MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Riapre il bikepark Paganella

Riapre il bikepark Paganella

Riapre il bikepark Paganella

19/04/2014
Whatsapp
19/04/2014

[Comunicato Stampa]

Il 1° Maggio 2014 riapre per la sua 4^ stagione il Paganella Bike Park con un lungo ponte di 4 giorni , in concomitanza con il Bike Festival di Riva del Garda (a meno di 50 minuti).

Le aperture proseguiranno tutti i week end fino a metà luglio, successivamente tutti i giorni fino a fine agosto.

DSC_3001

Da fine marzo lo staff è attivo per ripristinare i percorsi ed allestire alcune nuove strutture, inoltre nei mesi di maggio e giugno saranno completati i lavori di realizzazione del trail più semplice (rimasto bloccato per iter normativo)

Tutta la stagione , sarà caratterizzata da innumerevoli iniziative, dai Test Bike e Test Materiali, ai Corsi e Camp, per ritornare a respirare aria di gare Downhill il 26-27 luglio, con la #4 tappa facente parte del  Circuito Gravitalia.

Come tutti gli anni,  oltre percorsi di vario livello, saranno presenti il Pump Track, il BIGAIRBAG, il noleggio MTB e relative protezioni, lavaggio, piccola officina.

DSC_3000

Da giugno si vedrà poi il completamento di un progetto parallelo, il Dolomiti Paganella Bike, dal  1° maggio sarà possibile provare in anteprima alcuni dei percorsi del DPB, ovvero 400 km di trail  (da percorsi family a percorsi racers ), principalmente focalizzato su  All-Mountain Enduro, in gran parte serviti anche da Cabinovie – Seggiovie, e da servizi Shuttle (Bici Bus) permanentemente attivi dal 21 giugno 2014 a metà settembre, a cui seguirà a breve comunicato con maggiori dettagli ed informazioni.

DSC_2980b

Il Paganella Bike Park è situato a Fai della Paganella (TN) a soli 25 minuti dall’uscita autostradale di Trento Nord.

Per maggiori informazioni

www.PaganellaBikePark.com

Pagina Facebook Paganella bikepark

DSC_3076

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Luca Kukit
Luca Kukit

Ma che bel bike park! Direi tra i più completi mai visti… Peccato che da torino sia decisamente lontano. Devo studiare un uscita di più giorni per colmare il gap della distanza. Comunque merita tanto!

caster79
caster79

allora ti conviene aprofittare dell’apertura, ti fai il ponte del 1°maggio e ti fai 4 giorni filati!fai un plurigiornaliero che secondo me è anche conveniente!
riguardo al dolomiti paganella bike non è che sia scappato uno zero di troppo?400km di trail mi sembrano tanti, fosse vero spettacolo!

Danger Zone Store
Danger Zone Store

Attenzione: come indicato, il Dolomiti Paganella Bike ( non è il bike park, ma un progetto parallelo, diciamo uno spin off) ed è attualmente a 378 km , ma ci sono alcuni itinerari in approvazione, pertanto dovrebbe diventare poco oltre i 400km totali. Lo abbiamo voluto citare nel comunicato del bike park, in quanto è un progetto molto importante , che si integra con il bike park, per una clientela sopratutto all-mountain / enduro , dato che oltre la metà di questi itinerari sono dedicati “all’enduro”, ma sono inseriti anche percorsi semplici da target family.( classico giretto del lago etc). Non sono percorsi DH-FR e peraltro sono fatti in modo da non essere accessibili da DH e FR , ma sono EN / AM / TR. Come detto, a breve verrà fatta ufficiale presentazione del DPB, che sarà completamente operativo da metà giugno.

Nailos64
Nailos64

Io sono pedante, lo so, e lo domando sempre: sono percorsi fattibili anche con una bici da xc?

Danger Zone Store
Danger Zone Store

Il percorsi del PBP sono fattibili con bici da XC se uno ha quantomeno una buona tecnica di conduzione in discesa. (in ogni caso non credo sia molto divertente farli con una bici da XC, oltre che poco salutare per la bici stessa). Per i percorsi del DPB (Dolomiti Paganella Bike) , sono quasi tutti percorribili con bici da XC (per alcuni basta un livello base, per altri serve un livello più avanzato; inoltre alcuni hanno la doppia percorrenza , single trail per “All-Mountain / Enduro” e strada forestale per bici XC.

Taso
Taso

L’anno scorso ci sono stato e ho girato con un DH a noleggio.
Quest’anno penso che diventerà una mia tappa fissa (sempre se Rose si deciderà a consegnarmi l’unchained…)

Mtbforlife!1!
Mtbforlife!1!

