Il biker imbruttito dopo un mese di quarantena

Il biker imbruttito dopo un mese di quarantena

Marco Toniolo, 15/04/2020

Dopo un mese di quarantena il biker imbruttito si è imbruttito ancora di più.

Si sveglia a mezzogiorno pensando di essere in Vietnam alla ricerca del colonnello Kurtz. Non sono però le pale dell’elicottero a svegliarlo, ma quello del drone dei carabinieri.

Fa colazione con i resti della cena, ovvero una pizza diavola contrabbandata da un suo amico che in tempo di pace spacciava droga.

Controlla Strava, dove ormai tutti hanno messo le attività come private.

Va su Facebook, ma anche lì è stato bannato da tutte le pagine di ciclismo e podismo.

Trova il video dell’untore che correva in spiaggia, e commenta con uno svogliato #staiacasa, inconsciamente facendo il tifo per il podista mentre semina il carabiniere fuori forma.

[fncvideo id=236062]

Si rende conto di essere ormai passato al lato oscuro di chi pensa veramente di voler uscire in bici. Scaccia il pensiero andando in bagno.

Omissis.

Prende la decisione più difficile della sua vita: andrà a fare la spesa in bici.

Esce di casa in sella alla sua enduro da 180mm di escursione. Cominciano ad arrivargli impropreri e maledizioni da ogni davanzale e balcone della sua strada.

Una signora sovrappeso gli lancia dei pomodori marci, mentre la dirimpettaia coi bigodini chiama le forze dell’ordine.

Riesce a fare ancora 100 metri calpestando innumerevoli merde di cane, prima di essere fermato da una volante della polizia, mentre dai balconi piove giù di tutto.

Si ritrova ammanettato, sbattuto sul cofano e perquisito da un tizio con maschera per attacchi biochimici.

L’ologramma di Gonde appare in fondo alla strada, in dimensioni gigantesche. Dice qualcosa su virus, tasse e scuola della vita.

Dagli altoparlanti della macchina della polizia si sente Salvini che recita il rosario.

Un drone volteggia a pochi metri dalla sua faccia, riprendendo ogni cosa.

“Volevo solo fare la spesa”. Il poveretto urla e si dispera, ma la multa di 300€ (3.000€ secondo il giornale locale e 30.000€ su Facebook) è già pronta.

Lo richiudono nel suo monolocale, portandosi via le chiavi e sequestrandogli la bici, oggetto di Satana, oltre alle scarpette da corsa.

Solo, disperato ed affamato il biker imbruttito maledice cinesi, pipistrelli e la Merkel.

Chiama il suo amico pusher, si fa portare una pizza Hawaii e sei Corona in offerta speciale.

Si addormenta ubriaco sotto il megaschermo diventato obbligatorio, con Burioni che lo osserva.

 

Commenti

  1. danym:

    allora.
    1) non ho fatto paragoni. Tu hai portato l'esperienza con le Forze dell'ordine delle tue parti, io quello delle mie. Non ho neanche capito il motivo per cui lo hai fatto. Ah, a proposito, i pirla in macchina sono ovunque...
    2) non sono in città!!Il primo sterrato dove entrare è a 4 metri dalla fine della mia strada privata
    3) non mi annovero certo tra i bacchettoni (vedere tutti i miei post sugli altri thread casinari di alcune settimane fa), ma sicuro tra una scampagnata ogni tanto giusto per "non ammalarsi" e star fuori un giorno si e un giorno no, per 2,5 ore e 1400-1500 metri di dislivello...capisci che ci passa un bel po'. In entrambi i casi, a proposito, è vietato. Non ti giudico, forse farei lo stesso, ma non cercare supporto; ti sto solo dicendo che non hai spirito civico, il che non va necessariamente a braccetto con intelligenza / rischi e via dicendo.
    4)mi piacerebbe capire la malattia che hai: se hai qualcosa di fisico o realmente piscologico (con tanto di ricetta o medicine da prendere), ok....capisco....se stai parlando di dar fuori di matto, per favore, porta rispetto a quelli che queste esigenze le hanno veramente.
    con simpatia...e un po' di invidia..sia chiaro
    Il motivo per il quale lo ho fatto ripeto era per portare una testimonianza vissuta dalle mie parti, dato che si stava parlando di quello... poi questa discussione è molto generica quindi credo che sia piuttosto nel contesto ciò che sto dicendo.

    Dobbiamo ridurci ad avere un foglio che giustifichi che tu per la tua salute hai bisogno di questo quello e quell'altro? E questo che vuoi per il futuro?

    Tranquillo l'ultima cosa che cerco è supporto... altrimenti non mi esponevo proprio.

    Sempre e solo per discutere pacificamente sia chiaro.
  2. MD_CORPORATION:

    Lascerei stare il discorso della "non ammalarmi" non voglio deviare troppo ci sarebbe di nuovo troppo da dire.

    Mi focalizzo di più su questa frase che hai scritto "non certo perchè credo sia intelligente o perchè mi spaventano i 280 euro di multa..anche se la cosa mi frustra, la faccio lo stesso... "

    Attenzione: non la sto sottolineando per puntarti il dito ok?

    Ma su questo rifletterei:
    Se hai questa idea... poniti la domanda... come faccio a far capire alle persone... a dare un piccolo cenno per il futuro dei tuoi figli (se ne hai..) ... per evitare che un domani tutto questa cosa "poco intelligente" avvenga?

    Il problema è che automaticamente quello che chiamiamo "Senso civico" lo asfalta.....

    E lo sappiamo tutti l'asfalto fa male ;)
    alle mie figlie insegno, in ordine:
    - ad usare il loro cervello, senza farsi rimbambire da alcuni DEMENTI come tanti ne stanno venendo fuori in questi giorni, e ad avere le proprie opinioni
    - a vivere al mondo e accettare anche gli imbecilli, perchè ci sono e non scompaiono con un vaccino
    - a capire che nel mondo il senso civico DEVE esistere perchè ci sono dei momenti di difficoltà dove il senso civico è qualcosa da considerare e da rispettare. Il fatto che io stia in casa è semplicemente dovuto al fatto che se tutti entrano nel tuo loop (del "tanto non faccio male a nessuno") si rischia che anche persone meno intelligenti facciano quello che gli piace fare, creando invece problemi.
    RIcorda, per tante persone intelligenti esistono altrettante persone meno intelligenti. In quale schiera ti poni?
    Detto questo, il bilanciamento di cui parlo è un mix dei punti precedenti: personalmente considero tutti punti soddisfatti con l'uscire con intelligenza, parsimonia, in luoghi dove non trovo praticamente nessuno (cosi eviti anche di dare il cattivo esempio)...e richiudendomi per il resto del tempo in casa come gli altri, evitando giri in bici perchè questi non vanno a braccetto con parsimonia...

    NB: se fossi in centro a MIlano starei in caso al 100%, punto.

    per tutti gli altri: i 280 euro sono i 400 euro scontati del 30%...tanto se me la danno la pago senza far storie, legge alla mano sono in torto.
  3. fitzcarraldo358:

    se era in bici o con un altro veicolo la sanzione è aumentata di un terzo però, quindi la minima passa da 400 a 533, da ridurre sempre del 30% se pagata entro 30gg
    FOrse hai ragione, mi sfugge se l'amata legge dice solo il veicolo (inteso come auto o moto) o anche bici. Nel qual caso hai sicuramente ragione