MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Supercross e downhill insieme nel Red Bull Wide Open a Livigno

Supercross e downhill insieme nel Red Bull Wide Open a Livigno

Supercross e downhill insieme nel Red Bull Wide Open a Livigno

10/03/2014
Whatsapp
10/03/2014

[Comunicato stampa]

I più forti rider del gravity al mondo sono pronti a lanciarsi lungo il tracciato di Livigno, sulle Alpi italiane, il 13luglio, per scrivere un nuovo capitolo nella storia della mountain bike
Milano, 10 marzo 2014 – Il 13 luglio di questa estate segnerà un’evoluzione nelle gare di mountain bike downhill in occasione del Red Bull Wide Open, dove gli infiniti trick del Supercross e l’esclusiva formula di gara metteranno alla prova i più grandi rider del gravity al mondo. Una competizione dal concept assolutamente originale, che permetterà agli atleti di mostrare in un’unica gara tutte le loro abilità! Sarà una sfida testa a testa che si disputerà su un innovativo percorso stile supercross e che decreterà il miglior atleta del gravity.

Loic_Bruni_2jpg

Il campo di battaglia è un tracciato che si snoda su un dislivello di 500 metri lungo il Bike Park Mottolino di Livigno: Red Bull Wide Open ha studiato un vertiginoso percorso di downhill in vero stile supercross che porterà i rider a sfidarsi in una lotta gomito a gomito senza precedenti, a suon di velocità e salti acrobatici. Ricca di strabilianti gap (salti) di oltre 18 metri, enormi sponde di 6 metri, wallride e passaggi tecnici sulle rocce, gli atleti assalteranno questa nuova pista su cui si sfideranno a batterie di sei rider in una competizione testa a testa.

Tra gli atleti che prenderanno parte all’evento Red Bull Wide Open ci saranno alcuni dei più forti rider al mondo delle discipline downhill, 4X e freeride:

Aaron Chase
Andreu Lacondeguy
Andrew Neethling
Cameron Zink
Greg Minnaar
Danny Hart
Darren Berrecloth
Filip Polc
Geoff Gulevich
Kyle Strait
Logan Bingelli
Martin Soderstrom
Marcelo Gutierrez
Mick Hannah
Nico Vink
Sam Reynolds
Tomas Slavik
Yannick Granieri

Red Bull Wide Open incanterà il pubblico con una memorabile sfida di gravity, accompagnata da diversi eventi collaterali, tra cui un’esposizione legata al mondo del bike.

Programma definitivo:

11 luglio: training Red Bull Wide Open

12 luglio: training e qualificazioni del Red Bull Wide Open

13 luglio: Red Bull Wide Open

Todd Slavik - Action

Ulteriori informazioni sono disponibili su www.redbull.it/wideopen

Informazioni generali su Livigno come destinazione bike

Livigno è famosa per tutta una serie di discipline sportive invernali ma le sue montagne sono anche perfette in estate per praticare un’ampia scelta di sport legati alla mountain bike. Qui i percorsi e i trails sono adatti a tutti. Dal cross country fino al downhill puro, passando per l’all-mountain. Inoltre Livigno è adatta alla preparazione in altura (1816 m.s.m.) anche per il ciclismo su strada. Tutto attorno, ben 3.200 km di percorsi (tutti mappati con GPS) non aspettano altro che essere esplorati. Il bike park è sicuramente molto famoso tra gli adepti di questo sport; questo non solo grazie anche ai Campionati del Mondo del 2005, ma anche per l’ampia scelta di percorsi freeride che la stessa località mette a disposizione. Nel centro della valle, la cittadina di Livigno offre inoltre più di 250 negozi tax-free. Localizzato nel cuore dell’Europa, Livigno può essere facilmente raggiunta sia in macchina che con il treno, e i bike-hotel offrono un servizio adatto agli appassionati di bike.

Web www.livignobike.itwww.livigno.eu

FB https://www.facebook.com/LivignoFeelTheAlps

TW https://twitter.com/Livigno

YT http://www.youtube.com/livigno08

G+ https://plus.google.com/u/0/104853256005766053958/posts

copy_FabioBorga

Mottolino è conosciuta per la sua dedizione al divertimento ed alla volontà di offrire servizi di qualità. Il Bike Park è stato fra i primi nati in Italia ed è ben conosciuto per la grande varietà di tracciati da freeride. Al bike park Mottolino i rider trovano ciò che vogliono: 11 percorsi per tutte le abilità, una jump area con strutture di ogni livello ed un’area North Shore con piattaforme in legno.
Per altre informazioni, visita il sito Mottolino.com o
facebook.com/MottolinoFunMountain

H5 Events, Inc.

Red Bull Wide Open sarà organizzato da H5 Events, l’agenzia che ha già realizzato il Red Bull Rampage e moltissimi altri eventi di mountain bike in tutto il mondo, una garanzia di successo basata sui suoi 17 anni di esperienza.

Nick_Beer_2

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
FabioPT
FabioPT

Mah, sono curioso di vedere com’è, ma ho paura che sia più show che un’altra cosa.

spflipper
spflipper

boh secondo me se progettano bene l’ evento uscira’ la roba piu’ ganza dopo la rampage 😉
speriamo bene

spflipper
spflipper

mi correggo: dopo la rampage e l’ urban downhill 😉 🙂

crab
crab

Sono perfettamente d’accordo con
@simo 99. Volevo scriverlo io ma mi ha anticipato. Se mi danno le ferie a luglio ci vado. A vedere (naturalmente)

tOriO
tOriO

Starter list impressionante, promette bene!

miguel76
miguel76

A me lascia da pensare che sarebbero coinvolti atleti impegnati nella DH World Cup e nel 4X… Questa gara sembrerebbe bella tosta e potrebbe procurare qualche guaio a chi sta lottando per il titolo mondiale! In più sempre a Luglio dal 06 al 14 ci sarebbe il Crankworx a Les 2 Alpes… boh? Tanta roba tutta assieme con gente che forse non vorrebbe dare il tutto per tutto col rischio di rovinare il lavoro di un anno per un titolo un attimino più importante della vittoria ad una gara/esibizione!
Conclusione…forse si tratta solo di un grande show…niente di più!

tOriO
tOriO

Da questo io avevo dedotto che dovrebbero essere piuttosto ben pagati : )

bertmonkey
bertmonkey

Ottima scelta di “calendario” !! E’ in piena concomitanza col maggior evento italiano della DH – Campionato Italiano a Champoluc + col maggior evento italiano dell’ Enduro – World Series a La Thuile …… più evidente di così che alla Red Bull non interessa una sega dello sport, ma muove tutto quello che può solo per questioni di bilancio.
Nulla da eccepire, la Red Bull non è un Ente benefico e fà i PROPRI interessi.
Infatti quando il Potere Sportivo lascia mano libera …si ottengono questi risultati !!
L’ esempio lampante è la continua modifica e spettacolarizzazione dei percorsi DH …. a solo ed unico vantaggio delle riprese TV.