[Video] Redbull Fox Hunt: le sportellate di Loic Bruni

[Video] Redbull Fox Hunt: le sportellate di Loic Bruni


Loic Bruni non guarda in faccia a nessuno durante la Redbull Fox Hunt che si è corsa in Irlanda lo scorso weekend. Bello il duello finale con il local hero Greg Callaghan.

    1. Concordo sulle capacità linguistiche, ma il giudizio, benchè eccessivamente triviale, ha il suo fondo di verità. Nulla nel nome dell’evento giustifica il mettere una mano addosso ad un altro ciclista facendolo cadere in terra, a meno che non si voglia prenderlo troppo alla lettera e in quel caso sarebbero giustificati anche dei colpi di fucile (ma sulla volpe, non sui cani).
      Va bene voler vincere a tutti i costi, ma c’è una misura che credo non vada mai passata. Penso alla caccia alla volpe con Rachel Atherton, e non è che lei non sia competitiva, ma che classe!

      0
  1. Tutte queste sportellate non le ho viste: Bruni è chiaramente di un altro pianeta e scende a velocità Warp dove gli altri atleti scendono normalmente ed io (comune mortale MTB) scenderei a piedi (forse).

    0
  2. Fabriziotor

    Tutte queste sportellate non le ho viste: Bruni è chiaramente di un altro pianeta e scende a velocità Warp dove gli altri atleti scendono normalmente ed io (comune mortale MTB) scenderei a piedi (forse).

    ne ha buttati giù almeno 3 :}}}:

    0
  3. Callghan all’inizio passa per i prati mentre Loic si imbottiglia, alla fine mi pare ne avesse di più Loic…
    bello però Callaghan sull’ultimo salto che in volo guarda dov’è Bruni… 😀

    0
  4. Se sei lento meglio che ti sposti o verrai passato in un modo o nell’altro.. Enduro xc o qualsiasi altra competizione. Soprattutto qui dove lo scopo è proprio sorpassare.. Io mi sarei spostato senza conseguenze..

    0
  5. errepons 32

    Il problema è che molto spesso sono quelli con le DH che, in discesa, fanno da tappo a noi poveri pedalatori con le Enduro… 😉

    Piuttosto è la maleducazione del singolo,dh o enduro o xc o cazzochesia,ad essere fastidiosa..sono più lento di alcuni e più veloce di altri,vado al Park,ma se davanti trovo un tappo non mi metto a porconare e fare sorpassi assassini come tanti..semplicemente rallento e lo sorpasso appena possibile (magari dove anche lui si sente più sicuro a farsi da parte) o mi scanso appena sento uno più veloce di me..se pago per andare al Park,voglio gedermi la giornata senza problemi e senza incidenti..tanto sia io,che il fermone che ho sorpassato,sia il missile che mi ha sorpassato,lunedì dobbiamo timbrare..:smile:

    0
  6. PaolinoWRC

    Callghan all'inizio passa per i prati mentre Loic si imbottiglia, alla fine mi pare ne avesse di più Loic…
    bello però Callaghan sull'ultimo salto che in volo guarda dov'è Bruni… 😀

    dai anche Loic ha piazzato dei gran bei taglioni appunto "alla francese".

    0
  7. Fabriziotor

    Tutte queste sportellate non le ho viste: Bruni è chiaramente di un altro pianeta e scende a velocità Warp dove gli altri atleti scendono normalmente ed io (comune mortale MTB) scenderei a piedi (forse).

    ne ha buttati giù almeno 3 :}}}:

    Vero… :):):)

    0
  8. Come al solito TeoDH punta il dito su quelli che definisce “pensionati” e poi ci va sempre in giro insieme !
    Il vero manico non ha niente da dimostrare quando va in bici, sia bike-park o no, e gli altri manco se li caga … i fenomeni, quelli da baraccone, pensano invece a guardarsi intorno per vedere se si possono pavoneggiare con le loro mediocri prestazioni , magari puntando il dito con chi alle prime armi è un po più impedito e che, comunque , va in bici solo per divertirsi.
    Meno male che non sono tutti così.

    0
  9. Sicuramente un bel video da vedere che fa comprendere quale sia la differenza tra un fuoriclasse come Loic a confronto di più “umani” biker . Bisognerebbe però dimostrare un pò di rispetto anche per questi “umani” e non considerarli alla stregua di birilli da abbattere , perchè alla fine sono questi che comprano le biciclette e tutto ciò che ci gravita attorno permettendo alle aziende di sponsorizzare i fuoriclasse ; così come i tanti “fermoni o enduristi “(disprezzati da qualcuno!) che si trovano nei park , i quali essendo in maggioranza e pagando biglietti e noleggi , permettono ai park di sopravvivere .

    0