MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] E*13: ruote TRSr Carbon e copertoni TRSr

[Test] E*13: ruote TRSr Carbon e copertoni TRSr

[Test] E*13: ruote TRSr Carbon e copertoni TRSr

29/02/2016
Whatsapp
29/02/2016

Autore: Francesco Mazza

La scorsa settimana abbiamo pubblicato il test di un paio di nuovi prodotti E*Thirteen, ovvero la guarnitura TRSr Carbon e la cassetta TRS+. Ma in casa E*13 le grandi novità per il 2016 proseguono con le nuove ruote TRS Race Carbon, da poco disponibili sul mercato, e con i nuovissimi copertoni TRS Race, ancora a cavallo tra la fase prototipale e quella definitiva, pronta per la commercializzazione. Entrambi questi nuovi prodotti sono rivolti all’uso agonistico in Enduro, ma sono ovviamente in grado di soddisfare anche i non agonisti più esigenti. Li abbiamo testati in combinazione tra loro, per comprenderne le caratteristiche, secondo come sono state concepite dai progettisti di E*Thirteen.

8L1A2603

Ruote TRS Race Carbon

Abbiamo ricevuto per il test le TRSr Carbon con cerchi 650b e mozzi in configurazione 15×100 anteriore e 142×12 posteriore. Il set di ruote è altresì disponibile in versione 29″ e volendo sono opzionabili anche i mozzi con standard Boost sia anteriore che posteriore. Entrambe le versioni, 650b e 29″, sono assemblate con 28 raggi a triplo spessore su ciascuna ruota, fissati al cerchio tramite nippli in lega di alluminio. Nella confezione di acquisto delle TRSr Carbon, E*13 mette a disposizione 3 raggi di ricambio.

8L1A2582

Il cerchio è realizzato in fibra di carbonio unidirezionale e prende forma in stampi sotto vuoto. Vanta lo stesso shape e le stesse dimensioni del “cugino” da DH, il cerchio LG1 Race Carbon, ma grazie a una mirata gestione degli spessori gode di un peso inferiore di ben 50 grammi. Il cerchio è stato testato per oltre due anni durante il circuito EWS dal team UR Polygon prima che E*Thirteen lo inserisse nel suo listino, per essere certi di offrire un prodotto performante ma anche robusto e longevo. Il cerchio TRSr Carbon può essere acquistato anche separatamente, come prodotto a sé, ed è disponibile sia in versione 650b che in versione 29″, e in entrambi i casi si può scegliere tra l’opzione a 28 fori e quella a 32.

8L1A2619

La larghezza del cerchio si attesta su un valore che possiamo definire medio. Con 27mm di larghezza interna infatti il TRSr Carbon offre un compromesso tra le misure più tradizionali, intorno ai 23mm, e le recenti esasperazioni introdotte sul mercato, spesso ben oltre i 40mm di larghezza. La larghezza dei TRSr Carbon mette a proprio agio la maggior parte delle coperture attualmente in produzione per uso Enduro race e si sposa benissimo con i nuovi TRSr Tires di E*13, con i quali abbiamo provato le ruote e di cui parleremo in seguito, che sono stati progettati infatti per cerchi con larghezza interna dai 27 ai 30mm. I profili interni della spalla del cerchio sono hookless, ovvero dritti e senza il tradizionale bordo di aggancio per il copertone. Una soluzione relativamente recente che si sta adottando sempre più spesso, soprattutto sui cerchi in carbonio, per aumentarne solidità e rigidezza senza lasciare il fianco scoperto, letteralmente, a crepe e rotture. Sul set di ruote TRS Race Carbon si trova già installato da E*13 il loro Tubeless Rim Tape, per sigillare il cerchio e rendere possibile il montaggio dei copertoni senza camera d’aria.

8L1A2618

Il sistema Tubeless è gestito grazie alla valvola Plasma prodotta da E*Thirteen e già installata sulle ruote al momento dell’acquisto. Una valvola con corpo interno in lega di alluminio, cappuccio esterno di chiusura in alluminio anodizzato in colore nero e testa in acciaio. La valvola Plasma ha la caratteristica di supportare agevolmente grandi flussi di aria come per esempio quelli erogati dalle bombole di CO2 compressa o dai compressori, per facilitare il tallonamento in sede dei copertoni. Allo stesso tempo è dotata di O-ring maggiorati per massimizzare la tenuta della pressione.

