[Test] FOX: casco Flux, ginocchiere Launch Pro e Launch Enduro

[Test] FOX: casco Flux, ginocchiere Launch Pro e Launch Enduro

25/06/2015
Whatsapp
25/06/2015

Autore: Francesco Mazza

In questo articolo vi presentiamo il test effettuato su un set di protezioni della gamma FOX Head dedicate alle discipline che spaziano dal Trail al Freeride. Si tratta del caschetto Flux, un best seller di FOX che molti lettori già conosceranno, delle ginocchiere Launch Pro, anch’esse molto popolari e dedicate a un utilizzo Gravity, e delle ginocchiere Launch Enduro, protezioni leggere nate recentemente e rivolte alle discipline nelle quali si trascorre molto tempo pedalando, come l’All Mountain e l’Enduro.

FOX Flux

8L1A9396

Iniziamo dal caschetto Flux, uno dei prodotti più famosi e apprezzati della gamma bike di FOX, presente in catalogo da anni e progressivamente aggiornato con piccoli dettagli che ne hanno migliorato affidabilità e comfort, già elevati sin dalle prime versioni che infatti hanno determinato la popolarità di questo casco. Le colorazioni presentate ogni anno sono numerose e fanno si che questo casco sia disponibile in una varietà incredibile di grafiche e colori.

8L1A9398

Con il peso di 354 grammi verificati contro i 368 dichiarati, il Flux non risulta essere uno dei caschi più leggeri in commercio, ma la robustezza compensa i grammi di troppo. Realizzato in schiuma di polistirene, esternamente è ricoperto, rinforzato e protetto da uno strato di policarbonato sino al bordo interno della calotta, per evitare possibili danneggiamenti della superficie del polistirene, che ovviamente non va esposta a graffi e perforazioni per preservare l’integrità della struttura.

8L1A9409

La visiera non è regolabile ma ha comunque una certa mobilità, per assorbire eventuali urti contro rami o frasche. Si può facilmente rimuovere qualora si volesse utilizzare il casco senza di essa, oppure in caso si dovesse sostituire. Stessa cosa vale per lo spoiler, che ha una funzione prettamente aerodinamica ed estetica e contribuisce alla linea aggressiva e dinamica del Flux.

8L1A9399

20 prese d’aria consentono un’eccellente aerazione del capo, con 10 ingressi per il flusso d’aria che sfoga in altrettante uscite nella parte posteriore del casco. Il flusso dell’aria è convogliato tramite le superfici del casco che sono sagomate sia all’esterno che all’interno, per velocizzare il ricambio d’aria sfruttando l’aerodinamicità.

8L1A9400

Le cinghiette di chiusura sono fissate su tre punti: due sono integrati direttamente ai lati inferiori della calotta, mentre il terzo è formato da un anello di cordura fissato alla sommità posteriore del casco, al cui interno passa la cinghietta. La chiusura avviene tramite la classica clip, robusta e sicura.

Le imbottiture sono posizionate in modo ottimale per rendere confortevole il Flux. Un’ampia imbottitura per la fronte contribuisce anche ad assorbire il sudore ed evitare che coli verso il viso. Due cuscinetti proseguono la linea frontale dalle tempie fin sopra le orecchie. Una imbottitura a V per la sommità del capo e due sottili strisce ai lati completano il kit. Questi pads sono lavabili a mano, in acqua fredda e con sapone non aggressivo. Occorre prestare attenzione a queste indicazioni perchè le imbottiture sono tanto comode quanto delicate. In ogni caso un intero set di ricambio è fornito di serie nella confezione del casco.

8L1A9413

La regolazione della taglia è estremamente semplice. Due cricchetti scorrono su una fascia dentellata settando il casco rispetto alla corretta circonferenza della testa del rider. Si possono comodamente azionare utilizzando solo due dita e appoggiano precisamente sulla zona occipitale del cranio, risultando particolarmente confortevoli grazie alla superficie liscia e lievemente sagomata.

8L1A9431

Stiamo usando il Flux in test con grande soddisfazione ormai da diversi mesi. In realtà si tratta di un prodotto che già conoscevamo e che in precedenza abbiamo utilizzato per diversi anni. Estremamente confortevole (non esageriamo dicendo che sembra una pantofola), protettivo e robusto, non reca alcun graffio né segno di utilizzo nonostante sia stato utilizzato e appoggiato praticamente ovunque per più di 6 mesi. Grazie alle numerose prese d’aria risulta fresco e ventilato anche nelle calde giornate estive, pur essendo ben protettivo. L’estetica è chiaramente un parametro di giudizio soggettivo, ma non si può negare che il Flux abbia una linea accattivante che non dimostra gli anni che ha. Un prodotto ben riuscito che anche dopo numerose stagioni continua a convincere.

