MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Nuovi freni SRAM Guide con prime impressioni di riding

Nuovi freni SRAM Guide con prime impressioni di riding

Nuovi freni SRAM Guide con prime impressioni di riding

25/03/2014
Whatsapp
25/03/2014

MRP_6828

SRAM propone una gamma di freni a disco idraulici totalmente nuova, accantonando il progetto Avid Elixir. In futuro troverete il nome Avid solo sui Code e sui freni meccanici.

I Guide sono stati progettati da zero per quanto riguarda la leva e il pompante. Pinza e pastiglie sono identici agli Elixir Trail, con quattro pistoncini (due da 14, due da 16mm) e pastiglie metalliche o sinterizzate.

Esistono tre modelli di Guide, che si possono distinguere dalla sigla che segue il nome: RCS, RS, R.

R sta per reach adjust tool free. La distanza della leva freno dal manubrio può venire settata senza attrezzi, avvitando o svitando un pomello in alluminio, facile da utilizzare anche con i guanti.

toniolo-devinci-troy-002

C sta per contact point adjust. Grazie ad una rondella zigrinata si può decidere se avvicinare al manubrio il punto di attacco frenata.

S sta per swinglink, una costruzione interna al pompante, pensata per rendere più immediato il contatto delle pinza con il disco, relazionato al movimento della leva freno. In poche parole sarà necessario meno movimento della leva per frenare. Questo, dice SRAM, senza portare svantaggi alla modulabilità: non si avrà quella sensazione “on/off” tipica di altri marchi.

MRP_5341

Prima di parlarvi dei dettagli dei tre modelli, vale la pena andare a vedere cosa si nasconde dietro il nuovo pompante dei Guide. Innanzitutto SRAM ha ritenuto necessario dotare i propri freni di un piggy back, aumentando così del 30% la quantità d’olio presente nel sistema. Questo li rende più stabili ai cambiamenti di temperatura dell’olio stesso, per esempio durante discese lunghe ed impegnative.
Lo stesso piggy back ha una funzione di ritenzione di eventuali bolle d’aria, che vengono “imprigionate” in una sua sezione, senza andare ad intaccare il resto del sistema.
Nella foto potete anche notare la presenza di una membrana in plastica, chiamata “pure bladder”, progettata per “risucchiare” l’olio quando si rilascia la leva freno. In questo modo i pistoncini della pinza tornano nella loro posizione iniziale evitando che le pastiglie sfreghino sul disco.
Sempre in plastica é la guarnizione  (detta TPC Plus) che tiene separato l’olio dal meccanismo a molla della leva, sigillando a tutti gli effetti il sistema. SRAM ha fatto un test di un milione di cicli per assicurarsi che la guarnizione non si rovini con il tempo. L’interno del pompante é anodizzato proprio per diminuire la frizione fra guarnizione e metallo.
Grazie al piggy back cambiare la posizione dei freni (anteriore sulla destra, come sulle moto) non richiede nessuna operazione particolare.

MRP_6733

L’olio é DOT, preferito da SRAM per il suo punto di ebollizione più alto rispetto a quello minerale. Molto simile agli Elixir é anche la posizione della leva, pur essendo questa diversa.

MRP_6753

Completamente nuovi sono i dischi “Centerline”. Come dice il nome, e come si vede dalla foto, la loro caratteristica principale é data dalla linea forata centrale. Al posto di tanti piccoli fori, questo accorgimento dovrebbe assicurare la silenziosità dei freni grazie ad una migliore dissipazione del calore e resistenza alla deformazione alle alte temperature. I dischi sono leggermente più pesanti di quelli degli Elixir, perché le razze sono più robuste. Si tratta di 5 grammi in più sul disco da 180mm e 10 grammi in più su quello da 160mm. Il loro spessore rimane di 1.85mm e saranno disponibili in diametri da 140, 160, 180 e 200mm.

Guide RSC

SRAM_MTB_GUIDE_RSC_Lever_Quarter_Silver_Med

Peso: 375 grammi.
Compatibili con il matchmaker X
Colori: anodizzati argento o nero.
Prezzo: 177 Euro.

Guide RS

SRAM_MTB_GUIDE_RS_Lever_Quarter_Black_Med

Peso: 380 grammi.
Compatibili con il matchmaker X
Colori: nero.
Prezzo: 132 Euro.

Guide R

SRAM_MTB_GUIDE_R_Lever_Quarter_Black_Med

Peso: 375 grammi.
Compatibili con il matchmaker X
Colori: nero.
Prezzo: 115 Euro.