8L1A2591

I mozzi TRS Race Carbon sono realizzati assemblando delle flange in lega di alluminio, solide e di dimensioni generose, su di un imponente tubo centrale in fibra di carbonio unidirezionale. Il tipo di costruzione, sia per quanto riguarda i materiali che per le dimensioni del corpo del mozzo e delle flange, è votato alla rigidezza e alla robustezza, pur mantenendo il peso discretamente basso. Il mozzo anteriore infatti pesa solo 205 grammi mentre per il mozzo posteriore i grammi sono 350. Sia il mozzo anteriore che quello posteriore sono interamente convertibili, per adeguarsi ai vari standard di telai e forcelle. Fatta eccezione per il set di ruote con mozzi Boost, quindi anteriore 15×110 e posteriore 148×12, che deve ovviamente essere ordinato con tali misure poichè i mozzi offrono una distanza delle flange maggiore, nel caso del set “tradizionale” con mozzo anteriore 15×100 e posteriore 142×12, E*Thirteen fornisce nella confezione i vari adattatori per convertire il primo in 20×110 e il secondo in 135×12 e 135QR.

8L1A2587

La ruota libera è disponibile sia con corpetto XD che con il corpetto standard per cassette a 9 e 10 velocità. Per entrambi i corpetti la ruota libera gira su cuscinetti dedicati e gode della tecnologia 660 Freehub di E*Thirteen, che prevede ben 60 punti di ingaggio per una presa di innesto della trasmissione sempre immediata. Proprio per via del numero elevato di punti di ingaggio, e forse anche a causa della cassa di risonanza generata dal largo corpo in carbonio del mozzo, il sistema 660 Freehub produce un suono caratteristico e ben distinguibile che non passa certo inosservato, pur non essendo invadente come altri celebri mozzi “chiassosi”.

8L1A2589

Pneumatici TRS Race

E*Thirteen debutta nel mondo degli pneumatici con il TRS Race, un copertone da Enduro che abbiamo visto fare la sua comparsa in fase prototipale alle ultime tappe EWS del 2015 in mano ad alcuni atleti sponsorizzati. In realtà anche la versione che abbiamo testato sarà probabilmente soggetta a qualche piccola modifica prima che diventi definitiva ed entri in commercio, con una scadenza prevista per la fine di Maggio o al più tardi per le prime settimane estive. Non ci sono stati forniti infatti molti dettagli tecnici su questo copertone, ma ci è stata data la possibilità di provarli in anteprima per farci un’idea di quello che sarà il prodotto definitivo.

8L1A2613

I TRSr sono prodotti da CST, la stessa azienda che realizza i copertoni per Maxxis e per altri marchi di alta gamma. CST ha messo a disposizione tutto il suo know how per permettere a E*13 di debuttare con un copertone di altissimo livello. Il TRSr è Tubeless nativo. La carcassa è realizzata con una trama particolare, di cui purtroppo non abbiamo ulteriori dettagli specifici, che a fronte di un peso piuttosto contenuto offre un efficace sostegno e una buona resistenza ai tagli e alle forature, aiutata anche dalla superficie microtassellata della spalla che previene le abrasioni. Proprio la carcassa è uno dei punti che verrà modificato nella versione definitiva, infatti il peso da noi rilevato di 879 grammi diventerà 950 grammi per il prodotto in vendita, segno di un’ulteriore irrobustimento.

8L1A2609

La larghezza della carcassa non è dichiarata ma sembra attestarsi su 2.4″. La forma ben arrotondata del profilo è appositamente studiata per esprimersi al meglio quando accoppiata con cerchi della larghezza interna da 27 a 30mm. La tassellatura è pronunciata e piuttosto aggressiva. Si compone di una doppia fila di tasselli centrali, realizzati in mescola 50a come compromesso tra grip in frenata e in trazione, unita a un discreto rotolamento grazie anche alla forma leggermente a rampa. I tasselli laterali, squadrati e pronunciati, sono dotati di mescola 42a, che favorisce un grip eccellente. La loro base si allunga verso la spalla del copertone e costituisce un solido appoggio per evitare flessioni e quindi risultare più incisiva in piega e nelle contropendenze. I numerosi intagli e scanalature sui tasselli, alcuni dei quali ancora eseguiti a mano su questi prototipi, sono il risultato di un lungo lavoro di test per mettere a punto il TRSr definitivo in vista del suo ingresso sul mercato.

