[Test] Lavaggio a secco Muc-Off

[Test] Lavaggio a secco Muc-Off

Ian Collins, 11/09/2019
Whatsapp
Ian Collins, 11/09/2019

In seguito all’annuncio dell’ampliamento della gamma di Muc-Off con nuovi prodotti per Tubeless, abbiamo ricevuto il sapone a secco Waterless Wash per un test. Quando ho sentito di questo nuovo spruzzino rosa, ero piuttosto scettico non solo se potesse funzionare ma anche della sua praticità. Con mentalità aperta e un’alta considerazione della qualità del loro detergente tradizionale, ho pensato: perché non provarlo?

Dettagli

  • Pulisce e lucida in una sola applicazione
  • Non necessita di acqua
  • Lucentezza di lunga durata
  • Nessun residuo di sporco
  • Non è appiccicoso
  • Privo di polveri
  • Adatto a bici, moto, auto e camper
  • 750ml
  • Prezzo: intorno ai 15 euro online.

Sì, è effettivamente molto semplice…

O meglio, quasi così semplice. Se state per usare il Waterless Wash, assicuratevi di avere un buon panno in microfibra con il quale strofinare la bici, una vecchia maglietta non funzionerà. Il panno Muc-Off che vedete in foto è spesso e morbido, il migliore di quelli che utilizzo, ma certamente ce ne sono di altrettanto validi.

In uso

Ovviamente Muc-Off non raccomanda l’utilizzo di questo detergente su una bici totalmente ricoperta dal fango, ma fanno bene a specificarlo. Considerato ciò, su una bici che ha visto un pò di polvere e che ha attraversato qualche ruscello, è una buona soluzione per risparmiare sia tempo che acqua.

Lo spruzzino di per sé offre una nebulizzazione bella ampia.

Come si può vedere nella foto centrale, sulla bici il detergente somiglia ad acqua, è senza colore e non produce schiuma, ma penetra comunque bene e smuove lo sporco. Una delle caratteristiche migliori è che non lascia tracce, miracolosamente, senza risciacquo non ci sono macchie o residui.

La ragione principale per cui va usato un panno in microfibra è perché raccoglie e intrappola lo sporco, rimuovendolo dal tealio, senza graffiarlo. Muc-Off raccomanda di utilizzare un nuovo pezzo di panno per pulire ciascuna sezione della bici. Meglio cominciare dal telaio e dalla forcella, che sono le parti più a rischio di venire graffiate, per poi passare alle parti più sudice come la trasmissione e le ruote. Come potete notare dalla foto qui sopra, il Waterless Wash lascia una bella lucentezza.

Conclusioni

Il Waterless Wash è perfetto per i viaggi estivi e per i weekend di gara per i quali la bici viene stipata nella macchina o nel furgone. Prevalentemente ideale per le condizioni di polvere, questo spruzzino pulisce piuttosto bene una bici mediamente sporca, come dichiara Muc-Off, lasciando la bici piacevolmente brillante e con uno strato protettivo.

Se invece la vostra bici è completamente inzaccherata, dovrete per forza usare il tubo dell’acqua, ma parte della bontà di questo prodotto è che vi renderà meno tentati di usare l’acqua regolarmente e ciò aumenta la durata dei cuscinetti e quindi la vita della bici. Risparmiare acqua e tempo comunque non guasta mai.

www.us.muc-off.com