Rude e Graves positivi durante l’EWS francese

Rude e Graves positivi durante l’EWS francese

26/11/2018
Whatsapp
26/11/2018

Come riportato da Pinkbike, il 13 maggio 2018, durante la seconda giornata di gara ad Olargues, Francia, è stato fatto un controllo a sorpresa dall’agenzia antidoping francese (AFLD) su nove riders e almeno due sono risultati positivi: Richie Rude e Jared Graves.

I due hanno confermato di essere risultati positivi al Higenamine e Oxilofrine. Dicono che sia stata un’assunzione accidentale (“accidental ingestion”).

L’AFLD non ha ancora confermato il tutto, quindi questa notizia è per ora il risultato di una ricerca di Pinkbike.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
p84
p84

“Assunzione accidentale”..
cit. dal libro degli aforismi di Armstrong ..

Leopoldo92
Leopoldo92

Spiace e mi auguro sia davvero così, ma ogni volta sostenere si tratti di “assunzione accidentale” sa tanto di scusa..

Marco Toniolo
p84

"Assunzione accidentale"..
cit. dal libro degli aforismi di Armstrong ..

ma anche loro non avranno visto l'etichetta "doping" sulla scatola. Son tutti molto miopi gli atleti positivi

Koroviev

Tra un po' vieteranno anche le caramelle alla liquirizia :8-):

Y
ymarti

Peccato se si confermasse la positività.

da Wikipedia

Higenamine, also known as norcoclaurine HCl, is legal to use within food supplements in the UK, EU, the USA and Canada. Its main use is within food supplements developed for weight management, also known as ‘fat burners’. Traditional formulations with higenamine have been used for thousands of years within Chinese medicine and come from a variety of sources including fruit and orchids. There are no studies comparing the safety of modern formulations (based on synthetic higenamine) with traditional formulations. Nevertheless, it will not be added to the EU ‘novel foods’ catalogue, which details all food supplements that require a safety assessment certificate before use.
Along with many other β2 agonists, higenamine is prohibited by World Anti-Doping Agency for use in sports.

Oxilofrine (also known as methylsynephrine, hydroxyephrine, oxyephrine, and 4-HMP) is a stimulant drug and is an amphetamine chemically related to ephedrine and to synephrine.

Oxilofrine is currently a World Anti-Doping Agency (WADA) prohibited substance when used in competition. It is has been found as an adulterant in some dietary supplements.

Y
ymarti

scusate tutti. Ho letto ora l’articolo di PB e quanto sopra è già stato esplicitato

Koroviev

Ma se già gli amatori prendono "caramelle e vitamine" di tutti i generi, immaginate i pro :il-saggi: Solo che non vengono beccati.
Ma legalizzate e basta.

F
fabio1991

anche le armi l’alcool alla guida e le droghe…come risolvere i problemi all’italiana

teoDH

La cosa strana è che non abbiano trovato positivi anche gli altri 7…
Gracia non fece quel video per caso, o per autoreferenzialità, lo fece perchè ben sapeva che la situazione era più marcia di come lui stesso la descrisse…
Io non stento a credere che in alta classifica dell’enduro tutti prendano qualcosa, così come nella BDC, anche perchè a livello fisico è più impegnativa un’EWS di una tappa di una corsa su strada o una granfondo, e sopratutto serve lucidità in discesa, cosa marginale su strada…
Mi fa sempre ridere che così come per anni si sia cercato di insabbiare il doping in BDC si stia facendo la stessa cosa con l’enduro…

F
fabio1991

dallo sminuire quelli dell’EWS a demolire quelli su strada…si perchè spararsi il colle delle finestre in salita e scendere la successiva discesa è davvero facile…non serve alcuna lucidità, non cade mai nessuno, nessuno sbaglia, facilissimo…sono certo che tu come al solito saresti migliore di Nibali ed altri anche in questo…

alcos
alcos

sono in totale disaccordo con quanto scritto e mi tocca essere al fianco di teoDH.
Ammesso che i BDCer siano fuori soglia in salita, non credo proprio lo siano in discesa. Tutt’altra cosa è fare una speciale EWS di 8-10′ a tutta … molto più dispendioso e rischioso.

L
lkey

Anche io mi accodo..pare ci sia ormai il trend di dargli contro sempre e comunque, per quanto i suoi commenti siano a volte poco condivisibili. Vorrei vedere se a pistola puntata alla tempia preferireste buttarvi giu a tutta per una asfaltata in cui badare solo a tempi di frenata e distanza da avversari e guard rail, o per un percorso naturale cosparso di rocce, drop con atterraggio cieco e radici pronte ad aprirvi faccia e schiena alla prima distrazione o calo di forza, ad ogni metro. Contando poi che in certe occasioni calare il ritmo per cercare di riacquistare fiato e lucidità è a volte anche peggio e l’impuntamento è dietro l’angolo …Sulla salita non questiono ma sulla discesa suvvia.. non siate scontatamente ipocriti

P
poppo

…ed uno si chiede: ma perchè per sostenere una propria tesi, si deve scrivere un tale quantitativo di castronerie relativamente ad impegni “a livello fisico” tra Enduro e BDC? Perchè uno deve scrivere che scendere ad oltre 90 km/h serve una “lucidità marginale”, perchè?

P
_PM_

Enduro più impegnativo di corsa su strada? Ma stiamo scherzando? Magari se smetessi di usare la BDC per andare a prendere il pane ti rendi conto che non è proprio così.
Gli stradisti hanno un FTP di 6W/Kg, questa è la base per diventare pro. In EWS magari in 10 riescono ad avere questo rapporto.
E no comment riguardo l’impegno in discesa con una bdc…l’hai fatta proprio fuori.
Magari un po’ meno E-MTB e più BDC ti farebbe schiarire le idee.

teoDH

Fai fare a Nibali una PS di enduro, poi fai fare a Rude una discesa “impegnativa” in BDC, e poi vediamo chi dei due arriva in fondo ancora intero… in BDC quando scendi devi fare una sola cosa… premere la leva dei freni… in una tappa di BDC hai un team che lavora per te, che ti tira, che ti da il ritmo, a parte qualche situazione di fuga, lavori in squadra… in enduro sei tu, da solo, con tutte le tue crisi… Quindi smettetela di pensare che far frullare le gambe sia l’unico metro di giudizio dell’ “IMPEGNO”

T
thiphino

“in BDC quando scendi devi fare una sola cosa… premere la leva dei freni…”
Seeeee… ciao core!

J
jajamtb

E certo, chi non ha visto il Nibali accompagnato da tutta la sua squadra fino in cima al Poggio di Sanremo, tutti mano nella mano, tra baci, coccole e abbracci, per poi abbandonarlo e lasciarlo librare in discesa mentre tutti gli altri avversari non facevano altro che pigiare un po’ qui e un po’ li’ sulle leve dei freni… e invece il povero “Rude” si fermava a metà “run” in preda ad un pianto isterico perché poverino tutto solo e abbandonato… chissà se nel bosco ha anche incontrato il lupo nero famelico di cappuccetto rosso… Com’è rude questo enduro… Ahahahahaha!

izanola76
izanola76

Prova a scendere dallo Stelvio con 5 gradi, se va bene, magari la pioggia e dopo avere fatto quattro ore di tappa…. prova, poi mi saprai dire se serve lucidità o meno

izanola76
izanola76

Prova a scendere dallo Stelvio con 5 gradi, se va bene, magari con L a pioggia e dopo avere fatto quattro ore di tappa…. prova, poi mi saprai dire se serve lucidità o meno

teoDH

wow… mi tremano le gambe… prova a scendere dallo stelvio in macchina, con la neve e le gomme lisce… magari facendo lo slalom tra gli schivatombini…

izanola76
izanola76

Suvvia, puoi fare di meglio!

C
carter851

ma veramente… , pensi prima di scrivere o cosa ? più impegnativa un’EWS che una tappa ? magari alpina a tutta dopo 2/3 settimane di gare ? come dire che i 100 metri son più impegnativi di una maratona o gare simili …. ma tu vedi come arrivano gli atleti dopo queste tappe ? …al posto di far solo discese , comincia ad andar su in sella e poi ne riparliamo !!!

teoDH

al limite potrei cominciare a farmi di epo come i vostri eroi!

Riki174
Riki174

Da “gare da pensionati spompati della DH” ad “atleticamente più impegnative delle tappe BDC dei grandi Tour”.
Con spettacolare inciso “Nibali non fa altro che tirare le leve”.
Eh beh, chi cazzo era Adriano DeZan?

Fatmaniac76
Fatmaniac76

Io che riusciate a questionare su quale disciplina sia più faticosa rispetto ad un’altra e che, addirittura, la indirizziate a battute pungenti da bar di periferia lo trovo piuttosto ridicolo… Io non sono nessuno (come, scusate se mi permetto di dirlo, la maggior parte di voi…)… Resto un pirla qualunque che si diverte a fare enduro, bike park e pure bdc… Però la fatica c’è e ti spacca le gambe sia a saltare…che a scendere sulle rocce che a farti un colle od uno dei 210943265348 passi che ci sono in giro… Poi se vogliamo aprire una discussione sull’incredulità nel pensare che al livello di agonismo sportivo di oggi siano tutti sani…. ah beh……
Senza voler offendere nessuno eh? Sia chiaro…non travisate perchè non sto puntando nessuno…ci manca ancora!

Koroviev
fabio1991

anche le armi l'alcool alla guida e le droghe…come risolvere i problemi all'italiana

Armi, droga e alcool interesserebbero una parte molto alta della popolazione mentre le sostanze "dopanti" un numero relativamente alto degli sportivi che sono una piccolissima parte della popolazione.

M
ma34

Non voglio immaginare un controllo a sorpresa fra gli amatori o weekend warriors. Li legano tutti

P
pistola74

Hai ragione… ma questi (gli amatori), senza giustificarli, lo fanno per i cazzi loro, non rappresentano degli sponsor visibili magari in tutto il mondo, non sono “d’esempio” a giovani di tutto il mondo che li vedono come “eroi”… questi (sempre gli amatori) fanno del male soprattutto a loro stessi, i professionisti invece son un esempio per molti, e se l’esempio è negativo non credo sia giusto lasciar correre!

M
ma34

Concordo in tutto e per tutto.

p84
p84

@pistola74:
Ti sbagli, chi si dopa, anche se fosse l’ultimo degli amatori, vive nell’illegalità perchè con i suoi “acquisti farmacologici” alimenta il mercato nero degli spacciatori di queste sostanze che incassano soldi grazie alla domanda. Se non ci fosse la domanda non ci sarebbe nemmeno l’offerta e tutto quello che ne consegue, esattamente come per la droga. Quindi smettiamola di dire che chi si bomba o chi si droga fa male solo a sè stesso, perchè non è così, in realtà fa male all’intera collettività !

M
ma34

Per me il doping è sbagliato a qualsiasi livello, negli amatori lo trovo sbagliato perché in bicicletta ci si deve divertire. Sinceramente del mercato nero non mi interessa.

p84
p84

Certo, che t’importa del trafugamento di farmaci dagli ospedali (tanto per citare una delle fonti di approvvigionamento degli spacciatori) ?

M
ma34

Scusa lavoro in Ospedale. Mi spieghi come si può trafugare farmaci da un Azienda Ospedaliera? Ne sarei incuriosito.

S
SEBULBA

Bel post. Anch’io concordo in pieno

Y
ymarti

fanno male -indirettamente- a tutti

C
cheyax

Ok ma se io dovessi gareggiare da amatore e farmi battere da altri amatori dopati non ne sarei contento

teoDH

Noi weekend warriors siam facili da beccare, alcool test e tampone faringeo per THC… altro che esami del sangue…

izanola76
izanola76

un’altra frase fatta inutile ed ignorante: “gli amatori si dopano tutti”

M
ma34

E’ un modo di dire. Non si dopano tutti questo è ovvio. Ma posso assicurarti che in troppi lo fanno.

akko69
akko69

ricordate il sorpasso di Rude ad Oton in salita a velocità stellare??? beh, la gara è quella!

W
Willylorbo

Ma che minchia dici? La gara del sorpasso è l’EWS a La Thuile del 2016, la gara in oggetto è l’EWS Francese a Olargues del 2018.

akko69
akko69

mi scusi Lord! chiedo umilmente venia…

C
cheyax

Comunque giusto per dovere di cronaca nella ews di la thuile 2016 non c’erano i controlli dell’antidoping

K
Kayma

Dove c’è gara c’è doping … Sempre.

Marco Toniolo
_PM_

Enduro più impegnativo di corsa su strada? Ma stiamo scherzando? Magari se smetessi di usare la BDC per andare a prendere il pane ti rendi conto che non è proprio così.
Gli stradisti hanno un FTP di 6W/Kg, questa è la base per diventare pro. In EWS magari in 10 riescono ad avere questo rapporto.

haha, ma su dai, dei vitelli gonfiati come Rude quanto vuoi che tengano 6W/kg? Negli sprint, e in qualche rilancio. Per il resto devono perdere 20 kg minimo per poterlo fare seriamente in salita, dove però non serve. Malgrado il nome richiami la parola "endurance" infatti c'è poco o niente del genere nell'enduro, si tratta più di esplosività e manico in discesa.

Poi vedi questo video e ti fai delle domande a cui oggi forse abbiamo avuto risposta:

T
thiphino

Manca il link

M
marbr

@marco toniolo
quale video?

mde4trail
mde4trail

Link please, sono curioso

P
marco

haha, ma su dai, dei vitelli gonfiati come Rude quanto vuoi che tengano 6W/kg? Negli sprint, e in qualche rilancio. Per il resto devono perdere 20 kg minimo per poterlo fare seriamente in salita, dove però non serve. Malgrado il nome richiami la parola "endurance" infatti c'è poco o niente del genere nell'enduro, si tratta più di esplosività e manico in discesa.

Poi vedi questo video e ti fai delle domande a cui oggi forse abbiamo avuto risposta:

questo era palese…tra professionisti di pari livello non può esistere una cosa del genere, uno può prevalere ma non umiliare…

Stranamente la stagione dopo Rude è sparito dai top 5, magari per "purificarsi"

V

Secondo me, con il fatto che EWS ed UCI hanno siglato un accordo proprio poco tempo fa, ora l'EWS dovrà far vedere che si impegna di più nella lotta al doping

sembola
poppo

…ed uno si chiede: ma perchè per sostenere una propria tesi, si deve scrivere un tale quantitativo di castronerie relativamente ad impegni "a livello fisico" tra Enduro e BDC? Perchè uno deve scrivere che scendere ad oltre 90 km/h serve una "lucidità marginale", perchè?

Perchè trattasi di ultrà proDH e antiEnduro. Una roba molto all'italiana.

sembola
p84

Certo, che t'importa del trafugamento di farmaci dagli ospedali (tanto per citare una delle fonti di approvvigionamento degli spacciatori) !

Se pensi poi per chi il SSN compera quei farmaci ti incazzi ancora di più. Per non dire se li hai visti usare su un tuo familiare.