8L1A2607

In azione

Come abbiamo detto in apertura, le TRSr Carbon nascono come ruote Enduro race ma sono rivolte anche a un uso non necessariamente agonistico. Avendole montate sulla Mondraker Foxy C XR che stiamo utilizzando per un test a lungo termine, ne abbiamo fatto un utilizzo che ha spaziato dal Trail all’Enduro, grazie alla particolare versatilità della Foxy, con 140mm di escursione al posteriore e forcella da 160mm.

Si tratta di ruote robuste che offrono un ottimo compromesso tra rigidezza e comfort, quindi non risultano estreme come altre ruote in carbonio decisamente più rigide e stancanti, ma garantiscono allo stesso modo una notevole precisione di guida, con una risposta pronta e immediata, tuttavia assolutamente non nervosa. Una interpretazione che può suonare strana ma che definisce bene la sensazione che si prova utilizzandole, è quella di una guida morbida e precisa, che ci è piaciuta molto.

I mozzi sono adeguatamente scorrevoli e l’innesto della ruota libera è sempre pronto, favorendo l’immediatezza nei rilanci, nonché un ottimo controllo nelle salite tecniche. Il particolare rumore della ruota libera può distrarre nel primo periodo di utilizzo, soprattutto a velocità sostenuta dove muta in una sorta di sibilo che somiglia a quello emesso da una gomma forata, ma ci si fa presto l’abitudine.

8L1A2708

Il cerchio si è rivelato robusto e resistente, non solo come integrità strutturale ma anche come finitura estetica, che non si è lasciata scalfire nemmeno dalle numerose pietre smosse di alcuni tracciati dove le abbiamo messe alla prova, se non per pochi e leggeri segni superficiali. La tenuta del tallone del copertone sul cerchio non ha mai dato segni di cedimento e, una volta regolata la pressione secondo il nostro gusto, non è mai stato necessario intervenire per gonfiare gli pneumatici per la durata di tutto il periodo del test. Lo stesso è successo per la tensionatura dei raggi, che non ha richiesto interventi dato che le ruote sono rimaste centrate e tensionate tali e quali come ci sono arrivate.

8L1A2762

I copertoni TRS Race ci hanno soddisfatti per ogni loro caratteristica. Bilanciano bene le doti di scorrevolezza in salita con quelle di performance in discesa, ovviamente con una certa propensione per le seconde, come è giusto che sia per uno pneumatico pensato per uso agonistico. La carcassa è sostenuta e robusta ed evita al copertone di deformarsi più di quanto sia necessario quando si spinge in curva o quando impatta su ostacoli spigolosi, di fatto garantendo il grip a terra e preservando la tenuta del tallone e l’integrità del cerchio. Non abbiamo avuto problemi di forature e tantomeno di tagli, quindi anche la resistenza è promossa a pieni voti. La doppia mescola è efficace e crea il giusto compromesso tra scorrevolezza, grip e resistenza all’usura. Il disegno pronunciato dei tasselli centrali determina un ottimo comportamento in trazione e in frenata, ma non incide eccessivamente sul rotolamento, che risulta comunque molto buono rispetto a quanto ci si aspetterebbe da un copertone così aggressivo, soprattutto considerando che offre lo stesso battistrada sia per l’anteriore che per il posteriore. I tasselli laterali sono una sicurezza in curva e nelle contropendenze, sia sul secco che su terreni morbidi e umidi, così come sugli ostacoli fissi come rocce e radici. Eventuali perdite di aderenza sono progressive e si recuperano molto facilmente. Nei cambi di direzione risulta intuitivo e immediato, nonostante la larghezza generosa, anche grazie alla rotondità del profilo, studiato per essere compatibile con i cerchi larghi. Ultimo dettaglio, non meno importante, il TRSr si monta facilmente a mano sui cerchi senza bisogno di attrezzi e senza sudare sette camicie.

