[First Ride] Freni SRAM G2, la nuova generazione di Guide

[First Ride] Freni SRAM G2, la nuova generazione di Guide

#g2

28/03/2019
Whatsapp
28/03/2019

Circa tre settimane fa SRAM ci ha mandato una Scott Genius Ultimate montata con il nuovo gruppo wireless AXS e alcuni altri prodotti nuovi di cui vi parleremo mano a mano nelle prossime settimane. Uno di questi sono i nuovi freni G2 Ultimate, dove G sta per Guide. A cinque anni dalla sua presentazione, uno dei freni più diffusi sul mercato è stato migliorato. Non vi propongo un test, perché prima è necessario vedere come gestisce il consumo delle pastiglie, cosa che in passato spesso provocava un allungamento della corsa della leva.

Per completezza va detto che durante la presentazione in Portogallo SRAM ha montato un set di G2 RSC sulla Mondraker Foxy, e che li ho usati sui bei sentieri di Sintra per tre giornate furgonate.

Dettagli

  • Disponibile nella versione Ultimate e RSC.
  • Nuove pastiglie con mescola “Power”, oltre alle sinterizzate e semimetalliche. La forma rimane identica rispetto ai vecchi.
  • Rigidità della pinza freno aumentata
  • 4 pistoni
  • Potenza dichairata del 7% maggiore dei vecchi Guide (i Code sono del 14% più potenti dei vecchi Guide)
  • Regolazione della distanza della leva e del punto di contatto
  • Dischi centerline
  • Peso dichiarato RSC: 255 grammi con tubo da 850mm. Ultimate: 242gr.
  • Prezzo RSC: 180.00 Euro. Ultimate: 295 Euro.

Se la leva vi sembra famigliare, non c’è niente di male, visto che la forma è identica al predecesseore e identici sono anche il pomello per regolarne la distanza dal manubrio e la rotella per settare il punto di contatto.

Il rapporto di leva necessario per comprimere il cilindro principale è rimasto identico perche, dopo diversi test con altri valori, SRAM ritiene che questo sia ottimale.

Se guardate attentamente la foto qui sopra, noterete che il materiale delle pastiglie non è nero (cioé organico) né ramato (semimetallico), ma grigio. Si tratta della nuova mescola Power, organica ma diversa da quella che conosciamo.

La pinza freno è dove SRAM ha fatto più cambiamenti. In particolare le due viti che tengono unite le due parti della pinza hanno un diametro maggiore, cosa che va a migliorarne la rigidità quando si frena. Si possono cambiare le pastiglie dall’alto, senza dunque dover smontare la pinza dal telaio.

Un altro cambiamento riguarda i pistoncini, che prima erano in alluminio mentre ora sono fenolici, materiale che trasferisce meno il calore, motivo per cui lo “Heat shield” è sparito, in quanto non più necessario.

Infine i tubi sono più flessibili per facilitare il passaggio cavi interno.

Qui trovate un pdf con tante domande e risposte, leggetelo prima di commentare.

Prime impressioni di riding

Sia gli Ultimate che gli RSC che ho provato hanno le nuove pastiglie Power, mentre la configurazione dei dischi si differenzia per il diametro di quello anteriore (200mm sulla Foxy e 180mm sulla Genius). Per il resto i freni sono identici se non per la leva in carbonio degli Ultimate.

Come detto in apertura, potrete leggere un test approfondito solo dopo che avrò consumato almeno un set di pastiglie, e percorso qualche bel sentiero lungo e ripido. Queste vogliono essere solo delle prime impressioni.

A livello di feeling della leva non è cambiato praticamente niente: la leva dei Guide era ergonomica, lunga il giusto e “per un dito”, e così rimane anche sui G2.

Uno dei sentieri su cui li ho provati:

Quella che è cambiata è la consistenza del freno quando si vanno a toccare le pastiglie. Se i Guide erano molto modulabili, i G2 con pastiglie Power lo sono ancora di più, perché lasciano più spazio dall’inizio della pinzata al bloccaggio della ruota vero e proprio. L’ho notato molto bene sui sentieri molto secchi di Sintra, dove un po’ di pressione di troppo comportava la perdita di aderenza, soprattutto del posteriore.

