MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Prototipo Turner Fatbike – King Kahn?

Prototipo Turner Fatbike – King Kahn?

Prototipo Turner Fatbike – King Kahn?

21/09/2014
Whatsapp
21/09/2014

Ai Mammoth Kamikaze Games questo weekend Turner ha fatto intravedere quello che sembra essere un prototipo di una fatbike full suspended con sistema di sospensione DW Link. Per ora non abbiamo altre informazioni se non che si dovrebbe chiamare King Kahn. State sintonizzati!

photo

photo (1)

10678739_10152692351896970_5755841820585271545_n

10660295_10152692922906970_1877624654935533840_n

10612953_10152692922501970_7376400958542975151_n

1526368_10152693010746970_8721321950534092488_n

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
sambofoto
sambofoto

wow…interessante. Dà l’idea di avere una geometria compatta e maneggevole..

mboschet
mboschet

Bella!!

Nomad 42
Nomad 42

che le fat siano il futuro dell’AM è ormai appurato e probabilmente anche quello delle DH, almeno la logica dice questo, grip enorme con scorrevolezza maggiore rispetto alle gommINE!!!Perchè rinunciare a qualcosa che migliora su tutti i fronti!? non per niente io ci sono arrivato in anticipo ;-)… però le sospensioni tolgono molta poesia e “forse” anche divertimento! IMHO

xzy
xzy

Certo però che nelle discipline pedalate ti fai le gambe di Tyson con queste ruote..

Nomad 42
Nomad 42

invece è proprio il contrario di quello che pensi… forse esagero sulle prestazioni delle fat ma sulla scorrevolezza maggiore non ci piove… ci sono leggi fisiche che io non so spiegare ma che ho letto in tanti articoli, es. shwalbe, che dicono che le gommone scorrono meglio delle gommine anche su asfalto… pure io non ci credevo!!! ma poi ho PROVATO!!!!

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Non tutti vogliono girare alla velocità delle lumache, in salita o in discesa. Le fat sono come le bici con le rotelle per i bambini, ma le rotelle vengono sostituite da un grip enorme per chi si sente insicuro. Tutto il resto è drasticamente meno performante delle bici normali e non accorgersene significa non saper andare in bici.

Scusa se sono diretto, ma certe affermazioni sono ridicole.

Per girare in spiaggia o in certe condizioni di neve vanno bene, e per questo sono anche state pensate.

iBrioche
iBrioche

non me ne sono accorto della drastica perdita di performance, anzi, 2 volte nella dh di Pila , e 1 discesa dal Tremalzo andando nettamente più forte che col mio Turner RFX , e battendo amici che dal ’98 mi passavano.
Ergo visto che tu sei il “verbo assoluto” io non so andare in bici…

Nomad 42
Nomad 42

guarda, questa è una discussione infinita come lo è stata per le 29 e per le 27.5, per le forke da 170 sulle AM così come il 10 rapporti piuttosto dell’11 con singola… non voglio discutere qui perche c’e sul forum una sezione apposita che ha fatto sino ad ora fuochi e fiamme… effettivamente non credo che la fat bi-ammortizzata sia la soluzione ma per un uso escursionistico in AM mode, ovvero per tutti quelli che non mettono la velocità come priorità assoluta la fat, rigida come la mia, è una gran figata!!! … lo so che tu l’hai provata,ho letto l’articolo, magari non abbastanza, magari non è quello che tu cerchi in una bike AM, non tutti siamo uguali, ma pure io alla prima prova, quella in alu di nonnocarb, non mi è piaciuta!… la mia invece, è uno spettacolo!!!!!!!!

menollix
menollix

Non dirlo ad uno di Merano che gli piacciono gli autoscatti 😉 😀

Lerio16
Lerio16

Sull’andare come lumache in discesa posso anche darti ragione, anche se per esempio con la mia vecchia frontina xc da 26 mi è capitato di superare delle am da 160, quindi in questo ambito il mezzo ha un peso ma il resto lo mette il rider.
Sulla salita mi dispiace ma non c’è storia, a parità di peso una fat batte una am in ogni terreno e questa è fisica non c’è discussione. Ovviamente ci sono terreni dove le differenze sono minime mentre in altri sono decisamente non trascurabili.

menollix
menollix

“…a parità di peso…”
Il problema, x quel poco che ho approfondito, è che una FAT , per farla pesare come una bici “normale” bisogna pagarla parecchio e metterci tanto carbonio … o è una mia impressione?

Lerio16
Lerio16

Per adesso i prezzi sono altini, ma già con l’arrivo di canyon i prezzi scenderanno di molto, 2600€ per una fat da 12.5 kg mi sembra in linea con i prezzi di una Trail/am dello stesso peso.

Nomad 42
Nomad 42

menolix, le fat a parità di prezzo pesano meno sebbene montate male! con i soldi di una full da 13kg ci si fa facilmente una fat da 12 kg, le fat sono care solo per le bici complete di bassa gamma, ma non tutte, comprando un telaio più forca, carbon o bluto da 100 o 120 mmm, ci si può risparmiare molti doldini montandola con il massimo

MN_avatar
MN_avatar

a parte tutto il resto (che non mi tange minimamente) vorrei capire quest’affermazione secondo la quale dici che le fat scorrono meglio su asfalto.
No perchè allora sono un centinaio d’anni che la gente pedala su asfalto con gommine da 20 millimetri pompate a 8 bar…perchè va bene avere un proprio punto di vista, ma sparare caxxate di proporzioni simili è meglio evitare di farlo…

Nomad 42
Nomad 42

le cazzate non le ho sparate io ma fior fior di fisici e di ingegneri gommisti e un sacco di gente che sentenzia solo su delle supposizioni senza aver mai provato ne documentato… ti rammento che in BdC si viggiave con il 18 poi un francese ha cominciato a vincere tour de france e classiche varie con il 23 fino ad arrivare allo standard mondiale, ora tutte le BdC escono con il 25 ma la mia ha già da tempo il 26 per la stessa ragione perchè le fat scorrono meglio delle gomme tradizionale da AM enduro

daniele0511

Meno male che ci sono quelli che hanno capito tutto, se fosse per i fisici gli ingegneri e, perchè no, i matematici che dicono un sacco di stronzate chissà dove saremmo ancora.

