[Test] Ruote Zipp 3Zero Moto, la ruota reinventata?

[Test] Ruote Zipp 3Zero Moto, la ruota reinventata?

08/04/2019
Whatsapp
08/04/2019

Oltre alla nuova Rock Shox Lyrik, a Sintra (Portogallo) ci sono state presentate le prime ruote MTB di Zipp, le 3Zero Moto. Come dice il nome, si tratta di ruote con cerchi dal canale interno di 30 millimetri, cioé pensate per l’enduro e l’all mountain. Non per niente sono state testate a lungo da Jerome Clementz. La seconda parte del nome, Moto, è stata scelta per la vera particolarità di questo prodotto, ovvero il cerchio senza doppia parete interna o, se preferite, a profilo zero.

I più attenti penseranno subito alle Crank Brothers Synthesis E11 che abbiamo provato qualche mese fa. Già in quel caso si era notata la tendenza a diminuire l’altezza del profilo per rendere le ruote più comode. Zipp porta il discorso all’estremo, come ben spiegato da Bastien Donzé, il product manager che si è occupato del progetto, in questo video:

Dettagli

• Grafiche Speed Line 8 colori a scelta (Silver, Stealth, RS Red, Orange, Yellow, Green, Teal or Blue)
• TyreWiz, sistema di controllo della pressione (qui i dettagli)
• Valvola tubeless installata di fabbrica
• Nastro installato di fabbrica
• Mozzo ZM1 hub Double Tim Technology con 52 punti di ingaggio
• End caps: 15/110 davanti e 12/148 dietor (Front wheel includes 21mm Standard and 31mm RockShox® Torque Caps)
• Disponibile anche solo come cerchio
• Garanzia a vita
• Diametro: 27.5″ e 29″
• Peso set 29″: 1.9kg
• Prezzo: 2.099€ per il set di ruote. 750€ solo i cerchi.
• Disponibilità: immediata

Sotto il nastro si trova uno strato in nylon che ha lo scopo di evitare che i raggi vadano a danneggiare il nastro stesso, in particolare quando il cerchio si muove assorbendo i colpi.


Sul campo

Come per la Lyrik, anche per le Zipp 3Zero Moto abbiamo fatto una prova A/B sui sentieri di Sintra, vale a dire che prima abbiamo fatto un paio di discese con le nostre ruote, nel mio caso delle Mavic XA Pro in carbonio, per poi montare le Zipp. Gomme, pressioni e tutto il resto del set up della bici sono rimasti identici, così come il sentiero e possibilmente le linee che ho scelto. Per farvi capire la differenza nel profilo dei due set di ruote, ecco le Mavic (oppure cliccate qui per vederle in dettaglio):

Avevo presagito che Zipp potesse andare nella direzione di un cerchio dal profilo basso, ed è per questo motivo che ho portato le Mavic e non le Crank Brothers Syntesis, anche perché la maggior parte delle ruote in carbonio ha un profilo alto, su cui di solito troneggiano adesivi più o meno vistosi. Così mi è stato facile sentire la differenza.

Differenza che si era già notata molto la sera prima, durante la presentazione. Provando a “schiacciare” con le mani un cerchio senza raggi simile alle Mavic, questo non si muoveva di un millimetro, mentre il Moto fletteva. Ora, mi rendo conto che questo argomento sembri andare contro tutto quello che abbiamo sempre apprezzato delle ruote in carbonio, in primis la loro rigidità, ma andiamo per passi.

Zipp ha impiegato tre anni a sviluppare queste ruote, lavorando sull’unico strato in carbonio dei cerchi fin quando non ha trovato il giusto compromesso fra rigidità e comodità. Questa è infatti la parola (in inglese, compliance) chiave del progetto: smussare gli angoli delle ruote in carbonio per offrirne una che non risulti troppo dura e scorbutica.

Per farvi capire la differenza, questa è la sezione delle Synthesis, che sono già delle ruote in carbonio dal profilo molto basso, le più basse dopo le Zipp (ed infatti, per me, fra le migliori sul mercato). Potete notare la camera interna, che invece non esiste sulle Zipp:

D’altro canto potete anche notare come la parete delle Zipp sia più spessa, visto che su di essa andrà tutta la forza, e i colpi. Non è un caso se il peso si attesta sugli 1.9kg, in linea con la concorrenza. D’altronde sono ruote pensate per un uso gravoso. Per chi obietterà che pesano quanto delle ruote in alluminio, propongo la risposta standard che, a parità di peso, il carbonio è più robusto dell’alluminio.

Ultima cosa: le gomme sono delle Maxxis Minion DHF EXO + da 2.5″. La pressione con cui ho effettuato la prova A/B era di 1.6 bar all’anteriore e 1.8 al posteriore, piuttosto alta perché con le Mavic avevo fatto diversi fondo corsa sul roccioso sentiero di test. Dopo 3 discese con le Mavic, e dopo aver scelto con cura le linee su cui passare, i meccanici hanno montato le Zipp.

Si dice che la prima impressione sia la più importante, ed è stata molto positiva, in particolare in due atterraggi con tante pietre infisse nel terreno, in cui la bici tendeva a scomporsi, con le Mavic. Con le Zipp è stata tutta un’altra storia: ho fatto molta meno fatica a controllarla perché i colpi che arrivavano al manubrio erano molti di meno. Non c’è da meravigliarsi se si conosce come i colpi vengano incassati dalla bici: prima comprimono le gomme e le ruote (raggi compresi, che flettono), e solo in un secondo momento passano alla forcella e all’ammortizzatore, quando le gomme si stanno già riestendendo, senza che vi sia un ritorno controllato. Per approfondire l’argomento cliccate qui.

Questo vuol dire che alla fine della discesa avevo le mani meno stanche, ma che soprattutto ho cominciato a scegliere delle linee più dirette senza curarmi molto degli ostacoli che c’erano in mezzo, perchè avevo quasi la sensazione di avere più escursione. La cosa è diventata ancora più interessante quando ho cominciato a scendere piano piano con la pressione, fino ad arrivare ad 1.3 bar davanti e 1.5 dietro, misure che ho continuato ad usare anche sui trail di casa. Una nota: controllare la pressione è un gioco da ragazzi con il Tyrewiz, visto che si può guardare direttamente dal Garmin o dall’app dello smartphone.

Ero molto scettico perché con le Maxxis Exo al posteriore buco spesso, cosa che non è successa durante i 10 giorni di prova, neanche a queste pressioni basse. Le Exo + dovrebbero offrire un protezione aggiuntiva, ma non hanno la carcassa Double Down. Uno dei motivi è da ricercare nei cerchi che “si muovono” facendo perno sui raggi. Sono liberi di oscillare, proprio come sulle moto (da qui il nome), e non si oppongono più così strenuamente ai colpi provenienti dal terreno, come invece avviene con le ruote in carbonio a profilo alto. Questo vuol dire che diventa più difficile pizzicare il copertone.

Si potrebbe pensare che il prezzo da pagare sia una bassa reattività e accelerazione in curva ma, anche concentrandomi su questi due aspetti, non sono riuscito a notare differenze penalizzanti. Intendiamoci, stiamo parlando di enduro/all mountain, non certo XC, e di un test con gomme dalla sezione molto generosa, eppure, anche sul pedalato tortuoso, mi sono trovato molto bene.

Abbinate alla nuova Lyrik Ultimate le Zipp 3Zero Moto danno un carattere molto comodo alla bici, rendendola meno stancante e alzando l’asticella di quello che ci si sente in grado di fare. Ne ho avuto la controprova su una discesa molto sconnessa che percorro molto spesso, dove ho battuto il mio tempo migliore (e il KOM) proprio perché i sassi e le rocce non mi buttavano fuori traettoria come mi capitava di solito. Inoltre in quel tratto avevo bucato già diverse volte ma, pur girando alle pressioni che vi ho citato sopra e con gomme senza carcassa rinforzata, non ho avuto nessuno problema.

Conclusioni

Zipp entra nel mercato mountain bike con un prodotto veramente innovativo che capovolge il dogma delle ruote in carbonio: non è la ruota più rigida che fa andare più veloci, ma quella che funge da filtro fra rider e i colpi provenienti dal terreno. Il risultato è una delle vere innovazioni degli ultimi anni e segna l’inizio della fine dei profili alti in campo mountain bike.