Pur non avendo mai percorso sentieri ripidi dove non si mollano quasi mai i freni, posso dire che finora il punto di frenata è rimasto costante malgrado diverse discese dal Monte Bar (900 metri di dislivello) e conseguente consumo delle pastiglie. La sensazione complessiva è di un freno che si avvicina di più ai Code che non ai vecchi Guide, confermata anche dalla maggiore robustezza della pinza grazie alle due viti con diametro maggiorata. Non si nota un aumento di potenza mostruoso, ma va detto che non sono mai arrivato a fine giro con le mani stanche a furia di tirare la leva. La differenza di potenza c’è fra il disco da 180mm e quello da 200mm, come è anche logico attendersi, e quest’ultima configurazione è da prediligere se si montassero i G2 su una bici da enduro.

Visto che solo una prova di durata potrà dare dei risultati attendibili, rimanete sintonizzati su questo canale!

SRAM

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
p84
p84

Infinite generazioni di freni per rimediare a infiniti problemi. Forse in futuro li chiameranno “infinity”..

fafnir

Non hanno detto se hanno sistemato il vero problema dei guide cioè il pompante? Dopo tutta l'odissea infinita di sostituzioni neanche una menzione? Sì sono concentrati sulla pinza…boh.

fafnir
p84

Infinite generazioni di freni per rimediare a infiniti problemi. Forse in futuro li chiameranno "infinity"..

Infinity ultimate super ultra Deluxe cash Money motherfather [emoji28]

ilfufino
ilfufino

Dopo tutti i problemi che mi hanno dato (e che mi stanno ancora dando) i miei ultimate guide , sram puo’ fare anche i freni migliori del mondo ma non comprero’ mai piu nulla di questa marca (anche di eventuali marche acquisite)

jimmy27
jimmy27

A differenza di molti io mi trovo bene con i guide, l’unica cosa che non condivido è l’uso del DOT 5.1.
al primo spurgo lo sostituisco con un buon DOT 4 cosi facendo allungo i tempi tra uno spurgo e l’altro senza perdere nulla in prestazioni.
Se in questi nuovi G2 hanno cambiato i pistoncini che non trasmettono calore all’olio perchè usare ancora il 5.1 che è molto piu igroscopico del 4?

Lucky86
Lucky86

“lasciano più spazio dall’inizio della pinzata al bloccaggio della ruota vero e proprio”
mannaggia… già nei vecchi guide sembrava che la potenza non arrivasse mai, hanno pure allungato lo spazio per frenare la ruota e quindi magari anche la forza con cui tirarla… mi direte che non è vero ma se lo spazio per bloccare la ruota è più ampio alla fine della discesa la fatica si sente indubbiamente di più.

SIMON73
SIMON73

Fuffa in confronto agli hope…

klasse
klasse

A me sinceramente non è mai piaciuta la frenata dei 4 pistoncini, a parità di allungo della leva non sono secchi come i due, ok sono modulabili, ma una volta che impari a giocare con la leva anche i due diventano modulabili, e qui non ho fatto distinzioni tra marche diverse.
Sram non mi è mai piaciuta per questo motivo, come lostesso i freni “speranza” di cui l’unica cosa valida, colori a parte per la sciccheria del poser, è la tenuta idraulica veramente di alto livello, non mollano, molli tu perchè devastano le mani e le dita.
Formula tutta la vita, Cura tutta la vita, quando chiami una frenata secca loro te la danno, tutto il resto è noia per il mio punto di vista.

uomoscarpia
uomoscarpia

Boh, tutti che si lamentano ma con i guide ultimate in 2 anni e mezzo, zero problemi. Ho giusto smontato la pinza 2 settimane fa per pulire per bene i pistoncini.

Riki174

Speriamo che questa volta non abbiano dato ai tester esemplari "d'élite" che non hanno i problemi degli impianti che poi girano sul mercato.
Ricordo ancora le entusiastiche recensioni di tutti alla presentazione dei Guide S4…poi le recensioni molto meno entusiastiche degli stessi tester con impianti di serie e le mie esperienze negative con gli stessi Guide…per me fu un po'una furbata.
Amo SRAM x trasmissioni e sospensioni ma quanto a freni mai più fiducia. Per poi non contare che un RSC costa come 2 Cura o 2 XT…che sono di un altro livello.
Opinione personale, ma mi andava di esprimerla prima di leggere altri test superpositivi (e ripeto non critico la serietà dei tester!)

