MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | Quarq TyreWiz: telemetria per pneumatici

Quarq TyreWiz: telemetria per pneumatici

Quarq TyreWiz: telemetria per pneumatici

19/04/2018
Whatsapp
19/04/2018

Quarq presenta un nuovo prodotto dedicato alle performance degli pneumatici. TyreWiz è il primo prodotto di questo genere: un sensore in grado di comunicare in tempo reale allo smartphone o al ciclocomputer i dati riguardanti la pressione del copertone. Con i dati letti dal sensore, si può facilmente trovare la pressione ottimale che garantisca scorrevolezza, tenuta, grip e comfort in base al tipo di terreno che si sta affrontando, tutto in relazione al proprio peso e stile di guida, nonché altitudine e altri fattori che possono influenzare la pressione, dato che il sensore si basa su dati effettivi letti durante il riding ogni singolo secondo.

TyreWiz è formato da un sensore incorporato su di supporto per valvole di tipo Presta. Si monta in sostituzione del “core” della valvola, ovvero la parte smontabile, quindi si può utilizzare sia su camere d’aria con valvola smontabile che su tutti i sistemi Tubeless, con qualsiasi dimensione di pneumatico, sia MTB che BDC. L’uso di lattice non interferisce con il funzionamento e non danneggia il sensore, che ovviamente è impermeabile anche esternamente.

Funziona tramite batterie a bottone di tipo CR1632, sostituibili e incluse nella confezione, e la durata è garantita per 300 ore di utilizzo. Pesa solo 10 grammi. I dati possono essere letti e gestiti, tramite l’apposita app, su smartphone sia iOS che Android, ai quali il TyreWiz si interfaccia tramite pairing NFC. L’accuratezza delle rilevazioni è di 1PSI con una tolleranza di +/- 2%. Un led sul sensore, oltre che un avviso sullo smartphone, indica quando la pressione è troppo alta o troppo bassa.

Disponibilità: 1 Giugno
Prezzo: €259 la coppia

Quarq

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
Confr
Confr

Mentre quello per le sospensioni mi sembra un prodotto molto interessante e utile, questo onestamente mi sembra una gran cagata…..

mde4trail
mde4trail

ma secondo me nemmeno i pro userebbero sta cag**a ahahahaha

lucanervi
lucanervi

fra qualche anno toccherè avere una batteria sulla bici anche senza il motore per comandare tutti sensori elettronici…. che belli i tempi del freeride con le bici ignoranti da 20 chili e via a divertirsi e basta……

nicola47
nicola47

Imperdibile

marpa
marpa

.. mi sembra una soluzione esagerata x una MTB e mi domando se ci serve veramente tutta questa tecnologia… già viviamo attaccati agli smartphone, pedalare in mezzo alla natura mi sembra un ottimo modo per abbassare lo stress e qui me lo devo portare dietro per controllate se la pressione degli pneumatici è ottimale..

robydr
robydr

economico

Davide_sd

Prodotto di nicchia: potrebbe andare bene per l'utilizzo DH in cui si può riprovare il percorso, oppure in ambito XCO in cui si ripete più volte lo stesso giro. Per tutto il resto non ne vedo l'utilità. Semmai faranno un cerchione dal peso piuma con compressore incorporato che gonfia e sgonfia la ruota in tempo reale, allora sarò impressionato e ne vedrò l'utilità 🙂

bakunin
bakunin

a me sembra una figata poter controllare la pressione delle gomme al volo dallo smartphone.. perché no? ovviamente il costo fa ridere peró se costassero uno zero in meno li prenderei :p

DrPeperino
DrPeperino

Concordo pienamente. A quella cifra non ha francamente senso, ma il principio in sé di capire di più sull’andamento della pressione e sull’impatto che può avere in gara non è per niente inutile.

Anche solo rendersi conto che la gomma si sta piano piano sgonfiando è TUTT’ALTRO che una cagata, specie in gara. Intervenire cercando di fermare la perdita prima di scoprire che stalloni in discesa perché la pressione era troppo bassa potrebbe evitare di farti buttare una gara (al di là dell’evitare la caduta e le possibili conseguenze).

Idem se la gomma si sta sgonfiando mentre sei su strada, metti pure ad una bella granfondo di 130 km

Giocody
Giocody

Il bello è che ne venderanno…

Scaveon
Scaveon

pensavo che fosse un pesce d’aprile, poi ho visto la data…

uomoscarpia
uomoscarpia

si mi servirà anche perchè prima di un’uscita in bici ho le gomme con le termocoperte, e di solito faccio un giro di prova per scaldarle su roccia, intorno alle 14 perchè arriva a 34° come piace a me e il tassello grippa da dio….

gabrireghe
gabrireghe

quindi dice solo che pressione è quella corrente? non fornisce indicazioni sul setting ottimale come fa lo shockwiz x le sospensioni?

