[First Ride] SRAM Eagle: il futuro è a 12 velocità

[First Ride] SRAM Eagle: il futuro è a 12 velocità

24/03/2016
Whatsapp
24/03/2016

[ad3]

Qualche voce è trapelata, qualcuno l’ha già intravisto alla Superenduro di Massa Marittima, ora è ufficiale: SRAM ha lanciato sul mercato due nuovi gruppi a 12 velocità, l’XX1 e l’X01 Eagle.

11 velocità non sono abbastanza? Sicuramente le trasmissioni monocorona sono state una rivoluzione nel mondo della mtb. Rinunciare al deragliatore anteriore comporta una serie di innegabili vantaggi:

  • Peso minore, quello che non c’è non pesa.
  • Minor tendenza della catena a cadere, problema che da sempre affligge i possessori di guarniture doppie o triple. Tutto dipende dal profilo dei denti: se una corona deve consentire la cambiata, non potrà avere la capacità di ritenzione necessaria a trattenere la catena evitando che questa cada sulle discese più sconnesse.
  • Maggior semplicità di uso.
  • Maggior pulizia del manubrio, con meno cavi e manettini in giro.
  • Minor manutenzione: un solo deragliatore da regolare, meno parti che si possono rompere.
  • Miglior efficienza in pedalata, visto che cinematicamente quasi tutti i telai sono ottimizzati per corone attorno ai 32T.
  • Maggior libertà nel progettare i telai: se non c’è bisogno di ricavare spazio per il deragliatore anteriore si può ridurre la lunghezza del carro e progettare al meglio il nodo movimento centrale.

Tanti vantaggi, ed allora perché esistono ancora le doppie? Semplice, il range di un’attuale trasmissione 11V è limitato, soprattutto per le discipline più pedalate come l’xc o il trail riding. I problemi si risolvono con una scelta oculata della corona anteriore, ma teoricamente il range attuale di un pacco pignoni 10-42 è comunque ridotto rispetto ad una configurazione 2×10.

16c140114

Il nuovo X01 Eagle

Ecco quindi la soluzione di Sram: prendiamo il pacco pignoni 11v che conosciamo oggi ed aggiungiamoci un pignone da 50T. Otteniamo quindi una trasmissione 1×12 con pacco pignoni 10-50T ed un range più ampio. Ecco come nascono le trasmissioni “Eagle”.

16c140123

Il nuovo XX1 Eagle

Semplice a dirsi, in realtà non è altrettanto semplice a farsi. La parte più difficile del progetto è stato il realizzare i nuovi gruppi senza introdurre nuovi standard. I gruppi Eagle sono infatti compatibili con qualsiasi telaio in circolazione e qualsiasi ruota con corpetto XD. Si possono insomma montare le 12V anche su telai non boost.

Detto questo il progetto Eagle è completamente nuovo ed i gruppi sono stati ridisegnati da zero in ogni componente. Saranno a breve disponibili due gruppi sul mercato: XX1 Eagle e X01 Eagle.

I due gruppi hanno caratteristiche comuni, vediamole nel dettaglio.

Cassetta

16c100303

La cassetta 12V 10-50 è il cuore della trasmissione Eagle. Sia la X01 che la XX1 sono pressochè identiche, colore a parte. Il colore dorato è dato dal trattamento al nitruro di titanio (lo stesso delle punte dei trapani) applicato sui pignoni in acciaio. La sua funzione è aumentare la durezza superficiale e ridurre al minimo l’usura. Lo stesso trattamento è applicato anche sulle cassette nere (come quella dell’X01), con una resa cromatica differente.

DSC09786

La cassetta è ricavata dal pieno da un blocco di acciaio (quello qui sopra) che viene poi completamente scavato e fresato al CNC.

DSC09796

Tutti i primi 11 pignoni (10-42) sono in acciaio, l’ultimo (il 50) è in alluminio. Il numero di denti dei vari pignoni è lo stesso di una cassetta 11v, con l’aggiunta del 50T oltre il 42T.
Quindi: 10, 12, 14, 16, 18, 21, 24, 28, 32, 36, 42, 50

DSC09798

Cassetta vista di profilo, da notare la curvatura ad iperbole del profilo dei denti per una spaziatura continua dei vari rapporti

La cassetta monta su qualsiasi mozzo con corpetto X-Drive, boost o non boost.

L’aspetto interessante è il pignone da 42T in acciaio ed un pochettino più all’interno rispetto ad un 11V standard. Essendo questo uno dei pignoni più utilizzati l’usura risulta inferiore rispetto ai gruppi ora in commercio.

Pesi
XX1 and X01: 355g

Prezzi
XX1: €458
X01: €392

Corona e guarnitura

16c140112

Completamente ridisegnata per la versione Eagle, ora le guarniture XX1 ed X01 sono differenti. La prima è ottimizzata per l’XC, con un peso più basso, la seconda è pensata per le discipline gravity, in grado di resistere meglio agli abusi. Entrambe sono in carbonio e montano le stesse corone.

DSC09800

La tecnologia con cui sono realizzate le pedivelle è la medesima, cambiano gli spessori del carbonio.

DSC09795

La novità delle corone è il nuovo profilo dei denti. Sappiamo bene che con il fango le classiche corone X-Sync sono rumorose ed anche la durata non è delle migliori. Con il nuovo profilo dei denti dovrebbe essere migliorata notevolmente la situazione. Le nuove corone dovrebbero assicurare una trasmissione silenziosa anche con il fango ed un risucchio nullo anche mano a mano che si usurano. Sono retrocompatibili anche con i gruppi 11v.

DSC09793

L’attacco diretto è ora uguale su tutte le guarniture, anche sulla bb30. Esisteranno quindi solamente due versioni di corone Eagle con linea catena differente, una per trasmissioni boost ed una per trasmissioni standard. Le corone sono retrocompatibili con tutte le guarniture direct mount (S1400, X01, XX1, ecc) con standard GXP, non sono retrocompatibili con le vecchie guarniture BB30.

Corone disponibili: 30-32-34-36 e 38T.

Pesi
XX1:  465g (con corona 32t X-SYNC2 Eagle)
X01: 495g (con corona32tX-SYNC2 Eagle)

Prezzi
XX1: €463
X01: €426

Deragliatore posteriore

16c140197

Ovviamente anche il cambio è stato ridisegnato, sia per aumentarne la capacità e renderlo in grado di funzionare con il pignone da 50T, sia per migliorarne il funzionamento.

DSC09790

La prima modifica riguarda l’attacco del cambio al forcellino. Le precedenti versioni di cambi tendevano a svitarsi su alcuni telai a causa dello sforzo che il cambio esercitava sulla vite di fissaggio. Inserendo una boccola tra il cambio e la vite di fissaggio, l’attrito si riduce notevolmente risolvendo definitivamente questo problema.

DSC09806

Interessanti modifiche riguardano anche le pulegge. La superiore è da 12 denti, ma è stato rimosso il profilo a denti sincronizzati. In questo modo il fango si attacca meno e la cambiata rimane più precisa in ogni condizione. La puleggia è un pochettino più arretrata rispetto alle precedenti versioni per supportare meglio la corona da 50T.

DSC09805

La puleggia inferiore è invece da 14 denti con profilo X-Sync. Grazie alla puleggia più grande la catena è guidata meglio, dura di più ed è stato possibile incrementare la capacità del cambio senza allungare troppo la gabbia.

La frizione è arrivata alla terza generazione: si chiama ora Type-3 ed ha una tensionatura leggermente più dolce per rendere la cambiata più fluida.

Pesi
XX1:  264g
X01: 276g

Prezzi
XX1: €304
X01: €240

Catena

16c100374

Per far spazio alla marcia in più, la spaziatura dei pignoni deve essere più stretta e di conseguenza anche la catena. La nuova catena Eagle è stata ridisegnata completamente ed è incredibile vedere quanti accorgimenti ci siano in un componente a prima vista così semplice.

DSC09791

La parte interna delle semimaglie strette ad esempio viene stondata durante la lavorazione in modo che l’attrito e l’usura delle corone si riduca al minimo.

16c140109

Anche la falsamaglia 12v è stata completamente ridisegnata per migliorare la precisione della cambiata. La forma curva facilita la salita della catena.

Ovviamente la catena 12v non è retrocompatibile e sul nuovo gruppo non è possibile montare una catena 11v.

Pesi
XX1:  250g
X01: 250g

Prezzi
XX1: €66-92
X01: €66-92

Trigger e Gripshift

16c140158

Come per l’1×11, anche l’Eagle è azionabile tramite il manettino Trigger, rivisto per dargli le 12 velocità, o il classico SRAM Grip Shift.

Pesi trigger
XX1:  122g
X01: 126g

Prezzi
XX1: €170
X01: €145

X01 ed XX1 a confronto

AM_ITA-Eagle-Product-160313-160

Apparentemente uguali come caratteristiche tecniche, i due gruppi XX1 ed X01 Eagle sono stati differenziati in quanto a destinazione d’uso. L’XX1 è ottimizzato per l’XC, punta a ridurre al minimo il peso senza però sacrificare l’affidabilità. L’X01 è invece ottimizzato per l’enduro, più robusto.

Le differenze sono comunque limitate:

  • Cambio posteriore: il cambio XX1 è più leggero ed una la gabbia in carbonio. L’X01 è meno alleggerito ed usa una più solida gabbia in alluminio.
  • Guarnitura: cambiano gli spessori del carbonio. L’XX1 è più sottile e leggera, l’X01 più spessa e robusta. Esternamente non si notano differenze, grafiche a parte.