Tracbac88
Tracbac88

Le bici del futuro saranno fat elettriche biammortizzate con 160 di escursione e 64° di Ha
😛

mountaindoctor
mountaindoctor

Mah, le gommazze tipo Gazzaloddi hanno giá fatto la loro apparizione in DH, con poca fortuna.
Sinceramente tutto ‘sto futuro non ce lo vedo.

David Roilo
David Roilo

Anche a me le affermazioni di Nomad sembrano un po’ coraggiose. Migliori su tutti i fronti poi non direi.

Nomad 42
Nomad 42

il mio intervento era riferito alle gomme… più grip, e su questo convengono tutti, e più scorrevolezza, qui invece la logica direbbe il contrario ma è proprio
così
se questi 2 parametri fossero veri converrai che poi le fat, naturalmente bi-ammortizzate come questa turner, diventono migliori su tutti i fronti, specialmente alla luce delle nuove gomme da 4.8″ che pesano come un minnion da 2.5″

David Roilo
David Roilo

Dunque, innanzitutto sarei curioso di vedere le leggi fisiche di cui parli sopra, e soprattutto di sapere perchè il giro d’italia non lo corrono con le fatbike visto che scorrono meglio anche su asfalto 😉 (veramente Schwalbe dice così?). Poi su tutti i fronti non direi, se non altro parlando di peso (non sono solo le gomme a fare il peso di una bici).

Non ho mai provato fatbike, ma stento proprio a crederti Nomad!
Ad ogni modo staremo a vedere.

@ndrew
@ndrew

Ma sei veramente convinto che le fat siano il futuro dell’am??

Nomad 42
Nomad 42

il fatto è che le considero ideali per un’uso AM in alcune, hem in tante situazioni già senza le sospensioni… con le sospensioni, sebbene si perda un po’di divertimento nelle guida primordiale, dovrebbero essere imbattibili… comunque è un mondo nuovo ancora da sviluppare e gary fisher dice che saranno ben presto al 30% del mercato

carro82
carro82

magari io non sono uno scienziato ma se in DH si era arrivati a gomme da 2.8-3 pollici e poi si é tornati indietro, ci sarà un motivo, tipo ad esempio che non si vincevano le gare

Nomad 42
Nomad 42

ancora uno che parla di gare!!! l’AM è tutto a parte l’agonismo, L’AM è escursionismo di montagna più o meno impegativo dove la tipologia di bike va scelta con cura e io, e non sono il solo, credo che le fat siano le bici ideali
… se qualcuno preferisce fare AM con una XC o con una DH o con una più idonea trail o enduro è libero di farlo e sinceramente a me non mi tocca… io ho detto quello che penso sui gommoni perche questo è un forum di discussione ed è anche per questo che accetto le critiche sebbene non ho detto castronate!

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Bobo, penso che tu intenda “AM” in maniera molto personale. Sono veramente pochi quelli che vanno in giro a farsi migliaia di metri di dislivello così:

d

Nomad 42
Nomad 42

dimostrazione che la fat è polivalente, quindi appetibile a molti, non a tutti ma a molti, con la fat ci vai anche per ciclabili sfruttando alla grande la scorrevolezza superiore e l’effetto volano, (visto che recentemente eri con marzia non ti ha detto quanto andava bene in salita e in discesa la mia fatty? e federico non ti ha detto che in pianura ho tenuto i 40 all’ora per un’ora buona e a fine girone? )con la fatci vai anche in bikepaking o con il portapacchi, e all’occorrenza ci fai anche AM 😉

Marco Toniolo
Marco Toniolo

Io vedo dalla foto:
1) una bici rigida (l’ultima la usai nel 1998)
2) Due ruote pesanti e con un effetto volano mostruoso, molto ma molto impacciate in curva, soprattutto veloce.
3) Una sella alta senza telescopico

Questa non è una bici da AM, ma da passeggio. Se poi tu intendi AM = passeggio, ti credo che va bene la fat. Per me all mountain significa salire in montagna e scendere sui sentieri, e non con la tecnologia degli anni 90.

Una cosa che poi non riesco a capire, e non solo da te, è la voglia di voler convincere il prossimo che un catafalco del genere sia la “bici del futuro”. Divertitevi, ma non fateci le prediche, ne abbiamo ancora le balle piene dai tempi dei catechizzatori delle 29….

Nomad 42
Nomad 42

su una ciclabile come vuoi che ci vada se non in assetto da turista!

guarda che qua io non ho fatto prediche e non ho nemmeno giudicato nessuno negativamente, io rispetto il pensiero altrui e lo giudico negativamente solo se è offensivo… il tutto è partito solo perchè pensavo che nelle fat c’è futuro, poi è logico che uno cerca di difendersi dalle castronate di certe affermazioni dettate dal solo “sono convinto che” senza aver prima ascoltato, cercato di capire e realmente documentato e provato… scagli la prima pietra chi non ha mai pensato o detto che le 29er non andavano bene!

Adri26
Adri26

@Nomad 42…nei contenuti non sono con te, ma sono con te nei modi, i quali nella vita contano più dei contenuti su di un forum

magicomaggio
magicomaggio

…..quando posso provarla ?……

Geep
Geep

Mi dispiace Bobo andarti contro, ma personalmente avrei preferito non aver acquistato la mia KHS Four Season. Penso che la fat possa andare bene per le situazioni per cui è stata pensata, e niente più. Per fare AM come lo intendi tu (che è poi come lo intendo io) devo ancora capire cos’ha in più la fat rispetto a una classica full o a una front “cattiva”. Sicuramente sono più scorrevoli, anche se la cosa può risultare incredibile, ma la differenza si sente solamente in piano e su fondi compatti . Di contro ti posso invece dire cos’ha in meno, ed è lo smaronamento infinito quando si va in discesa e le infinite forature. Non credo infine che le sospensioni possano andare daccordo con le ruotone, dato l’elevata massa delle parti in movimento.

