Per Yeti solo gare enduro quest’anno. Basta DH.

Per Yeti solo gare enduro quest’anno. Basta DH.

23/01/2014
Whatsapp
23/01/2014

Yeti ha deciso che per questa stagione si concentrà solo sull’enduro per quanto riguarda le gare. Lunedì ha annunciato che supporterà un team di atleti tra cui Jared Graves e Richie Rude. Ci sarà anche la scozzere Hannah Barnes, che si è unita alla squadra Yeti quest’anno. Graves l’anno scorso era il secondo in classifica generale EWS ed è arrivato terzo ai campionati del mondo di DH. Rude invece è il campione del mondo DH Junior 2013. Per via di questo investimento, Yeti non correrà più in coppa del mondo DH.

GravesRacing

Bikemag ci fa notare che la mossa ha senso: da un punto di vista economico l’enduro garantisce un ritorno migliore, è infatti più facile contagiare il pubblico invogliandolo a comprare una bici da enduro una da DH.

Lo dice chiaramente anche il presidente e coproprietario di Yeti Chris Conroy: “Focalizzarci sulle competizioni enduro ci permetterà di concentrare le nostre risorse di marketing e prodotti esattamente dove c’è maggior entusiasmo da parte dei nostri sponsor, tifosi e clienti”.

La 303 World Cup continuerà ad essere prodotta, anche se Cam Cole non sarà più atleta sponsorizzato Yeti. Ai discesisti è stato chiesto di scegliere se spostarsi all enduro o di continuare la propria carriera di coppa del mondo downhill con altri sponsor.

 MG_7097-640x426

Conroy assicura che non è stata una scelta presa a cuor leggero, parla infatti di difficoltà: “Le difficoltà sono emerse quando l’EWS è diventato un evento internazionale spazzando il mondo intero come la DH. Questo avrebbe significato per Yeti mantenere due programmi del livello della coppa del mondo. Malgrado l’idea ci intrigasse, siamo semplicemente troppo piccoli e non disponiamo delle risorse necessarie a realizzare un progetto del genere.”

Fonte: bikemag.com

Dopo un solo anno di EWS insomma già qualcuno abbandona la coppa del mondo UCI.

Voi che ne dite? Sicuramente nel suo primo anno l’EWS ha fatto faville, com’era da aspettarsi visto che è nata sulle fondamenta della popolarità che già avevano le serie nazionali.

D’altro canto, la DH resta uno sport spettacolare e coinvolgente, che negli ultimi anni ha avuto una buona copertura televisiva con Red Bull. Non dev’essere stata una scelta facile per Yeti.