Disponibilità: da giugno 2014.

Prime impressioni sul campo Guide RSC

_MRP9360

La prima pinzata su un freno dice quasi tutto. E nel caso dei Guide il messaggio é chiaro: non siamo gli Elixir! La cosa che più ha sorpreso é stata la precisione del punto di frenata: quello é, e quello rimane. Perlomeno qui a Moab. Questo infatti non vuole essere un test, ma solamente un primo assaggio in attesa che ci arrivino i freni da provare sui sentieri di casa con 1000 e passa metri di dislivello in discesa in un colpo solo.

Grazie al Contact Point Adjust é stato possibile posizionare il punto di ingaggio di frenata esattamente dove si vuole, rispetto alla corsa della leva. Qualcuno potrebbe obiettare che questo setting era presente anche sugli Elixir. In quel caso, però, il raggio di configurazione era molto minore e non così preciso.

Fatto questo setup, e posizionata la leva alla giusta distanza dal manubrio per le dita di chi pedala, il Guide é apparso subito un freno potente, molto più secco degli Elixir, ma allo stesso tempo molto più modulabile di certi concorrenti. È stato provato con dischi da 180mm e 160mm, sia su una trail bike come la Devinci Troy Carbon che su una bici da XC come la Trek Fuel EX.

_MRP9775

Le condizioni in cui é stato provato erano di asciutto, anzi molto secco, con sentieri dal fondo duro e in parte sabbioso. È un attimo quindi derapare, però si riusciva ad evitare di farlo proprio grazie alla modulabilità dei Guide. La leva é molto ergonomica, lunga “il giusto” per poter trovare la posizione più confacente al rider. Per gli amanti dei gripshift: grazie al nuovo posizionamento del pomello per la regolazione della distanza della leva dal manubrio, non dovrebbero esserci più problemi di montaggio.

Sarà interessante provarli su una bici da enduro con un disco da 180mm anteriore e 160mm posteriore. Data la loro potenza, questa configurazione potrebbe essere sufficiente per una buona frenata anche su lunghe discese. State sintonizzati!

 

 

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
train58
train58

Belli! Mi piacciono! Sarà l’ennesimo gioiello che ormai Sram riesce a sfornare come il pane 🙂

Mitzkal
Mitzkal

De gustibus… i freni Avid che ho posseduto (top gamma oltretutto) li ho cestinati tutti e oramai li evito come la peste! Si salvano con le trasmissioni, ma sinceramente non trovo grosse differenze con Shimano (e Campagnolo per la BdC), si equivalgono tutti come prestazioni, alla fine diventa questione di ergonomia personale per come preferisce i comandi.
Ma ripeto: de gustibus.

train58
train58

I miei primi freni sono stati gli elixir r; potenti, modulabili ma penosi per lo spurgo e la manutenzione! Sono passato anche io a Shimano dopo la brutta esperienza ma credo un’altra opportunità la si possa dare a Sram. Magari questi freni saranno finalmente migliorati per quanto riguarda la manutenzione. Almeno io lo spero!

Lucky86
Lucky86

Esteticamente il pompante non mi piace però sembrano molto funzionali e cin regolazioni degne di tale nome!
Anche il prezzo sembra buono!! Anche meno dei trail!!

Lucky86
Lucky86

Soprattutto vè intelligente mettere più olio per non avere variazioni con le temperature. .. ci voleva tanto. … quello rende un po’ strana la forma del pompante ma sicuramente funzionerà meglio!

il Bargons
il Bargons

Trek fuel ex bici da XC?

Danieldt9
Danieldt9

il prezzo dei freni si riferisce alla coppia?

Danieldt9
Danieldt9

per coppia intendo impianto anteriore e posteriore..

Luke80
Luke80

Ahi, ahi, credo sia il prezzo di un solo impianto. I freni completi saranno x2…

francescoMTB1
francescoMTB1

Ottima innovazione alla carta,vedremo sul campo quanto sono in grado di offrire nelle prestazioni.
Incuriosisce verificare l’eliminazione delle bolle d’aria ,problema biblico che Avid si e’ portata dietro per anni.
Se tanto da tanto anche il prezzo concorrera’ alla loro diffusione oltre alle doti che dovrebbero rivelarsi.

smilzon
smilzon

nella pompa assomigliano ai juicy

Deroma
Deroma

bellini direi e sembrano anche ben costruiti con tutti i criteri

pablito_
pablito_

ammazza che brutti 🙂

edwin07
edwin07

E quindi vendiamo gli elixir perché tra poco non li vorrà più nessuno!!!

kirk76
kirk76

Io me li tengo stretti a me non dispiacciono affatto. 🙂

Bro17
Bro17

Perfetto! Se qualcuno vende dei trail mi contatti pure (anche quando saranno usciti i Guide), ci mettiamo d’accordo!
Ho un paio di Elixir R del 2009 comprati sul mercatino; ho imparato a spurgarli a dovere e ora ho appena fatto una revisione completa dell’impianto (pinze e pompanti!) e sono soddisfatto del lavoro e della frenata, i pistoncini tornano al loro posto, regolo la leva e via!

