Orbea Rallon DH

Martin Maes a Lourdes con un’Orbea Rallon DH

7

Martin Maes corre la prima gara valevole per la coppa del mondo di DH a Lourdes con un’Orbea Rallon pimpata da DH. La bici da enduro del marchio spagnolo è stata infatti modificata per renderla cattivissima. I dettagli nel comunicato che segue.

Martin Maes è un appassionato di DH. Anche se la sua disciplina principale è l’Enduro, al rider dell’Orbea Enduro Team piace partecipare a gare di DH dove porta all’estremo il suo potenziale, migliorando così la sua resa in vista delle Enduro World Series. E ciò è avvenuto questo fine settimana.

Maes ha partecipato alla Coppa del Mondo di DH a Lourdes con un’Orbea Rallon modificata per questa categoria e con un nome stampato sulla bicicletta, OOLab. Secondo quanto abbiamo potuto sapere, OOlab, è la sezione del Dipartimento di Innovazione di Orbea presente al di fuori del ciclo standard di sviluppo di prodotto e che non è legato ad un modello specifico. Sebbene questo sia un nuovo progetto, Orbea ricorda che l’innovazione e la ricerca sono sempre state un aspetto essenziale per l’azienda.

Oolab è un progetto senza limiti, con cui si possono testare idee, generare conoscenze e sviluppare soluzioni future. Le due “O” si riferiscono a Orbea Optimization, mentre il simbolo dell’infinito rispecchia la natura atemporale della ricerca e che il miglioramento è un processo senza fine.

Sebbene conosciamo il progetto OOlab attraverso la Rallon che Maes ha montato a Lourdes, l’Orbea Optimization Lab si allarga a tutti i modelli e categorie, secondo quanto ci dicono da Orbea. Il progetto permette di sperimentare e testare nuove idee fuori dal ciclo di sviluppo di prodotto, dando più libertà per provare concetti con cui continuare a generare conoscenze.

Dal marchio sottolineano che OOlab promuove la creatività e offre un’innovativa strada per nuove idee che potranno essere applicate o meno nelle gamme successive. Inoltre, permette a Orbea di condividere con la comunità di ciclisti la passione per l’innovazione rendendo pubbliche alcune delle sue ricerche, senza rapporto con un prodotto specifico e, pertanto, senza esigenze di segretezza.

Così è accaduto con questa Rallon modificata che abbiamo visto a Lourdes. Dal marchio dicono che questo non è un progetto per sviluppare una bicicletta di DH né, quindi, per avere una squadra in questa categoria. Si tratta di un’azione con cui si genererà conoscenza da applicare alle seguenti gamme: in questo caso, tutta la conoscenza sviluppata con questo modello verrà utilizzata, probabilmente, per future soluzioni nel mondo MTB.

Orbea

 

Commenti

  1. Telaio in carbonio o alluminio ?
    Spero che Martin ottenga buoni risultati ed Orbea passa sviluppare un mezzo totalmente DH ; il rischio di esporsi con un prototipo "ibrido" è che se non funziona "bruci" un pò l'immagine del marchio .
  2. Visto che ormai l'enduro pro è una "brutta" copia della dh giusto provare a girare con un telaio adattato...chissà che non faccia il colpaccio!
Storia precedente

Cape Epic 2022: risultati sesta tappa

Storia successiva

DH WC #1 Lourdes: Bruni e Höll vincono le qualifiche

Gli ultimi articoli in News

La miniera

Le miniere di carbone del Belgio, da dove proviene Thomas Genon, il protagonista di questo video,…