Cosa si può fare sulla nuova Canyon Spectral

30

Troppo pesante, troppo lunga, il KIS non serve“. Fermiamoci un attimo a guardare cosa fa Braydon Bringhurst in sella alla nuova Canyon Spectral. Gli perdoniamo anche la musica da yoga.



.

Commenti

  1. Kostola:

    Secondo me ogni tanto ci vorrebbe un pro che ci dicesse a tutti noi forumendoli , “ Smettetela di far discorsi a c…o ! Avete bici che sfruttate al 50% , mettetevi in testa che per voi basterebbe una da supermercato .”
    :mrgreen:
    Magari al 50%, se arriviamo al 30% di qualsiasi bici dovremmo essere contenti
  2. AlfreDoss:

    Posto che è pacifico che un pro vada più forte, è questo quantificare in punti percentuali che mi fa sorridere, l'unico modo per misurare differenze sono i tempi in discesa, ma ciò non significa che uno la SFRUTTA al 100% e l'altro per esempio al 33%, è una cosa senza senso.
    se poi arriva un altro pro che va più forte che si fa, si devono rivedere le percentuali e quindi il primo pro la sfruttava invece al 96%?
    Penso che intendesse la capacità di portare al limite il mezzo meccanico, di utilizzare, cioè, il 100% delle specifiche tecniche delle bighe di fascia alta o medio-alta. In altre parole, riuscire ad arrivare ad un punto in cui è il mezzo meccanico che costituisce un freno al miglioramento dei tempi e non le capacità del rider.
    E' chiaro poi che, fra 2 pro rider in grado di saturare tranquillamente le possibilità del mezzo, quello che ha più manico prevale, ma per l'utente "normale" già portare la biga al 50% del suo limite tecnico, è un impresa abbastanza rara
Storia precedente

I nuovi freni SRAM Maven (con olio minerale)

Storia successiva

Provando a gareggiare sul percorso della Redbull Hardline Tasmania

Gli ultimi articoli in News