Una domanda: Ma i Guide avranno lo stesso sistema di spurgo (che magari riuscirà meglio, ma sempre la stessa procedura e lo stesso attacco delle siringhe?)

Andrea8
Andrea8

Ciao davvero sei interessato ai Trail? Io perchè ho comprato la bike nuova che mi arriverà a fine giugno e ho già comprato i Formula nuovi da sostituire ai trail che quindi vorrò vendere (sono nuovi di pacca quindi!) Fa sapere!

BrunoGe
BrunoGe

Era ora! I freni erano l’unico componente non all’altezza di Sram se si pensa ai gioielli creati gli ultimi anni(ruote, trasmissione e forche) … Ormai tra Formula, Hope e soprattutto Shimano non li vendevano manco ai parenti!
Ora manca solo un bel ammo….

esr
esr

I miei trail(secondo paio su due bici diverse) funzionano benissimo dopo TANTI maltrattamenti! e per quel poco che ho potuto vedere e provare molto meglio dei Formula.

filbike
filbike

già assomigliano ai vecchi e validissimi juicy.
I miei dopo 8 anni di sevizio vanno ancora alla grande

Geep
Geep

Aggiunto un serbatoio.. che novità!!
Shimano docet

Osirico
Osirico

belli a guardarsi… vero che assomigliano ai juicy… comunque dalle premesse sembrano dei validi freni, e sicuramente riusciranno ad attirare molti biker affezionati al marchio e non solo… in attesa del test approfondito… 🙂

dlacego

Be dai speriamo bene, gli elixir non erano il massimo! Ma sono l’unico che si è trovato meglio (ed ha continuato ad usare) con gli juicy?

Osirico
Osirico

anch’io utilizzo i juicy, e devo dire che per quello che faccio vanno benissimo… però quando incontro lunghe discese ripide, non vogliono frenare più di tanto e il punto di frenata cambia di molto… forse saranno i dischi da 160 mm, ma il loro limite è molto facile raggiungerlo…

locolcia
locolcia

Insomma hanno capito che gli elixir avevano qualche problemuccio con lo spurgo-presenza aria nell’impianto….e hanno rifatto tutto da capo 🙂
E sto parlando da possessore di avid elixir 5….
Speriamo che questi siano effettivamente migliori….

Honestlypino
Honestlypino

dei Juicy aggiornati e con la Servo Wave di Shimano…fintanto che non li avrò provati veramente per me sono appena decenti allo stesso livello degli Elixir di ora,per ora gli unici freni ”veri” sono Shimano.

locolcia
locolcia

Quoto! come affidabilità e semplicità di manutenzione/spurgo sono un’altro pianeta…per me

pablos
pablos

Già già il pompante somiglia tanto a quello dei juicy.. che peraltro ho è vanno molto bene.Anche il peso però (vero che sono quattro pistoncini)!È come dice Honestlypino riguardo al servo wave…verissimo, sembrerebbe avere lo stesso scopo degli shimano.

antoniomore98
antoniomore98

Molto belli gli rsc, ma non ho capito bene per quale disciplina vadano bene (xc,am,enduro,dh???)

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Quella che vuoi. Visto che sono a 4 pistoncini e che quindi pesano di più di un impianto come gli XX, direi trail-all mountain-enduro

pensiunisapantamaramures2018
pensiunisapantamaramures2018

SPERO NON FACCIANO LA FINE DI QUEI DA STRADA !!!!

MISTER HYDE
MISTER HYDE

Saranno anche meglio degli Elixir (che uso con soddisfazione) ma la pompa per me è davvero BRUTTA ! Specialmente il coperchio di plastica collegato con la cuffia che copre il raccordo, non mi piace per nulla ! ;-(

RickyDabomb
RickyDabomb

vedremo
io con i miei LX mi trovo bene e per ora non li cambio
ma il prezzo è per la coppia o il singolo?
uso??

