Scott annuncia aumento di prezzi

124

[Comunicato stampa] Bergamo, Italia, 30 Novembre 2021. La pandemia da Corona Virus continua ad avere effetti profondi sull’economia mondiale, di conseguenza anche il settore della bicicletta si trova a fronteggiare una situazione ancora straordinaria, da un lato beneficiamo delle condizioni molto positive in termini di attività per il tempo libero, ecologia e mobilità, dall’altro, l’acquisto e la pianificazione delle merci resta problematico e di difficile gestione.

Nell’ultimo anno e mezzo una molteplice varietà di prodotti in tutto il mondo ed in tutti i settori merceologici è stata soggetta ad aumenti di prezzo e purtroppo anche il mondo bici ne sta risentendo direttamente.
Tutto ciò è da ricondurre a parecchie variabili tra cui l’aumento dei prezzi delle materie prime, i molteplici costi di trasporto, le fluttuazioni valutarie e tutti i costi collaterali.



.

In questi due anni abbiamo cercato di preservare la nostra rete vendita e i clienti finali da questo continuo aumento, posticipando la data di questa azione commerciale. Oggi abbiamo dovuto prendere una scelta “forzata” rimandata fino all’ultimo. Vi comunichiamo pertanto che il listino prezzi della collezione 2022 subirà un aumento medio (contenuto il più possibile) del 5% dei prezzi al pubblico, con decorrenza dal 1° dicembre ed interesserà tutti gli ordini in essere non ancora evasi.

I prezzi saranno disponibili dalla mattina del 1° dicembre sul sito Scott.

Scott

 

Commenti

  1. lorenzom89:

    Se ritieni che sia giusto la compri. Se ritieni che sia ingiusto non la compri e ti fai restituire i 200 euro di caparra.
    E poi il sivende che fa? Si tiene una bici che magari gli resta ferma in negozio?
    Come minimo ti dice che la caparra è persa...e per ignoranza mia, non so poi se sia lecito o meno...
  2. ANDREAMASE:

    probabilmente il negoziante è riuscito a pagare la bici ancora al prezzo vecchio (magari gliela avevano già fatturata) o aveva "margine" per assorbire l'aumento, ma se guardi il video sopra non sempre è possibile...
    Infatti se non sei sicuro stai calmo con lo sconto così se sale il prezzo riesci a mantenere una promessa, probabilmente è andata così
  3. Heavy Metal Biker:

    Aggiungo che nel caso descritto, la bici era già in ordine dal negozio, non la andavo ad ordinare io, altrimenti altro che 7 mesi, ci voleva più di un anno. Quindi a maggior ragione non sussiste il fatto della bici che gli rimane sulle croste, figurati in sto periodo, fuori io avanti un'altro.
    Anche questa cosa mi ha dato da pensare comunque, il negozio ordina e paga all'arrivo della merce quindi, non quando ordina? Col rischio che fanno un ordine per X euro e poi potrebbero pagare X + Y%?
    In ogni caso lo sconto sul listino propostomi era risicato, 5%.

    Ovviamente ho desistito, non tanto per sta cosa del prezzo ma per i tempi di attesa assurdi.
    il negoziante potrebbe pagare una parte all'ordine e poi il resto a merce ottenuta. ma molto spesso pagano solo dopo la consegna e anche mesi dopo. Però anche il negoziante ha contratti che prevedeno che se ci sono aumenti oltre una certa percentuale, l'aumento verrà applicato anche agli ordini già fatti.
    E' sempre stato così, da sempre. solo che in certi settori il problema non si era mai presentato.
Storia precedente

Shimano vs SRAM: fra i due litiganti il cliente non gode

Storia successiva

Nuovi colori per i caschi MET 2022

Gli ultimi articoli in News

Posso la borraccia?

Durante l’ultima salita del Monte Grappa il dominatore del Giro d’Italia 2024, Tadej Pogacar, viene affiancato…