XX1

SM_XX1_EAGLE_Drivetrain_Gold_Side_MHIl gruppo completo XX1 pesa 1456g, con i seguenti componenti:

XX1 Eagle™ Crankset  (includes 32t X-SYNC™ 2 Eagle™ chainring)
XX1 Eagle™ Rear Derailleur
XX1 Eagle™ Trigger Shifter
XG-1299 Eagle™ Cassette
Eagle™ Chain
BB GXP Team

Prezzo: 1524€

XX1 specs

Specifiche complete dell’XX1 Eagle

X01

SM_XX1_EAGLE_Drivetrain_Black_Side_MH

Il gruppo completo X01 pesa 1502g, con i seguenti componenti:

X01 Eagle™ Crankset  (includes 32t X-SYNC™ 2 Eagle™ chainring)
X01 Eagle™ Rear Derailleur
X01 Eagle™ Trigger Shifter
XG-1295 Eagle™ Cassette
Eagle™ Chain
BB GXP Team

Prezzo: 1306€

X01 specs

Specifiche complete dell’X01 Eagle

[atkp_list id=’170721′ template=’170297′][/atkp_list]

Prime impressioni di riding

A Massa Marittima abbiamo trascorso un’intera settimana con i ragazzi di Sram a testare tanti nuovi prodotti e su ogni bici che abbiamo utilizzato avevamo una trasmissione Eagle 12V, o l’XX1 o l’X01. Un’intera settimana di riding e la possibilità di mettere alla prova in gara l’X01 (solo due atleti prima di me hanno avuto questo “onore”) sono sicuramente un bel banco di prova per una trasmissione.

16c140006

La bici maggiormente utilizzata è stata una Specialized Enduro da 27,5″. Telaio in alluminio, Lyrik, Monarch, il nuovo Reverb, le nuove Roam 60 ed ovviamente il gruppo X01 Eagle, in versione “all black”. Con questa bici ho fatto un giro enduro pedalato sui percorsi di gara, ho provato per due giorni con risalite meccanizzate il percorso della Superenduro ed ho corso la gara.

L’XX1 è stato invece testato su di una Merida 96 per una giornata di riding più orientata all’XC.

Partiamo dalla prima domanda: XX1 vs X01, cosa cambia nella guida? Devo essere sincero, da un punto di vista pratico non ho percepito alcuna differenza tra i due gruppi, il funzionamento mi è sembrato identico. D’altronde non c’è da stupirsi: l’XX1 non nasce come gruppo migliore dell’X01, sono due gruppi pensati per usi diversi, con differenze veramente minime ed impercettibili nell’uso.

AM_ITA-XX1Eagle-160315-2236

La configurazione di test prevedeva una corona da 34T. Facendo un paio di conti, la gamma di rapporti offerta da questa configurazione corrisponde ad una configurazione 2×10 con corone 24-38 e pacco pignoni 11-36. La differenza è che questo è un gruppo monocorona.

La prima impressione in sella alla bici è di silenziosità. La trasmissione è veramente silenziosa, non si percepisce nessun rumore di sfregamento con nessun rapporto. La cambiata è estremamente precisa su tutti i pignoni. Anche quando, sotto sforzo, si sale dal 42 al 50 il cambio non fa una piega. Devo dire che mi ha sorpreso la fluidità della cambiata sull’ultimo pignone, in fondo il gap 42-50 è di ben 8 denti!

Il feeling è stato subito molto buono, anche perchè la spaziatura dei pignoni è la stesse del gruppo 11v che uso di solito, c’è solo in più il 50. In realtà il 50 è più che altro una marcia d’emergenza. Difficilmente in salita si va oltre il 42, solo occasionalmente su qualche strappetto. Nonostante la salita quasi tutta su sterrato pignoni che più utilizzavo erano il 36 ed 42. Tra l’altro entrambi sono in acciaio, a vantaggio dell’usura.

AM_ITA-XX1Eagle-160316-2782

Quello che stupisce è che nonostante il 34-50 sia praticamente simile come sviluppo ad un 24-36, l’effetto in pedalata è molto diverso. La bici sembra più efficiente, soprattutto sul tecnico. Probabilmente il merito è della cinematica del telaio ottimizzata per una corona più grande.

In gara ho apprezzato la possibilità di usare una corona più grande, evitando quindi di andare su pignoni troppo piccoli su cui oscilla maggiormente la catena. Tra l’altro nonostante l’assenza di un guidacatena non c’è stato nessun problema di caduta della catena, quindi la capacità di ritenzione delle nuove corone sembra molto buona nonostante i denti smussati in punta.

AM_ITA-XX1Eagle-160316-2713

Il cambio non si è mai svitato durante la settimana di utilizzo, segno che la nuova boccola sulla vite di fissaggio svolge egregiamente il suo lavoro.

Per quanto riguarda i rapporti lunghi, abbiamo avuto modo di percorrere alcuni tratti di rientro su asfalto. Con il 34-10 si riesce a raggiungere tranquillamente la velocità di 40km/h in leggera discesa, più che sufficiente per una mtb.

Che dire quindi, lo monteresti? La risposta è sicuramente si, perchè il gruppo Eagle unisce i vantaggi di una guarnitura doppia (gamma di rapporti molto ampia) a quelli di una guarnitura monocorona a tutti gli effetti. Forse in ottica race non è così fondamentale avere così tanti rapporti (ma la possibilità di usare una corona da 36 o 38T senza morire non è da buttar via) , ma per un utilizzo trail o all mountain è un vero toccasana. Puoi salire agile quando sei cotto, puoi spingere a tutta se devi percorrere un tratto di asfalto.

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Tomislav
Tomislav

Nero e oro, come sulla Cannondale di Fontana!!
Sto sbavando!
Qualcuno mi porti un asciugamano per favore….

gasate
gasate

a me piace, soprattutto il colore oro. i rapporti bastano non fissiamoci con la coperta

Nacho02
Nacho02

Ottimi pesi. Esteticamente il 50 è un pugno in un occhio.. Mi chiedo quanto sarà più esposto ai colpi il cambio sul 50? Per le mie esigenze il max sarebbe un 10-42 12velocità.. Magari uscirà

Tomislav
Tomislav

Il pignone da 50 è un pugno su un occhio? Attento, che lo erano pure le 29…

Mitzkal
Mitzkal

Lo sono ancora.

bikemastertwo
bikemastertwo

perchè tu hai una 26 forse ?

Nacho02
Nacho02

Beh brutto per brutto.. Con le 26 non si sarebbero permessi di arrivare a 50 🙂

sunrider88
sunrider88

Esposto ai colpi?Giusta osservazione,se ci fate caso nonc’è una foto un cui si veda il cambio sul pignone da 50.Qualche giorno fa una modifica con un 48 era stata bocciata ma se Sram fa un’abnormità simile si
urla al miracolo,mah?

Permaz
Permaz

Vado a memoria: le nostre vecchie 26″ avevano tutta la trasmissione più in basso a causa del raggio minore della ruota. Con la vecchia tripla: cambio a gabbia lunga sul 34 dietro e corona sul 32, quindi gabbia piuttosto verticale al terreno e parallelogramma sparato verso il basso per far passare la gabbia attorno al 34. Metro alla mano non credo ci sia così tanta differenza di distanza catena dal suolo con una 29″ e la catena sul 50. Se qualcuno mi fa un bonifico di 1500euro vi faccio subito da cavia.

00_uno_00
00_uno_00

Mi piacerebbe tanto sapere se sul 50 facendo mezza pedalata all’indietro la catena scende o meno…

clabona
clabona

Curioso anch’io

Balzy
Balzy

Dall’Hype che avevate messo pensavo ci fosse dell’altro. Alla fine non è altro che quello che si confermava da mesi.

Prodotto sicuramente valido, adesso aspettiamo 4 anni per trovarne l’equivalente a prezzi umani.

Paulento
Paulento

condivido…al costo attuale è fuori portata per le mie tasche…@Daniel naftali ma il salto tra 42 e 50 non è eccessivo? credevo che presentando il 12 v ripensassero anche alla scalata dei rapporti…

Wile E. Coyote
Wile E. Coyote

42-50 è il 19% cioè meno del 10-12 che è il 20%.
Non bisogna ragionare sul numero di denti assoluto ma relativo.

Daniel Naftali
Daniel Naftali

esatto, non a caso il salto da un pignone all’altro è piuttosto omogeneo. Tra 42 e 50 percepisci circa lo stesso “salto” che c’è tra 42 e 32.

Metall0
Metall0

Permettimi di dissentire, io come salto catena intendo lo spazio che la catena deve fare tra 42 e 50, capisci che inteso cosi la catena deve fare un salto enorme non paragonabile al minimo salto che deve dal 10 al 12. Dalla foto dall’alto della cassetta si capisce meglio cosa intendo.

mountaindoctor
mountaindoctor

Bel pezzo di meccanica, niente da dire. Hanno accontentato chi chiedeva un range più ampio, ora anche sulla front da XC il monocorona lo vedo meglio.

teoDH

Era logico che si sarebbe arrivato al 50, per chiudere il cerchio e uccidere quell’inutile ammennicolo che è il deragliatore anteriore… la cosa che mi fa sorridere è che tutti pensavano che il mozzo boost fosse pensato per i 12v… e invece l’eagle monta su mozzi non boost, ciò rafforza la mia idea che il mozzo boost è una di quelle vaccate che le case potevano pure risparmiarci…
Comunque, complimenti a Sram, in un decennio di cose inutili per la MTB, dalle fat alle plus ai boost ai mille “standard” inutili, è stata in grado di modificare radicalmente le trasmissioni creando un qualcosa che in pochissimi anni si è già imposto in modo naturale sul mercato, senza bisogno di forzature, e adesso ne sta colmando i piccoli limiti.
Ricorderò sempre con piacere quando al crankworx a 2alpes partecipai alla presentazione del primo XX1, è stato un po’ come assistere alla nascita di qualcosa di importante per la mtb.

pcortesi
pcortesi

Il boost non è proprio così inutile, ha altri vantaggi e sicuramente quello di poter montare un eventuale 12V era proprio l’ultimo

Dandelion
Dandelion

Il boost servirà per venderti prima la grande novità dell’1×13, poi quella dell’1×14, poi quella dell’1×15 poi quella dell’1×16

pcortesi
pcortesi

Veramente permette di avere una campanatura migliore e una ruota più rigida, soprattutto per le 29″, avere un mc più largo e rigido, spostando la linea di catena lascia più spazio al carro e quindi carri più corti, che sempre per le 29″ è una manna

#mainagioia
#mainagioia

L’unico vero grosso vantaggio del boost è quello di permettere di realizzare carri più corti; in seconda battuta c’è una migliore chain clearance sul pignone più grande sulle gomme plus.
Il resto ha rilevanza, ma minore di queste prime due.