Zipp.com

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
p84
p84

Con le dovute proporzioni, i cerchi a profilo molto basso sono già usati da anni sulle fat bike, (pur avendo la camera interna). Il vero problema di questi profili più bassi e la loro flessibilità, teoricamente è uno spanciamento della gomma maggiore in curva, contro il quale si era intervenuti allargando il canale dei cerchi per avere un supporto più stabile

fafnir

Lo hai anticipato tu ma è inevitabile.
2100 euro per una coppia in carbonio che pesa quasi 2 kg (pronte per l'uso) e punta ad essere comoda come una coppia in alluminio? Vivo bene lo stesso.
Tra l'altro, anche fosse più robusta, se prendiamo dei cerchi ex511 che comunque sono tutto meno che fragili, quanti ne posso rompere per arrivare al prezzo di queste?

Boh

Boro

E' curioso come per tanti anni vi sia stata una pressochè totale impermeabilità del mondo bici verso le soluzioni del mondo moto ed ora invece di blocco si sia passati sempre più ad importare "concetti" gia' ampiamente usati sulle due ruote a motore, in genere sempre per incrementare le prestazioni discestiche a scapito del resto.
Forse tutto ciò è figlio del fatto che è cambiato molto l'uso che si fa delle bici, oltre naturalmente del progresso nei materiali e della concezione dei telai.

fafnir
marco

leggere? Ruote da 29 in carbonio da canale 30 per enduro se sono sotto i 1800 grammi non durano a lungo. E sul rigido, cambierai idea, come ho detto nelle conclusioni non è il principio fondamentale per delle ruote mtb, ma è stato ereditato dalla strada.

Chiaro che delle ruote in alluminio possono fare bene il loro lavoro, ma non avranno mai le caratteristiche elastiche di queste.

Le reserve sono 1800 pari larghezza e le spacciano come indistruttibili.
Le roval traverse SL pure meno e quelle sono pure abbastanza comode, le ho provate.

Onestamente più resistenti di quelle secondo me entriamo più in ambito DH che non AM… è una cosa psicologica.
Se spendo 2100 per avere ruote da 2 kg non dormo la notte per i sensi di colpa, è veramente assurdo per me.

E poi, questione di gusti, a me rigide piacciono, rigide e leggere…quelle comode da 2kg in alluminio le prendi a 550 euro la coppia.

Capisco che tu ti sia trovato bene e che le supporti, ma a me sembra assurdo. Sono curioso di sapere quante ne venderanno, per me poche.

jimmy27
jimmy27

In pratica fanno delle ruote in carbonio che vanno come quelle in alluminio, pesano di piu e costano 4 o 5 volte quelle in alluminio. Bene, molto bene!
Sto cercando di capire ma non ci riesco, tanto le ruote in carbonio non me le posso permettere comunque.

F
france-freeride

è quello che avevo iniziato a pensare già dai test delle synthesys,
poi ti rendi conto che costano quanto due ex 1501 o deemax pro, che pesano uguali sono confortevoli uguali e ti chiedi quale sia il vantaggio reale che può dare un cerchio che costa 1000€ più di un altro.

L
Lukespartan

Ti va di fare un uscita con me domenica prossima? Porta le tue ruote in carbonio più leggere

lucamox
lucamox

molto interessante!
come hanno risolto il problema della testa dei nipple? usano nipple speciali? Perché altrimenti diventa complicato nastrarle…

andry-96

Quindi la rigidità del cerchio in carbonio non serve più a una fava?

A
albatros_la

Sono perplesso più che altro per la scelta poco efficiente dal punto di vista strutturale. Una sezione tubolare resiste enormemente di più a torsione di una struttura aperta, e questo è il motivo per cui i cerchi sono a doppia parete. Non è ovviamente un riferimento assoluto: significa che a parità di rigidezza torsionale si usa meno materiale. Quindi la sostanza è che puoi ottenere lo stesso effetto usando un profilo a doppia parete con spessore più sottile, e dunque con un peso inferiore.
Fare con un profilo aperto ciò che puoi fare con un profilo chiuso è sostanzialmente uno spreco di materiale, ed è il motivo per cui difficilmente vedremo telai con profili a C al posto dei tubi. Sono cose che si limitano ad ambiti particolari (i giunti per le soft-tail, ad esempio) o a zone dove si è costretti (fazzoletti di raccordo o rinforzo).

andry-96
albatros_la

Sono perplesso più che altro per la scelta poco efficiente dal punto di vista strutturale. Una sezione tubolare resiste enormemente di più a torsione di una struttura aperta, e questo è il motivo per cui i cerchi sono a doppia parete. Non è ovviamente un riferimento assoluto: significa che a parità di rigidezza torsionale si usa meno materiale. Quindi la sostanza è che puoi ottenere lo stesso effetto usando un profilo a doppia parete con spessore più sottile, e dunque con un peso inferiore.
Fare con un profilo aperto ciò che puoi fare con un profilo chiuso è sostanzialmente uno spreco di materiale, ed è il motivo per cui difficilmente vedremo telai con profili a C al posto dei tubi. Sono cose che si limitano ad ambiti particolari (i giunti per le soft-tail, ad esempio) o a zone dove si è costretti (fazzoletti di raccordo o rinforzo).

Esatto, ma pure a flessione il profilo a doppia parete è molto vantaggioso
Domanda… non è che si poteva raggiungere un risultato simile lavorando sui raggi? Magari più fini e soprattutto j bend?

pk71
pk71

Beh siamo tornati alle sezioni dei cerchi per le bici con i freni a bacchetta.
Ora mi aspetto le gomme piene e le selle con le molle…..

A
albatros_la
andry-96

Esatto, ma pure a flessione il profilo a doppia parete è molto vantaggioso
Domanda… non è che si poteva raggiungere un risultato simile lavorando sui raggi? Magari più fini e soprattutto j bend?

È una buona domanda. Oltretutto, cerchi di questo genere difficilmente si usano su una hard tail, quindi nella catena che porta dal terreno al sedere o alle mani del ciclista, non è certo la ruota la parte più cedevole e flessibile: coperture e ammortizzatore/forcella sono più cedevoli e progressivi. Dunque perché affidare ai cerchi ciò che puoi affidare ad un diverso setup di gomme e sistemi ammortizzanti?
Oltretutto, se la lamina "bascula" flettendosi e torcendosi, qual è lo stress a livello dei nippli? Sono liberi di basculare in qualche modo? Devono quantomeno essere in ottone (cosa che per quanto mi riguarda è buona norma), ma chissà se basta a "lungo" andare.

SlowMotion

Mi convince poco il nastro tubeless sulle teste dei nippli sporgenti, non mi sembra una soluzione duratura.:nunsacci:

B
BAROLO71

chiedo, una costruzione del genere non è più semplice da fare?
se così fosse potrebbe essere che altri marchi riescano a farne a costi inferiori ?

andry-96
BAROLO71

chiedo, una costruzione del genere non è più semplice da fare?
se così fosse potrebbe essere che altri marchi riescano a farne a costi inferiori ?

Ni, lavorare su spessori più alti non è banale, in più è una struttura più delicata rispetto a una classica, però non bisogna creare la camera vuota…

L
Lukespartan

Mi sembra un buon prodotto… Non metto in dubbio i dati e tutte le sensazioni che ti hanno dato in test i cerchi. Avrei solo un paio di domande. Guido parecchio aggressivo e nonostante abbia i salsicciotti barbieri e pressione 1.3 bar davanti e 1.5 bar dietro bozzo i cerchi e li piego. Questi cerchi resistono di più? E soprattutto non si crepano con le sassate?

fafnir
Lukespartan

Ti va di fare un uscita con me domenica prossima? Porta le tue ruote in carbonio più leggere

Non credo serva girare dalle tue parti, se giro con le tue pressioni esplodo anche in ciclabile

P
pablos

Avete avuto modo di pedalarle su asfalto?Risultano scorrevoli come lo sono le altre ruote in carbonio?Perché alla fine, gira e rigira, ho hai una cosa o l’ altra.La grande scorrevolezza delle ruote in carbonio è dovuta piuttosto che dai mozzi, alla minore deformabiltà del cerchio, esaltata se montato con raggi a testa dritta.Qui abbiamo cerchio flessibile e raggio classico.

lucamox
lucamox

Una cosa é certa, dal punto di vista costruttivo sono molto piú semplici da fabbricare e anche molto piu robuste, nel senso che i rischi di delaminazione nella parte interna del cerchio sono ovviamente inesistenti, e la delaminazione é la causa della maggior parte delle rotture precoci del carbonio.
Ci sarebbe quindi da aspettarsi che costino meno… invece no, vabbé.
Solo per chiarire, robuste non significa rigide, e viceversa.
Io sinceramente non le vedrei male nemmeno in marathon, ovviamente ridimensionate nella larghezza e nel peso, una bella hardtail da 9kg con un certo conforto non sarebbe male

A

Io dico la mia, in un certo senso si cercano alcune caratteristiche delle ruote in lega nel carbonio, allora perchè non cercare un buon alluminio? Secondo me l'apice si è toccato con le xm1501 con canale da 22.5 mm imbattibile rapporto peso/robustezza/rigidità. Sarò preso per pazzo ma queste ruote potrebbero soddisfare il 90 per cento degli amatori e anche qualche pro.

