Protezione telaio Foxfolk Dirtskirt per Stumpjumper

44

Ci sono voluti 2 anni di ricerca e sviluppo e ben 186 prototipi per arrivare al prodotto definitivo: la protezione Dirtskirt di Foxfolk. Si tratta di un pannello da posizionare in corrispondenza dello snodo principale tra telaio e carro, proteggendolo da sporcizia e fango nonché da sassi che potrebbero incastrarsi danneggiando seriamente il telaio.

Il Dirtskirt è realizzato in schiuma EVA laminata esternamente per garantire robustezza e resistenza agli agenti atmosferici, mantenendo al contempo adeguata elasticità per seguire i movimenti del sistema di sospensione. Non occorrono fascette o strap con velcro, il Dirtskirt fa affidamento su un adesivo 3M, frutto di 57 versioni di adesivi testati durante lo sviluppo.

Il kit Dirtskirt SKU è realizzato appositamente per il telaio della Specialized Stumpjmper carbon ed EVO carbon dal 2019 al 2022. È realizzato con un taglio adatto alla specifica forma asimmetrica di quel modello di Specialized e non è compatibile con altri telai, ma Foxfolk ha già in lavorazione il Dirtskirt 2.0 che uscirà a fine anno e sarà compatibile con un’ampia gamma di telai di diversi marchi.

Il prezzo al pubblico del Dirtskirt è di 29.99 dollari ed è disponibile da ora sul sito ufficiale con spedizione in tutto il mondo: www.foxfolk.co

 

Commenti

  1. E' un ottima idea e pare ben fatto, non capisco perchè cadere nel ridicolo con i due anni di ricerca e sviluppo, i millemila prototipi, eccetera.
  2. robom:

    30 $/€ non sono pochi
    Fatto in casa con una vecchia camera d'aria e nastro adesivo a costo zero e stesso risultato.
    dubito fortemente. Ne parlavo anni fa con qualcuno di Ibis o Yeti, non ricordo, e mi spiegavano che il problema maggiore stava nel trovare un materiale flessibile che non si seccasse nel tempo - come fanno le camere d'aria esposte alla luce, agli elementi e a continui spiegazzamenti.
  3. robom:

    30 $/€ non sono pochi
    Fatto in casa con una vecchia camera d'aria e nastro adesivo a costo zero e stesso risultato.
    ciao robom credo che ti copierò, riusciresti a spiegare o ancora meglio mettere due foto?
Storia precedente

Canyon presenta K.I.S.: lo stabilizzatore dello sterzo. La nostra prova

Storia successiva

Perché il mondo del ciclismo è così conservativo?

Gli ultimi articoli in News