P
_PM_
teoDH

Fai fare a Nibali una PS di enduro, poi fai fare a Rude una discesa "impegnativa" in BDC, e poi vediamo chi dei due arriva in fondo ancora intero… in BDC quando scendi devi fare una sola cosa… premere la leva dei freni… in una tappa di BDC hai un team che lavora per te, che ti tira, che ti da il ritmo, a parte qualche situazione di fuga, lavori in squadra… in enduro sei tu, da solo, con tutte le tue crisi… Quindi smettetela di pensare che far frullare le gambe sia l'unico metro di giudizio dell' "IMPEGNO"

Ehhh già…magari un po' meno E-bike e più BDC ti rimette le idee in prospettiva.
Guarda che i vari Nibali, Sagan, etc non sono mica fermi con la MTB. E i numeri che fanno con la BDC in discesa in TV non rendono.

teoDH

hai ragione, l’anno prossimo vincenzo non fa il tour e va al posto di gwin in YT…

P
_PM_

Non mi aspettavo un’altra risposta da uno che l’unica pedalata che fa è assistita da un motore elettrico.

J
jajamtb

Ma Gwin non l’aveva preso la Sky per la Roubaix? Se ricordo bene all’ultimo minuto si tirò indietro.. Quando gli spiegarono che il suo compito era quello di entrare nella foresta di Arenberg a 55all’ora, lui replicò che non avrebbe potuto perché gli avevano da poco ritirato la patente della moto muhahaha!

pk71
pk71

Articoli, commenti, indignazione, ecc. ecc. Tutta fuffa tra 10 giorni (dopo il prossimo video promozionale super sponsorizzato) leggeremo commenti come quelli di 10 giorni fa per “Rude demolisce Squamish”.
Vogliamo che “demolisca” e lui per demolire deve mettere carbone nella caldaia.

sembola
_PM_

Ehhh già…magari un po' meno E-bike e più BDC ti rimette le idee in prospettiva.
Guarda che i vari Nibali, Sagan, etc non sono mica fermi con la MTB. E i numeri che fanno con la BDC in discesa in TV non rendono.

Qua a Massa Marittima qualche anno fa Sagan sembrava avercene più di Fontana 😉

pcortesi
pcortesi

Beh, nel 2008 da Juniores ha vitto tutto nella mtb prima di passare alle BDC, quindi proprio fermo non è in mtb

teoDH

@sembola… non ci vuole molto…

K
klasse

A me non me ne frega più nulla per non dire di peggio.
Sinceramente che tra i primi ci sia il doping non mi interessa affatto, anzi io lo legalizzerei fino a quando non muori.
Dal momento che i profitti sono più alti che la salute degli atleti, e loro stesso accettano di vendersi ai profitti, non me ne frega nulla.
Quello che mi importa è che sta passando. Negli anni il segnale che se non ti dopi non sei all’altezza, un po’ come i tatuaggi dei calciatori, fanno venire il vomito da quanto sono imbrattati di robe assurde, e il ragazzino che li emula li vuole anche lui.
Questo mi preoccupa. Poi se vuoi doparti e vincere fraudolentemente, a me non me ne frega una beata fava. A me se Rude viene le gare non mi interessa, tanto là Yeti non la compro a prescindere.
Non ho bisogno di stereotipi vincenti con cui emularmi per poi rivedermi vestito tutto a puntino come loro, alla fine una sia in bici sono e ci rimango.

Marco Toniolo
marbr

@marco toniolo
quale video?

motobimbo
sembola

Perchè trattasi di ultrà proDH e antiEnduro. Una roba molto all'italiana.

secondo me, alla prossima recrudescenza….un buono pizza ed un mandolino in omaggio.

lorenzom89
lorenzom89

radiazione a vita.

fafnir

Che porcherie di sportivi, io radierei per sempre i dopati al primo sgarro, tolleranza zero.

Andrea#11

Quindi il boost non è solo il nuovo standard del telaio!
In questo caso il boost è qualcos’altro…

Sent from my iPhone using MTB-MAG.com

Andrea#11

Quindi il boost non è solo il nuovo standard del telaio!
In questo caso il boost è qualcos’altro…

Sent from my iPhone using MTB-MAG.com

Andrea#11

Quindi il boost non è solo il nuovo standard del telaio!
In questo caso il boost è qualcos’altro…

Sent from my iPhone using MTB-MAG.com

sembola
teoDH

@sembola... non ci vuole molto…

No, certo, non ci vuole molto per andare più Fontana o di Schurter. In Italia è pieno di corridori da tastiera.

Marco Toniolo
teoDH

wow… mi tremano le gambe… prova a scendere dallo stelvio in macchina, con la neve e le gomme lisce… magari facendo lo slalom tra gli schivatombini…

il punto è che un nibali lo slalom te lo fa a te, anche se sei in macchina.

Marco Toniolo
teoDH

wow… mi tremano le gambe… prova a scendere dallo stelvio in macchina, con la neve e le gomme lisce… magari facendo lo slalom tra gli schivatombini…

il punto è che un nibali lo slalom te lo fa a te, anche se sei in macchina.

Z
ZAZZI

Bah! Siamo alle solite…ogni volta che viene fuori un problema di doping, si usa l’occasione per “sparare ” scemenze del tipo: ” ah, ma tra Nibali e Rude in discesa…oppure…lasciate libero il doping…!
Io penso semplicemente che buona parte di voi-sotto-sotto approvi il doping. Questa mia convinzione è rafforzata dal fatto che quasi nessuno si indigna per quello che succede. E’ come quando i politici rubano, in un azienda tartassano i dipendenti, in un area agricola sfruttano illegalmente i lavoratori già poveri e diseredati…non si indigna più nessuno perchè in fondo si condivide oppure, più semplicemente non si hanno gli “strumenti” per capire…e chi non capisce…!!

sembola
ZAZZI

Bah! Siamo alle solite…ogni volta che viene fuori un problema di doping, si usa l'occasione per "sparare " scemenze del tipo: " ah, ma tra Nibali e Rude in discesa…oppure…lasciate libero il doping…!
Io penso semplicemente che buona parte di voi-sotto-sotto approvi il doping. Questa mia convinzione è rafforzata dal fatto che quasi nessuno si indigna per quello che succede. E' come quando i politici rubano, in un azienda tartassano i dipendenti, in un area agricola sfruttano illegalmente i lavoratori già poveri e diseredati…non si indigna più nessuno perchè in fondo si condivide oppure, più semplicemente non si hanno gli "strumenti" per capire…e chi non capisce…!!

E' proprio vero, ogni occasione è buona per sparare "scemenze".

Marco Toniolo
ZAZZI

Bah! Siamo alle solite…ogni volta che viene fuori un problema di doping, si usa l'occasione per "sparare " scemenze del tipo: " ah, ma tra Nibali e Rude in discesa…oppure…lasciate libero il doping…!
Io penso semplicemente che buona parte di voi-sotto-sotto approvi il doping. Questa mia convinzione è rafforzata dal fatto che quasi nessuno si indigna per quello che succede. E' come quando i politici rubano, in un azienda tartassano i dipendenti, in un area agricola sfruttano illegalmente i lavoratori già poveri e diseredati…non si indigna più nessuno perchè in fondo si condivide oppure, più semplicemente non si hanno gli "strumenti" per capire…e chi non capisce…!!

non generalizziamo: se uno si dopa nuoce a se stesso, ai suo avversari e forse ai suoi sponso, ma non al pubblico. Mi posso incazzare perché mi sento preso in giro? Si vabeh, ma stiamo parlando di gare che difficilmente mi fanno un baffo. Se vince Graves o Hill, non mi cambia niente.Quindi noi discutiamo, ma alla fine dormiamo senza problemi stanotte.
Diverso è il caso se in azienda mi tartassano o se il politico usa i miei soldi per farsi i fatti suoi.

R
RSGF

Secondo me questo modo di vedere le cose non va troppo bene. Forse bisognerebbe pensare che chiunque commette un “reato” è un cattivo esempio per la società e i danni che uno fa non sempre sono “diretti”. Il concetto che se nuoce solo a se stesso allora non fa nulla secondo me non regge…allora perché mettere dei limiti o dei divieti…se ci sono allora vanno rispettati e non importa che tu sia Ronaldo, Hill, Rude, o il semplice amatore della domenica, li devi rispettare…è una semplice questione di coerenza. Direi di più, tanto più sei in una posizione di rilievo tanto maggiore dovrebbe essere il tuo senso di “responsabilità” verso gli altri, per il semplice fatto che sei un “esempio” per gli altri, e in molti casi proprio per i più giovani. Sotto questa ottica allora ecco che delle “pene” importanti per chi “sgarra” ci potrebbero stare tutte, compresa la radiazione e un risarcimento danni nei confronti della disciplina sportiva di appartenenza. Troppo duro potrebbe dire qualcuno…allora diamo una squalifica per un anno e poi in caso di recidiva squalifica vita. E non mi vengano a dire che uno non sa leggere le informazioni riportate su una confezione di un qualsiasi medicinale…su tutti ci sono le indicazioni se il principio attivo costituisce doping oppure no e fino a prova contraria credo che tutti gli atleti sappiano leggere…

R
RSGF

Provate a cercare il rete gli effetti di questi due molecole…
forse la loro assunzione proprio così casuale non è stata…

R
teoDH

wow… mi tremano le gambe… prova a scendere dallo stelvio in macchina, con la neve e le gomme lisce… magari facendo lo slalom tra gli schivatombini…

Il fondo stradale non è indice di bravura del ciclista o biker che sia… guarda alla motogp.. fondo perfetto ma nel loro sono delle bestie, se metti cairoli di certo non va come marquez… ognuno ha il suo fondo, su strada data la relativa "facilità" fare la differenza è ancora più difficile quindi staccare uno di ruota non è proprio cosa semplice, senza contare che non si tratta solo di scendere e saper guidare su dei tubolari pompati a 10-12 ma anche rilanciare abbestia ogni curva..
quindi sì ci possono essere delle discese dove per motivi di tappa o di non interesse vengono giù rilassati, ma quando tirano ho dubbi che un campione della dh gli potrebbe stare dietro, se non altro anche per i rilanci post curva..

teoDH

la differenza è che i piloti di motogp si allenano in MX, i bitumari invece in DH non si allenano proprio perchè si cagano nel fondello!

M
marBDC95

Evidentemente non hai mai corso una gara su strada…in gruppo si scende a 80-90 all’ora a dieci centimetri da chi ti sta davanti, alle volte non vedi le buche che ti arrivano sotto le ruote come bombe, per non parlare poi delle dinamiche in gruppo in una volata…il tutto con una scodella di plastica in testa e nessuna protezione addosso.
Tutto ciò per dire che ogni disciplina ha la sua bella dose di rischio, e io non mi permetto di denigrare nessuna categoria di atleti solamente per partito preso o per una preferenza personale. Ovviamente quelli che gareggiano onestamente si intende, così rientriamo anche un po’ in topic 😛 quanto agli altri, speriamo inizino a fare una bella pulizia sistematica, e magari passaporto biologico per i PRO…

J
jajamtb

Ma non te lo ha mai detto nessuno che…. in realtà il fondello che mettono i “tradizionalisti” è in realtà un vero e proprio patello… progettato ad hoc per raccogliere espletazioni fisiologiche urgenti… perché devi sapere che in determinati frangenti di corsa, specialmente quando i propri compagni di squadra ti spingono talmente forte che perdi la percezione dello spaziotempo, non è che hai molte possibilità di fermarti a farla… voi Dhillers invece siete più’ fortunati, c’è sempre il bagno per le femminucce nei pressi di ogni seggiovia… ahahahaha!

… e ricordati “Non dico di fare centro ma almeno falla dentro!”

teoDH

io di norma aspetto di essere in seggiovia per pisciare in testa ai cancelli con le bici da enduro che scendono sotto di me…

C
Code98

Grande Teo era da un po’ che non ti scatenavi così nei commenti, sono un tuo grande fan e vado nei commenti di mtb mag solo per cercare qualche tua perla ormai… Ho anche deciso di seguire i tuoi insegnamenti e per la stagione prossima invece della mia enduro mi compro una bella DH con sospensioni rigorosamente A MOLLA! Continua così

J
jajamtb

Beh fai attenzione a non esporlo troppo dal finestrino… dicono che gli uccellini sono le prede preferite da falchetti e poiane 🙂

In gamba e senza rancore.

L
Luca Asti

Gli stradisti Pro non si allenano in DH perché il rischio è troppo grande per loro è un lavoro e guadagnano mediamente molto di più di chi fa Dh Enduro o XC tranne sporadici casi,sicuramente con le doti che hanno avrebbero fatto bene anche in altre specialità sia gli uni che gli altri,ma paragonare sport diversi non mi sembra possibile,che per loro è un lavoro tra l’altro.
Nino Shurter aveva partecipato ad una gara su strada se non sbaglio una classica del nord qualche anno fa,risultato non pervenuto……ma diciamo che era un’esigenza di sponsor non la sua priorità.
Riguardo al doping purtroppo è una piaga di tutti gli sport,solo che alcuni preferiscono glissare vedi il difensore del Real Madrid nell’ultima finale di Champions.
Buone pedalate a tutti

F
fabio1991

Anche a te è capitato di parlare con dei palloni da calcio che ne capissero di bici più di teoDH e fossero comunque meno gonfiati???

Dani1000
Dani1000

Che amarezza!!!!!
Sia per il doping di 2 ragazzi che pagheranno la loro”ignoranza”, ma soprattutto leggere alcuni commenti da gente sempre ben “informata ” e con “competenze specifiche” nel so tutto di tutto

Mauro Franzi
Dani1000

…Sia per il doping di 2 ragazzi che pagheranno la loro"ignoranza"…

I due ragazzi che pagheranno la loro ignoranza sono due adulti capaci di intendere e di volere, non due bambini adescati all'uscita da scuola dallo spacciatore con le caramelline drogate.

