli, e se frenano quanto la bellezza...pauuura...
    Un test lo leggerei volentieri, magari facendo paragoni con top Shimano o Formula o Braking...
  2. frenk:

    Nella quotidianità, al di fuori del lavoro, dove sono un acquirente come chiunque altro, sono solito acquistare ciò che posso permettermi senza rompere i maroni a chi produce cose costose solo per il fatto che non posso permettermele. Ritengo sia una forma di rispetto nei confronti di chi può permettersi ancora meno di me, ma soprattutto nei confronti di me stesso... perché l'invidia tira sempre fuori il peggio dalle persone, non trovi?
    Guarda che non si tratta di invidia, ma di avere un senso nelle cose.. Anche avessi uno stipendio più alto non comprerei freni da più di 300 euro l'uno quando con lo molto meno prendo altro che va benissimo.. Un pò come quando montavo impianti audio nelle macchine e ho sempre trovato assurdo vedere tweeter da più di 1000 euro o amplificatori da 8000 euro.. Il gioco non vale la candela, la differenza di prestazioni non vale il prezzo. Un conto è una forcella da 250 euro contro una da 800/1000 dove passa un mondo come funzionalità, ma tra un buon paio di formula o Shimano (2o4 pistoncini che siano) a questi non penso ci sia tutta sta differenza visto che già i cura o gli slx vanno bene.. Tolto questo.. Mi chiedo come mai questi siano uno dei pochi freni con pompa radiale.. Dovrebbe essere più "incisiva" nella frenata e sinceramente non capisco xke altri costruttori non la facciano..sarà meno modulabile?