Sunn e Formula: l’incontro di due prototipi

Sunn e Formula: l’incontro di due prototipi

01/03/2019
Whatsapp
01/03/2019

Al Mountain Bike Connection Winter di Massa Marittima è presente anche Formula con una nuova forcella, ancora in fase prototipale, della quale vi darò maggiori informazioni nei prossimi giorni dato che ho potuto metterla alla prova sui bellissimi trail del Monte Arsenti. Formula ha presentato il prototipo di Selva montato su un prototipo di telaio del marchio Sunn, dalle linee davvero particolari e accattivanti. La bici Sunn purtroppo era disponibile esclusivamente per l’esposizione mentre per la prova sul campo il prototipo della Formula Selva era montato su un’altra bici, quindi ciò che possiamo fare, per il momento, è mostrarvela.

Il triangolo anteriore ha linee decise e spigolose, con una zona di sterzo davvero particolare, alla quale si unisce una grafica in rilievo realizzata direttamente nella struttura del carbonio, sulla parte anteriore del top tube.

Il sistema di sospensione sembra estremamente elaborato ma in realtà si tratta di un quadrilatero con giunto Horst che comprime l’ammortizzatore da entrambi i lati, quindi full floater. Il foderi hanno dimensioni notevoli e sono dotati di parafanghi sia laterali che frontale, a protezione dell’ammortizzatore.

La posizione dell’ammortizzatore è effettivamente il dettaglio più particolare e caratteristico di questo telaio Sunn. È collocato all’interno di una struttura a cruna che unisce la scatola del movimento centrale al tubo sella. I fianchi molto larghi di questa cruna letteralmente nascondono e proteggono l’ammortizzatore, lasciando scoperti solo il serbatoio separato e le regolazioni esterne. La biella che si occupa di comprimere l’ammortizzatore è realizzata con dimensioni e forma che si combinano al design della cruna del telaio formando una sorta di box che racchiude l’ammortizzatore, chiuso posteriormente da un parafango removibile.

Sunn   //   Formula