RaceFace Aeffect

Nuovi pedali RaceFace Aeffect R con piattaforma maggiorata

7

RaceFace presenta una nuova versione dei suoi pedali flat Aeffect. I nuovi Aeffect R offrono una piattaforma del 25% più ampia rispetto al modello dal quale derivano.

RaceFace Aeffect

Dispongono di 10 pin per ciascun lato, personalizzabili in altezza e sostituibili. La piattaforma è forgiata da alluminio serie 6000, il perno è in acciaio al cromo molibdeno e ruota su cuscinetti e boccole interamente sostituibili.

RaceFace Aeffect

  • Dimensioni piattaforma: 110x115mm
  • Spessore: 15.5mm
  • 6 colorazioni: Black, Red, Orange, Green, Blue, Purple
  • Garanzia a vita
  • Peso: 440 grammi
  • Prezzo: €129

RaceFace

 

Commenti

  1. Non mi convincono molto, la mancanza di pin nella parte centrale non mi sembra una buona idea, oltrettutto, se lo paragoniamo al Stamp 3 di Crankbrothers, hanno la stesse dimensioni (larghezza e lunghezza cambia di 1 mm, l'altezza di 0,5 mm in meno il RaceFace), ma lo Stamp 3 pesa 60 gr in meno. Visto che il prezzo è lo stesso non avrei dubbi a scegliere i Stamp 3, con i quali tra l'altro mi trovo da dio
  2. valentino67:

    Molto belli, ma ormai sono anni che uso flat in nylon, stesso risultato e non si danneggiano negli impatti... oltre che costare mediamente cinque volte in meno.
    Che modello nello specifico ti soddisfa per resistenza? Ora ho degli Exustar in alluminio ma hanno alcuni segni evidenti di impatti, quelli in nylon lasciano un pò dubbioso sulla resistenza.
  3. g.f.:

    Che modello nello specifico ti soddisfa per resistenza? Ora ho degli Exustar in alluminio ma hanno alcuni segni evidenti di impatti, quelli in nylon lasciano un pò dubbioso sulla resistenza.
    Crankbrother Stamp1 oppure HT (il modello in nylon con i pin metallici, non ricordo il codice mi pare PA03), di Raceface il modello Chest. Quando picchi duro, si deformano e tornano a posto, ti accorgi perché li trovi scalfiti e i pin rotti o piegati, ma salvi il più delle volte le pedivelle. A volte eviti anche la caduta.... a volte. Quelli in lega di alluminio, quando picchi duro si rompono oppure trasmettono il colpo a pedivelle o MC. Siccome da qualche anno pedalo una Ebike, è imperativo, per me, salvaguardare il più possibile il motore e i suoi cuscinetti. A livello della pedalata o del peso cambia quasi niente. A livello portafoglio la differenza è sostanziale perché quelli in nylon costano molto poco, e durano uguale a quelli in lega. Esteticamente quelli in lega sono bellissimi, non c'è dubbio.... Quando sono nuovi però, perchè quando si segnano con l'uso sono bruttini. Quelli in nylon sono sempre uguali. L'importante è prenderli buoni, non quelli troppo scarsi con i pin in plastica, che sono da passeggio, di dicuro inadeguati per MTB.
    Ciao
Storia precedente

[Video] Danny MacAskill: W l’impennata!

Storia successiva

Tributo di Devinci a Stevie Smith a 6 anni dalla sua scomparsa

Gli ultimi articoli in News