Nomad 42
Nomad 42

mah questo è l’articolo di shwalbe che spiega come mai le ruote larghe sono più scorrevoli, vedi anche le BdC che ora montano il 25 contro il 23 o il 18 di qualche anno fa, potrei postarne altri 100 di articoli scentifici che dicono che le gomme fat sono più scorrevoli e veloci delle gommine

http://www.schwalbe.com/it/rollwiderstand.html

comunque come ho spiegato a marco credo che la differenza la fa anche la bike e non tutte sono uguali, alcune per assurdo sono utilizzate per uno scopo diverso da quello che si era prfissato il costruttore… molte fat hanno geometrie per un uso su neve e sabbia e non per fare AM!!!

David Roilo
David Roilo

Mi sono letto una parte del testo di Schwalbe. Ammesso che veramente le gomme larghe scorrano meglio, l’articoletto dice che “Gli pneumatici larghi hanno un rotolamento migliore solo a parità di pressione. Ma gli pneumatici stretti possono essere utilizzati con pressioni di gonfiaggio superiori a quelle degli pneumatici più larghi. Tuttavia, sono ovviamente meno confortevoli.”

E guardando sul sito surly per cercare un esempio, la pressione massima ammessa in una gomma fat è di 1 bar.

Insomma, se ho capito bene è cosi: se vuoi la tenuta in più che le fat offrono, devi tenere la pressione bassa, e quindi perdere in scorrevolezza.

Nomad 42
Nomad 42

certamente ma è anche vero che a 1 atm la durezza della gomma fat, ovvero la resistenza alla deformazione della stessa, è paragonabile a quella di una 2.3 a 3 atm, almeno con il pollice… eppoi le gommone sono fatte volutamente a pera perchè comunque abisognano di essere sgonfiate a 0.5 in discesa o leggermente sgonfiate a 0.8 nei tratti di salita sconnessi prendendo così la forma piatta…
anche i tasselli sono miseri, perchè, come spiega shwalbe in un altro articolo, la gomma non tassellata o con minor tasselli è più gripposa di una tassellata sul liscio mantenendo un’alta scorrevoleza, cosa che ai gommoni non comporta una perdita di artiglio sulle pietre vere perche viene ampiamente compensata dalla superficie di contatto, infatti le fat grippano egregiamente anche a gomma finita!

comunque, ripeto, c’è una sezione intera aperta e sponsorizzata da bike caffe, importante negozio piemontese che crede nel futuro delle fat e che ha puntato tanto su questo settore, dove si può leggere di tutto e di più e dove chi non è daccordo con certe teorie lo esprime senza sentenziare

David Roilo
David Roilo

Alla questione della durezza non credo tanto, la durezza è la stessa se la pressione è la stessa (infatti come dice Schwalbe la superficie a contatto con l’asfalto è la stessa se la pressione è la stessa).

Vabè, dai staremo a vedere, se fra due anni l’allmountain sarà diventato fat ti offrirò un caffè. 😀

Maurizio Deflorian
Maurizio Deflorian

tutto il resto non lo commento perchè sapete già come la penso, però qui sbagli di grosso: prova a gonfiare un fat albert a 1 e una fat a 1. La prima risulta quasi sgonfia o comunque molto cedevole alla pressione del dito, la seconda dura e per niente cedevole.

luca.pejrani
luca.pejrani

Estendere il senso di quell’articolo fino ad una gomma circa due volte più larga e 4 volte più voluminosa è una bella forzatura! Non stiamo parlando di gomme da cross country da 2″ o anche da 2.2″ o di gomme da strada da 25 mm.
Comunque l’articolo parla di ruote sui rulli e non tiene conto né del peso, né del momento d’inerzia, né della resistenza aerodinamica, fattori che diventano importanti per dei mostri simili, altrimenti al in strada andrebbero tutti con fatbike a 4 ruote, cosa che non mi risulta…

Nomad 42
Nomad 42

il problema della massa rotante sulle fat è minimale, è stato dimostrato che i vantaggi derivati dal volano una volta fatta girare la ruota aiuta non poco a compensare il peso di inerzia iniziale, naturalmente abbisognano di un rapporto più morbido a parità di wat del biker, quindi le gare non sono il loro campo ma il risparmio energetico nell’insieme si quindi si addicono ad un uso escursionistico intensivo… la fat va vista non per i 100 m alla car lewis ma per l’arco del’intera giornata

luca.pejrani
luca.pejrani

Il problema del momento d’inerzia delle masse rotanti è ben noto nella fisica classica, inutile aggiungere elucubrazioni empiriche. D’altronde, se ti piacciono gli esempi, le biciclette da corsa hanno ruote non a caso leggerissime.

filbike
filbike

Io penso che le fat avranno un notevole sviluppo e successo.
non entreranno nel mondo xc/marathon race ma per AM e forse anche nel gravity diranno la loro.
stimate da pochi criticate da tantissimi che poi inevitabilmente se ne innamoreranno ….. mi sembra di rivivere quei tempi in cui in questo forum si sparava ad alzo zero contro i reggisella telescopici.
Quando tra i primi giravo con il gravity dropper e tutti mi dicevano che avevo buttato i 170 € spesi per comprarlo…. accessorio inutile, da fighetto, dicevano……e ora se non ce l’hai….

SuperDuilio
SuperDuilio

Direi che anche sulle fat un bel telescopico è d’obbligo!

FabioTS
FabioTS

le fat concettualmente NON sono fatte per le competizioni tranne forse per i grandi trail (vedi tuscany & C.) Sono fatte per divertirsi in maniera easy senza aver grossi problemi di manutenzione tecnica.
Comunque prevedo mesi di discussioni critiche e quant’altro…
Per me avranno un gran futuro e chi si lamenta dell’acquisto della fat vuol dire che aveva delle aspettative diverse e probabilmente sbagliate sulla fat.
sono in sella a mtb dal 1989….una bici così divertente e “facile” non l’ho mai avuta.
Chiudo questo piccolo OT.
La fat in questione secondo me si dissocia dalle fat classiche intese come tecnologia e filosofia.
e come ho già avuto modo di dire secondo me una fat biammortizzata diventa una bici difficile da portare

castidavide
castidavide

Arrampicata sugli specchi! :-)X un’insinuazione senza riflessioni! Semplicemente dici che è la migliore solo xke ti trovi molto bene , ma non è detto che lo sia! Trattasi di sensazioni personali

Mario.lop
Mario.lop

…un po’ vistoso per essere un “prototipo” 😀
Cmq le FAT fanno la differenza sullo scassato smosso; sullo scorrevole ho qualche dubbio.