8L1A2778

Prezzi

Ruote TRS Race Carbon: €1.748
Pneumatici TRS Race: Prezzo da definire – Disponibilità prevista da fine Maggio o inizio estate

Pesi

Ruote TRS Race Carbon
Peso dichiarato: 1.690g
Peso verificato: 1.757g con nastro e valvole (809g front e 948g rear)

Pneumatici TRS Race
Peso pronosticato per la versione definitiva: 950g
Peso verificato per il prototipo in test: 879g

E*Thirteen è distribuita in Italia da 4Guimp

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Velocity
Velocity

Da 26 pollici nulla?

Velocity
Velocity

6 voti negativi solo per aver chiesto se le fanno da 26? Seriamente (e poche volte lo sono davvero) c’e’ qualcosa che non va……

Velocity
Velocity

i voti negativi sono diventati 10 per una semplice domanda….Siete messi veramente male, specialmente perchè invece di obbiettare qualcosa alla mia domanda vi nascondete dietro lo schermo del pc con il pulsantino meno…

pablos
pablos

Solo io trovo che le ruote carbon siano un prodotto ancora troppo acerbo?

lucal82l
lucal82l

Probabilmente sì, considerato che si usano stabilmente da qualche anno…

Oniriko77
Oniriko77

direi decisamente di più di qualche anno !

lucal82l
lucal82l

Eh ma non è vero, ci sono solo sulle riviste…:-)

Tronicox
Tronicox

Sinceramente più che un prodotto troppo acerbo, lo trovo ancora un prodotto troppo caro.
E’ ovvio che ognuno fa i conto con le proprie tasche….. ma mediamente costano come delle biciclette 🙂 🙂 🙂

Sellan
Sellan

Prodotto troppo caro?…..ma se ti regalano 3 raggi e pure le valvole!

ecox
ecox

@tronicox dipende a cosa le paragoni. Se paragoni queste ruote alle Enve sono decisamente economiche.

Tronicox
Tronicox

Si ok !!! La Porshe costa meno della Ferrari 🙂 🙂 .-)
Come scrivevo ognuno fa i conti con le proprie tasche.

DoubleT
DoubleT

il problema è che quando le provi le ruote in carbonio vanno, eccome se vanno

pablos
pablos

Immagino, ma appunto, credo siano super scorrevoli proprio per via della loro intrinseca rigidità, ma questa cosa non viene mai esaltata.Per il resto in peso è ancora troppo elevato, immagino per garantire un buon margine di sicurezza,.
Poi c’ è la questione della tensionatura dei raggi, in tutte le recensioni si parla del fatto che non si svergolano, e ci mancherebbe, sarebbe un problema il contrario, ma proprio per questo puoi avere dei raggi lenti senza accorgertene, e questo può essere pericoloso, proprio per la natura del materiale.
Poi la questione del comfort, troppo rigide…è l’ aggettivo più comune.

Sono un po’ scettico per ora.

lucal82l
lucal82l

Perdonami ma stai commentando fuori dalla realtà.
In che cosa è pericoloso un raggio lento se il cerchio ne soffre minimamente?
Peso elevato?
A parte che queste sono ruote da enduro e il peso conta fino ad un certo punto, a parità di ruote i pesi che fai col carbonio sono inferiori all’alluminio e spesso per caratteristiche superiori come cerchi più larghi e alti, sicuramente più robusti e in definitiva sì, più rigidi, ma quella è la richiesta di chi fa gare.
Ribadisco, rimanere scettici “per ora” come se fosse un prodotto uscito ieri quando si usano da almeno 3-4 anni mi fa sorridere.

pablos
pablos

@ChristianR

Fuori dalla realtà?Si usano stabilmente?
Sulle riviste sicuramente.Il mondo è pieno di mtb con ruote in carbonio da 2000€
-Avere dei raggi lenti su quelle ruote significa potenziali rotture, non ruote svergolate…certo è un ipotesi remota ma insomma..secondo te perché il peso non è ancora competitivo? (Su un’ altra rivista le ruote in test si sono rotte).Fattele due domande invece di guardare cosa usano i pro.
-Peso elevato?Certo è elevato.Che risposta è dire che tanto in enduro non si guarda il peso?E’ un parere del tutto personale e non ragionato.C’ è dell’ ottimo alluminio in circolazione con pesi migliori.

Hai notato che i set di ruote testate che sono stati indicati come comfortevoli hanno raggiatura standard e non straightpull?Sai cosa ne comporta?

