Zaino o marsupio?

Zaino o marsupio?

Daniel Naftali, 10/05/2022

Come portare con sé lo stretto necessario per i nostri giri, con lo zaino o con un marsupio? I pro e i contro di ogni soluzione.

Zaino Evoc Trail Pro
Marsupio Evoc Hip Pack Pro 3
Training Camp
App per iPhone
App per Android

Zaino

Inutile negarlo, lo zaino è la scelta numero uno per chi fa giri medio – lunghi in mountain bike. Abbiamo posto per una giacca, magari una maglia di ricambio, attrezzi, camera d’aria, pompa, portafogli e tanto altro ancora. Avevo fatto un video a proposito, spiegando cosa portare con sé durante giri alpini.

Non solo, zaini moderni come l’Evoc Trail Pro sono anche dotati di paraschiena, una protezione in più che non aggiunge peso in maniera rilevante e che può salvarci da brutti infortuni.

Gli svantaggi dello zaino sono che fa sudare sulla schiena, in particolare d’estate, e che in discesa può risultare fastidioso perché ci impaccia nei movimenti. Bisogna anche dire che vi si fa l’abitudine e, se non è troppo pesante, lo zaino in discesa non è veramente un gran problema.

Marsupio

Di chiara derivazione motociclistica, ultimamente il marsupio si vede sempre di più in giro, complice anche il continuo evolversi del prodotto, ormai progettato per essere discretamente capiente e soprattutto molto stabile.

Un marsupio come l’Evoc Hip Pack Pro 3 non solo permette di portarsi appresso giacca, camera d’aria, attrezzi e qualche barretta, ma sta anche bene al suo posto sia in salita che in discesa. Ovviamente il trucco sta nel non mettervi cose troppo pesanti come borracce o sacche idriche, o perlomeno di svuotarle una volta che si comincia la discesa.

Voi che soluzione preferite? O siete fra quelli che si mettono tutto nelle tasche della maglia e sulla bici?

In collaborazione con Bike Lab.

 

Commenti

  1. Io la vedo più come un idiosincrasia nei confronti degli spallacci. Un marsupio ha un senso, come anche già scritto, se piccolo e con poche cose dentro, altrimenti diventa un fardello che peggiora non di poco la stabilità in un attività dinamica come la mtb. D'altra parte, per portare le poche cose che stanno in un marsupio sarebbe sufficiente uno zaino microscopico, che comporterebbe problemi di traspirazione di scarsa rilevanza.
  2. Io ho un marsupio della Evoc, Hip Pack Pro 3 litri, con sacca idrica da 1,5 litri. Gli attrezzi necessari al giri sono nella finta borraccia sulla bici. Nel marsupio ci stanno le barrette, telefono, gel isotonici, chiavi, portafoglio, pompa per le sospensioni oltre l'acqua, ed avanza spazio. L'ho usato anche per una GF e mi sembra perfetto. Lo zaino lo preferisco per giri più all'avventura dove la presenza di ristori, o comunque di tracce di umanità, sono rari.
  3. Marsupio evoc sempre in estate e inverno con dentro lo stretto necessario , lo zaino per giri più lunghi giusto per avere il cambio sempre asciutto, lo zaino in estate è un incubo se si fa salita