MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Test] Ruote Shimano XTR Trail 27.5″

[Test] Ruote Shimano XTR Trail 27.5″

[Test] Ruote Shimano XTR Trail 27.5″

24/03/2015
Whatsapp
24/03/2015

[ad3]

Insieme al gruppo XTR meccanico, Shimano ci ha fornito anche le nuove ruote XTR Trail da 27.5″. Come dice il nome, sono ruote pensate per un utilizzo piuttosto gravoso e, con un cerchio dal canale interno di 24mm (28mm esterno), si combinano bene con gomme voluminose. Sono state montate su una Santacruz 5010 (qui il test), con una gomma Specialized Purgatory 2.3″ all’anteriore e una Kenda Nevegal XPro 2.35″ al posteriore.

toniolo-shimanoXTR_017

Con una tecnologia proveniente dalle ruote da strada Durace, che personalmente ho avuto modo di usare per diversi anni sulla bici da corsa, il cerchio è in alluminio rivestito di carbonio. Suona strano, ma è una scelta mirata a combinare la durata nel tempo dell’alluminio e la rigidità della fibra di carbonio. In pratica il canale del cerchio, le pareti e la sua struttura sono in alluminio, mentre la parte esterna è rivestita di carbonio. Il cerchio è forato per farci passare i 28 raggi (anteriore e posteriore) montati straight-pull, quindi è necessario del nastro per poterle latticizzare. Nastro che, insieme alle valvole dell’aria, è già montato sul cerchio al momento dell’acquisto.

toniolo-shimanoXTR_010

Essendo i nipple esterni, non c’è bisogno di smontare la gomma e il nastro per tirarli, è necessaria però una chiave apposita per poterli avvitare, così come è necessario un attrezzo apposito per evitare che la testa piatta del raggio giri nella sede sul mozzo.

F75R1894

In piena tradizione Shimano sono i mozzi, e questo per due motivi:

1) l’attacco del disco del freno avviene tramite Center Lock. Soluzione molto pratica al momento di smontare e montare i dischi, dato che è necessario svitare un’unica grossa “vite” con l’apposito attrezzo, identico a quello per montare il movimento centrale, ed il gioco è fatto.

F75R2000

F75R1892

2) I cuscinetti sono a sfera, non sigillati. Shimano motiva questa scelta dicendo che questi cuscinetti scorrono meglio in curva, quando le forze laterali provocate dall’inclinazione della ruota tendono a creare attrito nei cuscinetti sigillati. Difficile notarne la differenza sul campo, quando si pedala, facile invece notarla quando si smonta il mozzo per pulirlo ed ingrassarlo.

F75R1998

Trovarsi di fronte a dei cuscinetti a sfera aperti può piacere o meno, a seconda dell’indole del meccanico che ci deve mettere le mani. Le sfere, infatti, tendono a muoversi dalla loro sede se non si fa attenzione e rimetterle al loro posto, con il grasso di mezzo, non è facile. Insomma, a qualcuno piace poter arrivare a fare manutenzione anche alle singole sfere invece di affidarsi ad un cuscinetto sigillato, ma in fondo questa non è la soluzione più pratica e veloce.

F75R1996

Di certo, se si ingrassano bene il perno e i cuscinetti, questi mozzi durano in eterno senza doverne comprare di nuovi.

Sul campo

Innanzitutto il montaggio e la latticizzazione dei pneumatici è molto facile, grazie alla forma del cerchio. Usando gomme Tubeless Ready l’operazione è veloce (è stato usato un compressore). Una volta in azione, le XTR Trail mi hanno subito dato confidenza: è il tipico prodotto che fa bene quello che deve fare, badando alla sostanza più che alle apparenze. Non trovate grandi decals colorate sulle XTR Trail, né leggerete di rigidità dai valori record o di canali interni extralarge.