Sono sicuro che le ruote carbon hanno una scorrevolezza superiore, ma come detto questo fattore non viene mai enfatizzato abbastanza a mio avviso, se il peso non è competitivo, se il comfort viene meno, se prendo una botta secca mi viene il patema sulla loro integrità, per quale motivo dovrei spendere tanto per un set di ruote?Per il solo motivo che sono un po’ più precise?Una tecnologia che costa più del doppio con dubbia superiorità per me è acerba, non voglio demonizzare, oggi è così, tra qualche anno magari no.Non so, visto che ti fa sorridere spiegamelo tu perchè bisogna comprarle, ma dammi un motivo serio, non perché le vedi su internet da 3-4 anni.

lucal82l
lucal82l

Purtroppo evidentemente non non sai di cosa stai parlando. Lascia perdere le riviste, i pro, e internet, pedala di più che è meglio.

pablos
pablos

@ChristianR

non mi sembra una risposta molto articolata, magari sei tu che non sai di cosa stai parlando 😉

Tristezza

lucal82l
lucal82l

@pablos ti rispondo qua perchè la catena dei rispondi è esaurita. Non le vedo su internet e non guardo cosa usano i Pro, io so benissimo di cosa sto parlando perchè a me le cose piace provarle e parlare per esperienza e non per sentito dire. Le uso da quasi 3 stagioni sia per XC che per Enduro e ne ho provate svariate dalle cinesi a basso costo alle Enve da 3000 cucuzze (che beninteso comunque non comprerei mai perchè costano troppo). Ci sono in giro anche tante soluzioni via di mezzo. Poi, siccome le cose le provo: – lato XC, un cerchio diffusissimo come il Crest pesa 380gr in 27,5 ma è da 24mm, quando un carbon da 30mm fatto bene come ce ne sono diversi pesa 340-350gr. – lato Enduro, ci sono decine di buoni set in alluminio, peccato che il paragone in termini di precisione, risposta e perchè no anche durata è impietoso se si usa un cerchio carbon. Il peso qua lo devi paragonare sui soli cerchi, la ruota poi è fatta di altri componenti e puoi svariare anche di 3-400 grammi. Che uno abbia da preoccuparsi se prende una botta è un’altra credenza di chi non le ha provate, l’alluminio lo bozzi quasi sicuramente e butti il cerchio, il carbonio si graffia tanto ma assorbe molto di più gli impatti. Anche qui sul Mag se non ricordo male si ruppero due Enve da DH durante un test, ma quanto si può considerare indicativo un singolo… Read more »

DoubleT
DoubleT

mi spiace, ma insisto, sono da provare!!! così, per fare un esempio, molli la bike e pare di andare su una rotaia, divorano tutto senza fare ah. per cui a chi dice che sono troppo rigide proprio non lo capisco.

pablos
pablos

@DoubleT

Non c’ è dubbio che siano da provare.

pablos
pablos

@ChristianR

Questa è una risposta, e per questo te ne ringrazio.Quelle di prima no!

Hai ragione che le cose bisogna provarle.
Hai ragione che il peso del cerchio non fa il peso della ruota.
Ciò che mi fa storcere il naso in merito sono i pesi per set (non tanto diversi dall’ allu) e i vari commenti in merito, cioè troppo rigide, non per tutti, addirittura in qualche test, ruote in alluminio che non fanno rimpiangere il carbonio.A tutto questo , vuoi o no, c’ è un costo rilevante.
Mai letto una cosa tipo..costano un botto, sono pure scomode ma sono super veloci e reattive e tutti gli altri difetti te li scordi…
Credo che a più di qualcuno possa venire un dubbio no?

lucal82l
lucal82l

@pablos
Pregi e difetti credo che purtroppo ci saranno sempre, poi a loro volta enfatizzati da sostenitori e detrattori.
I dubbi sono legittimi, non mi trovi d’accordo sul discorso prodotto acerbo, perchè non è oggettivamente vero.
Sui costi concordo che purtroppo sono alti.

vito e alloggio
vito e alloggio

ora che pero’ ne hai parlato…. beh, me lo devi proprio dire: come va il carbonchio made in china???