Dani1000
Dani1000

Certamente, non volevo assolutamente contestare la loro colpevolezza. Con il termine “ignoranza” tra virgolette, racchiudevo la loro colpa sia dal punto di vista morale che dal punto di vista legale/sportivo, ignorando quelle che poi possono essere le conseguenze. Mi dispiace molto quando un atleta per raggiungere i suoi obbiettivi deve mentire a se stesso e al mondo tramite il doping. Quando poi lo fa un atleta professionista raramente è da solo, ma c’è sempre un aiuto nella sua malefatta

andrea1966
ma34

Non voglio immaginare un controllo a sorpresa fra gli amatori o weekend warriors. Li legano tutti

successo qualche anno fa e ne hanno parlato anche i giornali, non ricordo se locali o nazionali. si è diffusa la notizia che al termine di una gara ci sarebbe stato un controllo medico antidoping a sorpresa. la notizia è stata data dopo l' inizio della gara e si è diffusa tra i partecipanti durante la gara stessa.

morale: al traguardo si sono presentati in pochissimi, gli altri … scomparsi.

l'anno scorso qui dalle mie parti ( colli euganei ) si è svolta una gara mtb di un certo livello con punteggi validi per graduatoria nazionale. parlando con un addetto all' ordine pubblico e alla pulizia del dopo gara, mi ha raccontato di numerosi involucri per siringhe tra i rifiuti :maremmac:

andrea1966
ma34

Non voglio immaginare un controllo a sorpresa fra gli amatori o weekend warriors. Li legano tutti

successo qualche anno fa e ne hanno parlato anche i giornali, non ricordo se locali o nazionali. si è diffusa la notizia che al termine di una gara ci sarebbe stato un controllo medico antidoping a sorpresa. la notizia è stata data dopo l' inizio della gara e si è diffusa tra i partecipanti durante la gara stessa.

morale: al traguardo si sono presentati in pochissimi, gli altri … scomparsi.

l'anno scorso qui dalle mie parti ( colli euganei ) si è svolta una gara mtb di un certo livello con punteggi validi per graduatoria nazionale. parlando con un addetto all' ordine pubblico e alla pulizia del dopo gara, mi ha raccontato di numerosi involucri per siringhe tra i rifiuti :maremmac:

B

Purtroppo é anche abbastanza semplice reperire queste sostanze. Ecco un esempio
View attachment 264640

teoDH
R I E L
teoDH

wow… mi tremano le gambe… prova a scendere dallo stelvio in macchina, con la neve e le gomme lisce… magari facendo lo slalom tra gli schivatombini…

Il fondo stradale non è indice di bravura del ciclista o biker che sia… guarda alla motogp.. fondo perfetto ma nel loro sono delle bestie, se metti cairoli di certo non va come marquez… ognuno ha il suo fondo, su strada data la relativa "facilità" fare la differenza è ancora più difficile quindi staccare uno di ruota non è proprio cosa semplice, senza contare che non si tratta solo di scendere e saper guidare su dei tubolari pompati a 10-12 ma anche rilanciare abbestia ogni curva..
quindi sì ci possono essere delle discese dove per motivi di tappa o di non interesse vengono giù rilassati, ma quando tirano ho dubbi che un campione della dh gli potrebbe stare dietro, se non altro anche per i rilanci post curva..

la differenza è che i piloti di motogp si allenano in MX, i bitumari invece in DH non si allenano proprio perchè si cagano nel fondello!

M
marBDC95

Evidentemente non hai mai corso una gara su strada…in gruppo si scende a 80-90 all’ora a dieci centimetri da chi ti sta davanti, alle volte non vedi le buche che ti arrivano sotto le ruote come bombe, per non parlare poi delle dinamiche in gruppo in una volata…il tutto con una scodella di plastica in testa e nessuna protezione addosso.
Tutto ciò per dire che ogni disciplina ha la sua bella dose di rischio, e io non mi permetto di denigrare nessuna categoria di atleti solamente per partito preso o per una preferenza personale. Ovviamente quelli che gareggiano onestamente si intende, così rientriamo anche un po’ in topic 😛 quanto agli altri, speriamo inizino a fare una bella pulizia sistematica, e magari passaporto biologico per i PRO…

teoDH

non metto in dubbio che rischino la pelle… metto in dubbio il fatto che siano dotati di un barlume di capacità di guidare…

K
klasse

WW il BISTECCA per chi lo ha conosciuto

andrea1966
Dani1000

Certamente, non volevo assolutamente contestare la loro colpevolezza. Con il termine "ignoranza" tra virgolette, racchiudevo la loro colpa sia dal punto di vista morale che dal punto di vista legale/sportivo, ignorando quelle che poi possono essere le conseguenze. Mi dispiace molto quando un atleta per raggiungere i suoi obbiettivi deve mentire a se stesso e al mondo tramite il doping. Quando poi lo fa un atleta professionista raramente è da solo, ma c'è sempre un aiuto nella sua malefatta

mi domando con quale coraggio certi dopati riescano ad esultare sul podio in caso di vittoria, ben consapevoli di aver barato.

coscienza e scrupoli pari a zero.

P
_PM_
teoDH

la differenza è che i piloti di motogp si allenano in MX, i bitumari invece in DH non si allenano proprio perchè si cagano nel fondello!

I piloti MotoGP usano la MX ma non allo stesso modo dei crossisti, proprio per l'alto rischio di infortunio. La gran maggioranza si allena con la MX in circuiti molto soft o dirt track che niente hanno a che vedere con i circuiti MX o Super Cross.
Gli stradisti è già da un paio di anni che fanno MTB come allenamento per migliorare le capacità di guida, ma da uno che non ha mai pedalato se non per far la spessa in paese tutta sta ignoranza verso il ciclismo in generale è da aspettarsi.

Minitrek
_PM_

I piloti MotoGP usano la MX ma non allo stesso modo dei crossisti, proprio per l'alto rischio di infortunio

E nonostante ciò si infortunano, VR46 docet

iaio
iaio

Il doping ci sarà sempre.
Pertanto io la farei breve:
A) competizioni dope-free
B) competizioni dope-allowed
L’atleta sceglie dove competere: A o B.
Se scegli A e ti beccano vai in galera per 5 anni, senza appello (si modifica la Carta Costituzionale).

L
lkey

E invece facciamo che 1 anno di domiciliari te lo fai tutto in ogni caso di positività ad una gara pro…senza inventare gare che alimenterebbero comunque un mercato nero e creare un circuito doped free che non seguirebbe piu nessuno

Minitrek
iaio

Il doping ci sarà sempre.
Pertanto io la farei breve:
A) competizioni dope-free
B) competizioni dope-allowed
L'atleta sceglie dove competere: A o B.
Se scegli A e ti beccano vai in galera per 5 anni, senza appello (si modifica la Carta Costituzionale).

Non vanno in galera assassini, ladri e stupratori… sarebbe un sogno

pk71
pk71
klasse

WW il BISTECCA per chi lo ha conosciuto

C’era anche uno dalle mie parti che correva in bici penso intorno al 60 e lo chiamavano così.

K
klasse

Ex professionista di tour e robe varie. Se lo conosci sai a cosa mi riferisco. E ne stai alla larga… per girare in Porche o Lambo, non ne vale la pena

dexter.ale
dexter.ale

Cmq c’è anche da dire che…
se date delle sostanze dopanti all’ultimo classificato ovviamente lui arriverà sempre ultimo,magari puo salire di qualche gradino ma niente di piu…
Mentre un RUDE dopato (la cosa viene un po mascherata)secondo me fa poca scena visto i risultati che porta sempre a casa…
Poi sta ai dottori essere bravi a non far sgamare i propri Atleti…!!!

Marco Toniolo

RSGF Secondo me questo modo di vedere le cose non va troppo bene. Forse bisognerebbe pensare che chiunque commette un "reato" è un cattivo esempio per la società e i danni che uno fa non sempre sono "diretti". Il concetto che se nuoce solo a se stesso allora non fa nulla secondo me non regge…allora perché mettere dei limiti o dei divieti…se ci sono allora vanno rispettati e non importa che tu sia Ronaldo, Hill, Rude, o il semplice amatore della domenica, li devi rispettare…è una semplice questione di coerenza. Direi di più, tanto più sei in una posizione di rilievo tanto maggiore dovrebbe essere il tuo senso di "responsabilità" verso gli altri, per il semplice fatto che sei un "esempio" per gli altri, e in molti casi proprio per i più giovani. Sotto questa ottica allora ecco che delle "pene" importanti per chi "sgarra" ci potrebbero stare tutte, compresa la radiazione e un risarcimento danni nei confronti della disciplina sportiva di appartenenza. Troppo duro potrebbe dire qualcuno…allora diamo una squalifica per un anno e poi in caso di recidiva squalifica vita. E non mi vengano a dire che uno non sa leggere le informazioni riportate su una confezione di un qualsiasi medicinale…su tutti ci sono le indicazioni se il principio attivo costituisce doping oppure no e fino a prova contraria credo che tutti gli atleti sappiano leggere… Guarda, sul fatto di non saper leggere le informazioni su medicinali e integratori sfondi una porta aperta, perché personalmente non ci credo… Read more »

R
RSGF

Forse per questo basterebbe mettere delle forti penali anche agli sponsor…così sarebbero loro i primi ad essere interessati ad avere atleti “puliti”…
Sul discorso “è difficile vincere da puliti”…hai perfettamente ragione…chissà come mai sono più o meno tutti allo stesso livello… ma è proprio questo quello che ci toglie le emozioni nel guardare queste gare…personalmente ho smesso da un bel tempo di emozionarmi nel guardare uno spettacolo sportivo perché c’è sempre il dubbio sul fatto che le prestazioni siano “alterate”…
qualcuno potrebbe dire che è comunque uno spettacolo…per me rimane solo un’alterazione della realtà…sarà che sono un romantico…

pirpa
pirpa

L’AFLD non ha ancora confermato il tutto, quindi questa notizia è per ora il risultato di una ricerca di Pinkbike.

Magari attendiamo le conferme ufficiali…

Jolly Roger
Jolly Roger

La colpa è delle 29!

D-Lock

marco Guarda, sul fatto di non saper leggere le informazioni su medicinali e integratori sfondi una porta aperta, perché personalmente non ci credo e le ritengo solo delle scuse. Ammettendo anche che ci creda, l'atleta professionista che fa un errore del genere di professionista non ha nulla ed è un bene per se stesso e per gli altri se nella vita fa altro. Sulla responsabilità morale il discorso è diverso. Dove girano soldi (e mi viene da sorridere a pensare che ci siano dei positivi nell'enduro, a proposito di soldi) ci sono persone disposte ad ogni cosa. Se guardo uno spettacolo come il calcio, tour de france, olimpiadi, ecc parto dal presupposto che si tratta appunto di uno spettacolo, e mi metto il cuore in pace. Imbrogliano? Se li beccano pagano secondo la legge. Però veniamo agli sponsor, che approfittano per anni della visibilità dell'atleta vincente (vedere Armstrong, esempio lampante), sono vittime o complici? Perché nessuno sa mai niente, ma se lavori nell'ambiente o sei fesso o sai anche che è difficile vincere da puliti. Il pubblico adora Pantani che vince Giro e Tour nello stesso anno, ma crocifigge Froome? Dai su, un po' di coerenza. Ci troviamo comunque nel campo ricreazionale, io faccio fatica a dare la stessa importanza che può avere un'azienda il cui proprietario scappa coi soldi dei clienti o al politico corrotto. Poi magari mi sbaglio, ma la differenza per me c'è. Pantani è stato martirizzato e pertanto è diventato intoccabile. Forse era bombato tanto quanto… Read more »

Riki174
Riki174

Di Miguelon dopato ci sono sospetti reali o solo dovuti al fatto che fosse un atleta anni 90?

O
oettam20

Speravamo tutti in uno sport ancora dopingfree dove la tecnica sorpassava di gran lunga la prestazione puramente fisica… Peccato!
Le interviste ai diretti interessati su Pinkbike non fanno che confermare i dubbi:
Rude afferma che deve essere stato un integrarore e dopo poche righe dice al giornalista che da giugno non ha comunque contattato il suo sponsor di integratori… Ma prendi per scemi tutti?
Nessuno dei due chiede le controanalisi.
Tutti e due sono amici e compagni di allenamento e trasferte…

Y
ymarti

Invito a leggere le interviste postate da pb.
Uno dei due, non ricordo quale, mi sembra Graves, alla fine se ne è uscito con una cazzata galattica. Praticamente ha legittimato il consumo di caffeina per doping.
Ha sostenuto che la caffeina è uno stimolante e tutti bevono caffè, quindi tutti sono colpevoli di prendere uno stimolante per cercare di avere un vantaggio per una gara o qualsiasi altra cosa.

Discorso controanalisi: hanno parlato gli avvocati.

Devo ammettere che sebbene le interviste mi siano piaciute, rimango scettico.

Marco Toniolo

Is the suspicion that these substances would have come from a supplement?
Richie: That’s my first guess.

You’re a professional athlete and you’re taking supplements that you need to take, but had you taken anything out of the ordinary in the past that you might not have taken otherwise?
Richie’s lawyer, Matt Kaiser: We’ll need to pass on that one. We have to do our own history and checking of what you did and didn’t take, and have everything tested.

La risposta di Ryno Power (sponsor integratori di Rude e Graves): https://www.instagram.com/p/BqoA3NYFKQh/

In pratica provano a dare la colpa a Ryno Power, avranno qualche causa in corso e quindi risponde l’avvocato.

Y
ymarti

da cancellare

T
turkishweb

“Cerca” –> “TeoDH” –> enjoy. minchia, sei il re dei troll su mtb-mag. stima.

Tc70
pistola74

Hai ragione… ma questi (gli amatori), senza giustificarli, lo fanno per i cazzi loro, non rappresentano degli sponsor visibili magari in tutto il mondo, non sono "d'esempio" a giovani di tutto il mondo che li vedono come "eroi"… questi (sempre gli amatori) fanno del male soprattutto a loro stessi, i professionisti invece son un esempio per molti, e se l'esempio è negativo non credo sia giusto lasciar correre!

In tutto il mondo forse no,ma gli sponsor ci sono e pagano e ti pagano o ti danno il mezzo per gareggiare,se sei uno che viaggia,se poi ti prendi l'aiutino,e finchè non ti beccano,(perchè fidati che ne beccan anche di amatori),tu comunque usfruisci dei ''favori'' di sponsor/team…

Riki174
Riki174

Sono più esterrefatto da alcuni commenti che indignato dal fatto di cronaca.
Comunque, se confermato l’uso di doping, il vitellone Rude e il degno compare Graves possono serenamente dedicarsi ad altre attivita’ per i prossimi 2anni.

P.S.
Io per “ammirare” uno che raida in MTB mi guardo un video cazzaro di Clemenz (commento che sembra OT, ma non lo è affatto) 🙂

Tc70
Riki174

Di Miguelon dopato ci sono sospetti reali o solo dovuti al fatto che fosse un atleta anni 90?

Se è per questo i sospetti c'eran già anche negli anni di Merckx,che poi sospetti non erano,ma tutti insorsero per un 'complotto' architettato contro l'atleta ed eravamo negli anni '70…risultato che fu scagionato,riammesso,corse e vinse ancora,come non mai…non era colpa sua si disse…

Marco Toniolo
ymarti

Le interviste le ho postate sono in attesa di moderazione. Tuttavia invito a leggerle.
Uno dei due, non ricordo quale, mi sembra Graves, alla fine se ne è uscito con una cazzata galattica. Praticamente ha legittimato il consumo di caffeina per doping.
Ha sostenuto che la caffeina è uno stimolante e tutti bevono caffè, quindi tutti sono colpevoli di prendere uno stimolante per cercare di avere un vantaggio per una gara o qualsiasi altra cosa.

Discorso controanalisi: hanno parlato gli avvocati.

Devo ammettere che sebbene le interviste mi siano piaciute, rimango scettico.

Is the suspicion that these substances would have come from a supplement?
Richie: That's my first guess.

You're a professional athlete and you're taking supplements that you need to take, but had you taken anything out of the ordinary in the past that you might not have taken otherwise?
Richie's lawyer, Matt Kaiser: We'll need to pass on that one. We have to do our own history and checking of what you did and didn't take, and have everything tested.

La risposta di Ryno Power (sponsor integratori di Rude e Graves).

In pratica provano a dare la colpa a Ryno Power, avranno qualche causa in corso e quindi risponde l'avvocato.