Sent from my Nokia 7 plus using MTB-Forum mobile app

p84
p84

22,5 mm di canale può andar bene nell’xc (e nemmeno tanto). Per AM o End. il minimo sindacale è dai 25 mm in su

DoubleT
DoubleT

robaccia da e-bike!

S
spadabike

nel video presentazione zipp molto bello ci sono degli slow per evidenziare comodita’ in azione sui sassi , alcuni fotogrammi evidenziano raggi ambo i lati sotto il carico completamente rilasciati che si piegano .
l’ effetto e’ desiderato appunto , molto accentuato , potrebbe portare ad usura dei nipples e loro fori nel cerchio e se j-bend anche affaticamento precoce raggi .
si tratta di un continuo tira e rilascia , se ci si aggiunge anche del fango abrasivo va valutato se e’ una strada buona solo per cerchi molto pesanti e il bilancio tra quanto toglie e quanto regala .

CapitanoApollo
CapitanoApollo

Il cerchio, con i suoi movimenti, non rischia di allentare i raggi svitandoli?

DrPeperino
DrPeperino

E’ la stessa cosa che mi stavo chiedendo io: un cerchio “molto elastico” non tenderà a caricare i raggi in modo diverso dagli altri e a snervarli rapidamente?
Chiedo perché sui miei spacecarbon WS31 della bici da XC di problemi di raggi rotti e snervati ne ho avuti: magari adesso scopro che la rigidità dei cerchi è la causa (che sarebbe l’esatto opposto di quello che a livello di buon senso sarei portato a pensare!)

fafnir
p84

22,5 mm di canale può andar bene nell'xc (e nemmeno tanto). Per AM o End. il minimo sindacale è dai 25 mm in su

In base a quale regola? Se monti una coppia classica di Maxxis 2.3 Minion sul 22.5 ci stanno a pennello.

P
pablos

Ma infatti, sti cerchi super larghi hanno creato più svantaggi che vantaggi alla fine..

ginogino

.

albatros_la

Fare con un profilo aperto ciò che puoi fare con un profilo chiuso è sostanzialmente uno spreco di materiale, ed è il motivo per cui difficilmente vedremo telai con profili a C al posto dei tubi. Sono cose che si limitano ad ambiti particolari (i giunti per le soft-tail, ad esempio) o a zone dove si è costretti (fazzoletti di raccordo o rinforzo).

Le e-bike con batteria semintegrata come la levo 2016-2018 ha una sezione del telaio a C per l'alloggiamento della batteria.

Inviato dal mio KFKAWI utilizzando Tapatalk

P
pablos

Eccolo!!
https://www.ambmag.com.au/news/first-look-bouwmeester-tammar-v48-carbon-wheels-429636

Roba di tre anni fa…

marco

Sono riuscito a recuperare le foto senza dover smontare i miei copertoni:

[​IMG]

e questo è la fascia in nylon:

[​IMG]

p84
p84
fafnir

In base a quale regola? Se monti una coppia classica di Maxxis 2.3 Minion sul 22.5 ci stanno a pennello.

In base alla regola dello spanciamento della gomma in piega. Ho provato moltissimi abbinamenti cerchio-gomma su bici XC. 22 mm di canale si abbinano alla perfezione con gomme fino a 2.0 – 2.1. Aumentando la larghezza della gomma aumenta l'effetto "pera" della stessa con relativo spanciamento, e la sensazione in curva è di minor appoggio e maggiore instabilità. Poi sia chiaro, ognuno può pedalare come vuole, io stesso fino a qualche anno fa usavo cerchi 19 mm, però passando ai 25 mm la guida cambia radicalmente e in meglio. Con i 19 mm avevo continuamente la sensazione che ogni sasso mi facesse lo sgambetto e la bici mi scartava a destra e a sinistra. Aumentando il canale questa sensazione sparisce e la guida diventa molto più divertente e stabile. Ovviamente la misura del canale da sola non significa niente, perchè va sempre rapportata alla relativa gomma da abbinarci. Per dire, se ho cerchi di canale 35 mm ma ci abbino della gomme fat da 4.8, lo spanciamento e l'instabilità della gomma è lo stesso che se avessi cerchi da 19 mm e gomma da 2.8

gargasecca
p84

22,5 mm di canale può andar bene nell'xc (e nemmeno tanto). Per AM o End. il minimo sindacale è dai 25 mm in su

Scendo felice con 23mm di cerchio…ste "regole" campate in aria poi…:nunsacci:

andry-96
ginogino

.

Le e-bike con batteria semintegrata come la levo 2016-2018 ha una sezione del telaio a C per l'alloggiamento della batteria.

Inviato dal mio KFKAWI utilizzando Tapatalk

Però quello è per prima cosa un telaio bello pesante con una sezione enorme e in più la sezione a C viene “chiusa” dal perno passante che blocca la batteria, dal perno in basso su cui si aggancia la batteria e a giudicare dalla rigidità della batteria credo che venga sfruttata anche quella come rinforzo…
In più come spiegava @albatros_la è una situazione particolare in cui per far stare la batteria sono scesi a compromessi

fafnir
p84

In base alla regola dello spanciamento della gomma in piega. Ho provato moltissimi abbinamenti cerchio-gomma su bici XC. 22 mm di canale si abbinano alla perfezione con gomme fino a 2.0 – 2.1 (Shwalbe). Aumentando la larghezza della gomma aumenta l'effetto "pera" della stessa con relativo spanciamento, e la sensazione in curva è di minor appoggio e maggiore instabilità. Poi sia chiaro, ognuno può pedalare come vuole, io stesso fino a qualche anno fa usavo cerchi 19 mm, però passando ai 25 mm la guida cambia radicalmente e in meglio. Con i 19 mm avevo continuamente la sensazione che ogni sasso mi facesse lo sgambetto e la bici mi scartava a destra e a sinistra. Aumentando il canale questa sensazione sparisce e la guida diventa molto più divertente e stabile. Ovviamente la misura del canale da sola non significa niente, perchè va sempre rapportata alla relativa gomma da abbinarci. Per dire, se ho cerchi di canale 35 mm ma ci abbino della gomme fat da 4.8, lo spanciamento e l'instabilità della gomma è lo stesso che se avessi cerchi da 19 mm e gomma da 2.8

2.3 maxxis sul 22.5 ci sta bene, e con le 2.3 si riesce a fare tutto in ambito AM.

A

Le gomme da 2.3 e 2.35 calzano a pennello su cerchi da 22.5 – 23 mm e sono anche a mio avviso le più idonee in un ambito trail – all mountain pedalato, dove devi guadagnarti le discese.

Attualmente ho una DHF exo tr da 2.3 davanti ed una Ardent exo tr 2.25 dietro, che forse (ma non ne sono sicuro) vorrei cambiare con una dhr 2.3 quando consumata.

Mi sembra davvero una soluzione, anche se “obsoleta” che può accontentare moltissimi.

p84
p84
fafnir

2.3 maxxis sul 22.5 ci sta bene, e con le 2.3 si riesce a fare tutto in ambito AM.

Certo che ci fai di tutto, ma che vuol dire "ci sta bene" ? Prova canali più larghi con le stesse gomme, probabilmente la sensazione cambierà in meglio. Non vendo cerchi, e sono piuttosto restio e scettico ai cambiamenti, quindi non ho alcun interesse a scriverti che gomme del genere si abbinano meglio a canali più larghi

p84
p84
gargasecca

Scendo felice con 23mm di cerchio…ste "regole" campate in aria poi…:nunsacci:

Non ho dubbi che scendi felice con 23 mm, questo non significa che si possa scendere ancora meglio

gargasecca
p84

Non ho dubbi che scendi felice con 23 mm, questo non significa che si possa scendere ancora meglio

Detta così ci può anche stare allora…:°°(:

P
pablos
marco

http://www.bouwmeester.com.au/
Founder and senior engineer Mello Bouwmeester has embarked on a new partnership with research center SR56 to work alongside the Selle Royal Groups brands; Crankbrothers, Fizik, Brooks and Selle Royal. During this period Bouwmeester will not be active in any new business with wheels for customers. If you are an existing customer we still have you covered, please feel free to contact us with any product queries.

