Canyon presenta la Grizl AL, gravel in alluminio

13

[Comunicato stampa]  A maggio 2021, Canyon ha lanciato la Grizl CF – metà bici gravel, metà coltellino svizzero tuttofare. Oggi il marchio tedesco di vendita diretta al consumatore sta completando la famiglia Grizl con la Grizl AL, una bici con le stesse caratteristiche di design che hanno reso la Grizl CF un successo, disponibile in un formato di alluminio accessibile, funzionale e versatile.



.

La recente rivoluzione Gravel ci ha insegnato che non c’è mai stato un così grande appetito per biciclette solide e funzionali che possono fare tutto. Questo è esattamente dove entra in gioco la Grizl AL. Inserendosi nella gamma gravel in alluminio di Canyon accanto alla Grail AL, l’ultimo membro della famiglia Grizl vanta una vasta gamma di caratteristiche uniche che lo rendono un vero e proprio modello “do-it-all” per tutto l’anno, dalle fughe durante il fine settimana al touring leggero, e molto altro.

Cominciamo da dove la gomma colpisce la strada. Per una guida ancora più bella a pieno carico, la Grizl AL ha tonnellate di spazio a disposizione – monta pneumatici fino a 50 mm, per aumentare il comfort e trasportare bagagli pesanti. Tutte le bici escono dalla produzione con moderni set di ruote off-road e pneumatici tubeless da 45 mm, facili da convertire. Oltre alla praticità e alla convenienza, il telaio in alluminio offre anche prestazioni e stile, presentando la stessa geometria Gravel Pro delle altre bici della famiglia Grail e Grizl.

Quando si tratta di capacità di trasporto, la Grizl AL ha tutto sotto controllo. In primo luogo, è una bici Canyon con manubrio da corsa e predisposizione per il portapacchi posteriore – il trasporto di carichi pesanti non è mai stato così facile: basta montare il portapacchi e riempire le borse. Una vasta gamma di punti di fissaggio extra rendono la Grizl ideale sia per brevi che per lunghe spedizioni di bikepacking: con opzioni per trasportare più idratazione, borse extra, e parafanghi a copertura totale appositamente progettati, la Grizl ha tutti i supporti necessari per qualsiasi tipo di viaggio. E per avventure più impegnative, ci sono opzioni di extra forcella a sospensione disponibili: i ciclisti possono fare la loro scelta tra la forcella in carbonio Grizl con supporti extra, o il comfort e il controllo aggiunto della sospensione RockShox Rudy gravel. Infine, per quanto riguarda le dimensioni, la Grizl AL ora copre una range di rider più diversificato che mai, con una taglia aggiuntiva, 3XS.

La gamma Grizl AL inizia con la Grizl 6 da €1.499, con cambio Shimano GRX 400, ruote in lega DT Swiss Gravel LN, e reggisella SP0057 progettato da Canyon. L’ammiraglia è la Grizl 7 Suspension da €1,999, con trasmissione e freni Shimano GRX 600 e 810, e una forcella RockShox Rudy XPLR con 30 mm di escursione. 

La gamma completa Grizl AL è disponibile da giovedì 21 ottobre 2021 su canyon.com.

 

Commenti

  1. gabbiadazzi:

    vedo la compatibilità con i portapacchi ma non mi è chiaro se è compatibile anche con i parafanghi, qualcuno ne sa di più?
    c'è scritto nell'articolo, compatibile con parafanghi integrali
  2. Deroma:

    oddio non è proprio così...... dovevi scrivere se c'è disponibilità sul sito la compri e 'dovrebbe' arrivarti secondo le date. Canyon non è nuova a probemi di ritardi (e ti parlo da possessore di Canyon ..... arrivata in ritardo). ovviamente spero di sbagliarmi ma non mi sorprenderebbe leggere tra qualche giorno problemi nelle consegne non imputabili a canyon perchè mancano i componenti x, y, z...
    ho disdetto da poco l'ordine di una LUX che sarebbe partita 1 settimana prima di quanto indicato... mentre ho sentito di moltissimi casi di ritardi anche di 4-5 mesi su altri marchi che vendono in negozio.
    Non dico che non possa capitare il ritardo con Canyon ma loro danno la possibilità di ordinare solo sulle disponibilità immediate o a breve termine quindi c'è meno rischio di problemi rispetto ad un ordine a 6-12 mesi tipo Orbea.
Storia precedente

Beltrami cerca meccanico per la sua sede di Reggio Emilia

Storia successiva

Cape Epic 2021, quarta tappa

Gli ultimi articoli in News

Tornantini esposti

In questo ultimo episodio della serie “Let’s ride” di Ludo May, ci dirigiamo a Embrun, nelle…

Posso la borraccia?

Durante l’ultima salita del Monte Grappa il dominatore del Giro d’Italia 2024, Tadej Pogacar, viene affiancato…