Nuova Rock Shox SID

Nuova Rock Shox SID

36

Rock Shox presenta la nuova SID, la forcella da cross country, insieme al nuovo ammortizzatore Sidluxe e al comando remoto Twistloc. Leggete il comunicato ufficiale per i dettagli, i prezzi, e vedere come fare l’upgrade dei vostri prodotti. Se avete delle domande trovate una lista di FAQ in fondo all’articolo.

[Comunicato stampa] Il cross country è una questione di efficienza. L’efficienza si basa sul controllo. Maggiori possibilità permettono un maggiore controllo. Le nuove forcelle SID e SID SL sfruttano adesso un sistema idraulico a tre posizioni che permette di cambiare al volo tra le posizioni Open, Pedal e Lock.
Su tutta la gamma delle SID e SID SL l’idraulica è disponibile nella versione con controllo della compressione su tre posizioni (3P) oppure su due posizioni (2P), dall’idraulica di vertice Charger Race Day 2 alla Charger XC, per finire con la Rush XC. Qualunque forcella si scelga, qualunque sia il tracciato, tutto rimane sempre sotto controllo.



.

Test e sviluppi approfonditi con la collaborazione di tutti, dai campioni locali alla leggenda delle leggende, ovvero Nino Schurter, hanno confermato che la posizione Pedal dell’idraulica 3P ha rappresentato un enorme vantaggio nel cross country in generale e in quello agonistico in particolare.
È facile immaginare quale sia l’utilizzo della posizione Lock: partenze a tutta velocità e volate, oppure una lunga salita su fondo compatto. La posizione Open è fatta per le discese degli impegnativi percorsi XC dei nostri giorni. E per tutto quello che c’è in mezzo? La posizione Pedal mette insieme efficienza a basso consumo e comfort, trazione e controllo per affrontare salite insidiose o sentieri veloci e fluidi.

Lubrificante Maxima Plush

Tutti amano una collaborazione iconica. Quello che è nato dalla nostra collaborazione continua con Maxima Racing Oils è il nuovo lubrificante Maxima Plush Dynamic Suspension, una miscela proprietaria creata in collaborazione con i massimi esperti di lubrificazione per alte prestazioni e progettata in modo specifico per la nuova gamma RockShox. L’obiettivo era quello di creare la perfetta miscela di lubrificanti che mantiene attiva più a lungo la risposta della vostra sospensione, permettendo ad ogni componente delle nostre forcelle di lavorare assieme senza problemi a tutte le temperature. L’obiettivo era quello di ridurre al minimo l’inevitabile resistenza che si crea quando le parti si muovono. Lavorando a stretto contatto con Maxima, abbiamo trovato la ricetta magica per le nostre forcelle.

Da cima a fondo, noterete come la SID Ultimate e la SID SL Ultimate sono cambiate. Abbiamo creato una nuova testa in alluminio che è la più leggera di sempre. Questa novità significa che la SID SL regna suprema nell’XC superlight e che la SID è molto attraente senza compromettere però la precisione di guida.

No, non chiamatela forcella da “downcountry”… Oppure sì? La SID funziona come una forcella da enduro ma senza sacrificare l’efficienza e la leggerezza delle quali hanno bisogno campioni del calibro di Nino Schurter. La nuova idraulica su tre posizioni ha la posizione Lock per scatenare i watt, la posizione Open per spianare le rocce e la posizione Pedal per una fantastica trazione sulle salite tecniche. La nuova molla ad aria della SID presenta un volume maggiore e una camera negativa aumentata per assorbire tutte le asperità, non importa quanto suonino forte i campanacci degli spettatori ai lati del tracciato…

Nuova molla ad aria Debonair+

La SID ha già dimostrato di essere una forcella da XC a cui piace il gioco duro, e con la sua nuova molla ad aria DebonAir+ è adesso più regolabile che mai. Che si preferisca una risposta ferma oppure più morbida, la regolazione della pressione crea una notevole differenza nel supporto a metà corsa. Comunque la si regoli, non perde mai la sensibilità a inizio corsa, come non si prova mai la sensazione di un’escursione troppo ridotta. Più trazione, più controllo e più comfort rendono la SID imbattibile su ogni tracciato o sentiero.
La molla ad aria DebonAir+ della SID presenta un volume maggiorato sia della camera d’aria negativa, il 50 per cento in più, sia della camera d’aria positiva, il 16 per cento in più. Questo porta a un miglioramento della curva di compressione in modo da trovare la risposta perfetta a seconda dello stile di guida e del terreno. Più comfort? Togli 10 psi. Più supporto? Aggiungi 10 psi. Che si preferisca un sostegno maggiore a metà corsa per i campi gara oppure la sensazione di un’escursione infinita per quando ci si vuole divertire, la SID è pronta all’azione.
La SID è ora notevolmente più morbida nella prima parte di corsa. È dovuto in parte al maggiore volume della camera negativa, e in parte alla nuova molla di battuta superiore – una molla elicoidale invece di un tampone in gomma (e quindi meno isteresi… cercate il significato). La molla di battuta superiore aiuta a mantenere sia il comfort sia la trazione nella parte iniziale della corsa, proprio dove serve di più al rider..