FabioTS
FabioTS

leggendo l’articolo mi sembra che alla fine sia stato usato davvero poco il 50T
viene definito come un pignone più di emergenza che di utilizzo “costante”
e ad onor del vero, specialmente in ambito XC o trail, pensavo fosse un valore aggiunto soprattutto per le salite over 20%…

pcortesi
pcortesi

Lo stesso discorso che valeva prima con il 42 ma con corone da 30/32, ovvio, se non hai la gamba lo usi un po’ più spesso che per le sole emergenze. Ora, con la corona da 34 usi il 42 e lasci la 50 come scorta.

wally73
wally73

non credo però che il tester in questione sia un pedalatore della domenica come molti di noi…
nel nostro caso si può tranquillamente scendere di corona… oppure di sicuro il 50 si usa…

giamay
giamay

Bel prodotto… Ma mi aspettavo qualche innovazione in più oltre al padellone da 50…

giorgiocat
giorgiocat

Ecco qua e mo’ non esiste più una scusa per non montare una singola… complimenti a sram che mi sembra oramai abbia messo una distanza abissale tra sè e Shimano in termini di innovazione…

MN_avatar
MN_avatar

….il prezzo ti basta come scusa? E non è neanche una tantum, dato che quando si usura devi metterci almeno un’altra 600 euro di spesa (e un pacco pignoni di questi non credo faccia 10000 chilometri)

Deroma
Deroma

Guarda che la catena non è solo ‘color’ oro ????

Pietro.68
Pietro.68

un gruppo che costa più di una MTB completa decente….

Ezio Ognibene
Ezio Ognibene

A parte il costo.

rikiuan
rikiuan

Te la do io la scusa, 1500 € ed una doppia che funziona bene…

DA_81
DA_81

Aggiungo che con 1500 euro ci si compra tutta la bici, trasmissione xt doppia compresa. Qui ti fanno pagare caro anche quello che non c’è! Io sulla mia doppia 10 v il pacco pignoni lo pago 30 eurini, ho tutti i rapporti che mi servono, la catena mi cade una media di una volta all’anno e per colpa mia che non la lubrifico, e riguardo alla semplicità di funzionamento non vedo dove sia il problema di pigiare un pulsante del deragliatore un paio di volte al giro, giacché di solito la salita la faccio tutta con il 22 e la discesa e asfalto con il 36. E io di km ne faccio… Certo che che chi ha il telescopico ha il problemaccio del comando, capisco l’importanza di eliminare il deragliatore per risolvere! Per poi trovarsi una catena fine fine che chissà quanto dura, un gabbia del cambio di nuovo chilometrica e guai a romperla che ci vuole un mutuo! Mi tengo la doppia grazie, non mi avete convinto.

pcortesi
pcortesi

Gaurda che un pari livello con la doppia di una nota marca concorrente costa di più

markxxx79
markxxx79

si che esiste la scusa ( …per adesso ! ) e cioè il prezzo !

giorgiocat
giorgiocat

Accidenti non credevo di creare un polverone… comunque mi riferivo alla funzionalità e alla questione della coperta corta che riguardava per primo me ( io monto una doppia al momento!) e che con il 12 velocità viene risolto. Il prezzo è ovviamente un freno, e sono il primo che ha sempre detto che il prezzo è una caratteristica fondamentale di un prodotto destinato al mercato. Ma perchè xx1 e x01 costavano poco, soprattutto appena usciti? Il prezzo si abbasserà e pian piano usciranno prodotti di media gamma

filbike
filbike

Del mio X01 rimarrebbe solo la guarnitura. Quando i miei componenti11 v saranno usurati sarà uno splendido upgrade.
sicuramente un’altro centro di SRAM.
Non ho capito se le corone 11v sono compatibili con catena 12v

Daniel Naftali
Daniel Naftali

No, con corona 12V devi avere le corone Eagle. Le corone Eagle sono però retrocompatibili con 11V.

mountaindoctor
mountaindoctor

Un attimo, mi sfugge una cosa: XX1 e X01 Eagle sostituiranno o affiancheranno le versioni a 11V?

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

suppongo che le versioni 11v usciranno dal catalogo (altrimenti avrebbero usato nomi diversi), ma a questo punto non si rischia di perdere la clientela che non necessita di un range così ampio? ci saranno anche cassette con range inferiore?

#mainagioia
#mainagioia

Non credo uscirà dal catalogo, quantomeno a breve.
Concordo con te su tutto, spendere di più per avere più peso e, nell’ottica di determinati usi, nessun vantaggio, è peccato.

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

a quanto pare come gruppi 11v rimangono a catalogo XX1, X1, GX, NX, scompare solo l’X01 che rimane solo versione DH 7v. Per ora almeno.

pauluti
pauluti

certo che i prezzi a confronto di Shimano…..

pcortesi
pcortesi

Prezzi di listino, e poi con quale Shimano lo paragoni? Appena Uscito, prezzi di listino alla mano (vedi articolo su questo sito) XTR 1×11 (XX1 e X01 dovrebbero essere i top di gamma 1×12), era intorno ai 1400€, non poi così distante

maramouse
maramouse

la spaziatura della cassetta mi convince poco, specialmente il salto 42-50, avrei preferito una spaziatura dei rapporti 10-12-15-18-21-24-28-32-36-40-45-50

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

in realtà è molto più equilibrata così come l’ha fatta sram… la tua ipotesi avrebbe un salto enorme tra il 12 e il 15, più grande del salto 42-50 che invece è consistente con i precedenti… insomma credo sia la scalatura più equilibrata che si potesse fare.

marpa
marpa

Credo che abbiano mantenuto la scalatura del 10-42 per mantenere un processo di produzione ormai consolidato (minor costo)

Daniel Naftali
Daniel Naftali

No, il pacco pignoni è stato completamente ridisegnato. Prima il blocco unico di pignoni aveva 10 pignoni fino ad un massimo di 36T, ora ne ha 11 fino ad un massimo di 42T. Tutta la fase di lavorazione cnc è stata riprogettata.
La scelta del numero di denti è voluta per mantenere un incremento percentuale del rapporto costante. Non a caso il profilo del pacco pignoni è un’iperbole che non a caso è la rappresentazione grafica di un rapporto.

Paulento
Paulento

domanda, ma il padellone da 50 essendo l’unica parte in alluminio della cassetta come è unito ai restanti pignoni in acciaio? seconda domanda, è sostituibile il singolo padellone in caso di usura?
grazie

#mainagioia
#mainagioia

Può darsi si cambi come si cambia il 42 dell’11… ci sono video in tal senso… E’ agganciato con delle “clip” e il nuovo pignone 42 ce lo riattacchi mentre monti la cassetta, per compressione nell’avvitare la parte restante della cassetta.

SCUBIKER
SCUBIKER

Bellissimo!!! Giusto ieri commentando la modifica di Oneup, osservavo scettico che se i principali produttori come Sram e Shimano non fanno pacchi pignoni così grandi, forse un motivo c’è e che finchè anche loro non avessero fatto qualcosa di analogo mi sarei tenuto i miei dubbi sulle modifiche dei vari Leonardi e Oneup. Oggi proprio a smentirmi questa novità di Sram. Ottimo direi! A questo punto penso che il monocorona manderà in pensione la doppia come la doppia vi ha mandato la tripla, almeno nella gamma media e alta. Non subito naturalmente, ma se l’affidabilità ed il successo commerciale daranno ragione a Sram il futuro mi sembra già segnato.

Tetsuo
Tetsuo

Bello tutto, estetica curate, soluzioni tecniche ecc ma……400 e rotti euro per un componente soggetto ad usura come il pacco pignoni mi sembra roba da nababbi. Spero con tutto il cuore che mantangano a catalogo anche I “vecchi” 11v, che per il mio utilizzo mi soddisfano appieno.

gioskunk
gioskunk

Non mi pare che le cassette 11v le regalino!

davidhill333
davidhill333

e ora aspettiamo che gli 11v vengano venduti come “rumenta” ….tutto a vantaggio delle mie tasche

alcos
alcos

passate tutti al 12v… che io e il Matty aspettiamo i saldi del 11v! 😉

markxxx79
markxxx79

…siamo in 2 !