Riki174

Speriamo che questa volta non abbiano dato ai tester esemplari “d’élite” che non hanno i problemi degli impianti che poi girano sul mercato.
Ricordo ancora le entusiastiche recensioni di tutti alla presentazione dei Guide S4…poi le recensioni molto meno entusiastiche degli stessi tester con impianti di serie e le mie esperienze negative con gli stessi Guide…per me fu un po’una furbata.
Amo SRAM x trasmissioni e sospensioni ma quanto a freni mai più fiducia. Per poi non contare che un RSC costa come 2 Cura o 2 XT…che sono di un altro livello.
Opinione personale, ma mi andava di esprimerla prima di leggere altri test superpositivi (e ripeto non critico la serietà dei tester!)

logio
logio

E’ brutto da dire, ma i vari “tester” vengono invitati per una settimana di vacanza pagata da Sram, non credo sia un caso che le recensioni siano entusiastiche

gabrireghe
gabrireghe

sarò stato sfortunato io ma tutti i freni sram che ho provato negli ultimi anni non mi sono mai piaciuti (con alcuni casi di pessima esperienza). Ora se guardo una bici nuova o usata da comprare e ha freni sram metto già in conto di cambiarli a priori

VanMarc69
VanMarc69

Se c’è una cosa che SRAM non sa fare sono i freni. Solo problemi su 3 modelli posseduti tra me e mio figlio………ed è assurdo che tutte le volte che vengono presentati sembra il freno del secolo!
Boh!!??

brunopiru

“Comunicato stampa, abbiamo fatto una cagata coi vecchi guide e adesso li abbiamo riprogettati”

Mi aspettavo questo, invece le solite cavolate di marketing (+7% di potenza, mi viene da ridere,)
Mentre dovevano dichiarare solo che hanno sbagliato e che internamente ora sono dimensionati per noi poveri polli che facciamo la discesa attaccati ai freni senza che si surriscaldino al punto da bloccare le pinze dopo 3 minuti,

Possono andare anche bene, ma non li vorrò mai ( più ) sulla mia bici, inaffidabili, e su un freno questo è intollerabile

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

seba92r

Probabilmente sarò scarso io, ma anche a me danno la sensazione di richiedere troppo sforzo per frenare decisi. Rispetto all'xt che avevo sulla vecchia bici non c'è paragone, oltretutto a me piace particolarmente il punto di contatto più vicino possibile all'inizio corsa leva.

salukkio
SIMON73

Fuffa in confronto agli hope…

Ho parecchi dubbi a riguardo.

Sent from my SM-G950F using MTB-Forum mobile app

Patrunne
uomoscarpia

Boh, tutti che si lamentano ma con i guide ultimate in 2 anni e mezzo, zero problemi. Ho giusto smontato la pinza 2 settimane fa per pulire per bene i pistoncini.

Tutti no, ma il 90% – me compreso – SI

Sent from my Mi MIX 2 using MTB-Forum mobile app

SlowMotion
SlowMotion

Idem, rientro nel 90%.
Io ed i loro freni non avremo più niente a che fare, se poi neanche dichiarano di aver risolto il problema … ma di che stiamo parlando ?!

Andrea#11

C’è solo una cosa da dire: buona fortuna ai futuri possessori di questi G2!
Sram per me non esiste…

Sent from my iPhone using MTB-MAG.com

Nitrox416
Nitrox416

Nei vari bike test ho avuto la fortuna di provare molti freni, nonostante i problemi che hanno tra procedure spurgo modificate e 40 euro di pompanti nuovi in tre anni devo dire che come feeling sono i migliori e ti senti subito a casa. Della tanto osannata formula ricordo solo le molte giornate che hanno rovinato ad un mio amico (cr3) che si ritrovava le leve al manubrio come niente quindi, ognuno ha i propri scheletri.

Yoz
seba92r

Probabilmente sarò scarso io, ma anche a me danno la sensazione di richiedere troppo sforzo per frenare decisi. Rispetto all'xt che avevo sulla vecchia bici non c'è paragone, oltretutto a me piace particolarmente il punto di contatto più vicino possibile all'inizio corsa leva.

La penso esattamente come te, premetto che in 1 anno e mezzo di utilizzo degli rsc non ho mai avuto un solo problema, però a livello di frenata mi piacciono molto di più gli Shimano proprio perché hanno una risposta immediata. La modullabilità tanto osannata dalla Sram per me si traduce nel dover fare molta più pressione sulla leva e quindi affaticare molto le dita.

