Stop alle mtb su alcune strade provinciali imperiesi

Modoloale ci ha segnalato ilo provvedimento che è stato preso in provincia di Imperia riguardo ad alcune strade:

 

Dalla Stampa di oggi 20 Giugno 2012: “STOP ALLE MOUNTAINBIKE IN CINQUE STRADE PROVINCIALI IMPERIESI”

Questa mattina per poco non mi va per traverso la colazione.

A pagina 64 de “La Stampa”, un articolo di “Stefano Delfino” annuncia una ridicola ma triste realtà per noi bikers:

“Niente più ciclisti su alcune strade di montagna: sono considerate troppo a rischio, per chi le percorre in sella alla moutainbike. Il divieto di transito ai velocipedi, di recente istituzione, riguarda le provinciali n°2 (San Bernardo di Mendatica-Colle del Garezzo), 69 (Pigna-Monte Gouta-La Colla), 76 (Colle Melosa-Garezzo), 88 (Monesi-Confine della Provincia)e 89 (Triora-Passo della Guardia)”

Le sopraccitate strade sono le uniche che permettono l’accesso a molti famosissimi sentieri, frequentati tutto l’anno da tantissimi bikers.

Continuando a leggere l’articolo, oltre al danno la beffa: “Resta libera la circolazione, invece, per auto e moto”. Sì, avete capito bene!!!!!

Sulle strade di cui alla delibera , verranno installate delle protezioni a valle “in legno, con matrice in ferro”, comunque il traffico motorizzato non verrà regolamentato, ma le bici non potranno più transitare…fino a quando? E perché? Sono strabiliato e stupefatto…ma attenzione, l’articolo porta anche la “giustificazione”:

“Il provvedimento è dell’Ingegner Michele Russo, che dirige il settore Viabilità e Traffico: “la strada citata, e tutte le altre citate nell’ordinanza, oltre ad essere dissestate, sono sprovviste di protezione sul lato a valle. E, quindi, sono ritenute pericolose, soprattutto per chi vi transita con la bicicletta e nell’occasione magari, si impegna in una sfida con gli amici”.

E adesso arriva l’assurdo: “MENO RISCHI CORRONO INVECE MOTOCICLETTE E AUTO CHE SI LIMITANO ALL’ESCURSIONISMO”.

Meditate!!! Commentate!!!! Ma soprattutto chiedo, a nome di tutti i bikers interessati ,se qualcuno possa darci una mano ad impugnare una delibera senza senso come questa!!!

Alessandro Modolo

 

C’è un articolo anche sul sito de La Stampa

Storia precedente

Sicilia C2C West: sulle orme del commissario Montalbano

Storia successiva

Il bunny hop

Gli ultimi articoli in News