Protezione telaio Foxfolk Dirtskirt per Stumpjumper

45

Ci sono voluti 2 anni di ricerca e sviluppo e ben 186 prototipi per arrivare al prodotto definitivo: la protezione Dirtskirt di Foxfolk. Si tratta di un pannello da posizionare in corrispondenza dello snodo principale tra telaio e carro, proteggendolo da sporcizia e fango nonché da sassi che potrebbero incastrarsi danneggiando seriamente il telaio.



.

Il Dirtskirt è realizzato in schiuma EVA laminata esternamente per garantire robustezza e resistenza agli agenti atmosferici, mantenendo al contempo adeguata elasticità per seguire i movimenti del sistema di sospensione. Non occorrono fascette o strap con velcro, il Dirtskirt fa affidamento su un adesivo 3M, frutto di 57 versioni di adesivi testati durante lo sviluppo.

Il kit Dirtskirt SKU è realizzato appositamente per il telaio della Specialized Stumpjmper carbon ed EVO carbon dal 2019 al 2022. È realizzato con un taglio adatto alla specifica forma asimmetrica di quel modello di Specialized e non è compatibile con altri telai, ma Foxfolk ha già in lavorazione il Dirtskirt 2.0 che uscirà a fine anno e sarà compatibile con un’ampia gamma di telai di diversi marchi.

Il prezzo al pubblico del Dirtskirt è di 29.99 dollari ed è disponibile da ora sul sito ufficiale con spedizione in tutto il mondo: www.foxfolk.co

 

Commenti

  1. LoreDalla:

    Quindi vuoi dirmi che in entrambi i casi è una cosa inutile?
    non è inutile se non c'è, non per niente viene offerto per la SJ che non ce l'ha.
  2. FrankMTB87:

    Spendiamo più di 3000€ per una bici, e poi ci lamentiamo per una protezione fatta bene e bella da vedere che ne costa 30€… siamo seri?!? Camera d’aria ritagliata per risparmiare quei soldi, è una cosa oscena! OMG
    Anche questo è vero!
  3. FrankMTB87:

    Spendiamo più di 3000€ per una bici, e poi ci lamentiamo per una protezione fatta bene e bella da vedere che ne costa 30€… siamo seri?!? Camera d’aria ritagliata per risparmiare quei soldi, è una cosa oscena! OMG
    lo stesso telaio è usato per bici complete che costano 10.000€ e che dovrebbero essere perfette non che se si incastra un sasso si può rompere il telaio, magari invalidando la garanzia. Se è così necessario ci deve pensare il produttore stesso a mettere quella protezione così come mette il batticatena, è una questione di logica e di principio.
    Bella pubblicità per loro ma pessima pubblicità per chi fa telai e biciclette.
Storia precedente

Canyon presenta K.I.S.: lo stabilizzatore dello sterzo. La nostra prova

Storia successiva

Perché il mondo del ciclismo è così conservativo?

Gli ultimi articoli in News

Nuova DVO Diamond 36

DVO presenta la nuova Diamond 36, una forcella per ruote da 29 pollici con escursione 140-150…