Attenti all’orso!

Attenti all’orso!

Staff, 25/05/2020
Staff, 25/05/2020

Il Brenta è famoso per la sua zona di ripopolazione degli orsi. Ieri un bambino ha fatto un incontro ravvicinato presso Sporminore, dove passano anche diversi itinerari MTB. La reazione sua e del padre ha evitato il peggio.

[fncvideo id=239515]

 

Commenti

  1. Che bravo! i bambini e i ragazzini che amano la natura hanno davvero un rapporto speciale con l'ambiente e...si fanno capire, anche dagli animali!
  2. La convivenza in
    gipipa:

    il progetto è stato fortemente voluto da un noto politico durante l'unica era in cui in italia i verdi avevano avuto numeri elettorali un minimo interessanti
    ne fecero una bandiera politica
    la reintroduzione fu fatta in aree in cui l'orso mancava da ormai 1 secolo e che nel frattempo erano diventate fortemente antropizzate
    si pensava ad un numero a regime entro i 25 esmeplari, che sarebbero dovuti stare lontani dall'uomo
    invece la popolazione è cresciuta sino a forse circa 100 animali, che ormai scendono anche nei paesi a cercare cibo
    l'orso, a differenza del lupo, non ha paura dell'uomo. e se ne ha motivi, aggredisce
    ci sono già stati moltissimi danni a cose e animali e qualche agrgessione sinora finita bene
    questa è come è andata la storia
    La convivenza implica sempre qualche piccolo sacrificio e scocciatura, questo è fuori di dubbio.
    Peró bisogna essere realisti, è più facile morire per uno shock anafilattico per la puntura di un calabrone che per l’aggressione di un lupo o di un orso. Credo che fare campagne sensazionalistiche ed allarmiste serva a poco, piuttosto sarebbe importante fare una corretta informazione per spiegare alle persone che vivono nei territori interessati (iniziando dalle scuole) come comportarsi se si incontra un orso ed implementare i sistemi di prevenzione e controllo a favore di agricoltura ed allevamento. Nel frattempo la cattiva alimentazione, la sedentarietá, gli incidenti stradali, l’inquinamento uccidono una quantitá di persone spaventosa solo che siamo ahimè ABITUATI ad accettarlo passivamente come parte del nostro mondo attuale.
    Metto qui un piccolo link che richiama all’incidenza dei morti per pm 10 in Italia calcolato dall’Agenzia Europea per l’Ambiente ..un’ecatombe....numeri spaventosi
    https://www.linkiesta.it/2019/03/oms-inquinamento-pm10-morti/amp/index.html
  3. fuzzico:

    Gli orsi polari per esempio sono delle vere e proprio macchine assassine,
    Chi afferma queste cose non ha capito come funziona la natura non vedo perchè un orso affamato non debba ritenerci ottimo cibo o se intimorito non debba aggredirci.
    Non siamo assolutamente superiori a nessun altro animale siamo parte integrante della catena alimentare anche se tendiamo a dimenticarcelo vivendo nelle nostre belle città e non abbiamo mai contatto con la natura.