8L1A9425

FOX Launch Enduro

Con queste ginocchiere FOX accontenta molti rider alla ricerca di una ginocchiera leggera, comoda e traspirante, che tuttavia sia adeguatamente protettiva e che non si sposti in caso di caduta. Molto spesso nelle discipline che vanno dal Trail all’Enduro, la protezione delle ginocchia crea qualche perplessità. Molti utilizzano protezioni sovradimensionate, che quindi non possono essere utilizzate mentre si pedala e vanno riposte nello zaino, altri utilizzano ginocchiere corte calate alle caviglie durante la salita, mentre altri ancora scelgono, a loro rischio e pericolo, di non indossarle affatto. Ci sono pochi prodotti che si possono ritenere protettivi e che al contempo consentano di essere tenuti indosso anche mentre si pedala. Le Launch Enduro sono tra questi e racchiudono molte features che ne fanno una ginocchiera ottimale per un utilizzo All Mountain, nel senso più completo della definizione.

8L1A9493

Il materiale principale è il neoprene perforato, con il quale è realizzata l’intera struttura tubolare della ginocchiera. Nella parte posteriore del ginocchio, in corrispondenza di dove si piega l’articolazione, troviamo un inserto di materiale traspirante ed elasticizzato, simile alla Lycra ma più robusto, che consente un’ampia libertà di movimento ed evita fastidiose pieghe o eccessi di sudorazione.

Il pad di protezione assorbe e dissipa gli urti. Ovviamente, non essendoci una vera e propria calotta rigida, il livello di protezione è limitato e relativizzato alla destinazione d’uso. Si tratta di un compromesso tra il fatto di non usare affatto le ginocchiere e quello di mettere e togliere per pedalare le ginocchiere con calotta rigida. In questo caso la protezione è inferiore, ma è sempre presente durante tutto il tempo che si sta in sella.

8L1A9508

La parte anteriore della ginocchiera, che copre il pad protettivo, è realizzata in kevlar antistrappo, leggermente elasticizzato in modo che, seppure robusto, possa accompagnare i movimenti dell’articolazione. A tenere in posizione le Launch Enduro ci pensa una striscia in silicone lungo tutto il bordo superiore della ginocchiera, che a contatto con la pelle crea la giusta aderenza affinchè non scivolino. In ogni caso la struttura stessa della ginocchiera, elasticizzata e fasciante, le consente di restare salda in posizione.

Con un peso interessantissimo di soli 165 grammi e la buona traspirabilità dei materiali, le Launch Enduro risultano confortevoli, pratiche e anatomiche. La fascia in silicone crea qualche fastidio se si tengono le ginocchiere indosso per diverse ore e in generale non è molto friendly con i peli delle gambe. Problema che abbiamo risolto dopo aver iniziato a depilarci per la stagione calda. La protezione ha fatto il suo lavoro in diverse occasioni. Nonostante sia molto morbida e flessibile è comunque adeguatamente protettiva. In definitiva una ginocchiera veramente versatile da indossare a inizio giro e togliere a fine giro, senza soffrire caldo o limitazione nei movimenti dell’articolazione. Sono comodamente lavabili in lavatrice e si asciugano rapidamente.

8L1A9513

FOX Launch Pro

Chi invece cerca un livello di protezione superiore, può rivolgersi alle classiche Launch Pro, utilizzate nelle discipline discesistiche come l’Enduro race, il Freeride e il Downhill. Con un peso di 418 grammi si intuisce subito che rispetto alla versione Enduro, le Pro adottano materiali più robusti e protettivi.

La struttura principale è realizzata in neoprene perforato, ma nettamente più spesso e robusto della versione Enduro. La calotta protettiva è in plastica sagomata, con una spessa imbottitura morbida al suo interno, interposta tra il ginocchio e la calotta stessa. Il rivestimento della calotta è in kevlar elasticizzato. Tutto intorno alla calotta in plastica troviamo cuscinetti di imbottitura che proteggono anche le aree del ginocchio in corrispondenza di legamenti e condili tibiali e femorali.

8L1A9492

La chiusura e l’aderenza della ginocchiera alla gamba sono assicurate da due fasce elastiche, una sul polpaccio e una sulla coscia, che cingono completamente la gamba senza tuttavia comprimere eccessivamente. Le fasce si impugnano comodamente grazie alla terminazione in gomma per essere regolate tramite chisura a Velcro. La parte posteriore del ginocchio è libera di muoversi e di traspirare grazie a una generosa asola. Tutti i bordi della ginocchiera Launch Pro sono profilati con una morbida fettuccia elasticizzata che non reca fastidio alla pelle.

8L1A9505

Il comfort di queste ginocchiere è eccellente e le pone tra le migliori mai provate. Leggere, avvolgenti senza comprimere, molto protettive e preformate in posizione di riding, quindi con ginocchio semiflesso, le Launch Pro seguono ottimamente tutti i movimenti senza spostarsi dalla posizione in cui devono stare e lasciando grande libertà di azione all’articolazione, che resta sempre protetta grazie alla calotta principale e ai cuscinetti che la circondano. La traspirazione è molto buona, soprattutto in relazione al tipo di protezione che offrono. Risultano piuttosto ingombranti e quindi non sono affatto consigliate per pedalare lunghi tratti, ma per la discesa, utilizzo per cui sono state concepite, sono un prodotto di qualità elevata.