Il canale da 24mm è un buon compromesso per evitare che il profilo delle gomme diventi troppo squadrato, ma allo stesso tempo permette di usare pressioni leggermente inferiori al solito aumentando così la trazione e, in curva, la gomma spancia di meno rispetto a cerchi più stretti. Il cerchio è robusto, anche dopo qualche botta sulle rocce non presenta bozzature. Già, si parla di bozzature dato che solo la parte esterna è in carbonio, mentre la struttura del cerchio è interamente in alluminio.

F75R2024

Mi è piaciuta molto la rigidità di queste XTR Trail: le ruote sono belle precise e solide, senza però esagerare come può capitare con certi prodotti interamente in carbonio. Questa caratteristica, unita al buon sostegno delle gomme grazie al cerchio largo, mi è subito piaciuta e mi ha dato confidenza sulle discese scassate.

Durante il periodo in test non ho dovuto tirare i raggi, perché le ruote sono sempre rimaste centrate. Per ora neanche i due center lock presentano gioco, cosa capitata in passato con altre bici in prova. I mozzi sono stati ingrassati solo perché li ho aperti per fare le foto, altrimenti non ce ne sarebbe stato bisogno.

Conclusioni

Le ruote XTR Trail sono fedeli alla filosofia Shimano: un prodotto non appariscente ma che funziona alla grande, grazie ad alcune soluzioni che rendono queste ruote solide, precise e durature nel tempo, a cominciare dai cuscinetti a sfera, non sigillati, seguiti dalla combinazione di alluminio e carbonio nei cerchi. Il sistema Center Lock per il fissaggio dei dischi può essere un fattore limitante, se si usano freni di altri marchi, anche se si trovano degli adattatori sul mercato.

Disponibili anche in 29″

Peso: 880 grammi posteriore, 750 anteriore
Larghezza canale interno: 24mm.
Larghezza canale esterno: 28mm.
Numero raggi: 28 posteriore ed anteriore.
Utilizzabili con trasmissioni a 10 o 11v.

Prezzo: 518.59 Euro l’anteriore, 639.34 Euro il posteriore.

Shimano.com

F75R1902

[ad45]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
dlacego

Mi sembrano molto interessanti, nuove si trovano già a 800 euro, quindi un prezzo competitivo! Poi il discorso delle sfere a me piace: grande durata!

albertocave
albertocave

Easton già da almeno 15 anni usa la tecnologia alu-carbon per produrre frecce da tiro con l’arco, ed è leader nel settore, mi stupisce a questo punto che non abbiano applicato anche loro alle ruote una tecnologia che conoscono benissimo.Curiosità, nella penultima foto i graffi portano già in vista l’anima di alluminio? Dal colore sembra di si

Marco Toniolo
Marco Toniolo

esatto

albertocave
albertocave

Quindi il carbonio è praticamente un velo,mi chiedo quali proprietà meccaniche possa dare…

giorgio730
giorgio730

Più che altro sembra che il carbonio sia solo nel canale centrale, quello che supporta l’innesto del nipples…. bha…

scylla
scylla

già me lo chiedo pure io…pare gli adesivi che trovi in autogrill

rockarolla
rockarolla

Da quel che ho capito il carbonio è come una sovrastruttura sul dorso del cerchio, mentre i fianchi sono di nudo alluminio. Immagino che l’idea sia di ottenere i vantaggi a livello di rigidità di un cerchio a profilo più alto (cerchio più rigido in sè, raggi più corti e campanatura più larga) mantenendo i fianchi, che sono la parte più esposta agli urti, in alluminio.

AlfreDoss
AlfreDoss

Quindi Shimano ha abbandonato il cerchio totalmente UST in favore di un più semplice cerchio forato tubeless ready?

MN_avatar
MN_avatar

stessa domanda…dopo anni di ust ti presentano nientepopodimenoche un xtr col nastro?
A parte questa cosa che proprio non comprendo…shimano con le ruote non ne fallisce una…

Dissento sulle difficoltà di montaggio delle sfere: se ben ingrassate stanno al loro posto, basta usare un minimo di cura e si rimontano senza difficolta. Semmai lo smontaggio puo essere laborioso, nello sporco puo capitare che una sferetta si perda di vista nel mozzo. Sulla funzionalità concordo con shimano, durano in eterno, se ben regolate scorrono benissimo sempre e non c’è bisogno di spendere un sacco di soldi in costosi cuscinetti ogni volta che prendono un minimo di gioco.

ecox
ecox

Il giorno che Shimano capirà che anche l’occhio vuole la sua parte io sarò già defunto.