@ndrew
@ndrew

Belle ruote!Con che pressione hai usato le ruote?

menollix
menollix

Solo a me sembrano già cari i set in alluminio da 400-500€?
Le ruoe in carbonio andranno sicuramente da Dio (e ci mancherebbe),
ma finchè costeranno come na bici intera mi farò una ragione ad usare quelle in alluminio 😀

l.j.silver
l.j.silver

idem , 2000 e passa euro per una coppia di ruote non li spendero’ mai, continuero’ con l’alluminio come ho sempre fatto.

gabrireghe
gabrireghe

io ho le valvole della E thirteen, quelle che si vedono sulle ruote in test. @Francesco Mazza sei riuscito a montarle facilmente sui cerchi in test o no? vedo che sono abbastanza a profilo alto.. io su cerchi dall’altezza simile ho fatto un po’ fatica dato che la rondella arriva al pelo alla filettatura del corpo valvola..

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Le ruote sono arrivate con le valvole già montate e non ho avuto bisogno di montarle, quindi non ti posso rispondere. Le valvole comunque sono adatte a cerchi con profondità che va dai 17 ai 23mm.

pizzooo
pizzooo

nella diatriba ruote carbonio sì o no, non avendole mai provate, non saprei dire…nemmeno come rapporto qualità/prezzo, ma in assoluto comunque il prezzo è elevatissimo…per il rider del weekend, anche senza problemi finanziari…

manu 76
manu 76

@Francesco Mazza
Quindi le gomme hanno lo stesso produttore di Maxxis, sono in mescola 3C … che differenze hai riscontrato rispetto a un DHF per esempio?

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Gli E*13 in realtà sono a doppia mescola, ma sotto questo aspetto non credo la differenza con i 3C sia avvertibile. Per quanto riguarda la carcassa sembrano essere più solidi di un EXO. La tassellatura è simile ma meno pronunciata dei DHF, quindi la gomma è un filo meno aggressiva e più scorrevole.

bakunin
bakunin

perfetto il canale interno da 27, perfetto considerando le gomme attuali da 2.35/2.4 piu usate. con quelli da 30 ci vorrebbe una gomma fatta apposta o la spancia troppo appiattendo il profilo. vedremo se cambia con le gomme per semi-fat anche se quelle credo siano “troppo”

il peso mi lascia un po perplesso… anche io cmq, a parità di peso e non considerando il prezzo, prenderei il carbonio per la rigidità. in una bici da enduro con 160 di escursione non vai certo a cercare il confort nei cerchi

valeduke
valeduke

La guida con le ruote Carbon cambia completamente e solo in positivo, in salita e ancor più in discesa .
Dopo aver rotto 1 enve m70 post e 1 m70 ant usando gomme 2ply che per carità mi hanno passato in garanzia, attendo che le ruote Carbon diventino indistruttibili. Nel frattempo uso dei buoni cerchi alu che a confronto degli enve sono una m…a però scendo pensando a divertirmi invece che aspettare la pietrata successiva come fosse una fucilata nella schiena
🙂

200mm
200mm

Belle le ruote della E*13…e non solo quello 😉

FabioBt
FabioBt

Le ruote in carbonio costano ancora troppo per quello che valgono secondo me poi il giochetto tipo supermercato del peso dichiarato 1690 che a primo impatto uno legge 1600 contro 1740 guarda caso fa proprio ridere,anche se ridicolo è fatto apposta!

gupardo10
gupardo10

Scusate la domanda sciocca, ma gli adesivi sono rimovibili per prenderne altri customizzati? Grazie

gupardo10
gupardo10

Oggi volevo montare il kit Huck Norris su questi cerchi con questi copertoni.
Non sono riuscito nemmeno a stallonarli. Non riesco a spostare il copertone dal bordo del cerchio e nemmeno ad inserire un cacciacopertone.
Sotto questo aspetto pessime
Devo inventarmi qualcosa, perché la vedo dura soatiruire anxhe la camera d’aria se si buca suo percorsi.

deo..
deo..

ciao,,,,posseggo quelle ruote -27.5- da qualche mese ho fatto poche uscite ultimamente quella posteriore quando spingo parecchio in salita scricchiola molto, sul piatto filano benissimo . Chiedo cosa potrebbe essere , i raggi??? ma sono ben tensionati dalla casa. non è che sia un difetto di costruzione visto che vedo parecchie- capra ad esempio- che le hanno sostituite???? GRAZIE