FLIPTROP
FLIPTROP

11v? ed io che ancora devo decidere di passare alla doppia????? :-OOOOO

Ezio Ognibene
Ezio Ognibene

Quindi il range giusto alla fine è quello che uso attualmente.
24-38 avanti con 11-36 dietro.
Mi metto l’animo in pace ed il prox upgrade sarà passare da XT 10v ad xtr 10v.
Mai avuto problemi caduta catena (sarà perché ho una front?) e peserà un po’ d più, ma io per cambiare il pacco pignoni 400 euro non li ho!

scylla
scylla

Quando ho letto del 50t pensavo fosse il primo aprile

romphaia
romphaia

hehe quest’anno lo vedo molto ricco…

rimirkus1975
rimirkus1975

Per avere un esaltante video di presentazione anche in Italiano quanto debbo aggiungere ai 1.500-1.300 Euro ?
Video a parte, bello e attesissimo l’articolo , da domani mi metto a dieta ,no aspetta c’è Pasqua, diciamo da martedì 😉 e cercherò di ingrassare il salvadanaio ! spero che questa trasmissione si riveli ottima da non far rimpiangere i soldi spesi.
L’unica perplessità che ho è sulla gabbia così lunga e la linea di catena bassa , la vedo molto più esposta , ma se la monto sulla 29 si riequilibra un po’ la situazione. Può essere compatibile anche con le Fat o le 27,5 Plus ?

Honestlypino
Honestlypino

Tutto ottimo,forse si potrebbe migliorare il salto da 42 a 50,ma se ora si cerca di preservare il 42 in alu con il 12v si potrà sfruttarlo di più visto che è in acciaio e usare il 50 per gli strappi più ripidi…

L’unico difetto enorme che vedo è: SHIMANO DOVE SEI???

pittapittae
pittapittae

Io da ciclo alpinista rimango ancora con XT, con la mia doppia 24-36/11-40 la rapportartura è migliore.
Visto e considerato quanto pedalo sui sentieri

polreinero
polreinero

Sicuramente un bel prodotto, non mi convincono le corone solo di tipo direct mount che a mio parere sono più “scomode” da cambiare rispetto alle tradizionali con fissaggio tramite spider che si cambiano “al volo” senza estrarre la guarnitura.

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Il realtà con il 10-50 non c’è più necessità di cambiare le corone.

Tra l’altro in Sram si sono resi conto che alla fine quasi nessuno si mette a cambiare le corone, anche sulle 11v. Ecco perchè sono passati ai direct mount, più leggeri.

gasate
gasate

daniel vale la pena di sostiture una 32 con una 30 ovale?

Danixele
Danixele

Bell’oggetto, anche cromaticamente parlando.
Solo per chi può permettersi di acquistare una trasmissione al prezzo di una intera bici.
Non è il mio caso, ma punto per un eventuale upgrade (molto futuro) alla svalutazione dei vecchi modelli 11v e/o ad eventuali imitazioni a basso costo.

elymaury
elymaury

Visto che si parla di trasmissioni a 12v, SRAM ha annunciato il 12v anche per bici da strada ?

narkos78
narkos78

…….vabe….prodotto premium……un utente comune con i 450 euro della sola cassetta ci compra un gruppo slx completo di freni. Roba vecchia ma che fino all’anno scorso era montato di serie sulla trance advanced. Bici di tutto rispetto.

scylla
scylla

XT 8000 completo viene sui 550 con i dischi

wally73
wally73

l’unica cosa che mi sento di appuntare è anche per me la spaziatura dei rapporti.
ho da poco montato una cassetta e13 da 9-44.
il 9 mi ha consentito di rimanere sulla mia enduro con la corona da 28 e di avere comunque il 44 che mi aiuta un po’. però prima del 44 c’è il 38 chè è un’ottimo rapporto per salire molto bene e usare tutto il range di rapporti…
detto questo, mi pare un supergruppo ovviamente top di gamma e dai costi relativi ai top di gamma. molto bello il fatto di poterlo montare su tutte le bici e non solo le boost.

Mix1
Mix1

azzz.. ho appena acquistato la cassetta da 10v della sunrace da 11-42.. se lo sapevo aspettavo!!!
😉

pcortesi
pcortesi

[Modalità battuta ON]

Sul mercatino non è ancora cominciata la svendita dei gruppi 1×11

[Modalità battuta OFF]

freeride_lover
freeride_lover

Domandona: col 50T quanto si “allunga” la gabbia del cambio?
e rispetto al OneUp presentato poco fà?

markxxx79
markxxx79

…pure per montare l’oneup , il cambio và modificato , le differenze saranno di pochi mm , ma credo indispensabili per lavorare con il 50

mikispeed
mikispeed

Complimenti e w la tecnologia…però…
…però io che ho ancora la tripla e il 9v… proprio ieri ho rifatto il 90% della trasmissione (xtr) e ho speso come la catena nuova della SRAM… e via a pedalare.
Attendo le versioni per la plebe… adesso è solo un gran bel gioiello.

vito e alloggio
vito e alloggio

vabbè, ora non è per dire, ma la tripla anche se la paghi mille lire, ha fatto il suo tempo da dieci anni.
I prezzi sono assurdi, ma con 500 euro ti fai un gruppo 11v completo e con qualcosa meno ti fai una doppia. il padellone da 42 si incaglia sulle rocce solo a guardarlo, belin!

jack11
jack11

io 4 anni fa montai il monocorona per avere come vantaggio la gabbia corta. difatti nel mio zee con corona da 30 e pacco pignoni 11-36, il cambio è realmente a gabbia corta e meno esposto a rocce e con catena più corta e quindi meno sbattimento a destra e a manca. adesso si è perso quel vantaggio… e poi anche il vantaggio di peso si sta perdendo a parità di prezzo, perchè una cassetta 10v 11-36 che costa 10 volte di meno pesa meno di una top di gamma 12v, quindi non so poi quanto si risparmi di peso rispetto ad un vecchio xx 10v, si risparmia nemmeno 100 gr sul gruppo totale con doppia … bahhhh

wally73
wally73

non so però in quanti utenti normali possano girare per boschi e montagne con 30/36 e fare dei dislivelli interessanti. per chi può uscire solo il sabato o la domenica e max un’altra volta infrasettimana nella bella stagione per un giro dopo ufficio non è proprio easy la tua rapportatura…

fabio1991
fabio1991

Idem, 32 con 11-36 e cambio zee..no guida catena…pacco pignoni xtr…mai caduta la catena…costo ridotto (50€ di cambio) e durata assicurata. Per la bici da all Mountain è più che sufficiente. Sarà che sono ben allenato man per ora mi basta e avanza..poi mi giochero il 42.

alexh1983
alexh1983

Mi permetto un osservazione, nell’articolo ci viene presentato come l’uovo di Colombo, sono conscio che in ogni settore le novità si pagano care ed è anche sacrosanto, però mi sembra che i prezzi siano eccessivi al momento, parlo SOLO per le mie tasche da amatore che ha un budget massimo per una bicicletta di € 3.000 raggranellati anno per anno con sacrifici (e credo di rappresentare una fetta rappresentativa degli amatori, quelli che ci tengono e pure tanto, ma 6.000 euro per una bici non possono proprio spenderli, avendo famiglia a carico), quindi il massimo a cui posso anelare è un gruppo XT completo montato su una Nerve (ipotizzando un’1×11 nei modelli del prossimo anno oppure un 2×11 quest’anno)… ma la domanda che mi sorge è: quanto cambia all’atto pratico, per uno che si fa dei giri (pur costantemente ed in modo impegnativo) per puro diletto? A questi prezzi rimarra’ fuffa per molto tempo…

Paulento
Paulento

è il costo di un gruppo top di gamma (equiparabile al listino xtr quando fu presentato, 1400 euro a memoria). ci sono soluzioni più economiche, sia monocorona che doppia. chi preferisce la doppia continuerà con la doppia, chi preferisce il mono continuerà col mono. a chi preferisce la doppia l’unica domanda che mi viene da porre è se mai hanno provato una singola, o quanti sono quelli che dalla mono sono tornati alla doppia. io ho un mono economico (neanche 11v, un bel 10v modificato :-)) e non credo tornerei alla doppia perchè mi sono trovato più comodo, seppur il range di rapporti è inferiori. questo è un bel passo avanti, ora è a prezzi da nababbi, fra qualche tempo magari sarà alla portata di tutti, magari quando presenteranno il 13v :-).
non siamo costretti a comprare ogni novità che esce da questo mondo. è logico che ogni prodotto nuovo venga presentato come innegabile miglioria…ma con una mano al cuore e una al portafoglio si può continuare a girare in bicicletta senza tante menate.

gasate
gasate

sulla mia vecchia bici anche io avevo un 1×10 artigianale con piccola spesa ci ho girato per 6000km prima di cambiare bici, ora 1×11 e non pedalerei altro

pollonico
pollonico

Quello che mi piace è il prezzo !
1500 euro !!

Non mi fa assolutamente rimpiangere di aver appena acquistato i componenti per passare all’1×11 🙂 🙂 🙂

rimirkus1975
rimirkus1975

Venerdì della prossima settimana Shimano lancerà il 2×12 con pedivelle a lunghezza variabile 😉

Marco8703
Marco8703

Gran bella figata!
Però visto il costo(sia quello iniziale che quello di manutenzione) rimarrà per tanto tempo una figata per chi se lo potrà permettere…comunque gran bel gruppo non c è che dire.

Simone Giordano
Simone Giordano

non mi torna un conto sui pesi…la cassetta XX1 eagle con 11 pignoni in acciaio e 1 in alu e’ 355gr.
la cassetta XX1 con 10 pignoni in acciaio e 1 in alu e’ 265gr
un pignone da 50 in alu sara’ grosso modo 90 grammi (il 42 in alu di XX1 pesa 82gr)…questo significa che la ipotetica cassetta XX1 eagle a 11 velocità interamente in acciaio peserebbe come l’attuale in acciaio e alu???

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Eh si, l’acciaio è molto più pesante dell’alluminio, soprattutto se vai a realizzare un pignone da 42T che ha un diametro bello generoso.

