MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Fat Mountain La Thuile

Fat Mountain La Thuile

Fat Mountain La Thuile

10/03/2015
Whatsapp
10/03/2015

16146840744_f7b0f9878a_o

[Comunicato stampa]  Durante lo scorso weekend a La Thuile, in piena stagione sciistica, si è svolto il primo raduno per Fat Bike sui sentieri innevati della stazione.

La Thuile Fat Mountain è una manifestazione voluta ed organizzata dalla società impianti Funivie Piccolo San Bernardo di concerto con il consorzio Turistico di La Thuile e la scuola MTB La Thuile, un progetto in linea con il programma di sviluppo del comparto mountain bike della località valdostana, iniziato con la realizzazione dei percorsi specifici per mountain bike e culminato con il debutto nel panorama mondiale con la Enduro World Series nell’estate 2014.

L’arrivo dell’inverno e della neve non ha raffreddato la voglia di bici, anzi ha dato il là a questo nuovo evento, a questa nuova sfida per certi versi ancora più “grassa”.

Le Fat Bike, bici con le gomme maggiorate per galleggiare sulla neve, non sono una novità, i primi modelli risalgono agli anni ‘90, ma è altrettanto vero che il movimento è giovane, in pieno fermento, con un margine di sviluppo di tecnologie e prodotti ancora alto e soprattutto con tantissima utenza potenziale che ancora si deve avvicinare per la prima volta a questa tipologia di bici e soprattutto a questo modo di intendere la bici.

A tal proposito interessantissimo il confronto nato al termine della presentazione dell’atleta Marco Nicoletti di Venerdì sera al cinema Arly. Dopo una introduzione sulle sue avventure e il mondo Fat in generale, è nato un botta e risposta con il pubblico che ha anticipato ciò che si sarebbe visto e fatto nell’arco del weekend: per molti una scoperta del potenziale delle Fat Bike.

In questo clima di novità, la manifestazione La Thuile Fat Mountain ha raggiunto un risultato davvero sorprendente.
A partire dal sabato mattina biker preparati di tutto punto si mescolavano a sciatori e snowboarder, che incuriositi non potevano fare a meno di soffermare lo sguardo su quelle bici un po’ buffe, con quelle gommone tacchettate dal profilo offroad, ma curiosamente tutte all’apparenza da gonfiare.
Cosa ci si fa con queste bici” chiedevano la maggior parte. “Ci andate sulla neve?

16768093302_496bf069fb_o

Dopo il feedback positivo degli oltre 80 iscritti coinvolti nelle numerose attività in programma e delle aziende che nel piazzale delle Funivie hanno esposto e fatto testare i loro prodotti, ormai si può dire con certezza che per i biker a La Thuile c’è spazio anche d’inverno.

Lo staff organizzativo non si è posto limiti ed ha voluto dare la possibilità a tutti i partecipanti di stare in sella ad una Fat in ogni situazione, al contempo vagliando le possibilità e potenzialità del territorio in ottica futura.

Proprio per questo motivo è stato un “grasso, grosso weekend a La Thuile”, perché si é passati da pedalate nei boschi verso il borgo di La Joux, a oltre 1600m di dislivello complessivo in discesa grazie alle risalite con la telecabina DMC, ad un divertentissimo Dual Slalom all’imbrunire con tagli di traguardo al fotofinish, per finire la domenica con il divertente e propedeutico percorso di prova ad anello nell’area Picnic alla base degli impianti, il luogo perfetto dove testare una bici e prendere confidenza per chi è alle prime armi.

Il risultato del weekend è che ci si è divertiti un sacco e abbiamo definitivamente capito tutti che la Fat Bike è un mezzo divertente e versatile con il quale si può pedalare in tranquillità, come spingere e guidare e perché no essere anche stilosi come ci hanno mostrato gli amici Luca Masserini e Claudio Riotti che ci sono venuti a trovare portando un po’ di “scuola Gravity” anche in questo mondo.

[abx product=”84412″ template=”84358″]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Notificami