Ad oggi comunque presentare ancora un cerchio forato lo trovo veramente insensato.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Sono molto pochi i produttori che non hanno un cerchio forato, principalmente per il problema di inserire i raggi.

ecox
ecox

io ho degli I9 che non sono forati, ho avuto mavic anche quelli non forati, ho avuto fulcrum anche quelli non forati.

Non mi sembra così complicato onestamente.

rockarolla
rockarolla

Un cerchio non forato presenta grossi problemi nell’inserimento dei nippli, quindi durante l’assemblaggio ma anche in caso di rotture di raggi o nippli. Con soluzioni tipo Fulcrum il lavoro diventa laborioso e alle volte impossibile; con Mavic può capitare che la bussola o il nipplo si rompa a metà e si blocchi nel cerchio (per non citare il fatto che la trazione si scarica unicamente su una filettatura sia maschio che femmina in alluminio anzichè una in acciaio/ottone che a sua volta scarica sul ben più stabile accoppiamento piano ottone/alluminio -o acciaio se il cerchio ha le bussole- tra testa del nipplo e interno del dorso del cerchio); il sistema di Industry9 non so come funziona, anzi sono curioso: come si sostituisce un raggio?

Comunque, considerando il fatto che da diversi anni ormai sono in circolazione ottimi nastri tubeless (ma anche il nastro telato e finchè non si scende decisamente forte il metodo EOT fanno benissimo il loro dovere), a mio parere ad un cerchio non forato sulle altre soluzioni rimane solo il pregio dell’integrità strutturale. Viste le complicazioni -e gli scarsi effetti pratici- che comporta, per me è un vantaggio prescindibile.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Non solo: anche alcuni cerchi nastrati necessitano solo della pompa manuale per buttare su le gomme. Dipende solo dalla forma del cerchio.

Devastazione
Devastazione

Come al solito Shimano poca spesa tanta resa. Sulla bici da bitume le mie C24 non avevano niente da invidiare alle mie attuali Roval in carbonio con cuscinetti ceramici che fanno tanto figo. Le C24 Dura Ace giravano giravano e giravano inarrestabili anche senza la ceramica. Per non parlare della robustezza e della piu’ totale assenza di manutenzione.

Devastazione
Devastazione

Va bene cosi’,credimi, l’occhio che vuole la sua parte richiede ricerche di mercato su colori e grafiche cool che dopo 6 mesi sono gia’ vecchie e bisogna di nuovo pagare la persona perche’ si metta a studiare i vari trend del mercato. Canyon docet : grafiche minimali e via.

Salente66
Salente66

Si puo’ montare una cassetta sram 11 velocita’ o solo shimano?

Marco Toniolo
Marco Toniolo

@salente66
bisogna cambiare il corpetto. È un’operazione che non ho provato a fare, ma dubito che Shimano abbia il corpetto XD

matpaglia78
matpaglia78

In Fulcrum, quando poi rompi un raggio all’altezza del nipple e questo cade dentro…. hanno un bel dire che con la calamita lo tiri fuori… tanto è vero che ne ho sentiti di forati in officina proprio perchè il nipple non ne voleva sapere di uscire….
In Mavic, se ti si mangia il filetto dove è attaccato il raggio? butti via tutto?
IndustryNine sinceramente non so come funzioni il sistema….

Sarà ma io resto per ruote assemblate…. in caso di rottura di raggi, la soluzione è molto più sbrigativa, e “bucare” la nastratura per levare il nipple e farci una “pezzetta” di nastro sopra, ho visto che regge….

menollix
menollix

Confermo… avevo una coppia di Fulcrum RedZone. Ogni volta che mi saltava un raggio e le portavo a riparare il meccanico si metteva a smadonnare…
Le ruote nastrate saranno meno pratiche per la latticizzazione, ma sono di manutenzione molto più semplice.