Alessio-7791
Alessio-7791

E così scoprii che le gommazze sono più scorrevoli delle “gommine”.
Vabbè, cerco di provarne una, anche se le gomme fossero più scorrevoli c’è il problema massa, se non hai la gamba mi sa che quelle bici da fare AM diventano toste…poi certo in discesa copieranno tutto senza problemi, non lo metto in dubbio, come sulle salite smosse o su terreni dove semplicemente sono superiori (neve, sabbia).
Sul discorso fat full non saprei ma credo potrebbero diventare pesanti.
Ma non venitemi a dire che queste bici diventeranno ottime per le competizioni perchè oggi, anche se fosse vero, nessuno utilizzerebbe queste bici per fare enduro o XC. Sul Dh non so, ma leggendo i commenti mi sembra un’altro settore dove non funzionano.
Dai, ottime tuttofare (per chi ha gamba), ottime AM (come prima) ma no race, non diciamo c*****e!

Nomad 42
Nomad 42

mai detto che sono per le competizioni, anzi ho sempre affermato il contrario e aggiungo anche che sono più lente delle enduro sul tecnico mediofacile veloce

… il problema è che si legge una cosa e poi il cervello ne pensa un’altra e risponde solo sulla seconda 😉

Alessio-7791
Alessio-7791

Ho letto i vari commenti, se così è allora molti hanno preso un abbaglio.
In ogni caso ho dato un’opinione, come te.
Ciao!

federicodi
federicodi

sullo scorrevole compatto contano le atmosfere, anche su una XC con gomma da 2.2″ se si avesse la voglia di pompare a 4 atm ogni volta che si ha di fronte qualche km di piano compatto per poi sgonfiare sullo smosso, le prestazioni aumenterebbero notevolmente, ovvio che al netto del tempo perso a pompare e sgonfiare non si fà certo un grande affare.
Una gomma poco gonfia si deforma, quindi l’energia con la quale comprimiamo la ruota avanzando non ci viene restituita elasticamente ma viene dispersa movimentando l’aria contenuta nella camera e riscaldandola.
Se le BDC viaggiano a pressioni altissime è perchè non cercano l’aderenza sullo smosso ma cercano il massimo rendimento della ruota.

Nomad 42
Nomad 42

le bdc gonfiono 8/9 bar perchè viaggiavanono con gomme da 23, ora che hanno le gomme da 25 per scorrere meglio ed avere più confort le tengono meno di 7 bar, una gomma più è larga meno ha bisogno di atm per essere bella gonfia, una fat da 4 pollici con 3 atm scoppia

spiri
spiri

mahhh una 26 fat e’ meglio di una 29 thin … 🙂

spiri
spiri

con ? alla fine …

AleCast73VA
AleCast73VA

bellissima la fat bike la mia prossima bici da AM!

FeO
FeO

Domanda da ignorante, per avere una fat “leggera” diciamo sotto i 12,5kg quanto dovrei spendere? Ieri ero a Padova e di fat se ne sono vista una valanga, per avere un peso decente si doveva spendere sicuramente sopra u 3500 euri…surly aveva una bellissima fat in carbo, montata con xx1 e cerchi in carbonio alchemist…prezzo? Sicuramente sui 5000 (visto i prezzi delle ruote alchemist).

Oniriko77
Oniriko77

troppi fanno confusione tra bici divertente e bici efficace, per alcuni una bici divertente può anche essere una singlespeed in ambito XC, ma di certo sarà meno veloce di una front geared da 9kg. per me una bici divertente è sopratutto una bici che mi permette di andare veloce, la bici più adatta per uno specifico percorso.

TARTAROSI
TARTAROSI

In agosto, in una sorta di lucido delirio da sperimentazione e senza condizionamenti forumeschi, mi sono tolto la curiosità e ho comprato una specialized fatboy 2015. In estrema sintesi, tolti neve e sabbia, dove non l’ho ancora testata e difficilmente saranno il mio pane quotidiano, il vero plus di questa bici è la sicurezza quasi motociclistica nel tecnico. Per il resto è fin troppo ovvio che la bici scorre poco, specie su asfalto, e sia piuttosto impegnativa da portare in salita ripida, ma molto meno di quello che sezioni gomme e peso possono far presupporre, probabilmente per le geometrie da 29er xc. Insomma, ci sono arrivato ai 2700 del passo d’antermoja “tranquillamente”. Con una gommatura di “soli” 3,8 e alla giusta pressione la bici scorre abbastanza bene, ma ad anni luce da una 29 er da 2,2. Inoltre è una rigida, per quanto sui generis e molto generosa, lo è (personalmente a fine giro sento tutte le fratture e contusioni e agli arti superiori collezionate negli anni). È vero che si deve giocare con le pressioni più volte in un’uscita , che devono essere molto basse in discesa tecnica con fenomeni di self steering e inguidabilità su asfalto. Insomma la bici ha un suo fascino, enormemente potenziato dalla marea montante del marketing; in linea di massima l’iperbole del direttore è fondata e la bici va presa per quello che è senza confronti impropri e visioni troppo evangelistiche. Infatti la bici rende molto di più di quello che ci si puó… Read more »

Nomad 42
Nomad 42

senza offesa per specy ma credo che le tue impressioni non entusiastiche siano dovute alla tipologia di bici che è nata e studiata per la neve e la sabbia… diverso è il discorso se provi una fat votata all’AM… fermo restando che per AM si intenda cio che la parola stessa evince e non gare, enduro, XC, DH e quant’altro che molti troppo facilmente confondono… ancora un po’ e salterà fuori qualcuno che fa i paragoni con la BdC!!!

daniele0511

Insomma, chi “non ha provato” non può parlare. Chi prova e non si allinea all’ entusiasmo acritico è perchè non ci ha capito nulla.
Le solite talebanate.