SlowMotion
bakunin

…se costassero uno zero in meno li prenderei :p

Considerato che altri sensori di pressione per le gomme con interfaccia bluetooth costano 44€ il set da 4, quindi 11€/sensore, siamo anche oltre uno zero di troppo! :pirletto:

E il confronto lo faccio con Amazon, non con i siti cinesi più vicini ai produttori, altrimenti scendiamo sotto i 7€/sensore…

Ma questi sono per valvole presta invece che schrader … e pesano di più, quindi è un costo giustificato ! :))):

ciroki 75
ciroki 75

ma io dico si sta continuando a parlare di bici o di moto da gran premio?perchè penso stiano scadendo ormai nel ridicolo,ma manco i super professionisti del bitume montano roba del genere,e si che li le velocità le fanno,ma mai da rendere utile una TELEMETRIA della pressione delle gomme dio santo

francescoMTB1

Beati i tempi in cui si parlava di vera MTB ,… Freeride a go-go con bici e sospensioni 'gnuranti e tutti a sognare………..;-)

Tronicox
Tronicox

Ci deve essere un errore di battitura: 259 bombazze ??? :-):-):-)

maurocif
maurocif

Secondo me visto il prezzo mi sarei aspettato che questo dispositivo adeguasse automaticamente ed in tempo reale la pressione di gonfiaggio in funzione di tutti i parametri che misura…preferisco continuare a misurare la pressione con il pollicione

IL mattei
IL mattei

Si ma non é mica da montare e girarci la giornata…. É uno strumento da utilizare in ambito race per avere un grafico di come si comporta il pneumatico su tutto il tracciato cosi da poter studiare un setting appropriato.

andy_g
andy_g

Ma scusate, l’NFC non si interfaccia fino a 4 cm di distanza? Come fa a comunicare con lo smartphone o il computer?

Hunter
Hunter

…pensavo di vendere il mio “cancello” e con qualche euro in aggiunta potrei prendermi questo oggetto misterioso ed indispensabile…!
In se (e non scherzo) è un ‘idea interessante, sicuramente utilissima in ambito race, ma il costo…!?!

masao

A me tutte ste cose pseudo inutili mi esaltano un casino. Ho altre priorità sicuramente, ma se uno ha 250e da spendere, perché non vedere comodamente dal telefonino il comportamento delle gomme lungo il tracciato? Io lo comprerei domani, anche solo per curiosità

Marco Toniolo
masao

A me tutte ste cose pseudo inutili mi esaltano un casino. Ho altre priorità sicuramente, ma se uno ha 250e da spendere, perché non vedere comodamente dal telefonino il comportamento delle gomme lungo il tracciato? Io lo comprerei domani, anche solo per curiosità

https://www.mtb-mag.com/hutchinson-presenta-un-sensore-di-controllo-dei-pneumatici/

Dovrebbe costare sui 60 euro

masao
marco

https://www.mtb-mag.com/hutchinson-presenta-un-sensore-di-controllo-dei-pneumatici/

Dovrebbe costare sui 60 euro

caspiterina, mi toccherà comprarlo :-P:

lucanervi
lucanervi

se fai le gare e hai un team che ti sponsorizza ha anche senso, ma per noi comuni mortali non serve a una benemerita, anche noi che abbiamo le fatbike e che siamo giocoforza costretti a gonfiare e sgonfiare spesso, andiamo a MANOmetro, cioè rilevata a manone…!

DoubleT
DoubleT

salutami paolo

DoubleT
DoubleT

io invece uso il metodo coleman

emiz
emiz

Che minkiata…con 10€ (al più) per un misuratore portatile e pochi minuti nell’arco di un giro intero si riesce a fare la stessa cosa, conservando un bel po’ di soldini nel portafoglio.

IL mattei
IL mattei

Non serve a sapere a quanto hai gonfiato le gomme….

cheyax
cheyax

Ma per lo meno da dei dati sulla risposta dei pneumatici alle sollecitazioni per potersi regolare o neanche quello? Comunque qualche tempo fa hutchinson aveva presentato una cosa simile ma molto più sensibile ed evoluta, che fine ha fatto?

lucanervi
lucanervi
DoubleT

salutami paolo

presenterò

Zucchi
Zucchi

Ma che stron….a! Sensori ovunque, voglio andare con buon materiale a pedalare, non stare a monitorare tutti i dati alla decima cifra dietro alla virgola e, soprattutto, non voglio altra elettronica nella mia bici! Mi basta già quello del mio lavoro e le cazzate dentro l’auto che mi fanno venire il nervoso!

paverik
paverik

Sarei proprio curioso di andare a vedere tra un paio di anni le mbt di tutti i duri e puri di questo forum. Scommetto quello che volete che avranno sospensioni da urlo, cambio elettro magnetico, ciclocomputer con tutti i dati telemetrici possibili, cuore, potenza, zuccheri, calorie, cadenza, calendario appuntamenti, telefono, prenotazione al ristorante, compreso la pressione delle gomme potete esserne certi. Questo è matematico anche se si faranno un paio di giretti a settimana dietro casa. Ne ho viste decine di evoluzioni tecnologiche in altri sport e i discorsi son sempre gli stessi, ma la REALTA dopo è ben diversa… meditate gente meditate.

SlowMotion

Io non ho la pretesa che certi giocattoli mi facciano andare meglio e più veloce, perché il mio limite non è il tuning di fino della pressione, ma il fatto che di base resto incapace.
Aggiungo anche che alla fin fine di andare più veloce neanche mi interessa, non faccio gare e mi diverto già così.

Ma da buon ingegnere tecnolifo non posso comunque esimermi dal voler provare qualunque novità tecnologica venga sfornata, anche se stupida o inutile! 🙂
Se costasse parecchio meno, sull'ordine dei 10-15€, penso l'avrei già comprata, come ho fatto ad esempio con il misuratore di velocità bluetooth, utile quanto i capezzoli nei maschi, per uno che usa già il telefono con GPS!

Questo comunque non è inutile per chiunque: per fare il tuning su un percorso da gara può essere uno strumento molto valido, se rispetta le promesse.