State aspettando la vostra bici?

State aspettando la vostra bici?

Marco Toniolo, 24/03/2021
Whatsapp
Marco Toniolo, 24/03/2021

Da ieri mattina il canale di Suez è bloccato da una nave portacontainer della Evergreen, lunga 400 metri e larga 59, finita di traverso per il vento e per la scarsa visibilità dovuti a una tempesta di sabbia. Partita dalla Cina, la nave ha come destinazione Rotterdam. Nel video qui sotto potete vedere la “coda” di navi che attendono di attraversare il canale, da cui passa il 12% delle merci mondiali.

 

La scorciatoia costa circa 250.000€ alle compagnie di trasporto.

 

Commenti

  1. paolop72:

    ogni volta che ci penso mi viene l'ulcera: tutte le navi che passano da suez transitano davanti alla nostra penisola, di fronte alla scilia e i suoi grandi porti...ma si fanno altri lunghi giorni di viaggio in nave, riescono sull'oceano, attravero condizioni spesso impervie per arrivare fino a Rotterdam..
    Non abbiamo il ponte sullo stretto, non abbiamo un trasporto intermodale per il sud, e questo ritardo strutturale ci fa perdere milioni e milioni di euro che sarebbero garantiti dall'essere il primo hub logistico per le navi che provengono da suez destinate all'Europa..
    I ricchi olandesi, con grossi capitali israeliani, e tanti sponsor nel nostro paese si sfregano le mani, che non ci sia un nesso tra la loro importanza e la nostra arretratezza, ulteriormente consolidata dal nostro ingresso in UE (dove asse teutonico - paesi bassi domina le scelte economiche) non sfugge nemmeno ai più ingenui...scusate l'off-topic
    tornando a noi, potremo ricevere bici in 2-3 settimane di meno, e forse pagarle anche di meno...ma non avverrà mai...
    Le nostre coste e porti non sono appetibili per il traffico commerciale , ma vanno bene per le varie ONG (olandesi e tedesche in primis!) che ci portano altro !
  2. paolop72:

    ogni volta che ci penso mi viene l'ulcera: tutte le navi che passano da suez transitano davanti alla nostra penisola, di fronte alla scilia e i suoi grandi porti...ma si fanno altri lunghi giorni di viaggio in nave, riescono sull'oceano, attravero condizioni spesso impervie per arrivare fino a Rotterdam..
    Non abbiamo il ponte sullo stretto, non abbiamo un trasporto intermodale per il sud, e questo ritardo strutturale ci fa perdere milioni e milioni di euro che sarebbero garantiti dall'essere il primo hub logistico per le navi che provengono da suez destinate all'Europa..
    I ricchi olandesi, con grossi capitali israeliani, e tanti sponsor nel nostro paese si sfregano le mani, che non ci sia un nesso tra la loro importanza e la nostra arretratezza, ulteriormente consolidata dal nostro ingresso in UE (dove asse teutonico - paesi bassi domina le scelte economiche) non sfugge nemmeno ai più ingenui...scusate l'off-topic
    tornando a noi, potremo ricevere bici in 2-3 settimane di meno, e forse pagarle anche di meno...ma non avverrà mai...
    ho come il dubbio che i motivi siano altri oltre al ponte sullo stretto.
  3. Le navi più grandi pagano anche molto di più , avevo letto fino a 800.000 euro ma sicuramente se dovessero circumnavigare l’Africa ne spenderebbero una buona parte in carburante per cui la spesa vera e’ teoricicamente inferiore .il vero vantaggio e’ il tempo risparmiato che permette viaggi in più a pieno carico.
    detto questo proprio oggi hanno letto (spero che sia vero) che il problema reale e’ la mancanza di container vuoti da ultizzare in quanto si sono accumulati in pochi posti al modo e causa dei vari blocchi X Covid e non sono in circolazione come succede normalmente . Per questa carenza se prima un container vuoto costava sui 2000 USD ora ne chiedono anche 9000 X cui molte aziende aspettano o ritardano le spedizioni a costi inferiori soprattutto per merce di valore non elevato .