Y
ymarti

Questo è un colpo basso a mio avviso. Mentre nell’industria farmaceutica la cross contamination deve essere ridotta a livelli di rischio accettabili, nell’industria alimentare questo non è regolamentato.
In pratica, le norme dell’industria farmaceutica prevedono che l’eliminazione dei residui lasciati dalle specifiche lavorazioni sulle attrezzature utilizzate in ogni Stabilimento produttivo di farmaci debba essere effettuata mediante un appropriato programma di pulizia. I prodotti farmaceutici e i principi attivi possono infatti essere contaminati da altri prodotti (principi attivi e prodotti di decomposizione) lavorati nella stessa industria o no, detergenti, sanitizzanti, microrganismi ecc.
Con un approccio “risk based” si definiscono livelli di contaminazione accettabili per le entità chimiche che possono essere presenti sulle attrezzature dopo la pulizia. Questi livelli che possono rimanere come contaminati è DIMOSTRATO che non hanno effetto terapeutico e quindi nessun effetto sulla salute. Cioè CI POSSONO RIMANERE!
Per l’industria alimentare invece è ammessa la cross-contamination…..avete mai letto sulle scatole di biscotti la frase “il prodotto può contenere tracce di ecc”
Se ci pensate è pazzesco….su questo basano la difesa.

Marco Toniolo

ymarti Questo è un colpo basso a mio avviso. Mentre nell'industria farmaceutica la cross contamination deve essere ridotta a livelli di rischio accettabili, nell'industria alimentare questo non è regolamentato. In pratica, le norme dell'industria farmaceutica prevedono che l’eliminazione dei residui lasciati dalle specifiche lavorazioni sulle attrezzature utilizzate in ogni Stabilimento produttivo di farmaci debba essere effettuata mediante un appropriato programma di pulizia. I prodotti farmaceutici e i principi attivi possono infatti essere contaminati da altri prodotti (principi attivi e prodotti di decomposizione) lavorati nella stessa industria o no, detergenti, sanitizzanti, microrganismi ecc. Con un approccio “risk based” si definiscono livelli di contaminazione accettabili per le entità chimiche che possono essere presenti sulle attrezzature dopo la pulizia. Questi livelli che possono rimanere come contaminati è DIMOSTRATO che non hanno effetto terapeutico e quindi nessun effetto sulla salute. Cioè CI POSSONO RIMANERE! Per l'industria alimentare invece è ammessa la cross-contamination…..avete mai letto sulle scatole di biscotti la frase "il prodotto può contenere tracce di ecc" Se ci pensate è pazzesco….su questo basano la difesa. Non so se la cosa può stare in piedi, perché Ryno Power sponsorizza anche atleti che corrono in coppa del mondo e quindi fanno controlli antidoping regolari. Luca Cometti, ad esempio (DH), ha scritto: lucacometti (14 hours ago) @justanotherusername: I am also a Ryno Power athlete and have been tested multiple times from WADA and I have passed both times. Ryno Power is a banned substance free company, and they go through testing to make sure no banned… Read more »

Y
ymarti

sono d’accordo…..se sono colpevoli comunque ci proveranno

sembola
ymarti

Se ci pensate è pazzesco…

Quello che personalmente trovo pazzesco è l'enorme consumo di integratori, in larga parte inutili da tutti i punti di vista.
Ma questo fa parte del problema generale, della convinzione che "l'aiutino" sia necessario, ormai fortemente radicato in tutta la società.

ymarti

….su questo basano la difesa.

A livello di antidoping è abbastanza irrilevante, come già citato al massimo si può verificare uno sconto di pena ma di certo non un'assoluzione.
Semmai se fosse dimostrato (e non è per nulla facile) i due si potrebbero rivalere sull'azienda per i danni subiti. Mi pare di ricordare qualche precedente.

teoDH

Leggevo le interviste dei due…
La cosa che mi ha davvero lasciato a bocca aperta è che l’EWS esista dal 2013, quindi qualcosa intorno alle 40 gare… e due atleti di punta, entrambi vincitori delle series, sono stati controllati PER LA PRIMA VOLTA a marzo di quest’anno…

wally73
wally73

credo possa dipendere dal fatto che l’EWS non sia sotto l’UCI se non da poco…
ma non vorrei dire castronerie…

Koroviev
teoDH

io di norma aspetto di essere in seggiovia per pisciare in testa ai cancelli con le bici da enduro che scendono sotto di me…

:smile::smile::smile: Bella questa

P
_PM_

[​IMG]
Foto dell'EWS Chile 2016. Sembra che il supplemento in blu contiene Higenamine, quindi Graves è già da un po' che prende questa sostanza, che in ogni caso è solo vietata in competizione ma non fuori. Credo che il più grosso problema sia che è entrata nella lista di sostanze vietate solo l'anno scorso (2017). Non essendoci controlli, penso nessuno degli atleti della EWS si aggiorni in base alla lista WADA prima di prendere supplementi alimentari che si trovano nei negozi sportivi ovunque.

V

Ma quanta cavolo di roba prendono??? Io al massimo un trancio di focaccia al formaggio, forse è per quello che sono un cancello

tarhan
tarhan

La legge non ammette ignoranza. Le regole cambiano? Ti adatti per tempo. Punto.

Dani1000
Dani1000
_PM_

[​IMG]
.

Direi che oltre a farsi mille polverine si fa anche di Nutella (barattolo sotto alla borraccia Spec)
Quello come integratore lo uso molto spesso a colazione come si vede dal mio pancione

sembola
ma34

Scusa lavoro in Ospedale. Mi spieghi come si può trafugare farmaci da un Azienda Ospedaliera? Ne sarei incuriosito.

Prova a digitare con Google "furto farmaci ospedale" :spetteguless:
Numerose inchieste sul doping hanno messo in evidenza che per certe tipologie di farmaci quello era un canale di rifornimento

sembola
teoDH

Leggevo le interviste dei due…
La cosa che mi ha davvero lasciato a bocca aperta è che l'EWS esista dal 2013, quindi qualcosa intorno alle 40 gare… e due atleti di punta, entrambi vincitori delle series, sono stati controllati PER LA PRIMA VOLTA a marzo di quest'anno…

Non essendo gare sanzionate UCI non sono ordinariamente controllate.

Koroviev
sembola

Numerose inchieste sul doping hanno messo in evidenza che per certe tipologie di farmaci quello era un canale di rifornimento

Tanti anni fa anche le farmacie e, ovviamente, il mercato nero.

P
sembola

Non essendo gare sanzionate UCI non sono ordinariamente controllate.

quindi è un servizio che dovevano richiedere a pagamento…
capisco il primo anno ma quelli successivi un po' di fondo cassa da investire nei controlli avrebbero dovuto averlo

sembola
PaolinoWRC

quindi è un servizio che dovevano richiedere a pagamento…

L'antidoping non è un servizio da richiedere liberamente come, che so, il cronometraggio o l'ambulanza. L'organizzazione non può "chiederlo" nè tanto meno effettuarlo sua sponte, è la Federazione a disporlo ma sempre che la manifestazione sia organizzata sotto la sua egida.

Come scrive @wally73 è probabile che i controlli siano stati disposti proprio in funzione dell' "integrazione" dell' EWS nell'UCI.

sembola
alcos

sono in totale disaccordo con quanto scritto e mi tocca essere al fianco di teoDH.
Ammesso che i BDCer siano fuori soglia in salita, non credo proprio lo siano in discesa. Tutt'altra cosa è fare una speciale EWS di 8-10' a tutta … molto più dispendioso e rischioso.

E farne sessanta, di minuti in soglia com'è, più o meno faticoso? :medita:
Finiamola con queste talebanerie, per favore.

P
sembola

L'antidoping non è un servizio da richiedere liberamente come, che so, il cronometraggio o l'ambulanza. L'organizzazione non può "chiederlo" nè tanto meno effettuarlo sua sponte, è la Federazione a disporlo ma sempre che la manifestazione sia organizzata sotto la sua egida.

Come scrive @wally73 è probabile che i controlli siano stati disposti proprio in funzione dell' "integrazione" dell' EWS nell'UCI.

appunto, ma su tu sei un Organizzatore fuori federazioni e vuoi i controlli antidoping non esistono società che offrono questo servizio?

fafnir

Che cavolo c'entrano le bdc, Nibali, DH, Marquez etc con sti due schifosi?
Non ho letto tutto e non ne ho voglia ma davvero non capisco il discorso

p84
p84
ma34

Scusa lavoro in Ospedale. Mi spieghi come si può trafugare farmaci da un Azienda Ospedaliera? Ne sarei incuriosito

Ti svelo un segreto sottovoce, non dirlo a nessuno però: L'ITALIA E' UNO DEI PAESI PIU' CORROTTI DEL MONDO !! SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!!
https://www.cronachemaceratesi.it/2…-manette-anche-un-giovane-di-macerata/161052/

sembola
PaolinoWRC

appunto, ma su tu sei un Organizzatore fuori federazioni e vuoi i controlli antidoping non esistono società che offrono questo servizio?

Un organizzatore non può disporre un controllo antidoping, può farlo solo la Federazione, e solo per attività agonistiche.

R

iaio Il doping ci sarà sempre. Pertanto io la farei breve: A) competizioni dope-free B) competizioni dope-allowed L'atleta sceglie dove competere: A o B. Se scegli A e ti beccano vai in galera per 5 anni, senza appello (si modifica la Carta Costituzionale). Concordo.. ho conosciuto diversi atleti Top, da olimpiadi a professionisti vari.. e la questione (una volta entrati in confidenza) è sempre la stessa.. se in uno sport dove si guadagna soldi esiste un farmaco che ne migliora le prestazioni allora quel farmaco sai che verrà preso.. uno potrà concordare o no, ma indubbio iaio Il doping ci sarà sempre. Pertanto io la farei breve: A) competizioni dope-free B) competizioni dope-allowed L'atleta sceglie dove competere: A o B. Se scegli A e ti beccano vai in galera per 5 anni, senza appello (si modifica la Carta Costituzionale). il problema è che raramente ti beccano… cmq per chi non è del settore tanti sportivi in tutti gli sport hanno chiesto la legalizzazione del doping.. per il semplice fatto che c'è.. e se regolamentato sarebbe meno dannoso di come è ora.. dove per prendere una sostanza devi prenderne 3 per coprire i risultati.. e spesso sono proprio i farmaci coprenti ad esser messi in lista doping per la lo alcos sono in totale disaccordo con quanto scritto e mi tocca essere al fianco di teoDH. Ammesso che i BDCer siano fuori soglia in salita, non credo proprio lo siano in discesa. Tutt'altra cosa è fare una speciale EWS di 8-10'… Read more »

Marco Toniolo
_PM_

[​IMG]
Foto dell'EWS Chile 2016. Sembra che il supplemento in blu contiene Higenamine, quindi Graves è già da un po' che prende questa sostanza, che in ogni caso è solo vietata in competizione ma non fuori. Credo che il più grosso problema sia che è entrata nella lista di sostanze vietate solo l'anno scorso (2017). Non essendoci controlli, penso nessuno degli atleti della EWS si aggiorni in base alla lista WADA prima di prendere supplementi alimentari che si trovano nei negozi sportivi ovunque.

Partendo dal presupposto che l'ignoranza non è una scusa valida, i campionati nazionali come quelli italiani prevedono controlli antidoping (e immagino anche quelli francesi) perché vengono organizzati dalla federazione. Quindi se sgarri perché non ti informi, c'è una buona probabilità che ti becchino.
Un pro come Graves, che ha corso per anni in coppa del mondo 4x, non cade in queste cose. O non dovrebbe cadere.

fafnir

Io ho letto la descrizione Delle due molecole in oggetto su un nuovo articolo di pinkbike…leggete pure voi perché mi sembrano ben distanti dall'essere integratori o sali minerali, sono proprio farmaci con uno scopo ben preciso quindi la storia dell'ingestione accidentale mi fa ridere, al pari di quella che sono tutti asmatici.

https://m.pinkbike.com/news/higenam…aves-and-richie-rude-tested-positive-for.html

P
_PM_
fafnir

Io ho letto la descrizione Delle due molecole in oggetto su un nuovo articolo di pinkbike…leggete pure voi perché mi sembrano ben distanti dall'essere integratori o sali minerali, sono proprio farmaci con uno scopo ben preciso quindi la storia dell'ingestione accidentale mi fa ridere, al pari di quella che sono tutti asmatici.

https://m.pinkbike.com/news/higenam…aves-and-richie-rude-tested-positive-for.html

infatti c'è scritto: "Higenamine is also a legal food supplement in Canada, the USA and the EU."
Tutte e due le sostanze si trovano in diversi integratori in commercio, facilmente acquistabili in negozio.

Il dopping vero e proprio si va nella off-season non in gara, chi viene beccato in gara è si solito un c—–e o un impreveduto. Quindi se vogliono beccare chi si doppa di certo non lo si fa nelle 6 gare annue.

fafnir
_PM_

infatti c'è scritto: "Higenamine is also a legal food supplement in Canada, the USA and the EU."
Tutte e due le sostanze si trovano in diversi integratori in commercio, facilmente acquistabili in negozio.

Il dopping vero e proprio si va nella off-season non in gara, chi viene beccato in gara è si solito un c—–e o un impreveduto. Quindi se vogliono beccare chi si doppa di certo non lo si fa nelle 6 gare annue.

Dell'altro cosa mi dici?

P
_PM_

Anche Oxilofrine si trova in alcuni integratori, di solito integratori dimagranti. A volte non è neanche menzionato nell'ettichetta. Questo non vuol che non siano responsabili ma prima di sparare un sacco di sentenze bisogna vedere come va a finire la storia. Penso che tutti e due gli atleti a questo punto sappiano da quale integratore arriva, infatti su questa domanda risponde l'avvocato. Probabilmente ci sono degli analisi e accertamenti in corso. Per me comunque c'è una bella differenza fra l'accanirsi contro degli atleti, come se i loro risultati siano stati frutto di aver preso integratori con chi sa in quale percentuale, proprio perchè negli integratori a libera vendita le qtà di principio attivo sono veramente basse, e catalogarli come coloro che usano sostanze doppanti per migliorare le performance, ed è risaputo che queste sostanze non si usano in gara ma nell'off-season, sopratutto non in gare che durano una giornata come le EWS. Hanno fatto uno sbaglio e devono pagare, non c'è verso ma da lì a dire che senza questo Rude non sorpassava Oton in salita ce ne vuole, e queste sostanze non fanno questa differenza, altrimenti sarebbero stati sospesi immediatamente dalle competizioni. Proprio per il fatto che se uno si doppa lo fa bene ed è due passi avanti dei controlli, a me questi qua non mi sembrano dei malintenzionati ma piuttosto degli sproveduti e anche un po' c……i, altrimenti non gli avrebbero beccati. Per fare un essempio la vedo come chi supera i limiti di velocità, se lo… Read more »

W
Willylorbo

Finalmente qualcuno che non spara sentenze a destra e a manca

struciapanza
struciapanza

Ammappa come “piano” stargomenti che riguardano la “robba” manco se parlasse di tecnica di guida,di componenti,di trails,di gnocca…….

sembola

Premesso che si parla di doping e non di "dopping"… :spetteguless:

Se questi "ingredienti" siano o no decisivi non ha nessuna importanza: sono proibiti e tanto basta. Poi può essere che siano in grado di dimostrare l'assunzione involontaria e quindi l'assenza di dolo, che a livello sportivo e soprattutto morale ha la sua importanza.