Simone Giordano
Simone Giordano

daniele mi che non hai capito la mia domanda (o la ho mal posta).

dai conti che ho fatto e scritto parrebbe che sram sia riuscita a costruire una cassetta da 11 velocità’ interamente in acciaio dal peso intorno ai 260gr.
mentre fino a ieri, cioè’ alla presentazione del 12v e questa nuova cassetta, il meglio del meglio era la cassetta XX1 da 11v che pesava 265gr. ma con un pignone in alu!

indi se i conti sopra tornano, sram avrebbe ora la tecnologia costruttiva per fare una cassetta 11v per XX1 o tutta in acciaio da 260gr, o come la attuale con 10pignoni in acciaio e 1 in alu, ma che peserebbe ancora meno!

cosa non mi torna?

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Non torna che la parte in acciaio delle cassette sram si deve per forza ancorare ad un pignone in alluminio che non può essere eliminato. Se si facesse l’ultimo pignone in acciaio (che svolge anche la funzione di collegare il pacco pignoni al corpetto ruota libera) i pesi salirebbero.

Simone Giordano
Simone Giordano

vero, ma questo esclude solo l’opzione del pacco da 11 tutto in acciaio che pesa intorno ai 260. non esclude invece quella di un ipotetico nuovo pacco da 11 con 10 in acciaio e 1 in alu, che pesa pero’ meno dell’attuale 260gr

Riki174
Riki174

@Simone Giordano
io ho capito la tua domanda – mi si permetta – meglio di Daniel.
Credo che il trucco stia nel fatto che la larghezza totale del pacco 11V e 12V siano uguali (stesso corpetto) quindi col nuovo hanno potuto/dovuto diminuire gli spessori…e risparmiare qualche grammo.
Credibile? 🙂

Brunorid
Brunorid

Buona serata a tutti!
Una domanda. E’ possibile avere uno specchietto dello sviluppo metrico per l1X12 di oggi e per i vari 1 e 2X11, aggiornando così la mitica tabella di Daniel Neftali del 30/10/2013? In una parola, quanti mt. si fanno col 30/50, 32/50 ecc.?
A me, biker della domenica, interessa sapere se col nuovo monocorona riesco ad avere un rapporto che abbia lo stesso sviluppo metrico del mio 22/36 sulla Stumjumper fsr 29″!
Grazie!

Fabio Bozzo
gasate
gasate

grande mostro mettilo sulla pitch

Mario.lop
Mario.lop

…all’inizio pensavo fosse un anticipo del 1° aprile… 😀 Evvabbè! vai col 12v … ma l’anno prossimo esce il 13v? 🙂

cmq il trattamento è nitruro di titanio 😉 https://it.wikipedia.org/wiki/Nitruro_di_titanio

Mix1
Mix1

azzz.. ho appena acquistato la cassetta da 10v della sunrace da 11-42.. se lo sapevo aspettavo!!!
?

menollix
menollix

pure io.. .e per 41 fottutissimi € 🙂
e con un x9 gabbia corta cambia benone!

ValterLamonato3
ValterLamonato3

Ahahah……casomai te la compro io!!! 😉

barbasma
barbasma

Less is better

Ricordatevi il prezzo del primo 11v

Adesso sram vende 11v completo a 250 euro… NX

Quindi basta aspettare e intanto godiamoci l’11v

whitney01p
whitney01p

10v xt con modifica one up 42t…esco una volta a settimana al max 30km..l avrò regolato bene,ma va ché è una meraviglia,forse dal 13 al 16 fa un po’ fatica..senza guidacatena e xt sgs senza frizione…zero problemi..speso meno 150 euri…MAA TUTTA LA VITA 10 VELOCITÀ…poi se hai soldini da spenderci ci può stare……..ma anche No!!

Albertyno96
Albertyno96

Io attendo il 12v shimano ipotizzerei che esca con il 11-13-15-17-19-21-24-27-31-35-40-45
Abbinata ad una corona da 34 mi sembra la migliore scalatura possibile.

slombo
slombo

mmm non la vedo come soluzione ottimale rispetto a questa. gia che shimano parte da l”11″ risulta penalizzante in pianura,poi vai a perdere il vantaggio di avere 12 rapporti..mi pare di capire poi.. che il “50” sia visto come il famoso “rampichino”(da noi lo chiamiamo cosi) di quando ho cominciato a pedalare e che ti permette di non scendere dalla bici e spingere

slombo
slombo

vai a accorciare la coperta utilizzando male i 12 rapporti..secondo me..

Balzy
Balzy

Considerando che Shimano ha già dichiarato l’11v 11-46, direi che un ipotetico 12v potrebbe assomigliare più a un 11-55, per trovarsi in pari con il 10-50.

Della serie “più grande. PIÙ GRANDE!”

romphaia
romphaia

Il nitrile di titanio serve a non sporcarsi le mani quando si lava la trasmissione?

Worldbike Formia

Non m’è chiara una cosa: volendo passare dall’1×11 al 1×12, devo sicuramente cambiare cassetta, deragliatore, comando e catena……. ma la guarnitura? Posso tenere quella vecchia o la nuova catena (più stretta) richiede anche la nuova corona?

vaff
vaff

E fu così che Shimano rispose togliendo il deragliatore posteriore e mandando tutti i dipendenti Sram a casa 🙂

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Serve la corona più stretta che però è compatibile con tutte le guarniture con attacco diretto Sram GXP (no BB30).

Worldbike Formia

Grazie!
Quindi, avendo una guarnitura Sram GXP mi basterebbe cambiare la corona, mantenendo le pedivelle attuali.

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Esatto

paolodepasqual@gmail.com

Primo pensiero: costa un patrimonio. Secondo pensiero: è uno specchietto per le allodole. Terzo pensiero: non mi chiamo né Jerome Clementz nè, uno a caso, Nino Schurter. Conclusioni: se lo possono tenere. Pensieri in libertà a parte, non riesco a capire perché si portino certe motivazioni per giustificare simili abomini meccanici. Il deragliatore anteriore dà fastidio? Non mi pare che il deragliatore anteriore sia più delicato di quello posteriore. In 25 anni ho spaccato diversi deragliatori posteriori, nessun anteriore. Si elimina il problema degli incroci fastidiosi? Da quello che si legge, sembra che in queste pagine chi commenta sia tutta gente che corre in coppa del mondo… ma è incapace di gestire decentemente la cambiata e quindi spesso e volentieri tira il 22×11 o il 42×36. Questi sono un paio di punti che mi vengono in mente. La ealtà, dal mio punto di vista, è che hanno voluto far vedere quanto sono bravi. Di questi gruppi ne venderanno pochi, pochissimi rispetto al totale del mercato, ma servono per far da traino, per avere l’ammiraglia e poter far credere che pure il gruppo che tutto completo costa 1/4 del solo pacco pignoni non è un pacco. Mi aspetterei almeno che il pacco pignoni durasse tanto, ma veramente tanto, e che il NITRURO di titanio sia non solo un espediente di bellezza ma la ciliegina sulla torta che rende molto più durevole l’insieme. Ma ho qualche dubbio che la durezza del materiale del pacco pignoni sia così elevata come quella delle punte… Read more »

paolodepasqual@gmail.com

P.S.: almeno questo è ingegnerizzato con un po’ di cura, il padellone da 50 è ancorato al 42 in prossimità della periferia.
Non come quella schifezza vista l’altro giorno, che si spacca solo a guardarla.

konissimo
konissimo

Anche 4 anni fa si facevano questi discorsi per l’11 velocità invece poi, ovvio che i prezzi sono di listino e sui top di gamma, destinati a scendere come prezzo.
Senza parlare della nascita del x1 gx e cosi via a 12 velocità.

kji
kji

se funziona bene come descritto sarà sicuramente un upgrade da fare , con il mio x1 34/ 10-42 faccio davvero fatica a fare strappi sopra il 20% , proprio ieri non riuscivo a stare dietro nel tecnico ripido a uno con 30/ 10-42 e un’altro con la doppia , insomma per me che non voglio frullare in discesa ma neanche scendere in salita questo eagle dovrebbe essere un toccasana.

ps. 34 davanti e 10 dietro in discese asfaltate neanche tanto ripide è un pò pochino , il problema che magari mettere una 36 o 38 davanti si torna indietro come sull 11x come rapportatura agile , non so , da provare

paolodepasqual@gmail.com

Infatti.
Comunque la si voglia girare, una trasmissione siffatta avrà sempre un lato scoperto.
O si arrampica agevolmente e si frulla come i disperati per correre un po’ dove è piano/discesa, o si corre e poi si annaspa in salita.

markxxx79
markxxx79

…se devo fare discese asfaltate allora prendo una bdc con un bel 52 all’anteriore ! io in sterrato di pedalare in discesa non se ne parla , anche perchè impatterei contro rocce e altro , sentieri tipo strade bianche ma in discesa , sinceramente ne ho visti molto pochi….

Haran
Haran

Mio al day 1!
🙂

Worldbike Formia

Si sa già da quando lo commercializzeranno?

Bald
Bald

Fine giugno

Silvio71
Silvio71

Sono un pelino depresso. ….io ho ancora la 26 con il 3×9 22-32. Il problema è che mi trovo talmente bene che non ho neanche idea di cambiare. Mi sa che sono strano!!!!

Aardvark
Aardvark

A, ma allora non sono ancora l’unico con la tripla ? e una gamba da ufficio ?

pcortesi
pcortesi

Leggo tanti commenti sul costo esorbitante. Inviterei chi commenta sul prezzo a vedere quanto costano i gruppi pari livello della concorrenza ( prezzi reali e non di listino ). Senza nessuna novità, sono assolutamente paragonabili. Mi fa sorridere ragionare sul prezzo paragonando questo gruppo con un STX. Come paragonare X7 con con l’XTR. Sia chiaro, più di 1000€ non li spendo per un gruppo, qualsiasi tipologia sia, 9 10 11 12 mono doppia tripla, ma almeno fate un confronto reale……..