Avevo dato un occhiata, ma non sapevo tutta la faccenda.Sul sito dice che sto cerchio è stato creato addirittura nel 2014.

P
pistola74
marco
pablos

Eccolo!!
https://www.ambmag.com.au/news/first-look-bouwmeester-tammar-v48-carbon-wheels-429636

Roba di tre anni fa, ed hanno rislto meglio la questione nippli..

http://www.bouwmeester.com.au/
Founder and senior engineer Mello Bouwmeester has embarked on a new partnership with research center SR56 to work alongside the Selle Royal Groups brands; Crankbrothers, Fizik, Brooks and Selle Royal. During this period Bouwmeester will not be active in any new business with wheels for customers. If you are an existing customer we still have you covered, please feel free to contact us with any product queries.

In effetti le somiglianze ci sono! I cerchi Bouwmeester però sembrano nettamente meglio rifiniti (alloggiamento per i nippli), e sono asimmetrici (dalle foto che hai postato degli Zipp non è chiaro se lo siano anche quelli), poi si sa che i grossi marchi tendono a risparmiare sui materiali e sulle metodologie di produzione rispetto ai piccoli artigiani che invece (di norma) sviluppano prodotti "più ricercati" e con materiali di migliore qualità…

p84
p84
alexh1983

Le gomme da 2.3 e 2.35 calzano a pennello su cerchi da 22.5 – 23 mm e sono anche a mio avviso le più idonee in un ambito trail – all mountain pedalato, dove devi guadagnarti le discese.

Attualmente ho una DHF exo tr da 2.3 davanti ed una Ardent exo tr 2.25 dietro, che forse (ma non ne sono sicuro) vorrei cambiare con una dhr 2.3 quando consumata.

Mi sembra davvero una soluzione, anche se "obsoleta" che può accontentare moltissimi.

Nessuno ha scritto che le gomme da 2.3-2.5 non vadano bene su cerchi da 22 mm, ma su cerchi dai 25 ai 30 mm vanno ancora meglio. Sperimentato personalmente

fafnir
p84

Nessuno ha scritto che le gomme da 2.3-2.5 non vadano bene su cerchi da 22 mm, ma su cerchi dai 25 ai 30 mm vanno ancora meglio. Sperimentato personalmente

Io ho montato le gomme da 2.3 Maxxis Minion sul 22.5, 25 e 30.
Al momento le ho montate sul 30 ed è la forma di gran lunga peggiore delle 3.
Le tengo su solamente perché devo finirle.

fafnir

Tra l'altro Maxxis dice la stessa cosa.

yura
marco

Farò un test comparativo con le stesse gomme e la stessa bici, è l’unico modo per vederne bene le differenze

Bald

Bene! Ottimo

Beh a questo punto Baldy potresti farlo tu il test: le Syntesis le hai già ordinate, queste le prendi e le provi e poi decidi. Quelle che scarterai le regalerai a me che son "di bocca buona" giusto ?

:bum-bum-:

Lucky86
Lucky86

sono molto contento di leggere pareri praticamente unanimi sulla dubbia utilità di ruote del genere. per carità, meglio produrre e vendere per il mercato dei ricchi e guadagnare molto di più, invece di vendere migliaia di prodotti per i poveracci.. questa è la realtà del mercato.
ma per il momento credo che molti come me vivano bene con ruote in alluminio

Bald
Bald

Guarda che si guadagna a vendere ai “poveracci” non hai ricchi…

yura
Lucky86

sono molto contento di leggere pareri praticamente unanimi sulla dubbia utilità di ruote del genere. per carità, meglio produrre e vendere per il mercato dei ricchi e guadagnare molto di più, invece di vendere migliaia di prodotti per i poveracci.. questa è la realtà del mercato.
ma per il momento credo che molti come me vivano bene con ruote in alluminio

Mah, non so proprio come si faccia ad esprimere un parere senza averle provate e senza nemmeno avere un' esperienza di durata e/o problemi.
Marco le ha provate e dice che vanno benone, ne prova di tutti i colori, gira in bici dalla mattina alla sera, come fate a dire il contrario senza nemmeno uno straccio di giro di prova proprio non lo capisco. Mi da l' idea che si vogliano trovare difetti a tutti i costi…
Siamo sempre alle solite, siccome costano molto (troppo anche per me intendiamoci !) allora vanno benone quelle che già abbiamo e queste hanno mille difetti. Ricordiamoci però che senza queste "prove" staremmo ancora girando con i reggisella fissi, le forcelle ad elastomeri, le gomme da 1.2 ecc.ecc.ecc.

Con amicizia e stima !

:duello:

fafnir
yura

Mah, non so proprio come si faccia ad esprimere un parere senza averle provate e senza nemmeno avere un' esperienza di durata e/o problemi.
Marco le ha provate e dice che vanno benone, ne prova di tutti i colori, gira in bici dalla mattina alla sera, come fate a dire il contrario senza nemmeno uno straccio di giro di prova proprio non lo capisco. Mi da l' idea che si vogliano trovare difetti a tutti i costi…
Siamo sempre alle solite, siccome costano molto (troppo anche per me intendiamoci !) allora vanno benone quelle che già abbiamo e queste hanno mille difetti. Ricordiamoci però che senza queste "prove" staremmo ancora girando con i reggisella fissi, le forcelle ad elastomeri, le gomme da 1.2 ecc.ecc.ecc.

Con amicizia e stima !

:duello:

Le ruote da 2kg le abbiamo avute tutti e pure le ruote da 2 kg poco rigide e non ho bisogno di spendere 2100 euro per sapere che NON mi interessano.

Niko9

A me queste ruote piacciono e anche parecchio, è tutto chiaro il concetto, il prezzo le inserisce tra le ruote top di gamma che hanno più penetrazione nel mercato, curioso di conoscere i numeri di vendita…
non ho da comprare ruote ma personalmente le comprerei, le vedo molto robuste, lo spessore mi invita, almeno le sassate non le spaccheranno.. sulla connessione e possibile usura tra cerchio niples unico quesito che mi lascia perplesso

Lucky86
Lucky86

yura Mah, non so proprio come si faccia ad esprimere un parere senza averle provate e senza nemmeno avere un' esperienza di durata e/o problemi. Marco le ha provate e dice che vanno benone, ne prova di tutti i colori, gira in bici dalla mattina alla sera, come fate a dire il contrario senza nemmeno uno straccio di giro di prova proprio non lo capisco. Mi da l' idea che si vogliano trovare difetti a tutti i costi… Siamo sempre alle solite, siccome costano molto (troppo anche per me intendiamoci !) allora vanno benone quelle che già abbiamo e queste hanno mille difetti. Ricordiamoci però che senza queste "prove" staremmo ancora girando con i reggisella fissi, le forcelle ad elastomeri, le gomme da 1.2 ecc.ecc.ecc. Con amicizia e stima ! :duello: e chi ha detto che queste vanno male? mi fido del fatto che vadano benissimo e siano diverse da tutto quel che si trova sul mercato. ma ruote che costano come una trail bike full montata pure benino è una cosa per ricchi… è come quando nelle riviste automobilistiche provano la Porsche, in molti sgranano gli occhi, compreso me, ma in pochi se la possono permettere anche se va meglio di una panda, ma per fare la spesa va bene lo stesso. ben venga l'evoluzione, ma come per le trasmissioni, ogni tanto bisognerebbe provare prodotti della media/bassa gamma, mentre per le ruote questo non sembra molto diffuso. si provano ormai solo cerchi in carbonio di alta gamma e, ripeto,… Read more »

Lucky86
Lucky86

comunque è anche questione di moda. su strada è bello vedere il profilo alto e allora tutti a ricercarlo solo per estetica, anche se le ruote pesano di più e sono inutili se non si fanno i 40kmh in pianura.
adesso in mtb via di profilo basso per avere ruote meno rigide, fino a quando ci si stuferà di vederle

Lucky86
Lucky86
marco

non confondiamo, ci sono 2 produttori di cerchi che li fanno bassi, per ora: CB e Zipp.
Per il resto siamo ancora ai livelli che si comprano le ruote per gli adesivi.

beh dai, è pieno di siti che rifanno le decals di tutti i colori, quindi quello non è più un problema

jimmy27
jimmy27

mi piacerebbe vedere un confronto con dati concreti, cronometro alla mano sia in salita che in discesa per confrontare queste ruote con le Mavic XA modello base (29″ canale da 30mm e peso di 2kg) che online si trova a 250-260 euro!

yura
fafnir

Le ruote da 2kg le abbiamo avute tutti e pure le ruote da 2 kg poco rigide e non ho bisogno di spendere 2100 euro per sapere che NON mi interessano.

