Una Orbea Oiz da meno di 9kg

38

Brujulabike ha realizzato, in collaborazione con Orbea, una Oiz con allestimento super leggero dal peso record di 8,85kg, pedali, lattice e portaborraccia compresi. Ok, ci sono light bikes full suspended che pesano anche meno di 8kg, ma l’obiettivo di Brujulabike era quello di realizzare una light bike in grado di resistere e di essere performante in una tappa di UCI XC World Cup. Il risultato è quello che vediamo di seguito.

Orbea Oiz

Montaggio Orbea Oiz

  • Telaio: Orbea Oiz OMX taglia M (1740g con ammortizzatore)
  • Ammortizzatore: Fox i-line DPS Factory 100mm Remote
  • Forcella: Fox 32 Float SC Factory 100 FIT4 Remote-Adj Push-Unlock (1418g)
  • Ruote: Bike Ahead Biturbo RS (637g front / 736g rear)
  • Copertoni: Pirelli Scorpion XC RC Lite (604g ciascuno)
  • Freni: Hope XCR (195g ciascuno)
  • Dischi: Ashima ai2 160mm 6 bolts (73g ciascuno)
  • Manubrio: Darimo MTB 740mm (108g)
  • Serie sterzo: Acros Alloy 1-1/8 – 1-1/2” Integrated
  • Vite precarico serie sterzo: Kogel (10g)
  • Attacco manubrio: Darimo 80mm -6º (62g)
  • Manopole: Orbea (44g)
  • Reggisella: Darimo T1 Loop 31.6 (93g)
  • Collarino reggisella: Saddle lock Darimo Sub4 (4g)
  • Sella: Saevid Alien Short  (70g)
  • Movimento centrale: Kogel bb92-Dub (56g)
  • Pedivelle: SRAM XX1 (425g)
  • Corona: SRAM XX1 34T
  • Catena: SRAM Eagle Rainbow
  • Cambio: SRAM XX1 Eagle AXS
  • Comando: SRAM XX1 Eagle AXS (87g)
  • Gabbia del cambio: Kogel Kolossos 14-19 ceramic (97g)
  • Cassetta: Garbaruk 10-50T (337g)
  • Viteria: Kogel Titanium (8g brake disc bolt set)
  • Valvole: Damoff Aluminium 48mm (12g set)
  • Pedali: Exustar MTB EPM215TI (112g each)
  • Portaborraccia: Carbon TI (10g)
  • Peso complessivo: 8,85 kg

Orbea Oiz Orbea Oiz

Orbea

 

Commenti

  1. Goldstein:

    Due anni non sono nulla per la vita utile di una forcella, considera questo.

    La mia Fox 40 performance ogni volta che spostavo le piastre sotto rimaneva il segno di trattamento nero rovinato e le ho sempre strette a regola d'arte.

    Con la Kashima questo non succede.

    Stesso discorso sulle monopiastra, trattamenti neri scoloriti ne ho visti parecchi, poi certo si può sindacare sulla manutenzione e altro ma è indubbiamente n volte meno resistente del Kashima.
    Due anni di tanto utilizzo per me sono tanti , c’è anche chi in un anno fa si è no 50 ore di utilizzo.
    Anche la mia 40 dove stringi la piastra si è segnata subito ma è normale…
  2. Barons:

    Due anni di tanto utilizzo per me sono tanti , c’è anche chi in un anno fa si è no 50 ore di utilizzo.
    Anche la mia 40 dove stringi la piastra si è segnata subito ma è normale…
    Considera che ho una Fox performance del 2014 con trattamento grigio con non so quante ore di utilizzo ed il trattamento sembra ancora perfetto, non so di che colore sarebbe ora se fosse già stato aggiornato con il nero in quell'anno..
  3. pavlinko80:

    6 mesi sono pochi ,dipende molto dall utilizzo, sei fai stradoni bianchi no conta, facci una stagione intera inverno e primavera col fango senza grosse esagerazioni poi vedi, diventa a righe lo stelo come le divise di alcatraz, mentre lo stelo nero di rs sid o reba che sia è nettamente migliore e più longevo come resistenza rispetto al trattamento nero di fox performance, anni fa ricordo che lo stelo della mia kashima 32 sc si prese un bel capitombolo in gara a velocità sostenuta nella ciclabile con ghiaione della dolomiti sbk ricordo che la testa della forca nera appena supra lo stelo era segnata molto dai ciottoli ma lo stelo subito sotto era rimasto illeso piccole e irrilevanti abrasioni nello stelo kashima, si vedeva la leggerissima abrasione ma il trattamento era rimasto illeso, non aveva perso minimamente il trattamento di anodizzazione, solo questo vale mille volte più del prezzo di una performance, stessa con la fox 36 performance, tre mtb enduro con stessa forca 36 perf. e in tutte 3 ho dovuto ricoprire la perdita del trattamento anodizzato nero con dei kit specifici , ora l ultima mtb endurozza me la sono presa con la 36 kashima, non intendo tornarci sopra
    certo certo. solo che non l ho mai vista una forcella scolorita. certo è che se la usi senza tanti riguardi a stagioni intere ovviamente nulla è eterno
Storia precedente

A 73 anni in MTB sul North Shore

Storia successiva

Le spiegazioni dei ritardi di consegna secondo Cube

Gli ultimi articoli in News

La miniera

Le miniere di carbone del Belgio, da dove proviene Thomas Genon, il protagonista di questo video,…