Non essere geloso: gli steli della SID sono più forti delle tue gambe. La sua nuova struttura sfrutta gli steli di maggiore lunghezza per una maggiore sovrapposizione con le boccole. Significa che sono sempre in contatto sia le boccole superiori sia quelle inferiori, per ridurre i carichi laterali durante gli impatti, con il risultato di attriti inferiori e maggiore durata nel tempo. I nuovi steli, più lunghi, permettono di aumentare i volumi dell’aria positiva e negativa della molla ad aria per una possibilità di regolazione senza limiti.

Prezzi e dettagli

Nuovo Sidluxe

Il cross country dei nostri giorni richiede l’impossibile alle sospensioni: assoluta efficienza per le salite e corsa infinita per le discese. Impossibile? Il SIDLuxe non è d’accordo…
L’ultimo SIDLuxe sfrutta un sistema idraulico a tre posizioni (3P), a fianco dell’attuale versione a due posizioni (2P). Tutti e due i modelli presentano la posizione Lock molto rigida della quale hanno bisogno gli agonisti per le partenze e le volate, oltre alla posizione ammortizzante Open per le discese. La nuova versione 3P sfrutta anche l’efficiente posizione Pedal per gestire al meglio le salite tecniche e i sentieri. È stata migliorata anche la compressione alle alte velocità, per un’apertura immediata quando ci si trova ad affrontare la sezione di discesa più impegnativa del tracciato. Sì, proprio quella dove si piazzano tutti gli spettatori.
Finora siete scesi a compromessi per avere efficienza in pedalata, trazione e comfort. Il SIDLuxe odia i compromessi. Il suo nuovo sistema idraulico a tre posizioni (3P) vi permette di regolare la vostra sospensione per qualsiasi tipo di terreno, durante le normali uscite oppure in gara, in perfetto accordo con le forcelle SID e SID SL.

Il SIDLuxe sfrutta sempre la posizione Lock molto rigida, utilizzata nelle fasi di partenza e nelle volate di Coppa del Mondo. Ha anche la posizione Open completamente attiva, per addomesticare qualsiasi tracciato, da quello di Mont-Sainte-Anne a quello di Houffalize. In mezzo c’è adesso la posizione Pedal, che mette insieme magnificamente trazione ed efficienza per le salite tecniche e per i tracciati ondulati.
Il SIDLuxe è l’unico ammortizzatore posteriore che può resistere al ritmo indiavolato di un cross country di Coppa del Mondo. Nel momento in cui prendete un colpo imprevedibile, il suo nuovo sistema idraulico della compressione alle alte velocità reagisce più velocemente di voi.
Abbiamo aumentato il flusso dell’olio per permettere all’idraulica in compressione di aprirsi più velocemente nel momento in cui incappate in una turbolenza inattesa… L’immediata reattività della compressione è attiva nelle due posizioni Open e Pedal. Potete concentrarvi nell’inseguimento del concorrente davanti a voi senza stare a preoccuparvi delle regolazioni dell’ammortizzatore.
>Con l’aumento del flusso dell’olio c’è necessità di una maggiore resistenza del fondo corsa. Abbiamo adottato un tampone di fondo corsa più alto e conico per aumentare l’assorbimento quando si sfrutta tutta la corsa, per una sensazione di corsa senza fine che offre un maggiore controllo nei momenti critici.

Prezzi e specifiche

Nuovo Twistloc Ultimate

Il Grip Shift ha cambiato l’industria della mountain bike, ha dato il via a una rivoluzione e ha ispirato la nostra ultima sospensione remota. Con il suo design elegante e a basso profilo, il nuovo Twistloc Ultimate offre ai ciclisti una migliore compatibilità con i dropper post e una zona manubrio più pulita. Con la possibilità di scegliere tra impugnature con texture o lisce e guide per cavi dritte o curve, Twistloc Ultimate mette le impostazioni delle sospensioni nel palmo della mano.

Kit Upgrade

Domande frequenti

Rock Shox

Commenti

  1. La sid ha sempre un'idraulica a cartuccia sigillata tipo charger, quindi è cmq una buona idraulica. In Xc di solito l'esigenza è di passare velocemente da aperto a tutto chiuso senza tante regolazioni, quindi questo tipo di idraulica serve a questo, sia che avvenga con due o tre posizioni, o con comando remoto o a leva sullo stelo.
    Poi cosa cambi come qualità, a parte il peso, fra la charger RL raceday della ultimate o la semplice charger RL lo ignoro. Sospetto poco, le regolazioni sono sempre le stesse.
  2. Avevo letto anch'io tempo fa, ma credevo fossero le prime versioni.
    In ogni caso il nome stesso la dice lunga, vale per un giorno....
Storia precedente

Nuove pastiglie Galfer per bici Gravel

Storia successiva

Razzi e piume: come il settore ciclo tenta di uscire dalla crisi

Gli ultimi articoli in News

Nuova DVO Diamond 36

DVO presenta la nuova Diamond 36, una forcella per ruote da 29 pollici con escursione 140-150…