Sent from my SM-G950F using MTB-Forum mobile app

Lucky86
Lucky86
BAROLO71

concordo con @Lucky86 ….finché c'e' la regolazione del contatto tutto bene…ma senza è una disperazione….per frenare o tiri fuori la leva al massimo e giri con metà leva schiacciata, altrimenti se hai mani piccole e la regoli vicina al manubrio ti trovi a schiacciare come un dannato con la leva che tocca le manopole e non frena!

esattamente quello che volevo dire io.. .purtroppo non sono stato compreso dal solito directur che inizialmente difende a spada tratta i nuovi prodotti.
ricordo benissimo che i guide erano ottimi freni appena presentati e io non mi posso neppure lamentare troppo per il funzionamento avendo sia x0 trail che guide rs…. ma riguardo alla potenza e quanto stancano le mani sono davvero mal messi.
non passo ai cura solo per una questione di costi…

ngrgnn
ngrgnn

Senza voler criticare l’articolo di Marco e la Sua invidiata esperienza nel settore, voglio unirmi al coro “NEGATIVO” nei confronti della ennesima “BIDONATA” Sram Guide.
Consapevole che il mio modesto parere di ex pluridecennale motociclista varrà poco, dalle note che leggo, mi viene il sospetto che l’aggettivo “modulabile” venga un poco travisato.
I Guide da me posseduti (poi buttati) li ritengo decisamente SPUGNOSI, quindi ben lontani dall’essere modulabili ! !
Comunque un prodotto del genere (quello usato da me) , con alle spalle anche mille problemi costruttivi, sono decisamente lontani dalla qualità e dal prezzo proposto. ! ! !
A quando un nuovo modello che risolverà i problemi ? fra tre mesi ? una nuova telenovela ?
Giusto INFINITY …………auguri Sram ! !

andry-96

Spero siamo parecchio meglio dei vecchi guide( pessimi) e dei level ( un orchestra )
Già i cidneon mi son sembrati malvagi, fischiano e scaldano un po’ troppo ma funzionano che già è un bel risultato

Valtrompia1970
Valtrompia1970

Io ho gli Ultimate sulla mia Lux e mi trovo bene

chico82
chico82

Speriamo vadano meglio dei vecchi che ho.dovuto cambiarli x la disperazione ….hope tutta la vita

teoDH

A farlo andare meglio del vecchio ci vuole davvero molto poco… forse il peggior freno mai prodotto…
Sarà interessante capire, con l’avvicinarsi della stagione calda, come resiste alle alte temperature, che sono sempre state il più grande dei mille problemi del guide…

Riki174

Beh dai…x me Juicy erano peggissimo… 🙂

FeO
FeO

Io prima di criticare un prodotto prima lo provo…io i guide non li ho mai avuti, sulla bici attuale ho i code r e devo dire che dopo il rodaggio si comportano benissimo, modulabili il giusto e potenti quando servono. Ad essere sincero preferisco i freni shimano, ma per ora non sento in bisogno di cambiarli…

Valtrompia1970
Valtrompia1970

Possibile che sia l’unico che non ha avuto problemi con i miei Guide Ultimate?

fr@nky

Credo che sulla Lux tu abbia i Level, non i Guide
Almeno, sulla mia ci sono i Level TLM
Ciao

Fenix17
Fenix17

No no anche io mi trovo bene dopo quasi un anno di utilizzo…. l’unico “problema” lo ho avuto con le pastiglie Sram, sostituite con altra marca (costo 1/3 tra l’altro) vanno talmente bene che ne ho comprate altre 4 coppie.

emml
emml

Tutti a lamentarsi, me compreso x una vacanza quasi rovinata x via del solito pompante di cui non si fa cenno tra le migliorie….
Il problema è che tra le bighe nuove, mi sembra di vedere uno sproposito di allestimenti SRAM!!!
Che poi…il loro sporco lavoro lo fanno….ma vuoi mettere la semplicità funzionale e manutentiva di uno Shimano XT a doppio pistoncino?!?
Provato ed innamorato…

andry-96
emml

Tutti a lamentarsi, me compreso x una vacanza quasi rovinata x via del solito pompante di cui non si fa cenno tra le migliorie….
Il problema è che tra le bighe nuove, mi sembra di vedere uno sproposito di allestimenti SRAM!!!
Che poi…il loro sporco lavoro lo fanno….ma vuoi mettere la semplicità funzionale e manutentiva di uno Shimano XT a doppio pistoncino?!?
Provato ed innamorato…

Finché shimano non si muove a fare l’XT nuovo sarà così ormai vendono solo gx ed nx eagle

