MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Video] The Foodless Odyssey: una traversata senza cibo

[Video] The Foodless Odyssey: una traversata senza cibo

[Video] The Foodless Odyssey: una traversata senza cibo

07/06/2018
Whatsapp
07/06/2018

Un’avventura immersi nella natura, senza cibo ma sostenuti solo dalla natura stessa durante il loro viaggio. Matt Hunter ha attraversato l’isola di Haida Gwaii, in Canada, in compagnia di Charlie McLellan, del fotografo Nicolas Teichrob e del filmer Darcy Wittenburg, direttore di Anthill films. 207km vissuti fuori dal mondo civilizzato.

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
lucanervi
lucanervi

ma la stufetta del minuto 7 e qualcosa?? spuntata magicamente? o se la portavano dietro smontata?

Pietro.68
Pietro.68

fuori dal mondo civilizzato mi sembra un’iperbole.
Ma l’arco nello zaino a cosa gli è servito???

meliobike
meliobike

Quindi avranno passato più tempo a cercare da mangiare che ad andare in bici (e con uno nel gruppo che si fa Hunter di cognome)
Bah, col peso che si sono tirati dietro tanto valeva portarsi del cibo. Non sanno più che inventarsi

Sailman

Ma poi scusatemi, leggo male o parliamo di 207 km?

bumba
bumba

Andare in bici a digiuno è il futuro!!! 😀

Pietro.68
Pietro.68

@francesco mazza i pollici giù li hai messi te?

MountainFaber
Sailman

Ma poi scusatemi, leggo male o parliamo di 207 km?

Infatti, stamattina mi sono fatto 60 km senza fermarmi al bar. Mi sa che dovrò postare anch'io un video a breve! 🙄

freeride_lover
freeride_lover

Quattro amici in mezzo alla natura selvaggia in bicicletta, che se la godono campeggiando, stacccati dal mondo e da tutto, con l’aggiunta della regola estrema di non portarsi cibo da casa, in condizioni di pioggia e umido costanti.

Io non posso che ammirarli e invidiarli, probabilmente il mio limite (ma penso per buona parte di noi “normali”) in un giro del genere sarebbe campeggiare una notte mangiando cibo portato da casa, dopodichè immagino che inizierei a sognare una doccia calda e un piatto pronto a tavola.

Questo per dire che non capisco davvero perchè anzichè inchinarsi davarsi a queste esperienze bisogna sempre trovare e scrivere il commento ironico e/o negativo..

Badorx
Badorx

Condivido pienamente!
Incredibile con quale facilità si critichino e si commentino negativamente esperienze che probabilmente non si comprendono neanche lontanamente.

francescoMTB1
francescoMTB1

Matt Hunter non e’ nuovo a simili imprese, magari e’ parte contrattuale dei loro sponsor e nel contesto per loro e’ anche un lavoro,ma hanno creato una scenografia adrenalinica che solo guardando il filmato te la trasmette tutta !
Invidia pura e complimenti a simili imprese per chi le compie !

Pietro.68
Pietro.68
frenk

Mi spiace deluderti ma no… quello di cliccare sui pollicioni, a prescindere dal verso, è un tipo di passatempo che non rientra nelle mie abitudini.

Ma visto che (chissà per quale bizzarra congettura) mi hai voluto tirare in causa, ne approfitto per esprimere consenso al commento di @freeride_lover. Sarebbe bello che finisse la "moda" dei commenti da hater a ogni costo e che si tornasse ad accogliere con più propositività quello che viene pubblicato, divertendosi e prendendo la MTB per quello che è, un passatempo divertente. Have fun! 🙂

daccordo. anche perchè nemmeno io uso i pollici giù.
comunque i commenti al video non mi parevano da hater. E nemmeno quello che hanno fatto i tipi mi pare una grande impresa. @nonnocarb ad esempio con le sue esperienze in solitaria a questi gli fa un baffo….

Maurizio Deflorian

Col cavolo! Io se non mangio ogni ora quando vado in bici muoro! 🙂

Pietro.68
Pietro.68
nonnocarb

Col cavolo! Io se non mangio ogni ora quando vado in bici muoro! 🙂

:smile::smile::smile::smile::sborone:

magnumpunch
magnumpunch

Bellissimo, scelta dell’attrezzatura importantissima. Per i brand di outdoor sarebbe una pubblicità perfetta!

StefPD
StefPD

Figataaaa!

 

POTRESTI ESSERTI PERSO