[modalità polemica OFF]

[modalità battuta ON]

Con una ruota di una Ferrari, ci compro il motore della mia Focus TDCi del ’03

Veliger
Veliger

Con una ruota di una Ferrari ci compri tutta la Focus 🙂

gasate
gasate

un mio amico che correva con ferrari 25000€ per un cambio freni a disco, non so se rendo l’idea

edosnow
edosnow

Non ho capito una cosa:le corone 11v sono compatibili con la catena 12v o siccome ho un bb30 sarei costretto a cambiare tutta la guarnitura???

Daniel Naftali
Daniel Naftali

Purtroppo non faranno le corone Eagle per il vecchio attacco BB30… Le nuove guarniture BB30 avranno l’attacco direct GXP quindi le corone saranno disponibili solo con quell’attacco.

Tc70
Tc70

E neanche con questo tipo ? PF30 spindle…grazie.

marpa
marpa

Costo a parte che anche a me sembra alto almeno questa nuova trasmissione e’ compatibile con le ruote standard (mossa tattica essendo il boost non ancora così diffuso) , io mi trovo bene con il monocorona 1×11 che uso con corona da 30 , questo sistema mi permetterebbe di rimontare la corona originale da 32T ..

iaio
iaio

Come se Fiat alla presentazione della 500, o bmw a quella della mini, ti mettono a listino solo i modelli Abarth e cooper s, poi 4 anni dopo arrivano gli allestimenti popolo. Non li capisco

Balzy
Balzy

Concordo. Non è tanto una discussione sul prezzo in sé per sé del prodotto (è un top di gamma, ci sta che costi tanto), quanto sul fatto che, visto il precedente con l’1×11, ci si ritrovi ad aspettare veramente troppo tempo per vedere replicata la stessa tecnologia anche su modelli di gamma più bassa… il rischio è che nessuno compri l’NX perché “aspettiamo che esca la versione 1×12”, e quando uscirà SRAM se ne uscirà con un altro accessorio altrettanto rivoluzionario e indispensabile…

Vedo molto più sensato presentare (e distribuire) da subito l’intera gamma, dall’NX all’XX.

arden2429389570
arden2429389570

secondo me causa prezzo li vedremo solo sulle bici di altissima gamma….. poi rimangono gli ingombri del deragliatore… secondo me la doppia mantiene una sua gran ragion d’esistere!!!
e poi il peso… siamo seri: 100g sul movimento centrale li sente fonatana al max….

ADexu
ADexu

Molto bello, ma col crescere del diametro dei pignoni (oltre al costo comunque elevato di un componente soggetto ad usura) mi viene sempre più il desiderio di un Rohloff con qualche etto in meno…..

paolodepasqual@gmail.com

Tra l’altro, qualcuno si è accorto che quello che è stato levato davanti… è finito dietro? (e pure di diametro molto maggiore)

Mitzkal
Mitzkal

Già. Alla faccia della centralizzazione delle masse e diminuzione delle masse non sospese… a sto punto vale davvero la pena un Rohloff… costa pure meno, ha 14v ed una scalatura ottima.
Il comando rotante però non riesco proprio a digerirlo.

nikolas
nikolas

ssshhhh…. parla piano, potrebbero svegliarsi.
😀

Pietro.68
Pietro.68

infatti non capisco quelli che dicono che “la corona da 42 era troppo grande”…

aldo.torino
aldo.torino

Buonasera a tutti,
come altri aspettavo di leggere questo articolo. L’ho fatto e ho letto anche i vostri commenti e penso che ognuno è libero di pedalare con cosa meglio crede e con i soldi che ha in tasca, così come credo che l’innovazione tecnologica è buona anche quando si sa che finirà nel deserto!
Io sono grato a tutte le aziende che investono in sviluppo e a tutti gli atleti che testano i materiali, perchè solo così risparmio di dover spendere un patrimonio per trovare una bici con cui ho il giusto feeling. Per intenderci ho due front (una allu e una carbo) da 26 settate per essere, con il solo cambio ruote, delle 650 una con doppia 34/22 e 11/36 e una 36/22 e 11/40 e le scelgo in base a cosa mi va di fare…Usi le 26 come 27,5?..E’ pericoloso, la Fox non è d’accordo!…L’unica volta che mi sono spalmato alle ortiche è stato con la terza bici, una front 27,5 con doppia 36/22 e 11/42…anche lei va in qualsiasi posto…nel caso, forse l’età, cambio rapporto…scendo, faccio due passi e riparto.
Non so voi, ma io così facendo, ho tre bici di cui sono contentissimo e se metto le mani in tasca qualche euro lo trovo!
Grazie a tutti.

Dumpweed
Dumpweed

Quello che penso è che è un ottimo gruppo, per dare anche al pedalatore della domenica la possibilità di sfruttare al massimo il mono. Chi corre e fa gare probabilmente non ne aveva bisogno, ed infatti il principio ispiratore è proprio quello di rottamare il deragliatore anteriore fornendo un mono veramente alternativo alla doppia. Chi fa gare, che è poi colui il quale è disposto a spendere di più per avere il top, probabilmente lo riterrà inutile, perché l’11 gli basta e avanza, magari è grammomaniaco e quel peso in più non lo vuole, e visto l’uso intenso che fa della bici probabilmente è già costretto a cambiare abbastanza spesso i componenti della trasmissione per usura e quindi, anche perché più economico, resterà sul’11. D’altra parte il pedalatore della domenica non è il tipo proprio disposto a spendere un botto per avere un gruppo che fa poi le stesse cose che fa la doppia a un quarto del prezzo…purtroppo pur essendo un ottimo gruppo ho il timore che resterà appannaggio veramente di pochi, sarà un prodotto d’élite non certo di massa… E allora che rivoluzione è se è destinata a restare di nicchia?

DanyReve
DanyReve

io fino che posso rimango con la doppia visto che faccio oltre 10000 km in un anno non credo che mi basti un pacco pignoni 3 catene e una corona a conti fatti siamo sugli 800euro con xt a 10 sui 200 ecco la mia scusa

clayman
clayman

È la enduro 2017 quella rossa? Niente telaio della demo allora…

markxxx79
markxxx79

…non credo , dicono che verrà completamente rivoluzionata nel design ! ma non sono sicuro , sono solo voci del web che si leggono soprattutto oltreoceano

Mitzkal
Mitzkal

Ma della linea catena e soprattutto degli effetti sulla sospensione di padelloni del genere non frega a nessuno?
Possibile che siamo solo una manciata a chiederci come mai non ci siano molte foto con la catena sul 50?
Comunque trovo sempre esilarante fare il confronto tra i commenti del nostro forum italiano e quelli dei maggiori forum esteri ?
La proporzione di gente che urla al miracolo e quelli che si sentono presi per il culo è inversamente ed esponenzialmente proporzionale ?

vito e alloggio
vito e alloggio

non è per dire… non frequento forum stranieri… ma ci corro, in francia. E, come in Italia, hanno tutti gli ultimi ritrovati della tecnica. Le stesse polemiche le avevan fatte con l’undici. Poi lo provi e capisci che è il massimo. Ora è uscito il 12: caro, sicuramente. Ora: non posso e non voglio spendere quei soldi, ma sappiam tutti che a cascata , tra uno/due anni, lo avremo alla metà e lo compreremo tutti….

mcasarosa
mcasarosa

Ragazzi…
va bene l’innovazione
va bene le lavorazioni al top
va bene che…chi arriva primo….decide il prezzo..

ma qui abbiamo passato i limiti
è un costo davvero impegnativo direi, per non usare altre definizioni.
ok…nel giro di una stagione arriveranno anche i vari GX Eagle , NX Pollo, ForseX tacchinella….
con pesi per la cassetta di circa un chilo….
mah…..
ovvio che la proverei ed anche subito…
ma gia con il mio XX1 sgràuso da_11v_poveretto_che_gli_manca_un_pignone….
che di cassette all’anno ne cambio due…..rompo il porcellino ogni 6 mesi…..
e no eh……

RSG
RSG

Ottimo il 12 v, così spero di prendere un xx1 a saldo in futuro

ValterLamonato3
ValterLamonato3

No credo che caleranno più di tanto, le casette 11v, costa tanto produrle, poi i vari passaggi per la distribuzione fanno il resto.

fitzcarraldo358
fitzcarraldo358

esatto, basta provare a cercare una cassetta xx 10v (anche usata) per vedere che i prezzi non sono certo calati quanto ci si poteva aspettare

tmarco1
tmarco1

Qualcuno mi aiuterebbe a capire a quanto corrisponde il 34-42 con il 24 di corona?

mcasarosa
mcasarosa

giantone…
te lo dico io a quanto corrisponde…..

A TANTI SOLDI IN MENO !!!!

