Serie sterzo Cane Creek con stabilizzatore di sterzo integrato

21

Cane Creek presenta una serie sterzo con stabilizzatore di sterzo integrato, un sistema brevettato e adatto a diverse discipline del ciclismo. La serie sterzo Hellbender 70 Visco nasce prevalentemente per categorie di bici come le cargo bike e le commuter ma si rivelano utili anche in quelle discipline che prevedono carichi extra sulle bici come il bikepacking ed eventualmente il gravel. In qualche caso, secondo Cane Creek, possono rivelarsi utili anche in ambito mountain bike.

La serie sterzo Hellbender 70 Visco ha la funzione di ridurre le oscillazioni che sono causa dell’effetto wobble, ovvero quella situazione in cui, in velocità, lo sterzo inizia a oscillare vistosamente diventando ingestibile con il rischio di perdita di controllo e quindi di rovinose cadute, soprattutto se si sta trasportando un carico.

Il brevetto funziona grazie a una serie di lamelle in acciaio, con interposto un gel in fluorocarbonio. Queste lamelle creano attrito tra la calotta interna, che ruota con il cannotto di sterzo, e quella esterna, solidale al telaio. Il comportamento di questo meccanismo si può regolare, senza l’utilizzo di attrezzi specifici, semplicemente modificando la disposizione delle boccole per avere più o meno attrito rispetto alla configurazione intermedia con cui viene venduta la Hellbender 70 Visco.

Al di fuori del sistema brevettato che caratterizza la Hellbender 70 Visco, la serie sterzo ha le stesse caratteristiche delle altre serie sterzo di alta gamma di Cane Creek, con calotte in lega di alluminio 7075 T6 e con cuscinetti premium in acciaio inossidabile protetti da robuste guarnizioni.

Le uniche opzioni disponibili come misure sono la ZS44 per la calotta superiore e ZS56 per la calotta inferiore. Il prezzo per la calotta superiore è di 100 dollari mentre per la calotta inferiore la cifra sale a 120 dollari, per un totale di 220 dollari per il set completo.

Cane Creek

 

Commenti

  1. Ormai giocano a chi la "spara più grossa". Nel mucchio mancava Cane Creek.
    A breve uno che si inventa l'ABS sulle bici per evitare le braking-bumps e avere più flow nella guida.
    Nuovo elemento imprescindibile, ma i tester poi "la bici non frena".
    Altre milionate buttate nel cassonetto.
  2. Quindi se ho ben compreso questo meccanismo "indurisce" lo sterzo grazie all'attrito tra parte esterna ed interna , ma non mi è ben chiaro come elimini l'effetto wobble , forse per la maggiore solidità dello sterzo ?
    Comunque mi sembra che ottenga effetti differenti rispetto al K.I.S studiato da Jo Klieber per Canyon e Leteville il quale oltre ad "indurire" dovrebbe avere anche un effetto "autoraddrizzante" .
  3. Ma quando mai capita a qualcuno che va in MTB di mollare le mani?
    Per dove pedalo io se molli le mani ben prima dell'effetto "waffle" si innesca l'effetto "denti contro roccia" vi assicuro ben piu fastidioso...
Storia precedente

F22: i nuovi pedali flat di Hope

Storia successiva

I 5 errori nella lubrificazione della catena

Gli ultimi articoli in News

Corona in titanio 5DEV

5DEV è una piccola divisione che si occupa di prodotti MTB all’interno dell’azienda 5thAxis di San…