Nomad 42
Nomad 42

no, non è cosi, sembra da quello che dici che sia io che contesto, io non contesto niente ma difendo le mie posizioni da coloro che senza pensare non sono antati a leggere il primo post e parlano di cose che non hanno nulla a che vedere con le fat, vedi gare, velocita, drop, ecc… qualcuno ha pure tirato in ballo confronti con la BdC!

l’unico che ha fatto discorsi seri in antagonismo è stato david rollo

daniele0511

Quello che hai scritto è ancora lì. Scripta manent.

TARTAROSI
TARTAROSI

Non sembro abbastanza entusiasta? 🙂
Fuor di polemica, sono complessivamente soddisfatto della bici, probabilmente per la sua per la sua facilità di guida (le rotelle del direttore), per l’effetto novità e lo snobismo di avere una roba strana che fa figo. Francamente non padroneggio le categorizzazioni in AM, DH, XC e non ho un’anima gravity. Se per AM vuol dire girare per i monti senza fare gare, beh qualsiasi MTB che ho usato ha fatto il suo dovere egregiamente. Per me la pedalabilità è prerogativa fondamentale. Non ho dogmi e la fatboy è una delle mie 3 mountainbike di uso corrente. Credo di aver detto cose note a chi possiede una fatbike: che va meglio di quanto si pensi, che tipo di gomma e pressioni determinano drammaticamente il rendimento nelle varie situazioni, che esiste lo scotto di dover variare le pressioni e che le pressioni molto basse danno qualche sensazione sgradevole, che la scorrevolezza non è nemmeno lontanamente paragonabile a quella di una 29er gommata da 2,2 xc (e ci mancherebbe altro) ma comunque decente se si va tranquilli (peraltro in pedalabilità/scorrevolezza le geometrie non AM della fatboy dovrebbero avvantaggiare). Come prova di buona volontà entusiastica allego video di giro presumo all mountain con fatboy: http://video.mtb-forum.it/videos/view/5090

daniele0511

Attento, che rischi la scomunica 😉

TARTAROSI
TARTAROSI

più che portarla a 2770 metri slm non posso fa’….:-)

Nomad 42
Nomad 42

forse ho travisato il tuo primo post… a riguardo di specialized fatboy non mi pronuncio, ho scritto “credo” perche sicuro non sono, non ho mai provato una fatboy, ho letto le geometrie attentamente e ho presupposto che non abbiano cercato la prestazione discesistica ma altro deducendole dal carro più lungo del mio, forca molto più chiusa della mia, cerchi larghi che aumentano la superficie di contatto e le gommone grosse sia davanti e dietro… con ciò non ho detto che non è valida ma che forse hanno pensato a qualcosa di diverso del concetto AM che ho io e che CREDEVO fosse anche di altri! Un mio caro amico guida la fatboy con soddisfazione e moooolto meglio di me, sia in salita che in discesa … non ho capito bene come la pensi ma per me le gare non fanno parte dell’AM, io vedo gare XC o enduro (simelAM), ma sopratutto credo che lo spirito di un’AMer va oltre il concetto di gara, naturalmente per come la vedo io che più o meno si traduce in grandi escursioni più o meno impegnative con spirito strettamente escursionistico, in montagna per la montagna e basta… sia ben inteso che non pretendo di aver ragione, potrebbe essere che la parola ALL MOUNTAIN significhi altro!

David Roilo
David Roilo

Posto che alla questione della prova del pollice non credo (perchè se la fisica non è un’opinione non c’è motivo per cui due gomme gonfiate alla stessa pressione debbano avere durezze diverse – magari sbaglio, ma spiegatemi dove), e posto che schwalbe abbia ragione, loro dicono che due gomme gonfiate alla stessa pressione hanno la stessa superficie di contatto col suolo (ciò che conferma che sono dure uguale, la differenza è solo che a premere è l’asfalto e non il pollice). Quindi se la fat va gonfiata alle metà o anche meno della pressione, avrà una superficie molto più grande a contatto col suolo e dubito che scorra meglio di una gomma da 2.3 su qualunque fondo. Che poi sul molto scassato o sul molto cedevole possano andare meglio ci può anche stare.
Nessuno mette in dubbio che le fat abbiano il loro senso, ma da qui a dire che sono meglio su tutti i fronti ne passa.

menollix
menollix

Beh, non c’è solo un discorso di pressione per il discorso “durezza”. Una RocketRon da 480gr (tanto x far un esempio) ed una Minion Dhf da 2,7 (tanto x farne un altro) alla stessa pressione , 1,5 bar x esempio, al pollice danno sensazioni molto diverse. Non stento a credere che un fat-gommone sia più duro di una gomma “standard” a parità di pressione.
Sul discorso rotolamento ecc… non mi esprimo, anche se nutro perplessità che in piano una FAT gonfiata ad 1 bar scorra meglio di una 29″ con un Crossmark a 2 atm (tanto x far un altro esempio).

Sdm86
Sdm86

Ma si riesce a saltare con una fat? Appena si staccano le ruote da terra come si comporta? Se voglio saltare al volo una buca, roccetta, radice… ecc è umanamente possibile fare un bunny hop? Qualcuno ci ha mai provato? …o con le fat si passa alla schiacciasassi ignorante sopra qualsiasi cosa?

Marco Toniolo
Marco Toniolo

si è possibile, solo che poi quando atterri rimbalzi come un pallone da basket, haha

Maurizio Deflorian
Maurizio Deflorian

bunny hop e saltini di radici e quello che intendi tu si fanno senza problemi come con una mtb normale, oltre il mezzo metro di altezza invece meglio lasciare stare. Questo riferito ad una rigida. Con la fat full non si sa, appena avrò provato ti dirò

Nomad 42
Nomad 42

per quello ho ancora la nomad TOTEMizzata ;-)… io preferisco uscire con la fat principalmente per un motivo, sono scarso in salita e con la fat faccio meno fatica, poi in discesa mi da quel tanto di sicurezza in più nel tecnico difficile da conpensare le mie incapacità

Domingosh
Domingosh

Probabilmente, va benissimo in uno o più ambiti
Probabilmente, sarà la bici del futuro (ad avere la sfera di cristallo, mi farei un po’ di soldini…)
Insomma tanti probabilmente e alcuni pionieri che ora ne sono entusiasti; un mercato in crescita e tante belle cose
Ma, ho capito bene od occorre variare le pressioni a secondo di dove mi sposto? a 1 atm su asfalto, a 0.8 atm su tratti misti, a 0,5 atm in discesa?
Ciò vuol dire cartucce a gogo e/o pompe ad alta capacità nello zaino??
Se così fosse, mi pare un bel rompimento di bolas 😉
Altro che passo in avanti…

Nomad 42
Nomad 42

ci hai azzeccato in pieno ma è cosi divertente che vale il sacrificio, naturalmente per percorsi miei solitidove le risalite non sono quasi mai più di una… se sul cervino con te avessi avuto la fat sarei andato su e poi giù meglio di come sono andato, non quanto te ma sicuramente meglio!