AdelasiaDreaming
AdelasiaDreaming

Mah io ho usato i GUIDE RS per un anno e mezzo sulla mia vecchia Enduro Expert. Non mi hanno mai dato problem particolarii. Ma sinceramente non li amo particolarmente , preferisco di gran lunga la semplicità e l’efficienza degli XT

tangablu
tangablu

Ennesimo annuncio in pompa magna dell’ennesimo freno Sram (prima Avid), ho posseduto in ordine temporale un Avid cr carbon, Sram guide R e ora Sram Code R…….a tutti e tre si sono rotti i pompanti dopo un anno….in discesa ovviamente!
Dei tre solo i Code hanno prestazioni, a mio parere, decenti, ma si rompono in quanto i materiali interni dei pompanti (leve) sono scandalosi!
il problema è che te li ritrovi di primo equipaggiamento ogni volta che compro una bici, un incubo!!
Per me il gruppo Sram, per quanto riguarda i freni, non lo prendo in considerazione neanche regalati!
E’ vergognoso che continuino a produrre con questi materiali scadenti componenti fondamentali per la sicurezza!!
Per i freni Shimano tutta la vita!

tangablu
tangablu
marco

Quelli dove ho dovuto cambiare l’introduzione del test perché a noi funzionavano e ai lettori no? https://www.mtb-mag.com/test-shimano-xt-2015-i-freni/

Memoria corta. Inoltre il problema non è ancora risolto e non c’è mai stato un richiamo

Caro Marco

Gli XT del 2015 hanno avuto i problemi che tu hai menzionato, le generazioni successive sembrerebbero esenti da questo peoblema (riscontri personali ovviamente) , questo va a sottolineare che nessuno, certamente , è esente da difetti ma c'è un ma grande come una casa:

1) i freni Shimano sembrerebbe che hanno avuto solo una versione sfortunata , gli xt del 2015, in tutta la loro storia di produzione di freni
2) Gli Shimanol xt di quella specifica generazione, anche se presentavano quella problematica, continuavano a frenare!!
3) gli Avid/Sram in tutta la loro produzione storica (siamo in centinaia su questo forum e nei nostri gruppi di uscita a condividere le stesse esperienze) non si sono MAI smentiti riguardo la loro proverbiale affidabilità!
4) gli Avid/Sram, spesso, si rompono di botto quando stai frenando in discesa (pompante-leva), ergo ti puoi fare molto male!
Io non faccio statistica ufficiale, e neanche questo forum può, ufficialmente, farlo, ma questa è una sintesi delle esperienze dirette della stragrande maggioranza degli utenti di questo forum e dei gruppi di uscita che io frenquento (almeno un centinaio di persone), direi che possiamo sbilaciarci nel dire che qualcosa, nella qualità costruttiva di questi freni, non va!

Bada bene ho parlato solo di qualità costruttiva perche in quanto a performance non sarebberero neanche male.

Stefano Udeschini

tutte queste critiche sui vecchi guide…
io ho usato i guide RSC per un dislivello complessivo di oltre 500.000 metri fatti in 2 anni, spurgati regolarmente una volta al mese, MAI avuto un problema, freno ottimo.
Con le pastigli sintetiche originali mi duravano anche parecchio, credo sia un ottimo freno, modulabile e potente (non sono molto pesante quindi sicuramente a qualcuno sopra ai 75kg potrà aver dato noie di potenza) MA, non è di certo un freno bidone come continuo a sentir dire.
Figuriamoci se un colosso della MTB come SRAM, si mette a fare prodotti spazzatura, con tutti i test che fanno, i gran manici che girano per loro, tsk.
Se si vuole parlare del prezzo ok, shimano xt ecc ecc ecc, ma dire che sono dei bidoni (senza magari averli mai realmente testati raidando come si deve) mi sembra un pò esagerato!

ps.
Dopo questo messaggio SRAm mi invierà una coppia di freni gratis…spero 😛

fafnir
steve-U

Figuriamoci se un colosso della MTB come SRAM, si mette a fare prodotti spazzatura, con tutti i test che fanno, i gran manici che girano per loro, tsk.