I Soldi che risparmi…li metti nelle suole delle scarpe per i pochi pezzi che fai a piedi
😉

ilmarche
ilmarche

34-42 corrisponde a 24-30 come sviluppo metrico.

tmarco1
tmarco1

Grazie

canyon67
canyon67

Incredibile che sui sentieri che frequento normalmente il monocorona, sia esso da 10, 11 o 12 praticamente non lo vedo su nessuna bici o quasi. Che poi nelle competizioni tutti lo usino questo non lo so visto che per me la mtb è solo divertimento ed esplorazione.
Però credo che il mercato della mtb sia movimentato più dai “pedalatori della domenica” che dai “garisti” ed ai primi generalmente interessa avere un mezzo resistente e con materiali d’usura che abbiano dei prezzi abbordabili. Imho.

wally73
wally73

epr quel che mi riguarda, sui sentieri che faccio e la gente che incontro la percentuale sarà 70/28/2.
70 mono, 28 doppia, 2 tripla

StarKillerAlex
StarKillerAlex

voglio analizzare la novità solo dal punto di vista della funzionalità; ho inserito i dati in un foglio elettronico, e ho dissipato i miei dubbi che erano: in salita si avrà un rapporto più duro? secondo dubbio: il cambio più lungo sarà paragonabile a quello che possiedo? terzo dubbio: l’incremento percentuale nei vari passaggi è maggior di quanto ho già? Io possiedo una doppia corona 22-36 e un pacco pignone da 11 denti a 36 denti. Fatti i calcoli si osserva che il rapporto più corto 22/36 è praticamente uguale al 32/50; così pure il rapporto più lungo 36/11 è praticamente uguale al 32/10; quindi sono rincuorato sui primi due dubbi; sul terzo invece osservo che l’incremento medio percentuale è leggermente superiore a quello che avevo; si passa da un 12% medio a un 15% medio, ma tale incremento non è molto significativo, e quindi è accettabile. Con il mono corona c’è un vantaggio che non è da trascurare: mettiamoci nella condizione in cui abbiamo percorso una salita con la corona piccola; supponiamo che ora la salita spiani; passiamo a un cambio più lungo, scendendo sul posteriore di uno scatto e poi un altro scatto ancora fino a che passiamo alla corona grande anteriore. A questo punto volendo ottenere un lieve impatto muscolare dobbiamo salire con il cambio posteriore di qualche dente, e questo ci dà fastidio tanto che qualche volta accettiamo l’impatto più che stare lì a modificare velocemente il cambio posteriore . Con il mono corona questo non… Read more »

fanfaniandrea83
fanfaniandrea83

ciao antonino, sul problema della catena posso dirti questo: io possiedo l’XX1 da quando è uscito e a me la catena non si è mai rotta.

Per il resto hai descritto perfettamente il vero vantaggio del monocorona, cioè quello di agevolare le modalità della cambiata sotto sforzo e, aggiungo io, in tutte le altre situazioni.

Cioè la vera rivoluzione del monocorona è stata quella, in linea più generale, di avere semplificato l’operazione più usuale, più ricorrente anzi, del biker durante l’uscita, che è la gestione della trasmissione.

Il vero problema di tutto l’accrocco, secondo me, non è la coperta corta (col 28 davanti ci si è già avvicinati alle 2x 10, e il 44 c’è già da qualche tempo), ma il prezzo: a differenza degli altri componenti che col passare degli anni hanno rivoluzionato la mtb (penso ai freni a disco, alle forcelle ammortizzate, ai reggi telescopici), il problema della trasmissione 1×11 o 1×12 è che costa da solo quanto una bici. Questo, secondo me, è il dato che ne ha impedito una diffusione capillare e, sopratutto, che ha determinato l’aumento del costo delle bici di media/alta gamma che l’anno adottato

menollix
menollix

Quando leggo i commenti alle recensioni delle novità mi torna in mente la storiella della volpe e l’uva…
“ma quanto è caro, a quel prezzo mi compro l’astronave” … “un pignone/ruota/altro pezzo così non si può vedere” “chissà che salto tra il 42 ed il 50” … ecc ecc…

io ho 2 bici, una con un monocorona 10v con cassetta 10-42, l’altra con 11v GX.
Per quello che faccio io ed il mio budget vanno benone.

Non mi metto però a scrivere che il nuovo xx1 12v è una cagata o ad obbiettare sulla spaziatura dei rapporti senza averlo provato., anche perchè nessuno mivieta di andare in giro con la doppia o la tripla!

E’ un top di gamma. E’ ovvio che sia caro. E’ anche ovvio che abbia sulle eventuali “innovazioni” bisogna farci l’occhio.

janette97t
janette97t

A parte il prezzo fotonico credo che al di fuori di XC / Marathon, dove veramente serve un range di rapporti abbastanza elevato, sia inutile. Con un monocorona 32t e 11v col 42 secondo me si va ovunuqe. E per chi non ha la gamba corona da 28 o 30.

ferrilamiere
ferrilamiere

io direi che il massimo dell’11v sarebbe avere gli ultimi due pignoni un pochino più grandi
tipo 38 – 46 ma già con il 44 che si può montare al posto del 42 ci si avvicina ad un uso a 360° (amatoriale) della mtb
sono un biker dal kilometraggio medio direi
nè tanti km nè pochissimi… non ho contakm ne guardo gps o cellofoni
a spanne farò 2300-2500 km l’anno uscite Am e qualche garetta enduro
sempre sulla mia bici da 160mm… pure 50km di asfalto per fare gamba

finchè non si frullerà tutto il mio pignone x01 11v non penserò al 12v
dopo il primo anno di utilizzo ho cambiato corona e catena
l’anno prossimo a vedere come sta il pignone credo di poter cambiare solo il 42
(insieme a corona a catena) e credo di mettere almeno un 44
al momento del cambio di pignone (quando anche il deragliatore sarà alla frutta)
certamente penserò al 12v che spero si troverà sul mercato a prezzi

monocorona… dopo averlo montato con non pochi dubbi sulla bici
io adesso non tornerei più indietro
anzi già penso a monocoronizzare il muletto

ferrilamiere
ferrilamiere

ma… più che certamente è più giusto forse penserò al 12v
stanno arrivando proposte sul mercato di 11v molto interessanti vedi 9-44 ethirteen

Worldbike Formia

Quoto!

Mi sono messo giù a fare due calcoli.
Ora ho l’1×11 con corona da 28 denti, il che significa che il mio rapporto più lungo (28-10) e quello più corso (28-42) esprimono rispettivamente i seguenti valori: 2,8 e 0,66666.
Se passassi alla cassetta 9-44 della ethirteen, dovrei passare alla corona da 30 e otterrei i seguenti rapporti: 3,33333 e 0,6818. In pratica avrei il rapporto corto leggerissimamente più lungo (quasi inavvertibile), ma il rapporto lungo decisamente superiore a prima.
Con la 1×12, dovrei passare ad una corona da 34, ottenendo rispettivamente: 3,4 (34-10) e 0,68 (34-50), vale a dire lo stesso rapporto corso del caso “e13” ed un rapporto più lungo solo leggermente maggiore.
Ho volutamente trascurato i salti intermedi, in quanto non faccio gare e quindi non mi importa se alcuni rapporti potrebbero dimostrarsi non ottimali rispetto a terreno e andatura, ma il succo è che cambiando corona e cassetta potrei ottenere più o meno lo stesso risultato che passando in toto all’1×12.
L’unico dubbio che rimane riguarda l’affidabilità della cassetta 9-44 di ethirteen, soprattutto alla luce del fatto che Sram si è sempre ben guardata dallo scendere al di sotto dei 10 denti e Shimano addirittura si è fermata a 11.

cameo81
cameo81

Secondo me l’innovazione che non va a danneggiare altri/o è sempre una cosa buona.
In questo caso chi vorrà montarlo e potrà permetterselo lo farà, chi non vorrà o non potrà permetterselo ha molte altre scelte. Non capisco tutte queste polemiche sul prezzo…

turkishweb
turkishweb

“non monto la singola perchè esco poco e non ho la gamba..”

esci poco = non fai gare = se è una salita al 30% chi te lo fa fare di non scendere a spingere godendoti il panorama, arrivando più fresco in cima per goderti la discesa? 😀

tra l’altro (@daniel correggimi se sbaglio), quando la catena si rompe, si rompe *sempre* davanti, *mai* dietro.. e quando casca, casca *sempre* davanti, *mai* dietro (ameno di disallineamenti del deragliatore).

anche perchè… c’è seeeeempre da lamentarsi eh! la roba nuova costa? basta non prenderla e godersi il deprezzamento di quella attuale, mica c’è qualcuno che vi dice che ce l’avete piccolo se siete senza 1×12.. o forse si? aaaah, le compensazioni 😀

pollonico
pollonico

ma tutta questa smania di andare oltre il pignone da 42T , è perchè si vergognano a girare con la corona da 28T ?

vito e alloggio
vito e alloggio

Muoio.

ferrilamiere
ferrilamiere

no
è perchè con corone più piccole di 28
se con la bici non vai solo (e ripeto solo) per boschi (o non hai una 29) frulli troppo anche con il 10
( a parte il fatto che con la maggior parte delle full circolanti pedalare la 28 non è il massimo)

per 26 e 27.5 per un uso non specialistico della bici
quindi per chi va a spasso la domenica chi fa AM ma ci mette pezzi di trasferimento
chi fa enduro e aridaglie con i trasferimenti che fa escursioni che fa giri xc no gara
ha bisogno di un bel rapportino/pignonazzo salvagamba l’ideale sarebbe un 44/46

da qui la secondo me ottima proposta di e13 con il suo 11V 9/44
per me adesso è il miglior mono sul mercato
meglio dell’aquilotto 10/50 di sram

Alfredo1996
Alfredo1996

I commenti pro tripla e sul prezzo troppo alto sembrano commenti d’invidia. Secondo me la coperta non era corta neanche con l’11V(sono gusti),ma quello che mi fa strano è che nessuno ha menzionato il miglioramento della boccola che si avvita sul forcellino e forse sulla diminuzione della rumorisità della corona…gli unici problemi del mono erano quelli,cambi che si svitano ogni 3×2 e trasmissioni rumorosissime anche su bici nuove!non capisco perché non facciano l’aggiornamento della boccola anche sui modelli 11v ancora in produzione!