Bellissimo non vedo l’ora di conoscere nel dettaglio il progetto dbp. Stavo giusto valutando un po’ di Bike park x le ferie di quest’anno

solid gas
solid gas

Uno dei pochi BP con una linea DH degna del nome dove scatenare le belve , mica fru-fru. Poi che io ricordi, ci sono linee adattissime anche per enduro e front

Egrom1985
Egrom1985

Lasciatemi dire, al minuto 3:10 uno dei motivi per cui in Trentino ci hanno vietato i sentieri

alessandro civera
alessandro civera

Ciò che compare al minuto 3:10 è un tratto di strada forestale, non un sentiero, la ripresa è stata effettuata da una jeep che occupava tutta la carreggiata, ecco perchè i turisti erano così scostati dal sentiero, DI CERTO NON PER MANCANZA DI RISPETTO nei loro confronti, eravamo fermi da parecchio e loro erano ben consci del nostro imminente passaggio.
Ci terrei a sottolineare quanto crediamo nel rispetto reciproco di chi percorre le nostre montagne, abbiamo installato cartelli che invitano a rispettare chiunque si incroci nei sentieri o sulle strade di montagna.
Credo che siano altri, i tipi di atteggiamento ad aver fomentato questa aura negativa che c’è in Trentino nei confronti della mountain bike.
Come puoi BEN notare al minuto 3:06, il rispetto nei confronti dei pedoni è molto esplicito, nessun passaggio a “pelo”, nessuno sgradevole sgommata e nessun tipo di atteggiamento fastidioso.
Vorrei farti notare un’ultima cosa, al minuto 3:10 i pedoni non sembrano affatto infastiditi dal passaggio dei ciclisti, altrimenti avresti visto qualche dito medio o qualche braccio che si spostava da altezza “mezzo busto” ad altezza “sopra alla testa” a velocità rilevante con tipica forma del palmo a 5 dita estese.
:prost:

Egrom1985
Egrom1985

Ok ho capito, spero comunque tu abbia colto il significato del mio messaggio… Non ero a conoscenza che le riprese erano fatte da una jeep.
Tutto qui

Danger Zone Store
Danger Zone Store

Da un mezzo molto + largo di una jeep, ed è per questo che i pedoni sono così a lato della strada. Peraltro il “ragazzo” al minuto 3.06 era visibilmente divertito dal “nostri passaggi”. Per quanto riguarda poi il rispetto dei pedoni, sfondi una porta aperta, in quanto è argomento che personalmente trattiamo ad ogni accompagnamento , oppure ogni volta che “consigliamo” un itinerario per dei bikers, ci soffermiamo sempre su questo punto (con una certa ridondanza), perchè molti “confondono” i bike park con i percorsi escursionistici. Nelle mappe 2014 ci saranno in evidenza le regole Norba/Imba , e su alcuni trail verranno posizionati dei cartelli “share the trail”. (Anche per incentivare un certo rispetto non solo dei bikers verso i pedoni, ma anche il contrario). Per finire, il divieto in Trentino ha motivazioni che sono esterne alle problematiche di condivisione, ma si basa su ben più “tristi” questioni economiche della gestione dei sentieri.

montip
montip

L’anno scorso ho prenotato 4 giorni l’ultima settimana di agosto e con disappunto ho trovato il bike park chiuso per tutti i giorni del mio soggiorno che andava da lunedì a venerdì quindi non dite agosto sempre aperto
comunque quest’anno l’ultima settimana andro a Livigno

Danger Zone Store
Danger Zone Store

lo scorso anno l’apertura tutti i giorni era fino al 26 agosto , e da giugno era regolarmente pubblicata sul sito pbp ed impianti, poi ogni anno fa storia a se, dato che l’anno prima eravamo aperti fino al 9 settembre anche se non era previsto. Come sempre è più probabile che le aperture vengano prolungate (Se meteo ed altre condizioni lo permettono), e non il contrario.

anthony
anthony

Bike park molto bello, piuttosto completo,servito da una seggiovia molto veloce, le linee sono molto adrenaliniche ed entusiasmanti.

sambofoto
sambofoto

Ci son stato 2 anni fa: bel bike park, tecnico. Sfrutta tanti elementi naturali e ogni discesa Ti impegna e ti diverte…molto belli anche i sentieri che si snodano sull’altopiano, che ti puoi godere in ambito freeride: belle pedalate per conquistarti la vetta e poi giù !!!
Peccato quest’anno non poter ritornare…

mikku
mikku

Meglio dei percorsi delimitati, messi in sicurezza e fettucciati come questi, dove poter dar sfogo ai propri istinti in piena sicurezza, che sentieri no regolamentati (e vietati) dove passano pedoni e gente comune. Più park, meno anarchia sui sentieri tradizionali. IMHO.

mikku
mikku

Ps: oltre alla difficoltà per il sottoscritto del B. Park della Paganella, ricordo l’estrema cortesia del personale agli impianti, rimasto ogni stagione impeccabile (carico e scarico delle bici compreso).