Sent from my ALE-L21 using MTB-Forum mobile app

Y
ymarti

verità sacrosanta: sono proibiti. Da ciò bisogna partire.

fede64

Il doping mina lo sport, sempre, a qualunque livello.

Sent from my BBF100-1 using MTB-Forum mobile app

Marco Toniolo

Yoann Barelli:

In 5 years of racing the EWS I've witnessed bunch of things, and they sometimes looked pretty border line to me like at the top of stage 4 in Colombia where there was a reunion of top racers showing what products they were carrying with them on race day.. It basically went from pain killers, to some ziplock bags full of yellow green and white pills and even some powder that one put on his gums saying that it was to make his brain more alert

landopt
marco

Yoann Barelli:

In 5 years of racing the EWS I've witnessed bunch of things, and they sometimes looked pretty border line to me like at the top of stage 4 in Colombia where there was a reunion of top racers showing what products they were carrying with them on race day.. It basically went from pain killers, to some ziplock bags full of yellow green and white pills and even some powder that one put on his gums saying that it was to make his brain more alert

Dichiarazione mica da poco….

J
jajamtb

E certo, chi non ha visto il Nibali accompagnato da tutta la sua squadra fino in cima al Poggio di Sanremo, tutti mano nella mano, tra baci, coccole e abbracci, per poi abbandonarlo e lasciarlo librare in discesa mentre tutti gli altri avversari non facevano altro che pigiare un po' qui e un po' li' sulle leve dei freni…!

:smile::smile: Mi sono piegato a leggere questa ahah

Comunque giusto lo scorso weekend avevo guardato The Program il film documentario su Armstrong.
Per chi non lo avesse visto lo consiglio.
Su bike channel invece parlando di ciclismo storico si notava come una volta (tempo prima e poco dopo la guerra) il doping (sostanze che venivano chiamate bombe) non erano viste come nient’altro che integrazione.
Questo l’ho trovato molto interessante come nel tempo la percezione sia cambiata.

sembola
landopt

Dichiarazione mica da poco….

Assomiglia tanto alle dichiarazioni dei vicini dopo che qualcuno ha ammazzato la moglie… sì, sapevamo che qualcosa non andava, sentivamo le ural, ma chi si immaginava… 🙄

landopt
sembola

Assomiglia tanto alle dichiarazioni dei vicini dopo che qualcuno ha ammazzato la moglie… sì, sapevamo che qualcosa non andava, ma chi si immaginava… 🙄

Leggiti la dichiarazione di Barelli qualche post sopra. Poi dimmi se l'uso/abuso di integratori (come minimo) o di farmaci merita delle "sentenze" oppure debba essere condonato come normale.

Anche…. ma non solo!

GeoLor
marco

Partendo dal presupposto che l'ignoranza non è una scusa valida, i campionati nazionali come quelli italiani prevedono controlli antidoping (e immagino anche quelli francesi) perché vengono organizzati dalla federazione. Quindi se sgarri perché non ti informi, c'è una buona probabilità che ti becchino.
Un pro come Graves, che ha corso per anni in coppa del mondo 4x, non cade in queste cose. O non dovrebbe cadere.

Certo che prima di dare le licenze, oltre ai test fisici, per evitare che uno crepi sui pedali, dovrebbero fare anche test di cultura, per evitare che ingurgitino qualunque cosa …

kiko5

L'immagine dei piloti che mostrano la propria sacchettata di troiai è tragicomica. Evidenzia anche, se ce ne fosse bisogno, che l'ews, per quanto ci siano sponsor importanti, è un circuito di gare da sagra di paese.

sembola
GeoLor

Certo che prima di dare le licenze, oltre ai test fisici, per evitare che uno crepi sui pedali, dovrebbero fare anche test di cultura, per evitare che ingurgitino qualunque cosa …

Più che un "test di cultura" servirebbero delle lauree in medicina con specializzazioni in biochimica o fisiologia dello sport, oppure lauree in farmacologia, ed anche un master in diritto sportivo.

Chiaro che per permettersi professionisti di questo tipo occorre ben altro giro di soldi rispetto a quello dell'EWS. Oppure si va a vista coi consigli dei medici sportivi "di base" e si rischia di smettere di fare il "professionista". In questo direi che @kiko5 qua sopra ha centrato il problema.

cbet
_PM_

Enduro più impegnativo di corsa su strada? Ma stiamo scherzando? Magari se smetessi di usare la BDC per andare a prendere il pane ti rendi conto che non è proprio così.
Gli stradisti hanno un FTP di 6W/Kg, questa è la base per diventare pro. In EWS magari in 10 riescono ad avere questo rapporto.

Concordo pienamente. E aggiungerci anche "doping", certo ovviamente con anfetamine e simili magari sono più "lucidi" in discesa, ma ca**o, allora non chiamiamolo più "sport", ma circo, show….

GeoLor
sembola

Più che un "test di cultura" servirebbero delle lauree in medicina con specializzazioni in biochimica o fisiologia dello sport, oppure lauree in farmacologia, ed anche un master in diritto sportivo.

Chiaro che per permettersi professionisti di questo tipo occorre ben altro giro di soldi rispetto a quello dell'EWS. Oppure si va a vista coi consigli dei medici sportivi "di base" e si rischia di smettere di fare il "professionista". In questo direi che @kiko5 qua sopra ha centrato il problema.

No, niente di così "estremo", intendevo solo Cultura nel senso che bisogna verificare che sappiano almeno leggere le etichette di ciò che ingirgitano, che siano cibi o medicinali, o integratori!

P
_PM_

sembola Leggiti la dichiarazione di Barelli qualche post sopra. Poi dimmi se l'uso/abuso di integratori (come minimo) o di farmaci merita delle "sentenze" oppure debba essere condonato come normale. Diciamo la verità questi integratori li puoi prendere a quanto ne vuoi ma da lì a sentire qualche beneficio ce ne vuole, sopratutto perchè i principi attivi sono irrisori, altrimenti dovrebbe venderli sotto ricetta. Io ne ho provato di integratori, fra i migliori in commercio e adesso è da oltre 5 anni che non prendo niente, proprio perchè non fanno un bel niente, mai sentito un beneficio tangibile. Vuoi sentire qualche beneficio, prenditi una aspirina e un caffè, e ti assicuro che è meglio di qualsiasi integratore in commercio. Vuoi avere ancora più performance, allora devi andare proprio sulle "bombe". Qua si parla di cazzate e quello che mi da fastidio sono sopratutto gli insulti: "Questi due schifosi" e cose del genere, come se quello che hanno fatto era per avere un certo vantaggio sugli altri. Una delle sostanze che hanno trovato, Oxilofrine, è addirittura solo vietata in gara, giusto per dire che uno è libero di usarla in qualsiasi altro momento della stagione. Adesso, se uno ha veramente l'intenzione di bombarsi per avere qualche beneficio non è così idiota di prendere un integratore,con quantità di principio attivo che se ne fa una beata mazza, rischiando la reputazione e magari la fine della carriera. Chi lo fa per avere vantaggio, queste cose le sa e di certo non si fa beccare.… Read more »

fafnir

_PM_ Diciamo la verità questi integratori li puoi prendere a quanto ne vuoi ma da lì a sentire qualche beneficio ce ne vuole, sopratutto perchè i principi attivi sono irrisori, altrimenti dovrebbe venderli sotto ricetta. Io ne ho provato di integratori, fra i migliori in commercio e adesso è da oltre 5 anni che non prendo niente, proprio perchè non fanno un bel niente, mai sentito un beneficio tangibile. Vuoi sentire qualche beneficio, prenditi una aspirina e un caffè, e ti assicuro che è meglio di qualsiasi integratore in commercio. Vuoi avere ancora più performance, allora devi andare proprio sulle "bombe". Qua si parla di cazzate e quello che mi da fastidio sono sopratutto gli insulti: "Questi due schifosi" e cose del genere, come se quello che hanno fatto era per avere un certo vantaggio sugli altri. Una delle sostanze che hanno trovato, Oxilofrine, è addirittura solo vietata in gara, giusto per dire che uno è libero di usarla in qualsiasi altro momento della stagione. Adesso, se uno ha veramente l'intenzione di bombarsi per avere qualche beneficio non è così idiota di prendere un integratore,con quantità di principio attivo che se ne fa una beata mazza, rischiando la reputazione e magari la fine della carriera. Chi lo fa per avere vantaggio, queste cose le sa e di certo non si fa beccare. Questi due è chiaro che non sono dei malintenzionati ma piuttosto dei c…..i. Se sei un atleta devi essere cosciente di quello che metti nel tuo corpo, e… Read more »

sembola

GeoLor No, niente di così "estremo", intendevo solo Cultura nel senso che bisogna verificare che sappiano almeno leggere le etichette di ciò che ingirgitano, che siano cibi o medicinali, o integratori! Il problema è che quando hai letto le etichette non hai ancora fatto nulla. Per esempio non sei in grado di capire se quella sostanza è lecita o no od in quale quantità, a meno di essere in grado di leggere e soprattutto capire i documenti ufficiali WADA, per non dire del fatto che le regole cambiano e quindi la stessa sostanza oggi lecita dal prossimo 1° gennaio potrebbe dare adito ad una positività. E' chiaro che un'operazione di informazione del genere è possibile solo ad opera di professionisti adeguatamente preparati. Che però, visto che per prepararsi ci hanno investito almeno una decina di anni di vita, hanno il brutto vizio di farsi pagare di conseguenza 😉 _PM_ Diciamo la verità questi integratori li puoi prendere a quanto ne vuoi ma da lì a sentire qualche beneficio ce ne vuole, sopratutto perchè i principi attivi sono irrisori, altrimenti dovrebbe venderli sotto ricetta. Io ne ho provato di integratori, fra i migliori in commercio e adesso è da oltre 5 anni che non prendo niente, proprio perchè non fanno un bel niente, mai sentito un beneficio tangibile. Vuoi sentire qualche beneficio, prenditi una aspirina e un caffè, e ti assicuro che è meglio di qualsiasi integratore in commercio. Vuoi avere ancora più performance, allora devi andare proprio sulle "bombe". Qua… Read more »

P
_PM_
fafnir

Diciamo che hanno sbagliato dai, volevano prendere l'estratto alla valeriana dallo scaffale ma hanno sbagliato e gli è capitato quello con il farmaco per asmatici e l'anfetamina.
A me capita di continuo, alla Decathlon è pieno di quelle robe.

La verità è che prendono talmente tanta merda che non sanno neanche loro cosa ingurgitano (oppure peggio ancora lo sanno), questa cosa fa schifo e pertanto la parola schifosi è una diretta conseguenza.

Se non sei d'accordo pazienza.

Non ho in mente gli integratori della Decathlon, però si, gli trovi in integratori in commercio e probabilmente anche alla Decathlon. Gli usano in quantità molto ridotte e a volte non vengono neanche menzionati nelle etichette.
Sono atleti professionisti, cosa vuoi che prendano acqua e pane e l'estratto alla valeriana?

fafnir
_PM_

Non ho in mente gli integratori della Decathlon, però si, gli trovi in integratori in commercio e probabilmente anche alla Decathlon. Gli usano in quantità molto ridotte e a volte non vengono neanche menzionati nelle etichette.
Sono atleti professionisti, cosa vuoi che prendano acqua e pane e l'estratto alla valeriana?

Spero tu stia scherzando

P
_PM_
fafnir

Spero tu stia scherzando

Magari, le due sostanze trovate sono in tanti integratori di quelli che trovi alla Decathlon, oppure nei supermercati. Sopratutto negli integratori dimagranti.
Higenamine fino a prima che entrase nella lista WADA (solo nel 2017) era anche presente in tantissimi integratori di marchi. Non per niente proprio nel 2017 anche altri atleti sponsorizzati da integratori sono stati beccati in competizione ocn la stessa sostanza.

kiko5

Parte dell'intervista fatta a graves, che dire, dilettanti allo sbaraglio….

PB How is an EWS athlete supposed to know what substances are banned? Is this something that the organizer communicates with you, or is it entirely on your guys' shoulders to go figure that out?

Graves: It's not something that I've ever even thought about because, again, I thought I had absolutely nothing to worry about. As far as the rider, it's something that you have to be aware of yourself, and it's not something that's been hugely advertised in any way. But now is a good time to mention that everyone should take this as an example to educate themselves, I guess, and really look at what they're putting in their bodies because, to me, this is a prime example of how easy something like this can happen.

I just never would have thought I'd be in this situation, yet here we are. You've got to be really aware, especially with it becoming more of a normal thing now, so you've got to be super on top of what you're putting into your body. Inform yourself.

fafnir
_PM_

Magari, le due sostanze trovate sono in tanti integratori di quelli che trovi alla Decathlon, oppure nei supermercati. Sopratutto negli integratori dimagranti.
Higenamine fino a prima che entrase nella lista WADA (solo nel 2017) era anche presente in tantissimi integratori di marchi. Non per niente proprio nel 2017 anche altri atleti sponsorizzati da integratori sono stati beccati in competizione ocn la stessa sostanza.

Sono degli stimolanti, li mettono in "integratori" che hanno un preciso scopo.
I principi attivi costano, non li mettono a cazzo sui sali minerali o nel multicentrum per farmi lo scherzetto, se lo pensi sei fuori di testa.
Li trovi su porcherie che servono a stimolare l'attenzione e ridurre la fatica, sono robe che costano.

Inoltre, essere sportivo prevede per forza che prendo merda? Dove è scritto?
Ti manca proprio la base,cioè che nessuno prende niente sono di nuovo tutti allo stesso livello.
Se nessuno prende nulla non riescono a sostenere il ritmo? È sbagliato lo sport e va modificato.

Pensa a quello che dici perché hai una mentalità distorta, o almeno quello che scrivi è distorto.
E purtroppo è su questa modalità di ragionamento che funzionano molti sport.

Y
ymarti

tutto condivisibile, tranne il costo dei principi attivi. Tanto per fare un esempio, sai cosa costa un Kg di paracetamolo ed uno di Igenamina cloridrato?

Marco Toniolo
kiko5

Parte dell'intervista fatta a graves, che dire, dilettanti allo sbaraglio….

PB How is an EWS athlete supposed to know what substances are banned? Is this something that the organizer communicates with you, or is it entirely on your guys' shoulders to go figure that out?

Graves: It's not something that I've ever even thought about because, again, I thought I had absolutely nothing to worry about. As far as the rider, it's something that you have to be aware of yourself, and it's not something that's been hugely advertised in any way. But now is a good time to mention that everyone should take this as an example to educate themselves, I guess, and really look at what they're putting in their bodies because, to me, this is a prime example of how easy something like this can happen.

I just never would have thought I'd be in this situation, yet here we are. You've got to be really aware, especially with it becoming more of a normal thing now, so you've got to be super on top of what you're putting into your body. Inform yourself.

Ocio che non per forza quello che dichiarano è quello che pensano. Lasciando perdere Graves, che ha altre gatte da pelare al momento, a me il post di Rude di ieri sulla beneficienza ha ricordato un altro americano, che correva per la US Postal e faceva il filantropo.