Ma si Faf anche a me non interessano a 2000 €, anch'io ho appena preso le 1501 e vivo felicissimo. Quello che volevo dire è che ben vengano prodotti nuovi perché magari porteranno benefici in futuro. Oggi ci sono solo due produttori che fanno l' alto di gamma, magari un domani ci potranno essere altri produttori che fanno prodotti più economici che vanno altrettanto bene…sempre che vadano bene eh !
Però trovare difetti a priori per un prodotto che è appena uscito senza nemmeno averlo provato solo perché caro mi sembra concettualmente sbagliato.
Tutto qui…;-)

yura

Lucky86 e chi ha detto che queste vanno male? mi fido del fatto che vadano benissimo e siano diverse da tutto quel che si trova sul mercato. ma ruote che costano come una trail bike full montata pure benino è una cosa per ricchi… è come quando nelle riviste automobilistiche provano la Porsche, in molti sgranano gli occhi, compreso me, ma in pochi se la possono permettere anche se va meglio di una panda, ma per fare la spesa va bene lo stesso. Però di solito si prova una supercar ogni 5-6 auto per la massa delle varie categorie. ben venga l'evoluzione, ma come per le trasmissioni, ogni tanto bisognerebbe provare prodotti della media/bassa gamma, mentre per le ruote questo non sembra molto diffuso. si provano ormai solo cerchi in carbonio di alta gamma e, ripeto, con caratteristiche sulla carta simili all'alluminio che costa un quarto: meno rigidità, più peso per avere robustezza ecc.. ma alla fine, quanto ci metto a piegare un cerchio in alluminio? io ci metto molto ma se mi capitasse con un cerchio in carbonio anche solo per sfortuna, sarebbe una bella tragedia. buono sapere che questi sono i prodotti da usati dai pro, e mi rende felice, ma non da vendere alla massa. Ho capito il tuo ragionamento, però di prove di MTB e componenti "normali" ne vedo e molte, però "giornalisticamente" parlando ha più appeal un test su dei componenti innovativi, ma magari mi sbaglio io eh… Non penso di sbagliarmi ma la presentazione… Read more »

yura
marco

il problema è che sui profili bassi gli adesivi non ci stanno e/o non si vedono. Motivo per cui erano tanto in auge le Enve. Mi ricordo ancora la risposta incredula di un utente che mi chiedeva se enve riverniciasse i cerchi perché il logo era tutto grattuggiato e io gli dissi che poteva comprare gli adesivi per pochi euro.

@marco pensa che invece c'è anche qualcuno che ha di proposito tolto gli adesivi dalle Enve perché li ritenava "poco eleganti"…vero @Bald ?

:mrgreen:

Bald
Bald

Gli adesivi che urlano il marchio mi fanno schifo, vuoi mettere una bella ruota nera?

Le Zipp le consegnano, forse, a metà maggio, complete. Invece gli anelli (che monterei con i Project 321) forse a metà giugno 😩

Toccherà aspettare le CB, se vuoi ti do i ferracci che mi hanno prestato in attesa delle ruote serie 😬

Bald
Bald
yura

@marco pensa che invece c'è anche qualcuno che ha di proposito tolto gli adesivi dalle Enve perché li ritenava "poco eleganti"…vero @Bald ?

:mrgreen:

Gli adesivi che urlano il marchio mi fanno schifo, vuoi mettere una bella ruota nera?

Le Zipp le consegnano, forse, a metà maggio, complete. Invece gli anelli (che monterei con i Project 321) forse a metà giugno

Toccherà aspettare le CB, se vuoi ti do i ferracci che mi hanno prestato in attesa delle ruote serie

salukkio
gargasecca

Scendo felice con 23mm di cerchio…ste "regole" campate in aria poi…:nunsacci:

Anche 6 anni fa con la 26 da 150 mm scendevo felice.
Io sono appena passato da canale 25 mm a 30 mm e la differenza si sente eccome.

tommyjif
tommyjif

Belle.

Certo che il marketing delle bici mi fa morire da ridere: fino a ieri tutto super duro, oggi dovrei spendere di più per delle ruote compliant perché ho speso per un sistema di sospensioni con un nome bizzarro che promette miracoli in pedalata ma è sensibile quanto un cancello in discesa.

Se non avessi limiti di budget le comprerei perché mi piacciono, ma oggettivamente che senso ha spendere 2.2k per delle ruote da 1900 gr? ad es. se compro un mozzo 350 straight pull, i 481 della DT e raggi Sapim Laser e con meno di 700 euro passa la paura (e sto sui 1750gr la coppia). Monto delle DD anziché le EXO (es. su Maxxis) ed ecco che a pari peso ho un set up con cui girare a 1.5 bar e ho speso meno della metà.

salukkio
yura

@marco pensa che invece c'è anche qualcuno che ha di proposito tolto gli adesivi dalle Enve perché li ritenava "poco eleganti"…vero @Bald ?

:mrgreen:

E ha ragione.

A
albatros_la
marco

coperture più progressive? Hai cliccato sul link nell'articolo che spiega l'argomento?

Francamente no, da dove mi trovo il link è bloccato… Per coperture intendevo il "copertone gonfio". Per definizione, trattandosi di un elemento pneumatico, è progressiva, ovvero ha un comportamento fortemente non lineare, al pari delle sospensioni (eccetto quelle solo molla, ovviamente). Ci sono solidi che reagiscono in modo non-lineare, basti pensare alla gomma. Anche il composito ha un comportamento non-lineare, ma rispetto ad una sospensione o ad una camera d'aria è ben poca cosa (perlomeno su una MTB, dove non si tengono a 12 atm).

ginogino

Le e-bike con batteria semintegrata come la levo 2016-2018 ha una sezione del telaio a C per l'alloggiamento della batteria.

Rimane uno spreco di materiale, del quale uno può anche infischiarsene se tanto è ben altro a far piangere la bilancia. Dopo tutto il peso in più lo spinge un motore e non delle gambe…
Anche lo SWAT è ricavato all'interno del telaio. Se coloro che lo hanno progettato dimostrano che il telaio è più leggero dello stesso telaio ottimizzato senza quell'apertura, vincono il Nobel. Il prezzo della comodità sarà di qualche decina di grammi, forse si arriva all'etto.

A
Bald

Guarda che si guadagna a vendere ai “poveracci” non ai ricchi…

Marchi come Ferrari e Rolex confermano! 🙂

Bald
Bald
AleEND

Marchi come Ferrari e Rolex confermano! 🙂

Capire un cazzo, lo fai bene

Wallmart, Lidl, Zara, H&M, McDonald, etc

Hai un vaga idea dei loro fatturati rispetto a Ferrari e Rolex?

Certo che ci sono marchi del lusso che hanno target gente che spende, ma Philippe Dofour, tanto per fare un nome, che fa pezzi magnifici non ha certo un laboratorio che fattura miliardi di euro. Così come Pagani, per stare nelle auto.

Lucky86
Lucky86
Bald

Guarda che si guadagna a vendere ai “poveracci” non ai ricchi…

Non sono affatto d'accordo. Anzi, non è proprio così, è il mercato che lo dice, ristoranti elite, auto e alberghi di lusso, dove c'è il grano si attira il grano. È da sempre così

Bald
Bald
Lucky86

Non sono affatto d'accordo. Anzi, non è proprio così, è il mercato che lo dice, ristoranti elite, auto e alberghi di lusso, dove c'è il grano si attira il grano. È da sempre così

Ma cosa parlate a fare di cose che non sapete?

In sintesi il tuo concetto è che SOLO nell’alto di gamma “si fanno i soldi”. NO, non è vero.

Lucky86
Lucky86
Bald

Ma cosa parlate a fare di cose che non sapete?

In sintesi il tuo concetto è che SOLO nell’alto di gamma “si fanno i soldi”. NO, non è vero.

io non ho detto SOLO. con l'alta gamma è molto più facile, ma non mi dilungo nemmeno perchè non è questo il posto…

Jolly Roger
tommyjif

….che senso ha spendere 2.2k per delle ruote da 1900 gr? ad es. se compro un mozzo 350 straight pull, i 481 della DT e raggi Sapim Laser e con meno di 700 euro passa la paura (e sto sui 1750gr la coppia). Monto delle DD anziché le EXO (es. su Maxxis) ed ecco che a pari peso ho un set up con cui girare a 1.5 bar e ho speso meno della metà…

Come non quotarti!