Waugh
Waugh

ahahah Rido per chi dice che sono belli per partito preso…

locolcia
locolcia

Scusate per l’OT ma mi domandavo:
la valutazione a quello che si scrive in questi articoli per mezzo del pulsante verde o rosso alla fine dove va? nella vecchia home facevano somma con le valutazioni avute nel forum mentre quelle date qua che fine fanno?
Chi mi spiega l’arcano?
grazie 🙂

Alex_00
Alex_00

Secondo me saranno validi…, gli elixir a parte chi è di parte o a chi proprio non andavano giù…svolgono il loro lavoro egregiamente! Io ne ho cambiati almeno 3 paia e mi sono trovato bene. Forse ora sul mercato i migliori sono gli shimano con i suoi xt per l’ambito enduro. E penso che saranno il mio prossimo upgrade.

miki99
miki99

Peccato per l’angolazione del corpo, potevano servire da appendici… hi hi hi…

Marco Toniolo
Marco Toniolo

È stato pensato per uno scopo pratico: se inverti i freni, non devi staccare il tubo. Inoltre in quella posizione intralciano meno i vari comandi remoti dei reggisella telescopici.

gianni1879
gianni1879

il peso si riferisce ant + post?

esteticamente non mi fanno impazzire però se funzionano come si deve potrei farci un pensierino al posto degli xx

Sponge
Sponge

A pare mio hanno ruotato all’indietro il serbatoio dei freni shimano, ottenendo quella specie di juicy rinnovato… che a me non piace…

gamestorming
gamestorming

Non prendo freni appena usciti nemmeno se decidono di pagarmi per farlo. Andrei secco su uno shimano, se questi nuovi sram sono rose… fioriranno.

Raffaele61
Raffaele61

[…] e pastiglie metalliche o sinterizzate […]
Scusate l’OT, ma pensavo che i 2 termini fossero sinonimi e le categorie principali si distinguessero tra sinterizzate (metalliche, semimetalliche) ed organiche…
Mi illuminate?!?

Devastazione
Devastazione

Sram = bla bla bla bla,guardate come siamo fighi e innovativi,pero’ ci dovete spurgare una volta a settimana,i dischi ragliano come un asino incazzato e un cambio pasticche richiede una precisione certosina. Vabbe’,il richiamo dei Red 22 ci e’ costato 15 milioni di dollari perche’ con il freddo non frenavano ma che vuoi mai che sia..tanto se c’e’ freddo mica si esce in bici.

Shimano = noi stiamo zitti e funzioniamo sempre al top,facciamo pagare il prodotto,non la pubblicita’.

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Parere tuo. Se guardiamo obiettivamente cosa ha portato Sram negli ultimi anni
– Pike
– XX1
non si può che essere contenti che ci sia un’azienda che investe in innovazioni che fanno muovere il mercato. In ambito sospensioni la Pike ha dato una bella smossa al dominio Fox (costringendo questa a migliorare le prestazioni, attendere prodotti 2015 per capire), per quanto riguarda la trasmissione, Shimano é dovuta correre ai ripari e sta per presentare un 1×11 anche lei.

Per i freni, visto che non li hai manco visti di persona, il tuo mi sembra un giudizio a dir poco affrettato.

GIUIO10
GIUIO10

Certo, hai ragione per quanto riguarda l’ambito sospensioni (anzi sospensione, oltre la Pike il resto non eccelle) e trasmissione.
Per quanto riguarda i freni, Avid è involuta da quando ha presentato e investito su quel barilotto di TaperBore, rispetto i precedenti Juicy e Code. E, a parte la valutazione estetica che può essere opinione personale, i nuovi pompanti, ingegniericamente (si può dire?!) parlando non mi pare si discostino molto dagli Elixir. Aver aggiunto (e ci voleva tanto?) un serbatoio supplementare (che certo non serve al raffreddamento del fluido…) risolverà (speriamo) la necessità di spurgo frequente, ma rimane l’imponete lunghezza della parte pompa, in un momento nel quale le altre case miniaturizzano i loro impianti.
Infine, a mio avviso avviso, è tempo che le case costruttrici di freni comprendano che il vaso di espansione deve stare sopra il cilindro maestro, come fa da tempo Hope e da qualche anno Shimano, chi vuole invertire i freni, scambi i tubi!