Jolly Roger
Jolly Roger

Quell’americano, pure biker, li ha suonati tutti per 7 anni consecutivi. Ed erano tutti tutti dopati…

sembola

@fafnir, capisco cosa dici sullo "sport che è sbagliato" ma a mio modo di vedere è un approccio non sempre realistico. Per dire, poniamo che le gare dell' EWS da ora in poi le facciamo come la primissima a PuntaAla, con dislivelli e distanze non certo paragonabili a quelle che abbiamo visto ultimamente. Per qual motivo l'integratore "birichino" dovrebbe non essere più appetibile? Perchè devi fare 2000 metri di dislivello invece che 3000? Ti alleneresti in modo tanto diverso, così tanto da non aver bisogno di correggere proteine/vitamine/minerali?
Non è che dimentichiamo che andare in bicicletta è un po' diverso da correre per vincere?

capocchione
marco

Yoann Barelli:

In 5 years of racing the EWS I've witnessed bunch of things, and they sometimes looked pretty border line to me like at the top of stage 4 in Colombia where there was a reunion of top racers showing what products they were carrying with them on race day.. It basically went from pain killers, to some ziplock bags full of yellow green and white pills and even some powder that one put on his gums saying that it was to make his brain more alert

[​IMG]

Polvere sulle gengive. IN COLOMBIA….
Chissà cos'è…

fafnir
sembola

@fafnir, capisco cosa dici sullo "sport che è sbagliato" ma a mio modo di vedere è un approccio non sempre realistico. Per dire, poniamo che le gare dell' EWS da ora in poi le facciamo come la primissima a PuntaAla, con dislivelli e distanze non certo paragonabili a quelle che abbiamo visto ultimamente. Per qual motivo l'integratore "birichino" dovrebbe non essere più appetibile? Perchè devi fare 2000 metri di dislivello invece che 3000? Ti alleneresti in modo tanto diverso, così tanto da non aver bisogno di correggere proteine/vitamine/minerali?
Non è che dimentichiamo che andare in bicicletta è un po' diverso da correre per vincere?

Penso che per essere vincenti in uno sport debba contare solo essere bravi in quell'attivita', la bravura coi medicinali/integratori (che integratori non sono, gli integratori sono altri)/trucchetti non può essere una variabile in più.
Credo che se lo sport fosse meno proibitivo fisicamente tutte ste schifezze sarebbero meno giustificate di quanto sono ora, perché è palese che siano giustificate leggendo certi commenti anche su pinkbike, non solo qui.

fafnir
sembola

@fafnir, capisco cosa dici sullo "sport che è sbagliato" ma a mio modo di vedere è un approccio non sempre realistico. Per dire, poniamo che le gare dell' EWS da ora in poi le facciamo come la primissima a PuntaAla, con dislivelli e distanze non certo paragonabili a quelle che abbiamo visto ultimamente. Per qual motivo l'integratore "birichino" dovrebbe non essere più appetibile? Perchè devi fare 2000 metri di dislivello invece che 3000? Ti alleneresti in modo tanto diverso, così tanto da non aver bisogno di correggere proteine/vitamine/minerali?
Non è che dimentichiamo che andare in bicicletta è un po' diverso da correre per vincere?

Penso che per essere vincenti in uno sport debba contare solo essere bravi in quell'attivita', la bravura coi medicinali/integratori (che integratori non sono, gli integratori sono altri)/trucchetti non può essere una variabile in più.
Credo che se lo sport fosse meno proibitivo fisicamente tutte ste schifezze sarebbero meno giustificate di quanto sono ora, perché è palese che siano giustificate leggendo certi commenti anche su pinkbike, non solo qui.

A
capocchione

Polvere sulle gengive. IN COLOMBIA….
Chissà cos'è…

La stessa cosa che usava Pollon! "Sembra talco ma non è…" :mrgreen:

A
capocchione

Polvere sulle gengive. IN COLOMBIA….
Chissà cos'è…

La stessa cosa che usava Pollon! "Sembra talco ma non è…" :mrgreen:

P
_PM_

fafnir Sono degli stimolanti, li mettono in "integratori" che hanno un preciso scopo. I principi attivi costano, non li mettono a cazzo sui sali minerali o nel multicentrum per farmi lo scherzetto, se lo pensi sei fuori di testa. Li trovi su porcherie che servono a stimolare l'attenzione e ridurre la fatica, sono robe che costano. Inoltre, essere sportivo prevede per forza che prendo merda? Dove è scritto? Ti manca proprio la base,cioè che se nessuno prende niente sono di nuovo tutti allo stesso livello. Se nessuno prende nulla e non riescono a sostenere il ritmo? È sbagliato lo sport e va modificato. Pensa a quello che dici perché hai una mentalità distorta, o almeno quello che scrivi è distorto. E purtroppo è su questa modalità di ragionamento che funzionano molti sport. Cosa centra il prezzo, sono integratori a libera vendita senza nessun tipo di ricetta che trovi negli scaffali dei negozi, si negozi non nel vicolo dietro la palestra. Lo prendi vai alla cassa, paghi e lo metti nel shake pre allenamento. Tanto quanto un multicentrum è un integratore a base di vitamine e sali minerali. Se vuoi tutti allo stesso livello, allora nessuno prende niente, tira via il caffè ed eccitanti vari che si usano tutti i giorni, niente sali minerali, vitamine, etc. Gli metti a tutti in un convento a porte chiuse stessa dieta, acqua, pane ed estratto alla valeriana e sono tutti sullo stesso piano. Per fare una gara di enduro non ci vuole l'assunzione di… Read more »

fafnir
_PM_

Cosa centra il prezzo, sono integratori a libera vendita senza nessun tipo di ricetta che trovi negli scaffali dei negozi, si negozi non nel vicolo dietro la palestra. Lo prendi vai alla cassa, paghi e lo metti nel shake pre allenamento. Tanto quanto un multicentrum è un integratore a base di vitamine e sali minerali.
Se vuoi tutti allo stesso livello, allora nessuno prende niente, tira via il caffè ed eccitanti vari che si usano tutti i giorni, niente sali minerali, vitamine, etc. Gli metti a tutti in un convento a porte chiuse stessa dieta, acqua, pane ed estratto alla valeriana e sono tutti sullo stesso piano.

Per fare una gara di enduro non ci vuole l'assunzione di nessun integratore, io non gli prendo, anche quelli che "costano" sono solo soldi nel cesso. Però la cultura dell'integratore negli sport profesionisti vanno e come la brioche e il cappuccino a collazione. Non ci puoi fare niente, sono soldi che pagano lo sport e senza i soldi, non c'è sport profesionista. Non è una questione se ti piace o meno ma il business è così, tanto quanto il capitalismo è così.

Hai una mentalità distorta anche per la parola stessa di integratore.
Integratore serve ad integrare qualcosa necessario per il fisico e che è carente nella mia alimentazione oppure per via dello sport è andato perduto.
Il multicentrum (uno a caso) serve esattamente a questo.

Ora voglio capire come funziona il tuo corpo, prevede anfetamine e farmaci per l'asma regolarmente assunti con alimentazione?

P
sembola

@fafnir, capisco cosa dici sullo "sport che è sbagliato" ma a mio modo di vedere è un approccio non sempre realistico. Per dire, poniamo che le gare dell' EWS da ora in poi le facciamo come la primissima a PuntaAla, con dislivelli e distanze non certo paragonabili a quelle che abbiamo visto ultimamente. Per qual motivo l'integratore "birichino" dovrebbe non essere più appetibile? Perchè devi fare 2000 metri di dislivello invece che 3000? Ti alleneresti in modo tanto diverso, così tanto da non aver bisogno di correggere proteine/vitamine/minerali?
Non è che dimentichiamo che andare in bicicletta è un po' diverso da correre per vincere?

sarebbe come mettere la benzina verde 95 ron in una F1…ad alti livelli ci sta curare al dettaglio alimentazione integrazione ed allenamento

sembola
fafnir

Penso che per essere vincenti in uno sport debba contare solo essere bravi in quell'attivita', la bravura coi medicinali/integratori (che integratori non sono, gli integratori sono altri)/trucchetti non può essere una variabile in più.
Credo che se lo sport fosse meno proibitivo fisicamente tutte ste schifezze sarebbero meno giustificate di quanto sono ora, perché è palese che siano giustificate leggendo certi commenti anche su pinkbike, non solo qui.

Edit: non parlavo di vitamine o sali minerali ovviamente.

Non sono molto convinto di questo fatto.

Da una parte perchè l'essere difficile ed impegnativo a livello fisico fa parte dell' idea stessa di competizione sportiva, almeno in certe discipline e d in certe specialità.

Dall'altro perchè nella realtà abbiamo esempi differenti: le tappe di montagna dei GT sono le stesse degli anni '90, eppure oggi non vediamo più certi exploit, aspettano sempre l'ultima salita per tentare di fare la differenza.

Sulla differenza tra integratori e farmaci sono d'accordo con te, ma non è possibile pensare ad un modello diverso da quello che individua un confine (ed eventualmente lo adegua) tra ciò che è lecito e ciò che è vietato.

sembola
_PM_

Cosa centra il prezzo, sono integratori a libera vendita senza nessun tipo di ricetta che trovi negli scaffali dei negozi, si negozi non nel vicolo dietro la palestra. Lo prendi vai alla cassa, paghi e lo metti nel shake pre allenamento. Tanto quanto un multicentrum è un integratore a base di vitamine e sali minerali.

Il fatto che siano di libera vendita non significa che siano legittimi da un punto di vista sportivo. In genere sì, ma possono contenere sostanze (o tracce di sostanze) vietate, specialmente se parliamo di paesi con regolamentazioni molto più lasche della nostra.

motobimbo

anche l'alcool è in libera vendita…..e comunque a Peaty nessuno ha mai detto nulla!

P
_PM_
fafnir

Hai una mentalità distorta anche per la parola stessa di integratore.
Integratore serve ad integrare qualcosa necessario per il fisico e che è carente nella mia alimentazione oppure per via dello sport è andato perduto.
Il multicentrum (uno a caso) serve esattamente a questo.

Ora voglio capire come funziona il tuo corpo, prevede anfetamine e farmaci per l'asma regolarmente assunti con alimentazione?

Certo, ma allora la possiamo dire che quelle vitamine e sali le recuperi mangiando e riposando come si deve, quindi l'integrazione esterna dovrebbe essere vietata perchè puoi mangiarti 10kg di arancia, fragolle e kiwi per integrare Vit C.
Per non parlare del caffè che ha benefici tangibili sulle prestazioni sportive, e così via.

fafnir
_PM_

Certo, ma allora la possiamo dire che quelle vitamine e sali le recuperi mangiando e riposando come si deve, quindi l'integrazione esterna dovrebbe essere vietata perchè puoi mangiarti 10kg di arancia, fragolle e kiwi per integrare Vit C.
Per non parlare del caffè che ha benefici tangibili sulle prestazioni sportive, e così via.

Sinceramente poco mi importa di come uno integra, finché parliamo di integrazione.
Se parliamo di farmaci chiamati erroneamente integratori stiamo parlando d'altro.
Poi puoi anche continuare a fare finta di non capire, chissà cosa te ne viene in tasca a dire certe cose.

P
_PM_
sembola

Il fatto che siano di libera vendita non significa che siano legittimi da un punto di vista sportivo. In genere sì, ma possono contenere sostanze (o tracce di sostanze) vietate, specialmente se parliamo di paesi con regolamentazioni molto più lasche della nostra.

Hai detto giusto, e per me il punto è che non è così difficile sbagliare pensando che tutto ciò che è acquistabile in negozio e non c'è scritto "Doping" nella confezione sembra legitimo, sopratutto quando sono stati così laschi nei controlli delle EWS e quindi gli atleti anche con parecchia esperienza non sono stati attenti a ciò che ingerivano, sopratutto Graves.
L'ignoranza non è una scusa ma per me resta il fatto che qua saltano tutti a puntare il dito e fare affermazioni pesanti su una cosa che potrebbe capitare a chiunque, anche se non si ha l'intenzione di avere nessun vantaggio sugli altri.

sembola
_PM_

Certo, ma allora la possiamo dire che quelle vitamine e sali le recuperi mangiando e riposando come si deve, quindi l'integrazione esterna dovrebbe essere vietata perchè puoi mangiarti 10kg di arancia, fragolle e kiwi per integrare Vit C.
Per non parlare del caffè che ha benefici tangibili sulle prestazioni sportive, e così via.

Il fabbisogno giornaliero di vitamina C (RDA) è di 60 mg e basta un'arancia per ottenerli. Altro che 10 Kg… tanto è vero che in Italia gli integratori alimentari possono contenere al massimo 1000 mg, come a dire appunto 1 kg di arance, non 10 Kg…:spetteguless:

Detto questo, è evidente che l'integrazione esterna non può essere vietata perchè non c'è modo alcuno di verificare un divieto del genere. Ma l'integrazione e la farmacologia sono cose un bel po' diverse.

P
_PM_
fafnir

Sinceramente poco mi importa di come uno integra, finché parliamo di integrazione.
Se parliamo di farmaci chiamati erroneamente integratori stiamo parlando d'altro.
Poi puoi anche continuare a fare finta di non capire, chissà cosa te ne viene in tasca a dire certe cose.

In tasca niente purtroppo ma provo ad informarmi ed inmedesimarmi nelle situazioni altrui piuttosto che aggregarmi alla folla e spare sentenze come i pecoroni.

Tu parli di integrare, e allora mettiamola così. Dopo che fai uno sforzo al 120% per ore, perdi lucidità, se prendi un qualsiasi integratore che ti da quella lucidità che male c'è allora visto che non ti importa in che modo viene integrato.
Come vedi non è tutto bianco o nero e la questione è molto più complessa.

Ripeto non assumo integratori di nessun tipo e per me chi lo fa butta dei soldi nel cesso, ma il mondo e più che noi stessi.

sembola
_PM_

Hai detto giusto, e per me il punto è che non è così difficile sbagliare pensando che tutto ciò che è acquistabile in negozio e non c'è scritto "Doping" nella confezione sembra legittimo…

Se fossimo in Italia mi direi d'accordo. Ma qua parliamo di altri paesi in cui non esistono neppure i blandi controlli presenti nel nostro paese e dove la logica è completamente diversa dalle nostre abitudini, e dove puoi comprare medicinali "da banco" che da noi non ti vendono se non con ricetta.

_PM_

… sopratutto quando sono stati così laschi nei controlli delle EWS e quindi gli atleti anche con parecchia esperienza non sono stati attenti a ciò che ingerivano, sopratutto Graves.
L'ignoranza non è una scusa ma per me resta il fatto che qua saltano tutti a puntare il dito e fare affermazioni pesanti su una cosa che potrebbe capitare a chiunque, anche se non si ha l'intenzione di avere nessun vantaggio sugli altri.

Che potrebbe capitare a chiunque ingolli pastiglie senza l'assistenza di un medico specializzato che gliele avesse prescritte.
Se capita te la sai abbondantemente cercata. Coglione e non baro, almeno fino a prova contraria, ma non certamente innocente.

sembola
_PM_

Hai detto giusto, e per me il punto è che non è così difficile sbagliare pensando che tutto ciò che è acquistabile in negozio e non c'è scritto "Doping" nella confezione sembra legittimo…

Se fossimo in Italia mi direi d'accordo. Ma qua parliamo di altri paesi in cui non esistono neppure i blandi controlli presenti nel nostro paese e dove la logica è completamente diversa dalle nostre abitudini, e dove puoi comprare medicinali "da banco" che da noi non ti vendono se non con ricetta.