A

Io ho avuto per la bdc come prime ruote in carbonio le Zipp 303 (avevano un profilo medio/basso), e devo dire che all'epoca le avevo apprezzate moltissimo per la loro scorrevolezza, leggerezza e comodità!! si, perché a differenza di altre ruote in carbonio anche di altissima gamma, queste si facevano guidare in discesa senza problemi anche sullo sconnesso, non essendo rigidissime, cosa che con altre ruote alcuni miei amici si trovarono in difficoltà.
Questo concetto evidentemente Zipp lo ha riportato su queste ruote.
Per gli scettici del "compro alluminio tanto vanno uguale e costano la metà", direi di rileggere la prova di Marco, dove dice che ha battuto i suoi tempi su una discesa che fa spessissimo, per cui direi che di vantaggi evidenti ne danno!!
Vorrei inoltre ricordare che queste ruote hanno garanzia a vita, per cui in caso di inconveniente (la paura che i nippli rovinino il cerchio), Zipp le cambierebbe.

Bald
Bald
Lucky86

io non ho detto SOLO. con l'alta gamma è molto più facile, ma non mi dilungo nemmeno perchè non è questo il posto…

Molto più facile…

Beata ingenuità

fafnir
Alex65

Io ho avuto per la bdc come prime ruote in carbonio le Zipp 303 (avevano un profilo medio/basso), e devo dire che all'epoca le avevo apprezzate moltissimo per la loro scorrevolezza, leggerezza e comodità!! si, perché a differenza di altre ruote in carbonio anche di altissima gamma, queste si facevano guidare in discesa senza problemi anche sullo sconnesso, non essendo rigidissime, cosa che con altre ruote alcuni miei amici si trovarono in difficoltà.
Questo concetto evidentemente Zipp lo ha riportato su queste ruote.
Per gli scettici del "compro alluminio tanto vanno uguale e costano la metà", direi di rileggere la prova di Marco, dove dice che ha battuto i suoi tempi su una discesa che fa spessissimo, per cui direi che di vantaggi evidenti ne danno!!
Vorrei inoltre ricordare che queste ruote hanno garanzia a vita, per cui in caso di inconveniente (la paura che i nippli rovinino il cerchio), Zipp le cambierebbe.

Allora se ha battuto i tempi preparo i soldi!

A
Bald

Capire un cazzo, lo fai bene

Wallmart, Lidl, Zara, H&M, McDonald, etc

Hai un vaga idea dei loro fatturati rispetto a Ferrari e Rolex?

Certo che ci sono marchi del lusso che hanno target gente che spende, ma Philippe Dofour, tanto per fare un nome, che fa pezzi magnifici non ha certo un laboratorio che fattura miliardi di euro. Così come Pagani, per stare nelle auto.

Meno male che ci sei tu che capisci tutto…. e parli di fatturato! Peccato che quello che ti rimane in tasca è ben diverso e sui prodotti “da ricchi” hai un margine molto più alto!

sembola
Bald

Molto più facile…

Beata ingenuità

Dopotutto che ci vuole a convincere i ricchi a spendere? Che ci vuole, per restare nel nostro campo, a realizzare un cerchio in composito diverso da tutti gli altri e convincere che è meglio di quelli già sul mercato? oppure per restare nell'ambito dell'automotive, a creare un brand come Ferrari? 😉

Battute a parte, vendere a poco a tanti oppure a pochi a tanto sono conseguenze del modello di business, a volte obbligato. Non è facile nè l'uno nè l'altro :prost:

sembola
marco

ma perché, puoi continuare a lamentarti, costa niente

il piagnisteo sui prezzi oggettivamente non lo sopporto più neppure io, ci sono prodotti per tutte le tasche e tutte le necessità, premesso che occorrono in ogni caso tasche piuttosto capienti.
Però è innegabile che di fronte a certe inversioni di rotta a 180° un certo scetticismo è inevitabile e comprensibile.

sembola
marco

ma perché, puoi continuare a lamentarti, costa niente

il piagnisteo sui prezzi oggettivamente non lo sopporto più neppure io, ci sono prodotti per tutte le tasche e tutte le necessità, premesso che occorrono in ogni caso tasche piuttosto capienti.
Però è innegabile che di fronte a certe inversioni di rotta a 180° un certo scetticismo è inevitabile e comprensibile.

Bujo
Bujo

Per silenziare il piagnisteo servirebbe l’analisi del rapporto prezzo/qualità/prestazione.
Sei un tester autorevole e credibile per la tua utenza di riferimento ?
Mi dici se le compreresti di tasca tua sacrificando altro ? … Fine del piagnisteo.

C
Alex65

si, perché a differenza di altre ruote in carbonio anche di altissima gamma, queste si facevano guidare in discesa senza problemi anche sullo sconnesso, non essendo rigidissime, cosa che con altre ruote alcuni miei amici si trovarono in difficoltà.

In verità questo è un problema noto delle Zipp da strada: conviene comprarle e portarle subito da uno bravo perchè sono tensionate in maniera imbarazzante…

fafnir
sembola

il piagnisteo sui prezzi oggettivamente non lo sopporto più neppure io, ci sono prodotti per tutte le tasche e tutte le necessità, premesso che occorrono in ogni caso tasche piuttosto capienti.
Però è innegabile che di fronte a certe inversioni di rotta a 180° un certo scetticismo è inevitabile e comprensibile.

Vorrei precisare che del prezzo e basta non mi interessa, è un prodotto top tra l'altro neanche prodotto in oriente, quindi ci può stare.
Io criticavo il prezzo per ruote da 2 kg che hanno un comportamento da ruote considerate di basso livello fino a qualche mese fa (se una ruota era poco rigida veniva descritta come scarsa, dalle varie riviste).
Comunque l'ultima era solo una battuta, il "piagnisteo" è finito al mio secondo post, è che ogni volta che leggo di tempi battuti o kom per supportare un prodotto mi viene da ridere.

fafnir
sembola

il piagnisteo sui prezzi oggettivamente non lo sopporto più neppure io, ci sono prodotti per tutte le tasche e tutte le necessità, premesso che occorrono in ogni caso tasche piuttosto capienti.
Però è innegabile che di fronte a certe inversioni di rotta a 180° un certo scetticismo è inevitabile e comprensibile.

Vorrei precisare che del prezzo e basta non mi interessa, è un prodotto top tra l'altro neanche prodotto in oriente, quindi ci può stare.
Io criticavo il prezzo per ruote da 2 kg che hanno un comportamento da ruote considerate di basso livello fino a qualche mese fa (se una ruota era poco rigida veniva descritta come scarsa, dalle varie riviste).
Comunque l'ultima era solo una battuta, il "piagnisteo" è finito al mio secondo post, è che ogni volta che leggo di tempi battuti o kom per supportare un prodotto mi viene da ridere.

fafnir
sembola

il piagnisteo sui prezzi oggettivamente non lo sopporto più neppure io, ci sono prodotti per tutte le tasche e tutte le necessità, premesso che occorrono in ogni caso tasche piuttosto capienti.
Però è innegabile che di fronte a certe inversioni di rotta a 180° un certo scetticismo è inevitabile e comprensibile.

Vorrei precisare che del prezzo e basta non mi interessa, è un prodotto top tra l'altro neanche prodotto in oriente, quindi ci può stare.
Io criticavo il prezzo per ruote da 2 kg che hanno un comportamento da ruote considerate di basso livello fino a qualche mese fa (se una ruota era poco rigida veniva descritta come scarsa, dalle varie riviste).
Comunque l'ultima era solo una battuta, il "piagnisteo" è finito al mio secondo post, è che ogni volta che leggo di tempi battuti o kom per supportare un prodotto mi viene da ridere.

bonny92

@marco ma le grigio carbonio che si discuteva qualche tempo fà nel 3d della fsi? mi son tornate in mente nel leggere l'articolo! hai presente "ruote xc marathon testate nei percorsi enduro" 🙂

bonny92

@marco ma le grigio carbonio che si discuteva qualche tempo fà nel 3d della fsi? mi son tornate in mente nel leggere l'articolo! hai presente "ruote xc marathon testate nei percorsi enduro" 🙂

bonny92

@marco ma le grigio carbonio che si discuteva qualche tempo fà nel 3d della fsi? mi son tornate in mente nel leggere l'articolo! hai presente "ruote xc marathon testate nei percorsi enduro" 🙂

Andrea321
fafnir

Vorrei precisare che del prezzo e basta non mi interessa, è un prodotto top tra l'altro neanche prodotto in oriente, quindi ci può stare.
Io criticavo il prezzo per ruote da 2 kg che hanno un comportamento da ruote considerate di basso livello fino a qualche mese fa (se una ruota era poco rigida veniva descritta come scarsa, dalle varie riviste).
Comunque l'ultima era solo una battuta, il "piagnisteo" è finito al mio secondo post, è che ogni volta che leggo di tempi battuti o kom per supportare un prodotto mi viene da ridere.

invece forse per prodotti fatti per una certa destinazione d'uso il fatto di 'andare più forte', supportato da fatti cioè tempi migliori, non mi sembra una cosa da poco e per lo meno è una cosa tangibile e misurabile, fermo restando che Strava è spesso attendibile il giusto.

fafnir
marco

a me invece viene da piangere quando leggo commenti come il tuo che non sanno di cosa parlano. Queste ruote mi fanno andare più veloce, quante volte lo hai letto in un mio test? Ti rispondo io: 0 (zero). È anche il motivo per cui mi sono sbilanciato così nelle conclusioni.