Domingosh
Domingosh

Ok. Capito
Per il momento non è Un mezzo che fa per me

Oniriko77
Oniriko77

non capisco solo una cosa, le fat bikes esistono ormai da 10 anni e forse più, perchè diavolo solo ora sono uscite dal loro ambiente naturale, neve e sabbia, per approdare su tutti i sentieri ?

Nomad 42
Nomad 42

alcune case, non tutte, hanno rivisto le geometrie per renderle più polivalenti… ora alcune fat, non tutte, con un po’ più di propensione discesistica sono state riscoperte da quelli come me che praticano l’AM escursionistico senza velleità di andare veloci ma che cecano di andare in montagna per la montagna!… fat meno fatica in salita, più divertimento e sicurezza in discesa… solo questa è la mia religione tutto il resto non conta ma siccome si parlava all’origine di fat full allora il discorso viene più ampio, non me ne intendo di fat full e per il momento nemmeno mi piaciono, ma presumo che avranno enormi sbochi

menollix
menollix

La risposta è una sola : marketing!

se non ci sono novità, si vendono meno bici 😉

E già il fatto di discuterne così tanto ne è la dimostrazione

FeO
FeO

Ormai mi sembra uno scontro tra religioni…Marco non si può fare un bel test comparativo con una fat e una all Mountain della stessa fascia di prezzo?

Nure
Nure

Ma perché si deve finire sempre a discutere su cose così banali?
Non può essere che una persona si diverte a girare con una FAT o con una AM rigida o biammortizzata o con una XC o con una ciclocross o con una bici da strada?
Perché dobbiamo sempre portare tutto sul tema della competizione o di cosa è meglio o peggio? Che poi meglio o peggio secondo quale punto di vista?
Io ora mi diverto in FAT e me ne frego se faccio più o meno fatica di quando avevo una bici diversa perché ciò che conta è divertirsi. So benissimo che starò dietro a molti che vanno più di me e davanti a molti che vanno meno di me.
Sono arrivate le FAT, molti son curiosi molti indifferenti. Ciò che + mi dispiace è che l’80% delle FAT in commercio sono delle vere schifezze e purtroppo chi dovrebbe consigliare l’acquirente è completamente a secco di nozioni, risultato? Molto probabilmente chi comprerà una FAT per la prima volta spenderà male i propri soldi e questo non fa bene a nessuno ma rassegniamoci, ora esistono anche queste bici che nel bene o nel male faranno parte del mercato.

Nure
Nure

Aggiungo che @Nomad NON mi fa’ venire voglia di provare una FAT. Credo che sia assolutamente inutile voler a tutti i costi convincere il prossimo che “io ho ragione e tu hai torto”. Non esiste una bici perfetta per tutti e che la FAT non è e non sarà mai la panacea di tutti i mali. La FAT è solo una bici che può piacere o no, scorrevole o non scorrevole che sia, leggera o pesante che sia, ammortizzata o non ammortizzata che sia.

Mentre @Marco mi fa’ venire voglia di comperarne una perché anche lui ha la stessa “presunzione” (passami il termine) che esista il giusto e lo sbagliato assoluto. Per lo stesso motivo per cui la FAT può piacere o non piacere anche le bi-ammortizzate “tradizionali” corrono lo stesso rischio.

Nomad 42
Nomad 42

perfettamente daccordo su cosa sono le fat! o-o ma sappi che io non vendo fat e non ci tengo nemmeno, il fatto è che sono esuberante e penso sempre che il forum serva a scambiare impressioni, opinioni ed informazioni ed è quello che ho sempre fatto, io sono un felice possessore di fat e cerco solo di spiegare perchè, certo, farei meglio se stassi zitto ma allora chiudiamo tutto mandiamo al collocamento marco e andiamo solo a pedalare !!

Nure
Nure

Nomad, ti conosco poco ma sono comunque consapevole della tua buona fede mista ad una tua spiccata esuberanza, però si deve stare attenti a dosare le parole, sopratutto in un forum. E’ un attimo modificare un concetto solo per lo stile con il quale si scrive e fare effetto contrario.
Per il resto nulla di personale 🙂

kiko5
kiko5

non me ne avere ma sono messaggi come questo che FATtebanizzano:

http://www.mtb-forum.it/community/forum/showpost.php?p=7213506&postcount=115

daniele0511

Tutta roba purtroppo già vista. Chi non ha “visto la luce” è un’ ottuso.

Sento arrivare da lontano il libeccio.

daniele0511

Senza parlare dell’ ottusità di chi si è costruito una “reputazione” con i voti di scambio con gli amichetti.

Geep
Geep

Spero tu non stia parlando di chi ho capito io, perchè, al di là di tutto, la reputazione che si ritrova se l’è tirata sù postando di continuo foto e report di giri che pochi di quelli che conosco sono riusciti a fare, altro che presunti “amichetti” a cui alludi. Solo questo..

daniele0511

Ti confermo che ci sono giochi di scambio tra amichetti su larga scala.

FeO
FeO

Forse la cosa che dà fastidio sono i toni trionfalistici, toni già sentiti con l’avvento delle 29er che secondo molti sarebbero state le bici definitive. Spero di riuscirne a provare una al più presto…

ismael9178
ismael9178

Nure ha ragione, perché cercare di convincere l’altro? Ho una 29″ e per l’uso che ne faccio è sicuramente la bici definitiva, ma magari chi fa enduro lo pensa del 27,5…Insomma va bene ragionare, ma pretendere di trovare un formato oggettivamente valido per tutti è dottrina

daniele0511

E’ proprio questo che viene contestato, l’ “evangelismo” a tutti i costi, l’usare il proprio personale vissuto come metro di paragone valido per tutti, il suggerire più o meno obliquamente che chi non capisce è “indietro”… tutte cose, mi dispiace doverlo sottolineare ancora da 29ista della prima ora, già vista ad opera dei taleniner.