_PM_

… sopratutto quando sono stati così laschi nei controlli delle EWS e quindi gli atleti anche con parecchia esperienza non sono stati attenti a ciò che ingerivano, sopratutto Graves.
L'ignoranza non è una scusa ma per me resta il fatto che qua saltano tutti a puntare il dito e fare affermazioni pesanti su una cosa che potrebbe capitare a chiunque, anche se non si ha l'intenzione di avere nessun vantaggio sugli altri.

Che potrebbe capitare a chiunque ingolli pastiglie senza l'assistenza di un medico specializzato che gliele avesse prescritte.
Se capita te la sai abbondantemente cercata. Coglione e non baro, almeno fino a prova contraria, ma non certamente innocente.

sembola
_PM_

Hai detto giusto, e per me il punto è che non è così difficile sbagliare pensando che tutto ciò che è acquistabile in negozio e non c'è scritto "Doping" nella confezione sembra legittimo…

Se fossimo in Italia mi direi d'accordo. Ma qua parliamo di altri paesi in cui non esistono neppure i blandi controlli presenti nel nostro paese e dove la logica è completamente diversa dalle nostre abitudini, e dove puoi comprare medicinali "da banco" che da noi non ti vendono se non con ricetta.

_PM_

… sopratutto quando sono stati così laschi nei controlli delle EWS e quindi gli atleti anche con parecchia esperienza non sono stati attenti a ciò che ingerivano, sopratutto Graves.
L'ignoranza non è una scusa ma per me resta il fatto che qua saltano tutti a puntare il dito e fare affermazioni pesanti su una cosa che potrebbe capitare a chiunque, anche se non si ha l'intenzione di avere nessun vantaggio sugli altri.

Che potrebbe capitare a chiunque ingolli pastiglie senza l'assistenza di un medico specializzato che gliele avesse prescritte.
Se capita te la sai abbondantemente cercata. Coglione e non baro, almeno fino a prova contraria, ma non certamente innocente.

sembola
lkey

Anche io mi accodo..pare ci sia ormai il trend di dargli contro sempre e comunque, per quanto i suoi commenti siano a volte poco condivisibili. Vorrei vedere se a pistola puntata alla tempia preferireste buttarvi giu a tutta per una asfaltata in cui badare solo a tempi di frenata e distanza da avversari e guard rail, o per un percorso naturale cosparso di rocce, drop con atterraggio cieco e radici pronte ad aprirvi faccia e schiena alla prima distrazione o calo di forza, ad ogni metro. Contando poi che in certe occasioni calare il ritmo per cercare di riacquistare fiato e lucidità è a volte anche peggio e l'impuntamento è dietro l'angolo …Sulla salita non questiono ma sulla discesa suvvia.. non siate scontatamente ipocriti

Guarda che la questione non è cosa sia più difficile. La questione è che il personaggio in questione sminuisce sistematicamente le abilità richieste agli altri sport e non perde occasione per denigrarli e deriderli. Se chi dice che anche scendere a palla in bdc è difficile è "ipocrita" allora chi fa come sopra è un imbecille :medita:

sembola
lkey

Anche io mi accodo..pare ci sia ormai il trend di dargli contro sempre e comunque, per quanto i suoi commenti siano a volte poco condivisibili. Vorrei vedere se a pistola puntata alla tempia preferireste buttarvi giu a tutta per una asfaltata in cui badare solo a tempi di frenata e distanza da avversari e guard rail, o per un percorso naturale cosparso di rocce, drop con atterraggio cieco e radici pronte ad aprirvi faccia e schiena alla prima distrazione o calo di forza, ad ogni metro. Contando poi che in certe occasioni calare il ritmo per cercare di riacquistare fiato e lucidità è a volte anche peggio e l'impuntamento è dietro l'angolo …Sulla salita non questiono ma sulla discesa suvvia.. non siate scontatamente ipocriti

Guarda che la questione non è cosa sia più difficile. La questione è che il personaggio in questione sminuisce sistematicamente le abilità richieste agli altri sport e non perde occasione per denigrarli e deriderli. Se chi dice che anche scendere a palla in bdc è difficile è "ipocrita" allora chi fa come sopra è un imbecille :medita:

sembola
lkey

Anche io mi accodo..pare ci sia ormai il trend di dargli contro sempre e comunque, per quanto i suoi commenti siano a volte poco condivisibili. Vorrei vedere se a pistola puntata alla tempia preferireste buttarvi giu a tutta per una asfaltata in cui badare solo a tempi di frenata e distanza da avversari e guard rail, o per un percorso naturale cosparso di rocce, drop con atterraggio cieco e radici pronte ad aprirvi faccia e schiena alla prima distrazione o calo di forza, ad ogni metro. Contando poi che in certe occasioni calare il ritmo per cercare di riacquistare fiato e lucidità è a volte anche peggio e l'impuntamento è dietro l'angolo …Sulla salita non questiono ma sulla discesa suvvia.. non siate scontatamente ipocriti

Guarda che la questione non è cosa sia più difficile. La questione è che il personaggio in questione sminuisce sistematicamente le abilità richieste agli altri sport e non perde occasione per denigrarli e deriderli. Se chi dice che anche scendere a palla in bdc è difficile è "ipocrita" allora chi fa come sopra è un imbecille :medita:

fafnir
_PM_

In tasca niente purtroppo ma provo ad informarmi ed inmedesimarmi nelle situazioni altrui piuttosto che aggregarmi alla folla e spare sentenze come i pecoroni.

Tu parli di integrare, e allora mettiamola così. Dopo che fai uno sforzo al 120% per ore, perdi lucidità, se prendi un qualsiasi integratore che ti da quella lucidità che male c'è allora visto che non ti importa in che modo viene integrato.
Come vedi non è tutto bianco o nero e la questione è molto più complessa.

Ripeto non assumo integratori di nessun tipo e per me chi lo fa butta dei soldi nel cesso, ma il mondo e più che noi stessi.

Mi importa se non è un integratore ma un farmaco chiamato convenientemente in modo sbagliato, soprattutto se sono un suo avversario e questo lo avvantaggia nei miei confronti, anzi non è che mi importa e basta, mi fa girare le palle a 1000.
Se vuole prendere farmaci va a correre da solo e batte i suoi record personali in culo al mondo, non certo in gara.

motobimbo
lkey

Anche io mi accodo..pare ci sia ormai il trend di dargli contro sempre e comunque, per quanto i suoi commenti siano a volte poco condivisibili. Vorrei vedere se a pistola puntata alla tempia preferireste buttarvi giu a tutta per una asfaltata in cui badare solo a tempi di frenata e distanza da avversari e guard rail, o per un percorso naturale cosparso di rocce, drop con atterraggio cieco e radici pronte ad aprirvi faccia e schiena alla prima distrazione o calo di forza, ad ogni metro. Contando poi che in certe occasioni calare il ritmo per cercare di riacquistare fiato e lucidità è a volte anche peggio e l'impuntamento è dietro l'angolo …Sulla salita non questiono ma sulla discesa suvvia.. non siate scontatamente ipocriti

beh…il fatto che abbiano le due ruote in comune non vuol dire che sia lo stesso sport.

sembola
lkey

E invece facciamo che 1 anno di domiciliari te lo fai tutto in ogni caso di positività ad una gara pro…senza inventare gare che alimenterebbero comunque un mercato nero e creare un circuito doped free che non seguirebbe piu nessuno

Il giro grosso del doping è nelle gare amatoriali, se non altro per una banale questione di numeri.
La legge antidoping prevede una pena da tre mesi a tre anni, per essere condannato ad un anno di domiciliari dovresti farla grossa e non essere incensurato.
Se proprio proprio, al limite radiazione alla prima infrazione. Anche se non credo che sia un grande disincentivo…

fitzcarraldo358
marco

Yoann Barelli:

In 5 years of racing the EWS I've witnessed bunch of things, and they sometimes looked pretty border line to me like at the top of stage 4 in Colombia where there was a reunion of top racers showing what products they were carrying with them on race day.. It basically went from pain killers, to some ziplock bags full of yellow green and white pills and even some powder that one put on his gums saying that it was to make his brain more alert

[​IMG]

trovo molto interessante la parte successiva del post di Yoann, che condivido in toto:

The problem isn't them, the problem is the importance and pressure that we put on Winning, How it makes us feel in this society, the problem is the lack of education, the problem is the absence of boundaries and was doping control (it's changing now). Racing is such a weird thing, and if you don't race for winning some people would say "but why do you race for then?".. Well it gives me some discipline in life, to have the best health that I can, to take care of what I put in my body, to understand better who I am.. and when I am at the races It's a bit like being an artist who's putting on the show for the crowd, a person that put all his heart in what he loves the most!!

sembola
fitzcarraldo358

trovo molto interessante la parte successiva del post di Yoann, che condivido in toto:

Interessante e condivisibile, certo sarebbe più credibile se venisse da chi non è un professionista che, piaccia o meno, se non vince o non ci fa vicino smette ben presto di esserlo.
Visto che ho già fatto un paragone su questa intervista ne faccio un altro: mi pare di leggere l'attricetta o la soubrette che commenta la sua apparizione su Playboy ammantandola con mille supercazzole sul nudo d'autore, mentre la Ferilli ebbe l'onestà di dichiarare che ci si spoglia per sentirsi dire "ammazza quanto sei bona" :medita:

P
sembola

Interessante e condivisibile, certo sarebbe più credibile se venisse da chi non è un professionista che, piaccia o meno, se non vince o non ci fa vicino smette ben presto di esserlo.

da questo punto di vista il mondo delle bici mi pare un po' più aperto al PRO che magari non primeggia ma che fa "numeri" in senso di seguito vuoi per abilità o carisma
magari sbaglio

P
_PM_
fafnir

Mi importa se non è un integratore ma un farmaco chiamato convenientemente in modo sbagliato, soprattutto se sono un suo avversario e questo lo avvantaggia nei miei confronti, anzi non è che mi importa e basta, mi fa girare le palle a 1000.
Se vuole prendere farmaci va a correre da solo e batte i suoi record personali in culo al mondo, non certo in gara.

Per definizione farmaco è una sostanza che modifica l'organismo mediante un'azione chimica o fisica, quindi qualsiasi sostanza come può essere la caffeina, che viene consumata ogni giorno da millioni di persone.
Poi, quanto è stato avvantaggiato e in che modo? Hai fatto l'analisi o visto i risultati? Sai di quale sostanze si parla e di quanto tempo dura l'effetto della quantità assunta. Di quanto tempo le tracce vengono trattenute nel corpo?
Io non sono qua a fare il pro doping ma neanche il falso moralista, dico soltanto che prima di sparare sentenze o aggiungermi alla folla della crocifissione, bisonga analizzare la situazione senza arrivare a conclusioni affrettate, sopratutto con la poca informazione che è data a sapere in questo momento.
La mia opinione è che non è stato in modo malintenzionato, puoi pensarla in modo opposto e non c'è niente da offendersi, ma se hai un minimo di coerenza analitica non puoi certo mettere questi allo stesso piano di quel famoso ciclista americano.

R
roberto manenti

SP
senza parole
via subito da ogni competizione
oppure categoria miopi senza validità alcuna

Z
ZAZZI

Vi narro un fatto familiare…un mio parente (37 anni) è morto in palestra mentre si allenava a causa delle sostanze che gli erano vendute nella stessa palestra. Tutti sapevano (non solo di lui) che assumeva sostanze illegali ma nessuno aveva mai niente da dire. Perchè? Perchè in fondo si condivideva, si pensava(si pensa) che in fondo ne vale la pena, perchè anche se il livello è basso(poco più che amatoriale) si è famosi nel quartiere, si possono ostentare i muscoli, molti -magari-pensano…"che carattere, che impegno, è un vero macho…etc, etc… Mentre poi alla fine, si è solo ignoranti, poveri imbecilli senza carattere, pressati dai messaggi chge tutti i giorni questa società ci invia e si prova ad ssere" qualcuno"abbuffandosi di medicine! Quello che mi dispiace è che leggendo i commenti di alcuni di voi, traspare in modo inequivocabile che tutto sommato, doparsi non è poi cosi grave. Riflettete bene prima di "sparare" certi commenti, riflettete bene sul perchè, sulle vere motivazioni che vi spingono a fare sport, questo sport. Se per voi conta più il piacere delloo svolgimento di questa attività, o solo, l'apparire!

fafnir

_PM_ Per definizione farmaco è una sostanza che modifica l'organismo mediante un'azione chimica o fisica, quindi qualsiasi sostanza come può essere la caffeina, che viene consumata ogni giorno da millioni di persone. Poi, quanto è stato avvantaggiato e in che modo? Hai fatto l'analisi o visto i risultati? Sai di quale sostanze si parla e di quanto tempo dura l'effetto della quantità assunta. Di quanto tempo le tracce vengono trattenute nel corpo? Io non sono qua a fare il pro doping ma neanche il falso moralista, dico soltanto che prima di sparare sentenze o aggiungermi alla folla della crocifissione, bisonga analizzare la situazione senza arrivare a conclusioni affrettate, sopratutto con la poca informazione che è data a sapere in questo momento. La mia opinione è che non è stato in modo malintenzionato, puoi pensarla in modo opposto e non c'è niente da offendersi, ma se hai un minimo di coerenza analitica non puoi certo mettere questi allo stesso piano di quel famoso ciclista americano. Io non devo analizzare, ci hanno pensato i tecnici di laboratorio e hanno trovato nelle analisi due sostanze proibite. Che altro c'è da aggiungere? Si sono crocifissi da soli eventualmente. Non ho paragonato con nessuno, ognuno fa storia a sé. Hanno preso "integratori" per migliorare le loro prestazioni, e ripeto che non parliamo di minerali o aminoacidi, e questi contenevano porcate proibite. Di quanto siano stati avvantaggiati poco importa a chi fa l'analisi e deve applicare le regole, e neppure a me. Avranno fatto loro due… Read more »

fafnir
ymarti

tutto condivisibile, tranne il costo dei principi attivi. Tanto per fare un esempio, sai cosa costa un Kg di paracetamolo ed uno di Igenamina cloridrato?

No, non conosco i prezzi. Però credo che se anche questo costo fosse basso è comunque diverso da zero.
Credo che se un principio attivo è aggiunto ad un prodotto è per dare un effetto coerente con quanto promesso dal prodotto in etichetta.
Per quelle schifezze li saranno state le solite cose stimolanti, dimagranti, per dare efficienza.
Dubito se lo siano trovato nei mg+K della borraccia [emoji3]

Perché altrimenti stiamo parlando di illegalità o gente che lavora senza sapere quello che vende.

sembola
_PM_

Per definizione farmaco è una sostanza che modifica l'organismo mediante un'azione chimica o fisica, quindi qualsiasi sostanza come può essere la caffeina, che viene consumata ogni giorno da millioni di persone.

