Prototipo: nuova allmountain di B’Twin

Prototipo: nuova allmountain di B’Twin

David Roilo, 17/12/2013
Whatsapp
David Roilo, 17/12/2013

BTwin-Peak-Prototype-640x480

 

I ragazzi di singletrackworld.com hanno fotografato a Roc d’Azur il prototipo della nuova allmountain di B’Twin (o Decathlon che dir si voglia).

La nascitura del marchio più consigliato ai novizi si chiama Peak ed è una bici al passo coi tempi, con 140mm di escursione e ruote da 27.5″.

Lo schema di sospensione, dicono su singletrackworld, si chiama Best suspension system, ma non sembra diverso dal NEUF a cui siamo abituati, con un fulcro principale posizionato in un eccentrico che gira su cuscinetti.

Le sospensioni (almeno quelle montate sul prototipo) sono Manitou e controllate dal manubrio.

BTwin-Peak-rear-shock-640x360

Altre caratteristiche sono il passaggio cavi interno e quello che sembra un fermo per evitare che il manubrio giri troppo in caso di caduta, facendo sbattere freni o comandi cambio contro il tubo orizzontale.

BTwin-peak-stem-stop

I modelli disponibili dovrebbero essere tre, tutti con trasmissione SRAM.
La Peak 700 avrà trasmissione SRAM X5 e reggi telescopico “della casa” per un costo di 1500€, la Peak 740 avrà X7 e reggi telescopico KS a 2000€ mentre il top di gamma Peak 900 sarà montata X9, ruote tubeless Sun Ringle ed un non meglio precisato “nicer dropper”, ad un prezzo di 3000€.

BTwin-Peak-rear-suspension-640x480

La bici in foto è montata con corona singola, ma è evidente l’attacco per il deragliatore direct mount, quindi sarà possibile usare altri tipi di trasmissione.

 Che ne pensate? In particolare col modello Peak 900 Decathlon sembra voler entrare in diretta concorrenza con altri grandi del settore. Alla stessa cifra si trovano bici di marche ben più note e sullo stesso livello di montaggio (forse anche meglio, in alcuni casi). Siete tra quelli che danno importanza al prestigio del nome o basta che la bici vi piaccia e vada bene?

Fonte: singletrackworld.com