Devastazione
Devastazione

Mah…nessuno dice niente su xx1,pike,sid,red,exact actuation o quanto altro,ma fino adesso su mtbr,bikeradar,pinkbike e qui quando c’è un topic “problema ai freni” 9 volte su 10 sono Avid. Queste gente i freni non li sa fare,in bocca al lupo per questi Guide che non saranno sicumente sulla mia prossima bici anche se arriverà con i Guide (perché li smonto subito).

xzy
xzy

Sarò un caso unico ma possiedo degli Avid Elixir 3 che fin’ora hanno sempre funzionato bene, quando hanno iniziato a fischiare (il posteriore), una pulitina e via come prima

Balandi
Balandi

prima di sbilanciarmi, voglio vedere un test approfondito fatto di qualcuno di capace.
soprattutto per capire sulla lunga quanto valgono!
per ora non posso esprimere un giudizio, il fatto di poterli scambiare e regolare in quei tre modi è molto comodo.
vediamo chi “vince” tra loro e XTR

Alessio-7791
Alessio-7791

Per me’ a parita’ di costo i freni shimano sono i migliori.. Diamo a Cesare quello che e’ suo…

docktormura
docktormura

prezzo buono…
dentro sembrano i vecchi code….. sai che pensata la riserva di olio….
ho gli elixir 5 …a me vanno bene…. ma dopo che ho provato dei semplici shimano deore….
be ciao sono meglio indubbio….

gsellitto
gsellitto

Correttori di bozze: questi sconosciuti. So che avere un correttore di bozze è considerato oramai obsoleto. Ma almeno un correttore ortografico esiste su quasi tutti i programmi. Tutto questo per dire che le e accentate nell’articolo, sono tutte sbagliate.

matteo_84
matteo_84

Nella mia “esperienza” di biker ho avuto modo di provare veri (3 marchi diversi di freni) e alla fine, qualche settimana fa, ho comprato il mio terzo paio di Formula RX. In passato ho avuto (e in questa successione): – Formula RX nel 2010 (avuti sulla mia prima front xc “seria”) – Shimano deore nel 2010 (avuti sulla precedente full e sostituiti per gli elixir R) – Avid elixir R nel 2011 (avuti sulla precedente full) – Formula RX nel 2012 (sul mio frontino da am) – Formula RX ’14 nel 2014 (sulla mia full da “enduro”) Gli avid elixir R sono quelli che mi hanno dato più “noie” in assoluto. Sia chiaro, non che avessero qualche problema (avrei risolto con la garanzia), piuttosto non erano “mai come dico io”. Per fare uno spurgo (come si deve!) ci dovevo impiegare esattamente il doppio rispetto ai miei Formula. C’era sempre una qualche bollicina che partiva, tipo embolo, non appena caricavo la bici in macchina (lo devo fare praticamente ad ogni uscita) oppure anche più volte durante una giornata di park. Non ho mai avuto un gran feeling con loro, troppo modulabili, ammetto che a me la frenata piace “sostenuta”, secca. E, infatti, per ovviare a tale problema, facevo degli spurghi con pistoncini un pò fuori, così da aumentare la quantità d’olio all’interno. La parentesi con shimano è stata piuttosto breve: ok per la manutenzione, sono fantastici; ma i deore non erano paragonabili come frenata ne agli elixir R ne ai formula… Read more »

-WOOD-
-WOOD-

Che brutti, sembrano dei juicy venuti male!
leggendo i vari commenti sembra proprio che sia l’unico a non avere problemi con gli elixir?!

luxardo
luxardo

Ho preso gli RS. … nell’articolo non è menzionata la qualità della vite di regolazione della leva: ridicola. … potevano spendere 2 soldi in più.
A mio parere o comprate il modello R…. o il modello rcs. … xke il modello che ho preso il non ha nulla di quello che dice l’azienda: non girano su cuscinetti. ..
il sistema x evitare meno corsa non funge o non è all’altezza. .. Xcio togli ruota , pompata x stingere le pastiglie. .. e così la corsa della leva si è ridotta. Solito problema avid…. Xro x 100 euro… sono potenti, e modulabili. …
ma a parer mio prendete degli shimano zee

RTestori65
RTestori65

Sicuramente gli shimano funzionano bene ma gli Hope sono un altro pianeta.. e chi li ha sa di cosa parlo.. questi sono un progetto nuovo tutto da valutare, e senza averli provati a fondo mi sembra sbagliato denigrarli per i suoi predecessori..

Marco Toniolo
Marco Toniolo

@vitoz89
http://www.mtb-mag.com/test-freni-sram-guide/

Che gli Hope siano su un altro pianeta… pura mitologia.