Nure
Nure

Non credo sia la stessa cosa. Le 29 (ora aiutate dalle 27,5) hanno di fatto portato all’estinzione le 26 pollici quindi i cosi detti “evangelisti” avevano comunque ragione, mentre per le FAT non sarà così, non si tratta di un evoluzione del ciclo ma un nuovo segmento. Un nuovo segmento si inserisce fra quelli già esistenti senza avere la presunzione di diventare l’unico ma solo uno in più.

daniele0511

Nure, non sono d’accordo.

Gli “evangelisti” hanno avuto torto, perchè sostenevano che la 29 avrebbe sostituito la 26 e questo NON è accaduto se non in ambito xc/race (e parzialmente, visto il grande numero di bici 27,5): Non per nulla qua http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=303505 c’è una discussione in cui dibatte della “morte” delle enduro da 29 (io direi della mancata “nascita”, ma il succo è quello).

Ma non è questo il punto. Il punto è che non si capisce il senso di certi toni, oggi come allora.

TARTAROSI
TARTAROSI

Bisogna oggettivamente ricordarsi che il meccanismo dei forum amplifica il fenomeno della chiacchiera da bar “coppi- bartali”, e, ovviamente, prevalgono le posizioni più accese proprio perché chi è meno esuberante magari scrive meno. Quindi la diatriba è fisiologica ed è quello che diverte. Meno lo sono i meccanismi “di chi se la canta e se la suona” per ottenere una autorevolezza spesso autoreferenziale, spesso a fini commerciali. Cosa quest’ultima che non mi pare sia tipica di questo forum, mentre ne caratterizza spiccatamente altri sia di bici che di altre materie. A parte questa analisi sociologica da periodico del barbiere, credo che oltre la moda e il marketing, la tendenza a “stravedere” per le fat sia in parte determinata dal fatto che queste bici danno dipendenza. Personalmente ho sempre ritenuto che, a parte cose estreme, in MTB si fa tutto con tutto e grande importanza hanno l’assuefazione al mezzo, le aspettative e la compagnia con cui esci. Tuttavia con la fat il ritorno alle ruotine è davvero traumatico, e il rischio di un rigetto ci può stare. In ogni caso, con qualche centinaio di km di fat, compreso qualche giro epico, mi sento di dire questa “teoria” della polivalenza pedalabile ha un suo fondamento e che grossa parte del merito di ciò derivi dal fatto che queste bici siano rigide o front con geometrie efficaci in salita. Fosse che le front siano le vere polivalenti?

xzy
xzy

Senza offesa per nessuno, al di là della diatriba, la sensazione personale è che in questo forum come negli altri, ci siano anche dei negozianti che sotto vari nick non fanno altro che perorare ogni novità immessa sul mercato per ovvie finalità commerciali. Sanno bene che esiste una massa di gente che compra soltanto sull’onda del sentito dire

daniele0511

In questo caso specifico sono sicuro che la sensazione sia errata.

E’ pacifico invece che alcuni operatori coomerciali usino una strategia di marketing che prevede di individuare nelle comunità (fisiche o virtuali) delle persone in grado di rappresentare dei “testimonial” per i loro prodotti. Accade a tutti i livelli, dal campione olimpico che va sulla copertina del catalogo al negoziante che capisce a chi vendere la bici nuova per invogliare gli amici con cui esce.

Oniriko77
Oniriko77

nomad, fat section is not your personal army 🙂

PierVI
PierVI

Il problema è sempre il solito; vogliamo avercelo più lungo!

Di fronte ad una scelta così ampia vogliamo essere più furbi degli altri, vogliamo fare l’affare del secolo senza renderci conto che sono tutti soldi “buttati” per una passione e che non c’è motivo di sentirsi in colpa per come vengono spesi.

Concordo con Nure comunque, l’idea di comprare una fat che avevo un paio d’anni fa mi è passata del tutto ora. XD

Nure
Nure

Però è fisiologico appassionarsi di una cosa e cercare in tutti i modi di voler coinvolgere più gente possibile. Tanto più ti diverte tanto più si vorrebbe che il mondo ti seguisse, non c’è nulla di strano o di grave in ciò. Poi c’è chi per una questione caratteriale sa farsi seguire, chi meno, chi ha stile e chi no e poi c’è anche chi non sente assolutamente il desiderio di condividere e quindi coinvolgere.
Non demonizziamo chi ci mette entusiasmo anche se a volte proprio per questo entusiasmo si rischia di scivolare in eccessi.
Questo non vale solo per le FAT ma per qualsiasi cosa.
Ed è altrettanto normale che a nostra volta veniamo contaminati dalla passione di altri, TUTTI noi abbiamo ceduto alle passioni altrui che in qualche modo ha attirato la nostra attenzione. Solo chi inventa le tendenze è esonerato da questa contaminazione anche se pure loro sono arrivati a quella passione per effetto di ispirazione altrui.

daniele0511

Ma certo Nure, alla fin fine stiamo parlando di un gioco, ed è normale che lo si trovi divertente e che lo si dica.

Ecco, quando lo si dice un po’ troppo o si dice che solo il giocattolo mio è bello, o peggio ancora quando si proclama che chi preferisce un altro giocattolo è “un ottuso” qualcosa non torna…

lalosna
lalosna

Scusate un po’ …
Ma la minimizzazione delle masse sospese é una teoria e prassi indiscutibile della meccanica da tempi immemori, e tra cerchi e gomme credo ci sia poco da discutere.
Poi ci sarebbe il momento , ovvero l’inerzia che rompe gLi zebedei in curva, soprattutto se stretta.
Dato che la fisica non è un’opinione credo ci sia poco da discutere.
Venendo alla pratica che sul brecciolino della Mammoth sia pratica non dubito, ma se cerchi di farla girare sui tornantini tipo certi sentieri a Finale…

lalosna
lalosna

Ps
Qualcuno si ricorda di quanto si andasse con certe Fr col 24 dietro ???