Taso
Taso

Anch’io ho le Red Zone e mi si è tranciato un raggio dentro il nipplo. Per toglierlo ho dovuto smontare tutti i raggi compresi tra il niplo col raggio rotto e il foro della valvola (per fortuna erano solo 4).
Però è vero anche che si riesce a far tallonare una gomma tubeless ready con una semplice pompa a piedistallo (senza usare un compressore) e senza neanche dover bagnare i bordi con acqua saponata.

rockarolla
rockarolla

Confermo anche io. Sulla bdc ho recentemente buttato via un paio di Ksyrium Elite vecchio modello (quello con le bussole per i nippli come gli Xm819, En821 ed Ex823) perchè una delle bussole in alluminio si è rotta a metà, rimanendo incastrata nella filettatura sul cerchio per via di una bavetta che si è formata con la frattura: impossibile toglierla…

Genierdoc
Genierdoc

Il profilo ricorda un po’ i cerchi da v-brake…

pablos
pablos

28 raggi in acciao a testa dritta, e quando si storgono??Ottimo, come ottimo il peso vista anche la larghezza del canale.Prezzo accettabile, e non vanno bene neanche così, mah…

vagabondo73
vagabondo73

sram ha cambiato le misure dei mozzi x aumentare la rigidità, mi sa che queste nascono già vecchie nel 2016 tante case adotteranno la misura 148 anche x avere meno problemi di interferenze con il telaio. Mi sembra che Shimano stia perdendo terreno, staremo a vedere.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

stai parlando del futuro. Le ruote con i mozzi da 148 le trovi per ora solo sulla trek remedy 29.

vagabondo73
vagabondo73

Si si parlo del prossimo anno , penso che vedremo molte case adottare questa misura sui telai nuovi , questo è il mio pensiero ma non credo si discosti molto dalla realtà.

vito e alloggio
vito e alloggio

Sicuramente, nel top di gamma. Ma per gli umani, per me resta ai vertici.

sunrider88
sunrider88

Un dubbio :i cuscinetti di queste ruote,le piste di scorrimento delle sfere sembrano ricavate nell’alluminio
del mozzo se non ho visto male,quindi sfere in acciaio scorrrono sull’alluminio e con l’usura?A piste consumate mozzo con gioco irreparabile.

AlfreDoss
AlfreDoss

Hanno una sede ricavata in acciaio, zero problemi di affidabilità, sempre che sia fatta un regolare manutenzione, diciamo ogni sei mesi.

GIUIO10
GIUIO10

Hai presente i mozzi con coni e sfere? Quelli che esistono da sempre, da brevetto depositato nel 1869 da Jules Suriray per mozzi da biciclette, senza scomodare Leonardo della metà del ‘400?

Le dita più veloci del cervello, malattia odierna.

pablos
pablos

@Gancio

Non penso proprio che le sfere lavorino sull’ alluminio, o meglio lo spero!Il cono è una boccoletta in acciaio filettata e poi c’ è un controdado per bloccare il tutto, nella foto del perno in morsa vedi il filetto libero dove si avvitano i pezzi su citati, almeno tutti i mozzi Shimano che ho smontato erano così, ma sono certo che anche questi lo siano.Se hai bisogno di problemi ai mozzi devi andare su un altro marchio ;-p

pablos
pablos

Tra l’ altro mi pare di capire che il corpetto ruota libera sia in titanio, non come le penoserie che fanno ora in alluminio…

l.j.silver
l.j.silver

a me invece piace proprio il cerchio forato, uso da anni le ztr e non ho mai avuto problemi di latticizzazione.

basol
basol

Qualcuno sa se esiste già la versione per Lefty ? Grazie

term33
term33

Marco hai avuto modo di provare le crossmax xl? Se si confrontate a queste come si pongono? lo chiedo perchè sono in procinto di acquistarle ma queste ruote XTR sulla carta sembrano migliori, sarebbe bello avre un parere da chi le ha provate entrambe