Quando il peso non conta

Quando il peso non conta

Staff, 30/03/2021

Per una volta non stiamo parlando del peso della bici, ma di chi la pedala. Kailey Kornhauser e Marley Blonsky sono due biker americane che ammettono candidamente di essere grasse (fat), ma non si fanno intimorire dai chili in più e si imbarcano in due giorni di bikepacking lungo la costa nord occidentale degli Stati Uniti, dopo essersi conosciute online.

Un video per andare contro ai tanti stereotipi della nostra società.

YouTube video

 

 

Commenti

  1. marco:

    beh è lo stereotipo che se non hai l'aspetto considerato "normale" tu non sia una persona "normale". Va al di là dell'obesità, che è senza dubbio un grosso problema di salute da non sottovalutare.
    si si, visto da questo punto di vista sono d'accordo...
  2. Kevmit:

    si però non è che si parla di capelli lunghi oppure tatuaggi oppure piercing al naso ....

    si parla comunque di obesità o sovrappeso, è ben diverso...
    infatti, second me ci sarebbe da fare una distinzione tra chi: "sono fiero di essere grasso e mi diverto ad andare in bici, grasso e' bello",
    oppure "so di essere sovrappeso, voglio rimettermi in forma perche' ci tengo alla salute e pedalo fregandomene di chi mi guarda male".
    Nel primo caso, lo trovo deleterio per sestessi ed un brutto esempio per gli altri, mentre nel secondo, tanta ammirazione e dateci dentro, i risultati ariveranno!
    C'e' differenza seondo me, tra il voler rendere "normale" una dondizione fisica non salutare, o il semplicemente andare contro i giudizi della societa'.

    P.S.
    E' solo il mio personale pensiero, ma penso di poter parlare anche per esperienza personale. Quando ero sovrappeso potevo scegliere se "accettatemi cosi' come sono, poi se a 40 anni muoio d'infarto pazienza", oppure "ora ridete di me, che dopo 100 metri ho il fiatone anche in pianura e sembro l'omino michelin con la tutina da xc, me ne frego, ma tra due anni vediamo i risultati e chi ridera' di piu'".
  3. Non si dovrebbe fare, lo so, però mi capita di giudicare e verbalizzare alle persone interessate la loro obesità, in particolar modo persone giovani, proprio per i fattori di rischio correlati al loro stato... Onestamente a volte mi infastidiscono pure perché si recano in pronto soccorso lamentando svariati disturbi ed imputandoli a varie cause, evitando (probabilmente per "difesa") di attribuirne la causa proprio alla loro obesità. Poi, sia chiaro, NESSUNO DI NOI È PERFETTO, anche dei malati di sport se ne potrebbe parlare...
 

POTRESTI ESSERTI PERSO