Nure
Nure

Faccio una domanda, ok economie di mercato, ok che pur di vendere ormai si è pronti a tutto ma un dubbio che quando aziende come Specialized, Surly, Salsa, Foes, Trek, Turner e molte altre decidono di investire così tanto per un nuovo segmento siano veramente tutti rincoglioniti? Non può essere che forse qualche cosa di buono ci possa essere?

daniele0511

Qualche maligno potrebbe rispondere: Specialized ha basato tutto sulle 29, per cui qualcosa di buono Ci dev’essere. Però oggi il mercato è prevalentemente 27.5.

Insomma, occhio a non pensare che sia la coda a muovere il cane 😉

Nure
Nure

Dimenticavo che per te la 29 non è stata una rivoluzione nel mondo delle MTB.

daniele0511

Difficile parlare di rivoluzione per la 29, dal punto di vista puramente tecnico è più “rivoluzionaria” la fat, nel senso che cambia i parametri in gioco in modo più radicale (gomme larghe a pressione bassa, assenza di sospensione); ma anche dal punto di vista “emozionale” la fat è molto più “diversa” da una mtb tradizionale, anche banalmente dal punto di vista estetico.

Sul discorso del mercato probabilmente mi son spiegato male, ci riprovo.

Che “ci sia qualcosa di buono” nelle fat è difficile da negare, mi apre improbabile che tutti coloro che l’hanno provata e ci si sono trovati bene siano stati colti da un’allucinazione collettiva.

Il fatto che tutte le aziende stiano offrendo una fat dimostra che il segmento esiste e/o che si sta facendo di tutto per crearlo, allargarlo e sfruttarlo. La stessa cosa che avvenne a suo tempo per le 29, piccoli attori che intercettano il “desiderio” di nicchie di mercato per “qualcosa di diverso” e poi i grossi competitor che entrano in forze trasfromando la nicchia in prodotto di massa.

Diventa difficile però desumere il futuro dall’ offerta oggi e qui. Con le 29 è successa la stessa cosa, tutti sono saltati sul carro seguendo Specialized, ma ora in tanti ne sono scesi alla chetichella per salire su quello delle 27,5. Le aziende son così, inseguono il profitto…;-)

Nure
Nure

Puoi girarla come vuoi ma resta il fatto che le 29 hanno di faccia eliminato le 26. Ora capisco che ammetterlo sia difficile, c’è chi ne ha parlato male fino allo sfinimento ed ora sostiene che la sua 29 sia la miglior bici del mondo ma lo capisco, tutti possono sbagliare e saper tornare sui propri passi ricredendosi è sinonimo di intelligenza. L’ostinazione no.
Le 27,5 (che in realtà non sono 27,5) sono l’ennesima dimostrazione che chi ha pensato alle 29 aveva ragione sul fatto che 26 era troppo poco.

Su una cosa ti do ragione, le aziende seguono il profitto ma il profitto lo si fa facendo innovazione.

daniele0511

Nure, io almeno un 29 la possiedo ininterrottamente dal settembre 2007, per cui è difficile che debba “ammettere” chissà che cosa 😉

Se vogliamo dire che la 29 ha dato uno scossone al mercato, aprendo la strada a soluzioni diverse sono d’accordo al 100%

Se invece vogliamo dire che la 29 ha sostituito la 26 i fatti son lì a dimostrare il contrario.

Nomad 42
Nomad 42

sono sconcertato da certe affermazioni e profondamente amareggiato dagli attacchi alla mia persona!!! In questa discussione si doveve parlare di una turner fat full ed io stoltamente mi sono permesso, forse erroneamente, di dire che saranno il futuro, poi, spinto dal credo della utilità del pensiero libero in un forum che fa della promisquità il suo business, ho spiegato alcuni dati tennici del perchè credo in ciò e se ho dato impressione di essere o sono stato agressivo me ne scuso sinceramente con tutti, nello scrivere, senzapoter trasmettere i toni, è facile travisare l’intento, specialmente per me che sono veneto e che con l’italiano, scritto e parlato, ho alcune difficoltà. Ma dico io, quando mai ho cercato di vendere fat? ho forse dato un solo voto negativo a chi non condivideva le mie teorie? Ma è mai possibile che sia un peccato credere che una fat ha dei vantaggi? o forse dovrei chiedere se è sconveniente solo il dirlo? Alcuni mi hanno contradetto nel loro pieno diritto, a torto o a ragione, con lo stesso diritto che avevo io di farlo, a torto o a ragione!!! … comunque nella sezione fat del forum c’è una lunga recenzione fatta di prove e sensazioni di un test sulla beargrease carbon redatta accuratamente da nonnocarb… se qualcuno volesse saperne di più senza litigare lo pò fare di la http://www.mtb-forum.it/community/forum/showthread.php?t=294069 Sono profondamente amareggiato dalle parole di sembola che dal primo post ha solo attaccato la mia persona senza mai parlare dei contenuti! Caro moderatore… Read more »

daniele0511

Nomad42, stai STRAPARLANDO.

Se pretendi di avere un pulpito dal quale elencare delle verità senza che nessuno possa obiettare hai sbagliato luogo: creati un blog dove solo tu puoi scrivere e tutti pari. Il confronto è il cardine del forum, se non lo si accetta meglio emigrare in altri lidi.

Quanto all’ invidia, è la solita accusa da poveracci quando si è con le spalle al muro. Detta alla toscana, m’importa una sega della mia, di reputazione: mi importa invece di quella del Forum, che dev’essere un luogo di confronto e non di incensazione autoreferenziale. Confermo che esiste un gruppo di utenti che si è costruito una reputazione scambiandosela reciprocamente, se non ci fossero le prove non l’avrei detto. Non ho fatto nomi di chi fa parte di tale gruppo, quindi chi se ne avesse a male è meglio che vada a nascondere la coda di paglia.

Imbarazzante, davvero.

menollix
menollix

Stiamo degenerando!
In fondo stiamo parlando di biciclette… mica della fame nel mondo!