In realtà viene consumato il caffè ed il tè che contengono caffeina e simili, dei quali (guarda caso) qualsiasi medico raccomanda un consumo moderato. Se poi il medico è sportivo la raccomandazione è ancora più pressante, vista l'interazione con i meccanismi di termoregolazione e di equilibrio idrico, che potrebbero controbilanciare o addirittura peggiorare il blando effetto stimolante sulla prestazione.
Ad ogni modo , la differenza tra la caffeina e l'efedrina (per dirne una) è che la prima è consentita e la seconda no.

_PM_

Poi, quanto è stato avvantaggiato e in che modo?

Vedi sopra. Il raggiungimento di un effetto non è un parametro in questione, almeno per certe categorie certe sostanze non devono esserci, punto.

_PM_

La mia opinione è che non è stato in modo malintenzionato,…

Può essere, lo vedremo più avanti.

Marco Toniolo
fitzcarraldo358

trovo molto interessante la parte successiva del post di Yoann, che condivido in toto:

Barelli è un personaggio simpatico, ma se ci pensi bene il suo intero post è una contraddizione: dice che non gliene frega niente dei colleghi che inghiottono schifezze varie in gara, però posta le righe pesanti che hai citato come commento di un articolo che riguarda il primo caso di doping alle EWS.
Dice che non gli frega niente dei risultati, e addirittura che neanche Graves e Rude danno importanza alla vittoria (hahaha), e poi passa la vita sui percorsi di gara e festeggia quando arriva quinto.
Intanto è il secondo atleta che si lamenta dei mancati controlli, dopo Caro Gehrig, che anche lei commenta quell'articolo con:

Sad to hear! I really hope we will see more tests in the future with the UCI involved next year. My twin sister nor myself ever got tested in EWS racing with 6 complete seasons racing in the Top 5/10… I'd be happy to see more tests, it helps everyone especially the athletes that commit to a clean sport!

P
_PM_

fafnir Io non devo analizzare, ci hanno pensato i tecnici di laboratorio e hanno trovato nelle analisi due sostanze proibite. Che altro c'è da aggiungere? Si sono crocifissi da soli eventualmente. Non ho paragonato con nessuno, ognuno fa storia a sé. Hanno preso "integratori" per migliorare le loro prestazioni, e ripeto che non parliamo di minerali o aminoacidi, e questi contenevano porcate proibite. Di quanto siano stati avvantaggiati poco importa a chi fa l'analisi e deve applicare le regole, e neppure a me. Avranno fatto loro due le valutazioni di rischi/benefici, sempre se le hanno fatte. Non c'è niente da valutare, c'è solo da sanzionare nelle misure previste. La fama porta anche a questo, fai bene le cose e ti vogliono tutti bene e prendi molti soldi, fai una cazzata grave e ti becchi badilate di pupu'. Di sicuro non gliele hanno ficcate a forza in bocca quelle robe, questo è certo e tanto mi basta. Se non analizi ciò che leggi o quello che esce dalla tua bocca, le tue parole hanno lo stesso peso di quello che esce dal muso si un cane. Innanzitutto, l'indagine è in corso, il fatto è succeso a Lugio 2018. Si vociferava da un po' di tempo che degli atleti avevano avuto dei riscontri positivi ai test. I nomi si sono dati a conoscere al pubblico solo ora ma l'EWS è stata avvisata a suo tempo. Proprio perchè sono considerate come "sostanze facilmente ingeribili" gli atleti non sono stati sospesi per il resto… Read more »

fafnir

_PM_ Se non analizi ciò che leggi o quello che esce dalla tua bocca, le tue parole hanno lo stesso peso di quello che esce dal muso si un cane. Innanzitutto, l'indagine è in corso, il fatto è succeso a Lugio 2018. Si vociferava da un po' di tempo che degli atleti avevano avuto dei riscontri positivi ai test. I nomi si sono dati a conoscere al pubblico solo ora ma l'EWS è stata avvisata a suo tempo. Proprio perchè sono considerate come "sostanze facilmente ingeribili" gli atleti non sono stati sospesi per il resto della stagione e verrano fatte delle "valutazioni" in base alle loro argomentazioni e ulteriori analisi e da lì emmanata una sentenza, che penso sarà abbastanza lieve (6-18 mesi max). Le porcate proibite molto probabilmente le hai consumate tu, io e anche altri utenti del forum inconsapevolmente, perchè oggi non sono vietate e si considera la nuova sostanza da usare che viene messa ovunque e domani sono vietate. Io non discuto le regole, ci sono e vanno rispettate. Punto. Gli atleti sono colpevoli? Si, non si discute. L'hanno fatto in malafede? La mia opinione guardando i fatti a disposizione è che non sia stato in malafede, proprio perchè chi lo fa in malafede non viene beccato, sopratutto in gara. Il doping che fa la differenza si fa fuori gara. Devono essere sanzionati? Certo, sono atleti profesionisti e il loro compito è rispettare le regole del gioco. L'EWS è pulita? ne dubbito, ci sono sempre delle mele… Read more »

P
_PM_
sembola

In realtà viene consumato il caffè ed il tè che contengono caffeina e simili, dei quali (guarda caso) qualsiasi medico raccomanda un consumo moderato. Se poi il medico è sportivo la raccomandazione è ancora più pressante, vista l'interazione con i meccanismi di termoregolazione e di equilibrio idrico, che potrebbero controbilanciare o addirittura peggiorare il blando effetto stimolante sulla prestazione.
Ad ogni modo , la differenza tra la caffeina e l'efedrina (per dirne una) è che la prima è consentita e la seconda no.

Per l'efedrina hanno un certo tasso di tolleranza, quindi è vietato con un certo limite e solo in competizione. Il consumo fuori gara non è vietato.

P
_PM_
fafnir

Non analizzo proprio perché non mi piace fare teorie sul nulla, come hai fatto tu.
L'unica cosa certa è che hanno fallito il test, sul futuro, presunti vantaggi, presunta inconsapevolezza non mi pronuncio, sono parole al vento fatte su un forum.
Comunque se proprio vuoi una mia analisi, io non credo a nessuno dei due.
Sapevano bene quello che prendevano ma non si aspettavano il test all'ews, perché non è una cosa di routine come altrove.
Ovviamente è solo un mio pensiero.

Quindi va bene non analizzare i fatti a disposizione per non far teorie sul nulla ma va bene sparare sentenze sul nulla. Proprio coerente come ragionamento.

fafnir
_PM_

Quindi va bene non analizzare i fatti a disposizione per non far teorie sul nulla ma va bene sparare sentenze basate sul nulla. Proprio coerente come ragionamento.

È molto più veloce, per la sentenza sul nulla è questione di pochi secondi.
Invece fare una intera teoria sul nulla oltre che inutile è pure una enorme perdita di tempo.

fafnir
_PM_

Quindi va bene non analizzare i fatti a disposizione per non far teorie sul nulla ma va bene sparare sentenze basate sul nulla. Proprio coerente come ragionamento.

È molto più veloce, per la sentenza sul nulla è questione di pochi secondi.
Invece fare una intera teoria sul nulla oltre che inutile è pure una enorme perdita di tempo.

P
_PM_
fafnir

È molto più veloce, per la sentenza sul nulla è questione di pochi secondi.
Invece fare una intera teoria sul nulla oltre che inutile è pure una enorme perdita di tempo.

Si vede che hai deciso di guardare al dito piuttosto che alla luna.

P
_PM_
fafnir

È molto più veloce, per la sentenza sul nulla è questione di pochi secondi.
Invece fare una intera teoria sul nulla oltre che inutile è pure una enorme perdita di tempo.

Si vede che hai deciso di guardare al dito piuttosto che alla luna.

l.j.silver

Vedi l’allegato 264769

marco

Yoann Barelli:

In 5 years of racing the EWS I've witnessed bunch of things, and they sometimes looked pretty border line to me like at the top of stage 4 in Colombia where there was a reunion of top racers showing what products they were carrying with them on race day.. It basically went from pain killers, to some ziplock bags full of yellow green and white pills and even some powder that one put on his gums saying that it was to make his brain more alert

[​IMG]

saro' ignorante, ma di polveri che si possano mettere sulle gengive per rendere il cervello "piu' attento" ne conosco una sola e se poi l'EWS si correva in Colombia inutile vi dica quale….

sembola
_PM_

Per l'efedrina hanno un certo tasso di tolleranza, quindi è vietato con un certo limite e solo in competizione. Il consumo fuori gara non è vietato.

Appunto, sostanze diverse con effetti di diversa ampiezza e sottoposti a norme diverse.
Per la caffeina nessuna, per l'efedrina un limite, per altri stimolanti ancora divieto completo. Non è che perchè la gente si beve litri di caffè allora tutto è lecito.

Certo, poi ci sta che verrà dimostrata l'assunzione involontaria, ed allora ne riparleremo. Oppure leggeremo di pasticche della mamma cadute nel ragù, di sesso orale con la fidanzata sotto cura con creme varie e di gemelli riassorbiti, ed ognuno potrà farsi la sua idea su chi è un bandito e chi uno stupido.

sembola
l.j.silver

Vedi l’allegato 264769

saro' ignorante, ma di polveri che si possano mettere sulle gengive per rendere il cervello "piu' attento" ne conosco una sola e se poi l'EWS si correva in Colombia inutile vi dica quale….:mrgreen:

E che, guarda caso, è compresa tra le sostanze vietate 😉

M
ma34
p84

Ti svelo un segreto sottovoce, non dirlo a nessuno però: L'ITALIA E' UNO DEI PAESI PIU' CORROTTI DEL MONDO !! SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!! https://www.cronachemaceratesi.it/2…-manette-anche-un-giovane-di-macerata/161052/

Non ci conosciamo quindi abbassa i toni, stiamo solo scrivendo su un forum non sei da Maria de Filippi. Ti ho solo chiesto di spiegarmi come si possano portare fuori medicinali da un ospedale senza che nessuno se ne accorga. Qui citi un articolo dove hanno arrestato delle persone quindi non utile al fine del doping o sbaglio? Anche io posso fare uscire dall'Ospedale dove lavoro ingenti quantità di farmaci, ma sono altrettanto sicuro di essere peccato in brevissimo tempo.
La corruzione e il furto sono 2 cose molto diverse. Spero di ricevere tue notizie su come rubare farmaci dall'ospedale senza essere beccato.
P.S. Io LAVORANDO da anni in questo settore la risposta la conosco bene, e ti posso dire che sei lontano anni e anni luci dalla verità.

sembola
ma34

Non ci conosciamo quindi abbassa i toni, stiamo solo scrivendo su un forum non sei da Maria de Filippi. Ti ho solo chiesto di spiegarmi come si possano portare fuori medicinali da un ospedale senza che nessuno se ne accorga. Qui citi un articolo dove hanno arrestato delle persone quindi non utile al fine del doping o sbaglio? Anche io posso fare uscire dall'Ospedale dove lavoro ingenti quantità di farmaci, ma sono altrettanto sicuro di essere peccato in brevissimo tempo.
La corruzione e il furto sono 2 cose molto diverse. Spero di ricevere tue notizie su come rubare farmaci dall'ospedale senza essere beccato.
P.S. Io LAVORANDO da anni in questo settore la risposta la conosco bene, e ti posso dire che sei lontano anni e anni luci dalla verità.

La "verità", almeno quella processuale, è che numerose inchieste hanno accertato che alcuni farmaci dopanti erano sottratti agli ospedali, ovviamente con la complicità di operatori che in questi specifici casi sono stati individuati. Resta da vedere quanti casi non son stati scoperti, indagati o indagati senza arrivare in aula. Non credo che si possa sostenere che sia il canale principale di approvvigionamento per il doping, ma neppure si può negare se sia un fenomeno che perlomeno è esistito.

M
ma34
sembola

Prova a digitare con Google "furto farmaci ospedale" :spetteguless:
Numerose inchieste sul doping hanno messo in evidenza che per certe tipologie di farmaci quello era un canale di rifornimento

Carissimo Sembola, ultimamente davanti alla parola Ospedale hanno iniziato a scrivere una parola AZIENDA. Questo può sembrare di poco conto ma per chi lavora in questo ambito vuole dire moltissimo. Prova per gioco a chiedere ad un tuo amico che lavora in un'azienda ospedaliera di fare uscire un tot di prodotti, di qualsiasi tipo. Ogni tre mesi al tuo amico verrà chiesto di giustificare l'eccessivo ordine di sostanze dì fronte ad un numero esiguo di rischieste (le richieste sono dematerializzate, quindi a richiesta non puoi aggiungere nulla di nulla perchè nessuno te la paga).
Non sono 2 pastigliette all'anno che fanno doping. Il canale di approvigionamento non può essere quello sanitario.
Ripeto lavoro in un grosso ospedale e i furti ripetuti sono praticamente impossibili. Nei piccoli ospedali non hanno ormai i soldi per comprare il minino indispensabile.

sembola
ma34

Carissimo Sembola, ultimamente davanti alla parola Ospedale hanno iniziato a scrivere una parola AZIENDA. Questo può sembrare di poco conto ma per chi lavora in questo ambito vuole dire moltissimo. Prova per gioco a chiedere ad un tuo amico che lavora in un'azienda ospedaliera di fare uscire un tot di prodotti, di qualsiasi tipo. Ogni tre mesi al tuo amico verrà chiesto di giustificare l'eccessivo ordine di sostanze dì fronte ad un numero esiguo di rischieste (le richieste sono dematerializzate, quindi a richiesta non puoi aggiungere nulla di nulla perchè nessuno te la paga).
Non sono 2 pastigliette all'anno che fanno doping. Il canale di approvigionamento non può essere quello sanitario.
Ripeto lavoro in un grosso ospedale e i furti ripetuti sono praticamente impossibili. Nei piccoli ospedali non hanno ormai i soldi per comprare il minino indispensabile.

Ti prego di rileggere il mio post :spetteguless:

sembola
ma34

Carissimo Sembola, ultimamente davanti alla parola Ospedale hanno iniziato a scrivere una parola AZIENDA. Questo può sembrare di poco conto ma per chi lavora in questo ambito vuole dire moltissimo. Prova per gioco a chiedere ad un tuo amico che lavora in un'azienda ospedaliera di fare uscire un tot di prodotti, di qualsiasi tipo. Ogni tre mesi al tuo amico verrà chiesto di giustificare l'eccessivo ordine di sostanze dì fronte ad un numero esiguo di rischieste (le richieste sono dematerializzate, quindi a richiesta non puoi aggiungere nulla di nulla perchè nessuno te la paga).
Non sono 2 pastigliette all'anno che fanno doping. Il canale di approvigionamento non può essere quello sanitario.
Ripeto lavoro in un grosso ospedale e i furti ripetuti sono praticamente impossibili. Nei piccoli ospedali non hanno ormai i soldi per comprare il minino indispensabile.

Ti prego di rileggere il mio post :spetteguless:

B
sembola

Non credo che si possa sostenere che sia il canale principale di approvvigionamento per il doping, ma neppure si può negare se sia un fenomeno che perlomeno è esistito.

In passato ci sono stati casi anche di farmacie che cedevano illegalmente farmaci. Oggi con 300 compri online un ciclo di doping senza rischiare la galera. Se c'è offerta ci sarà richiesta, è questa grande disponibilità che mi preoccupa