Ispettore Zenigata
Ispettore Zenigata

10 anni fa c’era la battaglia fra disco e V brake 6 anni fa fra 29 e 26 e ora fra il tipo di cambio…
Solo una cosa “innovazione”?
aggiungere 1 rapporto è innovazione? Allora nell’automotive quando si è passato dalle 4 alle 5 marce cos’è stato?
Siamo seri, il cambio è sempre il tagliaravioli inventato tanti tanti tanti anni fa, con sviluppi miglioramenti ma non ha alcuna “innovazione”.
Se penso ad innovazione penso all’Hammerschmidt o al reggisella telescopico,
Secondo me il mondo della bici si sopravvaluta molto….

Fabio Bozzo

stesso mio ragionamento in un 3d del forum….. mi hanno invalcato 🙁

vito e alloggio
vito e alloggio

E’ innovazione… Se no perchè non giri con un tagliaravioli ad otto velocità e una bella coronazza da 44 all’anteriore da incastrare nelle rocce? Ditemi quello che volete, non sarà una rivoluzione, ma sram ha fatto un passetto in avanti e gli altri manco inseguono (ed ero un fanboy shimano convinto…). Non venitemi a dire che tra una bici completa 2016 ed una pari livello 2012 non sentite un netto miglioramento, perchè non ci credo. Vuoi i monocorona, vuoi la 27,5, vuoi che le bici son piu lunghe, aperte e basse, ma a mio avviso vanno il doppio.

Ispettore Zenigata
Ispettore Zenigata

quella che dici tu è evoluzione, ovvero lo sviluppo e il miglioramento di prodotti od idee già presenti.

l’innovazione è l’introduzione di prodotti e di idee completamente nuove, che rappresentano una rottura con quanto presente sul mercato.

PS non l’ho detto io ma un certo Ford

Ma parlare di “prodotto innovativo” fa vendere molto di più di “sviluppo di un prodotto”

vito e alloggio
vito e alloggio

Per me, avere un range di rapporti che praticamente coprono quelli che si avevano con la doppia, è una roba che ti cambia la vita ciclistica. Non necessito del 12v, con l’11v ho i rapporti che servono, nel mio caso, ma con il 12 è alla portata di tutti (quando scenderanno i prezzi, ovvio)… Chi ha un sistema monocorona, credo si renda subito conto di come sia nettamente superiore in termini di effettivo utilizzo (soprattutto in ambito enduro). Poi mi potete raccontare che si va in bici anche con la tripla… vero, ma non nello stesso modo per duemila motivi. Non è la rivoluzione del secolo, ci mancherebbe, ma è taaaanta robbba!

Ispettore Zenigata
Ispettore Zenigata

è un’evoluzione del sistema, l’innovazione è un altra cosa

Mario.lop
Mario.lop

…ahahah pensa ai bitumari che si trovano a discutere per la prima volta di freni a disco! ahaha!!! Cmq concordo! il “tagliaravioli” è sempre quello da una vita.

Teo 81
Teo 81

ma invece di spendere 1.500 dollaroni, che ne pensate di montare sullo sram 11v il pacco pignoni
e*thirteen TRS? Con una semplice corona da 32 si avrebbe uno sviluppo metrico ottimale.
Molto migliore di un 10-42 originale e forse di un 10-50 con quel “salto” finale di 8 denti..
certo quest’ultimo avrebbe una marcia in più ma servirebbe? Montando una 34 di corona sul 12v,
si avrebbe una penultima marcia dura da spingere, e un ultima troppo leggerina.
Forse la vera furbata sarebbe montare sto benedetto pacco “e*thirteen TRS 9-44″ e accontentarsi del vecchio XX1 11v a prezzi scontati.
Morale: -” meglio un XX1 11v. corona da 32 + pacco 9-44 , o il nuovo 12v + corona da 34?”-.
Il mio negoziante mi ha detto che parecchi hanno montato il “9-44” e che va da dio.
Cambia addirittura meglio dell’originale 10-42.. e ha un range molto più piacevole.
Che dite? Quale monto sulla Spartan?

Worldbike Formia

Il problema del 9-44 é che non si sa se il pignone da 9 sia “affidabile” oppure no.
Per non so quale motivo Sram non scende al di sotto del 10 e Shimano nemmeno al di sotto dell’11.
Corpetto XD o meno, é possibile che abbiano fatto qualche test e che un simile rapporto possa creare qualche problema di durata del corpetto ruota libera o del pignone stesso….
Personalmente credo che sulla mia 1×11 monterò quasi sicuramente la cassetta di ethirteen non appena l’attuale 10-42 sarà da sostituire….. A meno che nel frattempo non dovessero comparire i primi problemi di affidabilità.
Il passaggio all’1×12 mi attira, ma l’idea di ridurre ulteriormente la luce a terra non mi fa proprio impazzire…

ferrilamiere
ferrilamiere

pedivelle XX1/X01 o raceface sixc/next corona fai tu
cambio se vuoi montare top di gamma X01 (io odio la gabbia in carbonio quindi andrei di X1 o GX)
e pacco pignoni 9/44 e13

von gruningen
von gruningen

Bella notizia davvero per chi sta aspettando la bicicletta nuova di alta gamma, ordinata con l’xx1 ormai praticamente “superato”….

jledenham
jledenham

Chilometri di scritte, pubblicità e video.
dopo 350 km sulla mia capra l’x01 (misto) buca le marce.
l’ha messo “a posto” il meccanico e va peggio.
di listino costa come lo stipendio di un’operaio.
vadano a zappare la terra!
ciao

dubleciccio
dubleciccio

Il nuovo gruppo SRAM EAGLE sarà compatibile con la mia corona osymetric FRM???… spero di si perchè mi trovo troppo bene con quel tipo di corone..

fabioxx85
fabioxx85

Scusate ma io non capisco molto questo passaggio: “Quello che stupisce è che nonostante il 34-50 sia praticamente simile come sviluppo ad un 24-36, l’effetto in pedalata è molto diverso. La bici sembra più efficiente, soprattutto sul tecnico. Probabilmente il merito è della cinematica del telaio ottimizzata per una corona più grande.” Se due rapporti “diversi” hanno lo stesso sviluppo metrico a parità di frequenza di pedalate sviluppano esattamente la stessa velocità. Cosa si intende per cinematica del telaio ottimizzata per una corona più grande? Grazie anticipatamente a chi mi da una risposta esaudiente.

vito e alloggio
vito e alloggio

il lavoro del carro generalmente è ottimale con una corona “media”. Il che significa che quando metti il 24, cambia il tiro catena e lavora peggio. Uno dei vantaggi del monocorona è proprio il fatto che si lavora sempre con una corona ideale per la cinematica della sospensione… Sicuramente danybiker te lo spiegherebbe piu accuratamente! ciao 🙂

ferrilamiere
ferrilamiere

c’è anche un vantaggio in termini di leva/geometria a pedalare corone più grandi
a prescindere dalla cinematica della sosp

se hai a casa una bici con doppia prova a mettere due rapporti analoghi
con la corona grande e con la piccola
ti accorgerai della differenza

claudio1967
claudio1967

Costo a parte, sicuramente rende i rapporti più “fruibili”, ma non mi convince tutto ciò che è legato alla catena: altezza da terra gabbia e quanto possa interferire sul corretto funzionamento dei vari sistemi di sospensione … boh, non sono un esperto quindi i dubbi …

luca.pejrani
luca.pejrani

Ho una bici con la doppia e un’altra con la tripla, ma non posso che concordare che il monocorona è una gran cosa. Spero che continui a svilupparsi e diventare sempre più accessibile.

karakoram82
karakoram82

Scusate ma non capisco come si possa opporsi al concetto d’innovazione (o evoluzione) in generale. Sicuro che non lo comprerò mai a questo prezzo, che non sto dietro a qualche grammo in meno, e che non mi sembra un’innovazione “trascendentale” rispetto all’ 1×11, ma non vedo perché non sperimentare e spostare l’asticella sempre più avanti… cioé leggo dei commenti del tipo: “ma il 2×11 va da dio (di cui tra l’altro sono un’entusiasta possessore), chi se ne frega di questa roba, ecc…” E’ giusto che le aziende sperimentino nuove soluzioni (è nella loro natura farlo tra l’altro…) e non mi meraviglio affatto che per il momento sia uscita come soluzione solo top di gamma, probabilmente farà parte di una precisa scelta di marketing. Ora solo il tempo (e il mercato) ci diranno se la mossa è stata giusta o meno… ma dai, non lamentiamoci se le cose vanno avanti, è normale che sia così, anzi…. !!

Mario.lop
Mario.lop

…oh! ma nessuno che si lamenta del fatto che per far fare 12 scatti invece di 11 nello stesso spazio , sarà necessario un cambio perfettamente regolato e privo di giochi? (riciclo i discorsi del 11v vs 10v) 😀

BeppeMongiardini
BeppeMongiardini

La ”solitamoda” del futile e dell’inutile per far spendere soldi a chi ne ha e alle volte e sopratutto a chi non ne ha.

Paulento
Paulento

è vero…hai ragione…ogni volta che guardo il forum o entro in un negozio solitamente mi puntano una pistol alla tempia se non compro qualcosa….ma per favore!

gasate
gasate

insomma alle 16.22 prendiamo una decisione, pedaliamo o cazzeggiamo di fronte ad un pc, prima o poi ci sarà una trasmissione rivoluzionaria, per adesso ce ne sono tanti tipi che non sappiamo quale scegliere, e che volemo fa

Alessio-7791
Alessio-7791

Faccio una domanda idiota.
Ma fare un 11v con un 10-50….no?
Ah, no, giusto…poi come vendono?

minion
minion

Già l’11 v è una figata per me che non sono un purista e non ricerco troppe combinazioni … ma 12 sono ancora meglio . Ben vengano

AdelasiaDreaming
AdelasiaDreaming

Beh di fatto avvicina il monocorona alla doppia. Per me modifica interessante. I prezzi sembrano esorbitanti ma magari si calmiereranno