Ma siamo nell'era del "uno vale uno", per cui un commento vale come un articolo, anche se chi commenta ha visto il prodotto solo in foto.

Te la stai prendendo per una battuta tra l'altro fatta ad un utente, e non a te.

Un commento mio non vale una briciola del tuo articolo perché le mie sono parole da forumendolo che non ha provato il prodotto, a differenza tua.
Infatti io non ho decretato nulla, ho solamente detto cosa mi lascia perplesso e poi ho finito li. I commenti sotto gli articoli servono a questo, almeno credo.
Se qualcuno non comprera' queste ruote solo perché ha letto un commento di Fafnir sul forum, allora il problema lo ha lui e non è certo colpa mia.

fafnir
marco

a me invece viene da piangere quando leggo commenti come il tuo che non sanno di cosa parlano. Queste ruote mi fanno andare più veloce, quante volte lo hai letto in un mio test? Ti rispondo io: 0 (zero). È anche il motivo per cui mi sono sbilanciato così nelle conclusioni.

Ma siamo nell'era del "uno vale uno", per cui un commento vale come un articolo, anche se chi commenta ha visto il prodotto solo in foto.

Te la stai prendendo per una battuta tra l'altro fatta ad un utente, e non a te.

Un commento mio non vale una briciola del tuo articolo perché le mie sono parole da forumendolo che non ha provato il prodotto, a differenza tua.
Infatti io non ho decretato nulla, ho solamente detto cosa mi lascia perplesso e poi ho finito li. I commenti sotto gli articoli servono a questo, almeno credo.
Se qualcuno non comprera' queste ruote solo perché ha letto un commento di Fafnir sul forum, allora il problema lo ha lui e non è certo colpa mia.

fafnir
marco

a me invece viene da piangere quando leggo commenti come il tuo che non sanno di cosa parlano. Queste ruote mi fanno andare più veloce, quante volte lo hai letto in un mio test? Ti rispondo io: 0 (zero). È anche il motivo per cui mi sono sbilanciato così nelle conclusioni.

Ma siamo nell'era del "uno vale uno", per cui un commento vale come un articolo, anche se chi commenta ha visto il prodotto solo in foto.

Te la stai prendendo per una battuta tra l'altro fatta ad un utente, e non a te.

Un commento mio non vale una briciola del tuo articolo perché le mie sono parole da forumendolo che non ha provato il prodotto, a differenza tua.
Infatti io non ho decretato nulla, ho solamente detto cosa mi lascia perplesso e poi ho finito li. I commenti sotto gli articoli servono a questo, almeno credo.
Se qualcuno non comprera' queste ruote solo perché ha letto un commento di Fafnir sul forum, allora il problema lo ha lui e non è certo colpa mia.

Bald
Bald
AleEND

Meno male che ci sei tu che capisci tutto…. e parli di fatturato! Peccato che quello che ti rimane in tasca è ben diverso e sui prodotti “da ricchi” hai un margine molto più alto!

Non sai un cazzo e parli. Accenni a fatturato e margine e ancora di più dimostri di dare solo movimento alle dita sua una tastiera.

E uno non vale uno anche in questa epoca con internet usato alla dick of dog.

A
ChristianR

In verità questo è un problema noto delle Zipp da strada: conviene comprarle e portarle subito da uno bravo perchè sono tensionate in maniera imbarazzante…

In realtà io ho detto il contrario, ma non mi sono spiegato molto bene!:loll:
Con le Zipp, più morbide, in discesa su strade scassate non avevo nessuna difficoltà, mentre amici con le Leightwieght note per la loro leggerezza e rigidità, si sono più volte trovati in difficoltà su certe strade, proprio perché troppo rigide.

sembola
marco

allora me lo giustifichi tecnicamente, non con il prezzo e "con quelle ruote da 10 euro faccio le stesse cose".

Guarda Marco, io capisco l'irritazione di chi si trova a dover affrontare la logica imperante nei social oggigiorno, che è quella della critica a prescindere e dei tuttologi da tastiera, che per di più spesso è anche alimentata da un "poraccismo" incomprensibile (ed incoerente). Ogni presentazione di nuovo prodotto di alta gamma su queste pagine (presentazione, quindi senza alcuna valutazione diretta…) viene intasata da messaggi pieni di livore che non riesco a giustificare in nessun modo.

Visto però che parli di questioni tecniche, mi pare che però in questo caso ci sia spazio per obiezioni e scetticismi, motivati dal fatto che si tratta di un approccio decisamente controcorrente a quello che ha prevalso finora e che usava la rigidità delle ruote come un metro di paragone della qualità.

E' inevitabile, ed in certi limiti più che legittimo che ci sia chi si fa delle domande. Magari per poi ottenere risposte come quelle di @Alex65 con il quale concordo: talvolta una ruota meno rigida, specialmente a livello radiale, ha il suo perchè…

C
Alex65

In realtà io ho detto il contrario, ma non mi sono spiegato molto bene!:loll:
Con le Zipp, più morbide, in discesa su strade scassate non avevo nessuna difficoltà, mentre amici con le Leightwieght note per la loro leggerezza e rigidità, si sono più volte trovati in difficoltà su certe strade, proprio perché troppo rigide.

Beh però attenzione a confrontare una ruota particolare costruita interamente in carbonio come la LW con una tradizionale a raggi, perchè comunque sono due prodotti dello stesso tipo ma completamente diversi già di natura, è abbastanza normale ciò che dici.

Quello che comunque volevo dire riguardo alle Zipp non era denigratorio ma una constatazione derivante da esperienze personali, avevo un amico indeciso tra Zipp e Mavic non più tardi di 3-4 anni fa, io gli consigliai le Zipp per poi sentirmi dire dopo tre mesi che erano già da ricentrare etc…mi sono informato presso un noto ruotaio, il quale mi disse che di Zipp gliene portavano almeno due coppie al mese per lo stesso problema, a suo parere derivante dalla scarsa tensionatura in fase di assemblaggio.
In seguito parlando con altri saltò fuori lo stesso discorso, per cui penso che ci fosse qualcosa di più che il solito luogo comune che ogni prodotto/marchio si porta dietro.

A
ChristianR

Beh però attenzione a confrontare una ruota particolare costruita interamente in carbonio come la LW con una tradizionale a raggi, perchè comunque sono due prodotti dello stesso tipo ma completamente diversi già di natura, è abbastanza normale ciò che dici.

Quello che comunque volevo dire riguardo alle Zipp non era denigratorio ma una constatazione derivante da esperienze personali, avevo un amico indeciso tra Zipp e Mavic non più tardi di 3-4 anni fa, io gli consigliai le Zipp per poi sentirmi dire dopo tre mesi che erano già da ricentrare etc…mi sono informato presso un noto ruotaio, il quale mi disse che di Zipp gliene portavano almeno due coppie al mese per lo stesso problema, a suo parere derivante dalla scarsa tensionatura in fase di assemblaggio.
In seguito parlando con altri saltò fuori lo stesso discorso, per cui penso che ci fosse qualcosa di più che il solito luogo comune che ogni prodotto/marchio si porta dietro.

Il discorso non era per il tipo di costruzione, ma per far capire che a volte il troppo rigido se non sei un Pro e vai su strade dissestate, può essere controproducente, e in mtb è comunque un discorso che ho già sentito diverse volte: troppo rigida non si guida sullo scassato!
Per il discorso raggi delle Zipp, io le mie le tenni per parecchi anni ma non ho mai avuto problemi di centraggio (ah, erano per tubolare).

