Intervista a Vittoria: via Geax, ora marchio unico

Intervista a Vittoria: via Geax, ora marchio unico

07/01/2015
Whatsapp
07/01/2015

Vittoria, l’azienda italiana già leader nel settore delle coperture da BDC, ha annunciato importanti novità durante la seconda metà del 2014. Il passaggio dei prodotti GEAX sotto al marchio Vittoria e la produzione di ruote specifiche per la MTB, 4 modelli in tutto. Novità che rappresentano un segnale di forte interesse da parte del marchio italiano nei confronti del settore Mountain Bike.

Abbiamo intervistato Michela Fenili, Marketing Communications Manager di Vittoria, per scoprire quali dinamiche e quali ulteriori sviluppi si celano dietro le recenti novità e i progetti futuri.

IMG_5961rit

MTB-Mag: Buongiorno e benvenuti su MTB-Mag.

Michela: Buongiorno a tutti i riders di rientro dopo questo periodo di feste. Ci fa piacere iniziare il nuovo anno con una bella intervista su MTB-Mag.

MTB-Mag: Quali sono stati i motivi che vi hanno portato a decidere di utilizzare il marchio Vittoria invece del marchio Geax sui copertoni MTB?

Michela: Già dagli inizi degli anni ’90 gli stabilimenti di Vittoria avevano iniziato la produzione di copertoncini per Mountain Bike, a marchio GEAX, che beneficiavano dell’esperienza e del know-how delle prestigiose gomme da strada Vittoria. Abbiamo deciso dal 2015 di utilizzare proprio il brand Vittoria per abbracciare tutte le discipline in un’ottica di riposizionamento e di rafforzamento anche della parte MTB. Il concetto è semplice, ma incisivo: non importa quale strada esplorerai con la tua bici, Vittoria ti porta ovunque.

367

MTB-Mag: Si è trattato solo di un cambio di logo o il passaggio al marchio Vittoria ha incluso anche delle modifiche a livello tecnico sui prodotti?

Michela:  Qualità, prezzo e gamma, come li conoscete, resteranno immutati. Anzi, d’ora in poi, con la fusione dei brand Vittoria e GEAX, il nostro prodotto off-road potrà beneficiare dell’immagine Vittoria, riconosciuta in tutto il mondo come brand di altissima qualità.

MTB-Mag: Ci sono in serbo delle novità per quanto riguarda la gamma di coperture da MTB e di quelle da strada?

Michela: Il 2014 è stato un anno di grandi cambiamenti in Vittoria, dalla fusione dei due marchi Vittoria e GEAX, al lancio di 3 nuovi modelli MTB proprio per rimarcare la nostra presenza in quest’ambito, all’inserimento dell’inedita gamma ruote. Il 2015 vedrà la continuazione di questi cambiamenti e molte novità per quanto riguarda la gamma coperture. Siamo solo all’inizio di una piccola, grande rivoluzione.

63

MTB-Mag: Invece per quanto riguarda le ruote, state lavorando su dei prodotti nuovi?

Michela: “Stiamo lavorando per voi” anche per le ruote. Siamo usciti con una gamma già completa con otto modelli da strada e quattro da MTB e un materiale completamente innovativo come il Grafene, utilizzato nelle ruote top di gamma per tubolare in carbonio, ma fin dall’inizio lavoravamo ad un progetto ben più ampio che ci svilupperà nei prossimi anni.

MTB-Mag: L’attuale trend delle ruote da AM/Enduro vede sempre più ruote con canale largo realizzato in carbonio. Avete in programma di inserire anche un prodotto di questo tipo nella vostra gamma, magari con la tecnologia G+?

Michela: Il canale largo è già una nostra prerogativa, stiamo già lavorando anche alla realizzazione in Carbonio che prevediamo entro i prossimi due anni e sarà sicuramente fibra di Carbonio con Grafene.

MTB-Mag: Dove vengono prodotte le vostre ruote?

Michela: Le nostre ruote sono prodotte nel limite del possibile a livello locale, per quanto riguarda l’Europa la maggior parte dei modelli è prodotta in Italia, per gli altri mercati come USA, Cina, Taiwan e Giappone invece la produzione avviene in Taiwan.

Reaxcion_R

MTB-Mag: Vedete il settore Fat Bike come un investimento interessante?