8L1A9501

Prezzi

Flux: 90€
Launch Pro Knee: 65€
Launch Enduro Knee: 50€

FOX Head

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
joordan
joordan

confermo in pieno la review del casco flux, che uso più che soddisfatto da ormai qualche mese.

Saverio s
Saverio s

GRAN BEL PRODOTTO IL FLUX.

roberto erreuno
roberto erreuno

Le ginocchiere, rispondono a qualche normativa tipo la EN 1621-1? Sul loro sito non si trovano indicazioni a riguardo.

engelmax
engelmax

Prodotti di fascia alta con un prezzo contenuto alla fin fine…molto interessato ad una delle 2 ginocchiere…sono uno di quelli che se la rischia ad ogni uscita :/

joordan
joordan

dimenticavo, se devo trovare un difetto al flux, e’ la regolazione fine con la fascia dentellata…per quanto funzioni bene e sia comoda, e’ meno comoda (soprattutto in fase di rilascio) della classica rotella che si trova nella maggior parte dei caschi

spiri
spiri

molto bello il flux ed il costo rispetto all’ambush e’ notevole … maaa .. visto che avete provato entrambi, sapreste dirmi se ci sono differenze, se preferite uno o l’altro? chiaro che la cosa puo’ essere soggettiva, ma in grandi linee pregi e difetti dei due caschi? grazie

gotto
gotto

Secondo me un dettaglio importante a riguardo le ginocchiere è il poterle indossare senza togliere le scarpe, ma non credo sia il caso di questi 2 modelli..

mcpelo68
mcpelo68

io uso il Flux da 4 anni e…. che dire? il mio proximo casco quando mi abbandonerà questo Flux sarà…un Flux!
io soffro tanto il caldo in salita e da quando uso questo casco, non sento più il bisogno di toglierlo quando affronto le salite!! quindi è il mio casco!

spiri
spiri

ciao come misura come ti sei comportato per prenderlo online? cioe’ veste stretto, normale, largo, comodo … ?? grazie

wally73
wally73

il flux l’ho usato per qualche anno. l’ho ancora e lo reputo un buon casco. esteticamente con lo spoilerino molto bello. unico “difetto” essendo un modello di qualche anno fa, ha la regolazione posteriore a cricchetto e non a rotella. quella a rotella la trovo superiore.
adesso ho un bell super, come ventilazione il fox è un po’ meglio, il bell avendo la mentoniera lo uso come casco unico dall’xc al AM. uso l’integrale solo in BP…
il flux credo si trovi ad ottimi prezzi essendo un modello in giro da anni…

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Il modello 2016 del Flux avrà anch’esso la rotellina con regolazione micrometrica.

Teken
Teken

Scusate, c’è differenza tra il Fox Flux Savant che mi sembra quello testato e il Fox Flux Flight. Sembrano uguali, ma quest’ultimo lo si trova a prezzi inferiori, modelli 2015.
Grazie, ciao.

Francesco Mazza
Francesco Mazza

Si tratta del nome della colorazione, quindi nessuna differenza a parte la grafica.

tagnin
tagnin

costa meno perché è quello nero mi sa

sunrider88
sunrider88

Bello il casco ma a mio parere è troppo scoperta la fascia occipitale,la zona della nuca per capirci,e poi vista la quantità di materiale mi sembra un pochino pesantuccio.A confronto preferisco ancora il mio Kong Scarab occipite meglio protetto 290 Gr.ed altre omolagazioni tra cui quella per alpinismo che prevede test piuttosto severi.

Shelbiminox
Shelbiminox

Il flux è sicuramente un prodotto di successo di fox ma a mio parere non è un prodotto né di qualità né economico..
La regolazione sulla nuca sente il peso degli anni, ormai usano tutti la rotella di regolazione micrometrica… ma soprattutto non si può alzare la posizione della chiusura.. questo lo rende poco adattabile alle diverse teste. Io l’ho provato e la regolazione mi premeva sul coppino quando alzavo la testa, avrei dovuto alzarla (cosa che si può fare con parecchi altri caschi) ma non potevo.
La visiera poi si fissa ad incastro (quello che ho provato in negozio si è staccata da un lato mentre la maneggiavo). Peso e ingombro superiore alla concorrenza. E, salvo offerte online, prezzo alto per quel che vale, imho.
A 90€ ci si prende un IXS Trail che risolve tutti i problemi tecnici sopra citati,
Ora uso un tld A1 , molto più avvolgente e comodo.. unico difetto che non avendo la fascia unica sulla fronte il sudore scende sulla fronte.. Il casco più comodo che ho avuto resta ancora l’urge allM.. peccato l’allacciatura incrociata sulla nuca che pizzicava in quel caso, ora però con il supatrail hanno risolto.. Sarà il mio prossimo casco..