Bald
Bald

sembola Guarda Marco, io capisco l'irritazione di chi si trova a dover affrontare la logica imperante nei social oggigiorno, che è quella della critica a prescindere e dei tuttologi da tastiera, che per di più spesso è anche alimentata da un "poraccismo" incomprensibile (ed incoerente). Ogni presentazione di nuovo prodotto di alta gamma su queste pagine (presentazione, quindi senza alcuna valutazione diretta…) viene intasata da messaggi pieni di livore che non riesco a giustificare in nessun modo. Visto però che parli di questioni tecniche, mi pare che però in questo caso ci sia spazio per obiezioni e scetticismi, motivati dal fatto che si tratta di un approccio decisamente controcorrente a quello che ha prevalso finora e che usava la rigidità delle ruote come un metro di paragone della qualità. E' inevitabile, ed in certi limiti più che legittimo che ci sia chi si fa delle domande. Magari per poi ottenere risposte come quelle di @Alex65 con il quale concordo: talvolta una ruota meno rigida, specialmente a livello radiale, ha il suo perchè… CB e Zipp hanno studiato e proposto due progetti che vanno contro al pensare comune, che non era certo sbagliato, ma ci si erano accodati tutti senza portare alcunché di innovativo. Con il solito mantra "abbiamo sempre fatto così". Ben vengano idee diverse, mutuate da altri ambiti e/o spinte da menti che arrivano da altre realtà dove non potevano più esprimere nulla di nuovo. I commenti ai costi sono al solito stucchevoli. Come sono decisamente frustranti i tempi… Read more »

Jolly Roger
Bald

…I commenti ai costi sono al solito stucchevoli…

Di solito vale questo: un prodotto mi piace e, indipendentemente dalle prestazioni, qualità, ecc., se me lo posso permettere (moglie, famiglia, lavoro permettendo) me lo compro!

Ho due Yeti, le ho comprate (usate) semplicemente perchè mi piacciano e perchè posso farlo senza ricorrere a mutui, finanziamenti, ecc., MA…sono sicuro che se avessi YT oppure Canyon, mi divertirei lo stesso, andrei spedito uguale (Strava o No) in salita e in discesa.

E' SEMPLICEMENTE un appagamento dei miei sensi.
Ed è su questo punto che gioca il mercato: sul desiderio!
Poveri o ricchi i consumatori appagano il proprio desiderio in funzione della disponibilità…

Ma non giustificatemi certi prodotti esoterici con discorsi tecnici: ne ho sentite troppe!!

Cerchio stretto, no meglio largo, profilo meglio alto, mozzo meglio boost perchè rigido, però meglio cerchio basso perchè meno rigido, raggi meglio straight perché rigidi, no meglio J perchè morbidi…BALLE!!

Jolly Roger
marco

sarà una balla spendere il doppio per una yeti e pensare di andare meglio che con una YT. Non è una balla che queste ruote abbiano caratteristiche tecniche che altre non hanno. Poi fai tu.

Allora NON sai neppure leggere!
RIPETO: ho preso yeti semplicemente perchè mi piace e SONO SICURO che YT andrebbe uguale!!

fafnir
Jolly Roger

Allora NON sai neppure leggere!
RIPETO: ho preso yeti semplicemente perchè mi piace e SONO SICURO che YT andrebbe uguale!!

Diciamo che hai pagato per le due vocali [emoji16]

Jolly Roger
fafnir

Diciamo che hai pagato per le due vocali [emoji16]

Verissimo!! 😉

Jolly Roger
marco

e sai anche che queste ruote vanno come le altre. La reincarnazione di pico della mirandola

Non lo so perchè non le ho mai provate!

So che sono rotonde, in carbonio, che pesano 1.9 kg (in formato 29) e che flettono leggermente, perchè lo hai detto tu che le hai provate.
Presumo che in salita si facciano tirare esattamente come altre ruote dello stesso peso e che in discesa consentano una guida simile ad altre ruote con elasticità simile (poco rigide).

Quello che non capisco è che fino ad ora tutti quanti (tester, riviste, forum, ecc.) inneggiavano alla massima rigidità (mozzo, raggi, cerchi, ecc) ora al contrario, cioè flessibilità, magari con un prodotto top di gamma?

Invece so esattamente come vanno le 303, perchè le ho avute sulla bdc…

salukkio

Se volete, io posso fare il tester attendibile.

Sent from my SM-G950F using MTB-Forum mobile app

sembola
Bujo

Per silenziare il piagnisteo servirebbe l'analisi del rapporto prezzo/qualità/prestazione.
Sei un tester autorevole e credibile per la tua utenza di riferimento ?
Mi dici se le compreresti di tasca tua sacrificando altro ? … Fine del piagnisteo.

Purtroppo non è così.

Una qualsiasi analisi prezzo /qualità /prestazione per sua natura è soggettiva, dal momento che le qualità richieste o ritenute importanti cambiano da biker a biker, e la stessa cosa vale per la valutazione del prezzo che è pesantemente influenzata dalla capacità reddituale del biker stesso. Quello che può fare un tester è valutare il rapporto qualità prezzo RELATIVO di più oggetti paragonabili e diversi, sempre però tenendo fermi i parametri di valutazione… come cambiano quelli tutta l'analisi perde di significato.

Inoltre dubito che trova "vergognosi" o "assurdi" i prezzi di un oggetto cambi idea qualora fosse un tester, ancorché qualificato, a suggerirne la validità.

Io una coppia di ruote da 2000 euro non la comprerei mai, indipendentemente dalle qualità che può avere non me le potrei permettere. Non vengo però a scrivere che è "un prezzo assurdo". Così come io non avrei pagato due vocali un millino d'euro l'una, ma non mi strappo i capelli perché c'è chi lo fa.

La differenza tra critica e piagnisteo è tutta qua. Purtroppo si leggono poche critiche motivate e molti piagnistei.

Sent from my POT-LX1 using MTB-Forum mobile app

Jolly Roger
sembola

…Così come io non avrei pagato due vocali un millino d'euro l'una, ma non mi strappo i capelli perché c'è chi lo fa….

Le vocali le ho pagate pochissimo perché usate, forse al primo proprietario sono costate molto di più…

sembola
Jolly Roger

Le vocali le ho pagate pochissimo perché usate, forse al primo proprietario sono costate molto di più…

Nota bene che non mi sono permesso di giudicare chi ha fatto una scelta diversa dalla mia… non ci sono scelte giuste e sbagliate in assoluto :prost:

Sent from my POT-LX1 using MTB-Forum mobile app

Jolly Roger
sembola

Nota bene che non mi sono permesso di giudicare chi ha fatto una scelta diversa dalla mia… non ci sono scelte giuste e sbagliate in assoluto :prost:

Mentre sempre più spesso si leggono giudizi morali categorici su chi la pensa in modo diverso od ha obiettivi (o possibilità economiche) diversi…

Quoto.

B
Bald

CB e Zipp hanno studiato e proposto due progetti che vanno contro al pensare comune, che non era certo sbagliato, ma ci si erano accodati tutti senza portare alcunché di innovativo. Con il solito mantra "abbiamo sempre fatto così".

Ben vengano idee diverse, mutuate da altri ambiti e/o spinte da menti che arrivano da altre realtà dove non potevano più esprimere nulla di nuovo.

I commenti ai costi sono al solito stucchevoli.

Come sono decisamente frustranti i tempi di consegna a babbo morto, le CB le aspetto da inizio anno e boh, forse, magari, chissà, le consegnano a metà maggio, le Zipp le danno disponibili fin da ora, nella realtà, si parla di qualche pezzo completo a fine maggio, ma solo quelle con linea rossa, e gli anelli forse da giugno, forse…

La consegna dei singoli cerchi è prevista entro la fina di aprile. Invece per le ruote complete di parla metà/fine maggio si per il 27,5” che per il 29”.

Bald
Bald
beltrami

La consegna dei singoli cerchi è prevista entro la fina di aprile. Invece per le ruote complete di parla metà/fine maggio si per il 27,5” che per il 29”.

Sopra ho riportato le parole di un rappresentante del marchio. Spero davvero arrivino prima, così le monto. Vista la mia indecisione fra le Zipp e le CB, le prime che arrivano le monto

B
Bald

Lo so.

Nel mentre attendo

Anche noi attendiamo con curiosità non avendole ancora viste… dovrebbero essere presentate ufficialmente al Bikefestival di Riva al truck Sram.

B
beltrami

Anche noi attendiamo con curiosità non avendole ancora viste… dovrebbero essere presentate ufficialmente al Bikefestival di Riva al truck Sram.

Confermata la presentazione in anteprima da venerdì a domenica al Bikefestival al Truck Sram oltre ai nuovi componenti Truvativ ed AXS.

L
Lukespartan
fafnir

Non credo serva girare dalle tue parti, se giro con le tue pressioni esplodo anche in ciclabile

Prima dei salsicciotti giravo a 2.5 bar