Michela: Vedrete prossimamente delle novità anche in quest’ambito, prima di quanto pensiate. Sicuramente il settore Fat Bike non va sottovalutato e la gomma svolge un ruolo estremamente importante su questo tipo di bici. Grazie all’ampio volume, la gomma assorbe le asperità e le irregolarità del terreno, riducendo le sollecitazioni al biker; la pressione scende e si aumenta la superficie di appoggio sul terremo.

MTB-Mag: Avete dei rider ufficiali che utilizzano attrezzatura Vittoria in MTB?

Michela: Abbiamo già una lista di nomi per il 2015 a partire dai team italiani: G.S. Forestale-Olympia-Vittoria, Scott Racing Team, Wilier Triestina MTB. Abbiamo poi due team esteri: Orbea-Vittoria (Slovenia), Vicma Bike Team (Spagna).

254

MTB-Mag: I nostri lettori che acquistano preferibilmente bici complete, su quali modelli possono trovare i prodotti Vittoria di primo montaggio?

Michela: Tra i nostri clienti che montano gomme fuoristrada Vittoria abbiamo in Italia nomi come: Bianchi, Bottecchia, Olympia, Pinarello, Wilier, Axevo. Abbiamo poi altri partner internazionali come Jamis e Author.

38

MTB-Mag: Grazie e buone pedalate a tutto lo staff Vittoria.

Michela: Grazie a voi e alla prossima.

Vittoria

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Massinovecento
Massinovecento

Ottime gomme sia da strada che da mtb con prezzi molto competitivi! 😉

ninjaxxx
ninjaxxx

I cerchi sono già in vendita su qualche sito?

davidhill333
davidhill333

bah sto cambio mi sembra per avvicinare chi fa prevalentemente strada e un po di mtb alle loro gomme offroad… io personalmente ,ai tempi ho provato le sturdy….ecco levate immediatamente
e mi sembra che anche per le altre gomme non ne ho mai sentito parlare benissimo ne di tenuta ne di qualità (poi personalmente non so9

stortu
stortu

Si sa qualcosa di più sui mozzi?

Jaco MtB
Jaco MtB

Spero che le gomme MTB restino comunque “Geax style” ovvero che comunque quella che prima era Geax continui a occuparsi del settore MTB. Ho toccato con mano delle Vittoria e mi sono parse poco valide come prodotti, mentre Geax fa gomme più che buone a poco prezzo.

louannescrymgeou
louannescrymgeou

su strada vittoria è spettacolare .io uso le corsa cx in cotone e sono fantastiche ma costano una fucilata , listino sui 50 euro l’uno durano al massimo 2000 km , che se fai solo strada è un mese di allenamento, e anche on line le mega offerte non si trovano ( Vedasi schwalbe ).Credo che da come si è svolta l’intervista l’ intenzione sia uscire con prodotti mtb a prezzi allineati alla fascia alta del mercato , e per questo rottamano geax. Prima di pagarle per top aspetterò prove molto convincenti.

gabrireghe
gabrireghe

missà che hai ragione..

1979gabriele1979
1979gabriele1979

Le Saguaro si difendono bene, polivalenti (TNT) e le trovi anche da Deca…

lokis
lokis

geax ottime gomme per XC (saguaro, AKA), mentre per discipline più gravity non saprei, la Deha sembrerebbe buona, ma non ho trovato la durezza della mescola che mi sembra un fattore fondamentale per chi predilige la discesa . . .

frantic
frantic

le carcasse sono davvero ottime , ma le mescole no, per trail enduro e gavity in generale, ci vogliono mescole molto più morbide e antirimbalzo, tipo vert star o super tacky.

Massinovecento
Massinovecento

Le goma per enduro/ trail sono ottime e non spruzzano da tutti i pori quando si latticizzano 🙂
La barzo e’ interessante anche se ha un nome enigmatico.
Ho visto numerosi team di xc con coperture geax nelle granfondo, e parlo di team ufficiali mica bau bau , anche Nico valsesia che si sta’ allenando per fare il record anconcagua 7000 ha 2 saguaro montate, affidabili e scorrevoli c’ho fatto tutta la stagione scorsa al posteriore nelle gf zonali.
Mai bucato!

Strollik
Strollik

Concordo per quanto riguarda le saguaro. Gomme scorrevoli e con un ottimo grip, punto di forza….praticamente indistruttibili. Mi hanno accompagnato per una stagione di gare senza fare una piega ed il prezzo è davvero concorrenziale