Orbea Rider Connect: un programma per connettere negozi e clienti

Orbea Rider Connect: un programma per connettere negozi e clienti

Staff, 16/11/2021
Staff, 16/11/2021

[Comunicato stampa] Il settore della bicicletta sta vivendo momenti difficili: c’è una grande domanda da parte del mercato e, allo stesso tempo, incertezza nelle consegne da parte di molti marchi. In questo contesto, Orbea propone Rider Connect, una soluzione che mette a disposizione della comunità di ciclisti la disponibilità sia attuale che futura della bicicletta che desiderano, aiutando i negozi nel sell out.

Gli/le utenti potranno consultare i modelli disponibili attualmente, nonché il portafoglio di ordini del negozio selezionato, e filtrare sia in base alla data di consegna che alla distanza dal proprio domicilio. Attraverso Rider Connect, potranno effettuare una prenotazione e gestire l’acquisto presso il proprio rivenditore, o personalizzare la bicicletta dei loro sogni su orbea.com e riceverla nel negozio più vicino. E tutto in pochi click.

Dal canto suo, il rivenditore che partecipa al programma Rider Connect si beneficia attirando nel proprio negozio nuovi clienti con un forte interesse di acquisto, e inoltre smerciando il prodotto, anche prima che la bicicletta arrivi nel proprio negozio.

Come funziona Rider Connect? Orbea propone di trovare la bicicletta che desideri in 5 passi:

  1. Accedi a https://experience.orbea.com/es/orbea-rider-connect
  2. Registrati
  3. Seleziona un modello
  4. Seleziona il negozio più vicino
  5. Fai la richiesta del modello che desideri nel negozio prescelto o disegna la bicicletta dei tuoi sogni e comprala su orbea.com
  6. Comincia a pedalare!

Orbea

 

Commenti

  1. g.f.:

    Infatti, se scelgo di acquistare tramite un rivenditore in negozio, pagando di più rispetto ai marchi solo online (a parità di bici, componenti), lo faccio proprio perché voglio prima vedere ed eventualmente provare (anche solo la postura in sella).
    mah quello neanche prima era possibile.. a meno che non fossi super fortunato che il negoziante aveva in casa proprio il tuo modello e la tua taglia..
    la postura in sella da fermo poi conta quel che conta.. la bici per esser sicuri al 100% andrebbe provata per un giro di un paio d'ore almeno..
    è molto più importante mettersi con carta e penna e confrontarsi su carta con tutte le geometrie che trovi online..

    le bici per vederle e provarle poi esistono le fiere e i test bike che ormai ce ne sono un sacco in tutti i periodi dell'anno.
  2. lorenzom89:

    convenienti bisogna vedere da che punto di vista.. per alcuni il tempo è denaro..
    la bici online arriva nella scatola e me la devo montare.. se ho un problema di garanzia devo spedire, impacchettare, chiamare il corriere, poi stare senza bici, aspettare che torni ecc..
    la bici dal negoziante me la trovo già montata e latticizzata, se ho problemi pensa a tutto lui e se è un buon negoziante mi da pure una bici muletto di cortesia..
    e fino poco tempo fa il retail con sconto non era poi così diverso dall'online..
    Certo, l'online deve essere fatto come acquisto consapevole, per chi sa farsi almeno la manutenzione base da solo oppure vuole imparare, mettendo in conto che in caso di problemi parte la trafila tra spedizioni aventi e indietro. Almeno nel periodo di garanzia, poi scaduta, ci si arrangia allo stesso modo rispetto ad aver preso la bici in negozio.
    Quando avevo preso la Jeffsy nel 2018, modello base in alluminio, avevo girato vari rivenditori e a parità di caratteristiche e montaggio, con gli sconti proposti, avrei dovuto spendere almeno 600/800 euro in più.
    Ora i prezzi dei modelli base si sono un pò livellato, la convenienza rimane abbastanza marcata sulla gamma medio-alta.
  3. ACE65:

    Chissà se funziona anche con i ricambi? Sarebbe spettacolare. Specialmente quando si è in vacanza.

    Ciao
    Ho ordinato martedì scorso...venerdi pomeriggio avevo il pacchetto...