[emoji16][emoji16][emoji16][emoji16][emoji16] infatti il reverb è un concentrato di eccellenza, come anche i guide

Figuriamoci se un colosso come Volkswagen si mette a truffare le normative di interi continenti! Tsk

Mauro Franzi
steve-U

…io ho usato i guide RSC per un dislivello complessivo di oltre 500.000 metri fatti in 2 anni, spurgati regolarmente una volta al mese, MAI avuto un problema, freno ottimo…

Gli RSC, appunto. Prova i Guide R fino ad usurare un minimo le pastiglie e poi vedi che bello.
Va anche detto che non tutti gli impianti hanno lo stesso comportamento, ma di Guide R realmente soddisfacenti io non ne ho mai trovati. Diciamo che, per quella che è stata la mia esperienza con svariati impianti, il giudizio può variare in un range che va dal disasatroso all'accettabile.

andry-96
steve-U

tutte queste critiche sui vecchi guide…
io ho usato i guide RSC per un dislivello complessivo di oltre 500.000 metri fatti in 2 anni, spurgati regolarmente una volta al mese, MAI avuto un problema, freno ottimo.
Con le pastigli sintetiche originali mi duravano anche parecchio, credo sia un ottimo freno, modulabile e potente (non sono molto pesante quindi sicuramente a qualcuno sopra ai 75kg potrà aver dato noie di potenza) MA, non è di certo un freno bidone come continuo a sentir dire.
Figuriamoci se un colosso della MTB come SRAM, si mette a fare prodotti spazzatura, con tutti i test che fanno, i gran manici che girano per loro, tsk.
Se si vuole parlare del prezzo ok, shimano xt ecc ecc ecc, ma dire che sono dei bidoni (senza magari averli mai realmente testati raidando come si deve) mi sembra un pò esagerato!

ps.
Dopo questo messaggio SRAm mi invierà una coppia di freni gratis…spero 😛

Certo che uno spurgo al mese… i miei vecchi xt m785 li ho presi sulla bike usata e per tre anni non li ho spurgati, funzionano ancora da dio

Mandarin
steve-U

tutte queste critiche sui vecchi guide…
io ho usato i guide RSC per un dislivello complessivo di oltre 500.000 metri fatti in 2 anni, spurgati regolarmente una volta al mese, MAI avuto un problema, freno ottimo.

Intendi che se non li avessi spurgati una volta al mese non avrebbero funzionato in modo così impeccabile?

Mi sembra un incubo dover spurgare così spesso..

tangablu
tangablu

marco Hai detto bene, personali. Ti posso dire che hai la probabilità di ribeccarti il problema sugli attuali XT, ne ho parlato con altri giornalisti britannici a riguardo, che hanno avuto la nostra stessa esperienza su un set, mentre l'altro funzionava. La stessa cosa mi è capitata con i Guide: un set di Ultimate perfettamente funzionante da quasi 3 anni, e altri difettosi. Quindi da qui a dire "shimano" o "sram" tutta la vita ne passa. Come si dice, l'unica cosa certa è la morte marco Hai detto bene, personali. Ti posso dire che hai la probabilità di ribeccarti il problema sugli attuali XT, ne ho parlato con altri giornalisti britannici a riguardo, che hanno avuto la nostra stessa esperienza su un set, mentre l'altro funzionava. La stessa cosa mi è capitata con i Guide: un set di Ultimate perfettamente funzionante da quasi 3 anni, e altri difettosi. Quindi da qui a dire "shimano" o "sram" tutta la vita ne passa. Come si dice, l'unica cosa certa è la morte Marco il problema che presentano gli shimano XT, se non erro, consiste in un cambio random del punto di contatto (inizio frenata), molto fastidioso e, sicuramente, non accettabile, ma i freni continuano a frenare… Gli Sram, spesso e volentieri, hanno i pompanti che si grippano-rompono, di colpo, in discesa, e di colpo non frenano più!!!! Converrai con me che , anche se il nuovo progetto degli XT ha presentato e, a tuo dire e dei tuoi colleghi inglesi, continua a… Read more »

Pom
Nitrox416

Della tanto osannata formula ricordo solo le molte giornate che hanno rovinato ad un mio amico (cr3) che si ritrovava le leve al manubrio come niente quindi, ognuno ha i propri scheletri.

Io ho i Cr3 da quasi quattro anni, e non ho mai avuto il minimo problema, ho fatto un cambio olio più per sfizio che per necessità, tutti gli amici che hanno usato la mia bici lamentano solo la grande potenza e la scarsa modulabilità, sono molto on-off, cosa che ha me piace da matti tanto che ho anche montato l'FCS proprio per avere sempre la frenata più pronta possibile…

Per quanto riguarda Avid – Sram anche io e il mio gruppo abbiamo avuto esperienze negative, infatti quasi tutti hanno cambiato i freni Sram di primo impianto