SRAM acquista ShockWiz: RockShox verso l’elettronica

SRAM acquista ShockWiz: RockShox verso l’elettronica

Francesco Mazza, 14/07/2016
Whatsapp
Francesco Mazza, 14/07/2016

[ad3]

SRAM ha recentemente acquisito un progetto KickStarter dalla Dusty Dynamics, per la gestione elettronica del set up delle sospensioni. Si tratta di un piccolo computer che analizza la risposta della cartuccia ad aria delle forcelle durante il riding e invia i dati alla relativa app per Apple o Android, tramite la quale viene indicato al rider come intervenire per migliorare il setting della sospensione in base al proprio stile di riding e ovviamente al tipo di tracciato che si sta affrontando.

shockwiz-june-hero-1600px

Il prodotto si chiama ShockWiz e SRAM lo ha inserito nel programma Quarq, che si occupa dei Power Meter, ovvero dei misuratori di potenza di pedalata. Dal peso di poche decine di grammi, si fissa saldamente alla testa della forcella tramite due fascette e si collega alla valvola della cartuccia ad aria tramite l’apposito raccordo. L’invio dei dati a smartphone o tablet avviene tramite Bluethoot 4.0. Ovviamente SRAM ha acquisito il progetto per offrire un ulteriore servizio ai clienti RockShox, la lo ShockWiz può essere utilizzato su qualsiasi forcella e ammortizzatore ad aria di tutti i produttori sul mercato.

unnamed-1

SRAM

[ad12]