[Test] Specialized Stumpjumper FSR 650b vs. 29

[Test] Specialized Stumpjumper FSR 650b vs. 29

05/05/2016
Whatsapp
05/05/2016

[ad3]

Della Specialized Stumpjumper FSR Expert Carbon si è parlato molto su MTB MAG, sia nella versione 650b che in quella da 29 pollici. Quest’ultima ha anche vinto il nostro test comparativo delle trail bike in quel formato ruota. Proprio dal giorno in cui abbiamo terminatola comparativa  abbiamo avuto modo di provare i due modelli sui sentieri di casa per capirne a fondo le differenze che ora potete leggere in questo articolo.

bikes

La 29, in alto, e la 650b.

Le bici in prova

Faremo un’analisi statica ridotta, dato che abbiamo trattato questo tema nei test singoli. Due mountain bike con montaggi identici, ma diverso formato ruota: una Stumpjumper FSR Expert Carbon 650b, dal peso di 12.5 kg senza pedali, ed una Stumpjumper FSR Expert Carbon 29, che pesa 12.8 kg senza pedali. Le taglie sono entrambe delle M.

L’escursione anteriore e posteriore della 650b è di 150mm, mentre quella della 29 è di 140mm davanti e 135mm dietro.

Per le geometrie e i montaggi dettagliati vi rimandiamo al sito Specialized. Di seguito i dati salienti. La prima voce riguarda la 650b.

Stack: 599mm, 617mm
Reach: 414mm, 417mm
Angolo sterzo: 67°, 67.5°
Altezza movimento centrale: 335mm, 336mm
Offset forcella: 42mm, 46mm
Batticatena: 420mm, 437mm
Angolo sella: 74°, 74°
Stem: 60mm, 60mm

details

Dobbiamo segnalare che sulla 650b trovate il reggisella Yep Uptimizer e i freni SRAM Guide Ultimate. Questa bici è oggetto di un test di durata e vi abbiamo montato dei componenti che dovevamo provare.

Diversa è la forma del manubrio: sulla 650 troviamo infatti una piega da 750mm con 8-degree backsweep, 6-degree upsweep, 25mm rise, mentre sulla 29 questa è piuttosto piatta, rimanendo la larghezza identica: 8-backsweep, 6-upsweep, 10mm rise.

details2

Qui sotto trovate le foto del link denominato MANFU: a sinistra la 650b, a destra la 29. È una delle novità che Specialized aveva presentato insieme alla nuova Stumpjumper: la sua costruzione è così rigida da permettere di non avere l’archetto posteriore, e dunque mantenere la lunghezza del carro il più ridotta possibile.

links

Non potevamo di certo non fotografare i tre elementi del sistema SWAT, pensati per lasciare lo zaino a casa il più possibile.

swat

Sul campo

Per due mesi sono stati affrontati gli stessi sentieri con queste due bici, e quello che ne è venuto fuori è piuttosto chiaro: la 29 è il mezzo che arrampica meglio nei percorsi tecnici. La trazione delle ruotone gioca un ruolo fondamentale, ma non è l’unico fattore che ce l’ha fatta preferire in salita. Anche la posizione in sella, ed in particolare dell’avantreno, sono preferibili quando si cerca di arrivare in cima ad una rampa ripida e tecnica. Il manubrio con meno rise della 650b aiuta a tenere l’anteriore incollato al terreno, e ad imprimervi più pressione. Malgrado la stessa rapportatura (una corona da 30 denti ed un pacco pignoni 10-42), siamo saliti meglio con la 29 quando le pendenze diventavano proibitive.

Il discorso cambia quando si scende. Qui la 650b lascia intravvedere il suo spirito quasi enduristico, grazie ad una generosa escursione. Occhio però che siamo ben lontani dalle cosiddette “bici da DH con forcella a monopiastra”, cioè le endurone da gara. I 67° di angolo sterzo parlano da soli. Quello che salta all’occhio, piuttosto, è un’agilità incredibile, anche grazie al carro posteriore molto corto. In un passaggio stretto e con un gradone molto alto (e piccolo dirupo), la facilità con cui siamo riusciti a girare la 650b ci ha lasciato a bocca aperta ogni volta. Non che non si riesca ad effettuare il passaggio con la 29, ma con l’altra è più semplice e immediato.

D’altro canto, sul veloce scassato, come a tratti nel video qui sotto, la 650b richiede un po’ più di capacità di controllo, mentre la 29 tende a spianare gli ostacoli. La maggiore escursione aiuta, rimane però il fatto che la 29 è più tranquilla e ben si adatta al biker che si vuole godere le proprie uscite senza dover dimostrare di essere un drago in discesa. È un po’ lo stesso discorso che abbiamo fatto nel paragone fra la Specialized Enduro 650 e 29.

Tornando a parlare di trazione, i cerchi Roval Traverse da 29mm di canale interno fanno egregiamente il loro lavoro, e non hanno dato segni di debolezza neanche sulla 650b, in uso dall’ormai lontano ottobre. Non abbiamo mai dovuto centrarli, malgrado diverse belle botte prese durante la lunga durata del test. Trazione che diventa ancora più accentuata sulla 29, come descritto più sopra.

Le sospensioni posteriori lavorano esattamente allo stesso modo sulle due MTB: sensibili ad inizio corsa, progressive verso il fine corsa. Nelle salite tecniche abbiamo preferito usare la posizione “trail”, cioè quella di mezzo nell’ammortizzatore Fox, per rendere il comportamento del carro più reattivo e meno incline a mangiarsi la potenza di pedalata. Sulle salite scorrevoli avremmo preferito una chiusura più efficace, come quella dei nuovi ammortizzatori Fox Float DPS. Resta il fatto che la forcella Pike armonizza molto bene con il carro, anche per la sua chiusura della compressione che abbiamo spesso usato in salita per poter pedalare in fuorisella senza affondamento dell’anteriore.

Se mai ce ne fosse bisogno, il sistema SWAT si conferma l’uovo di Colombo: anche in pieno inverno è possibile pedalare giri di 3/4 ore senza portarsi dietro lo zaino. Basta possedere una giacca dal volume  molto contenuto, da mettere in una delle tasche posteriori della maglia, ed il gioco è fatto, anche con temperature prossime allo zero. Il resto trova posto nel telaio, barrette comprese per quando si devono ricaricare le batterie.

Conclusioni

La domanda è sempre una: “Quale comprereste?”. Probabilmente la 29, perché è più polivalente della 650b. In particolare in salita, arrampica meglio ed offre una maggiore trazione, centrando in pieno la definizione di “trail bike”. In discesa è meno giocosa della 650b, ma non per questo meno performante. La maggior sicurezza delle ruote grandi è sicuramente un punto a favore quando si percorrono giri epici in cui si arriva stanchi a destinazione. La 650b è piuttosto vicina alla performance di una enduro pedalabile, ma con una agilità incredibile, che renderà felici tutti i biker che amano andare forte in discesa anche dopo tanti metri di dislivello in salita.

Prezzo: 6.090 Euro per ciascuna bici
Specialized.com

[ad12]

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
1979gabriele1979
1979gabriele1979

Molto chiaro. Grazie, bell’articolo.

montagnoso
montagnoso

Recensione chiara ed efficace.
Video con stabilità da frecciarossa, complimenti.

montagnoso
montagnoso

Bella guida. dove è posizionata la camera ?

crifla
crifla

Bell’articolo!! Le comparative sono sempre interessanti…gran bici entrambe

Claudio66
Claudio66

E’ un anno che insistete sul tema della comodità dello Swat per non portarsi lo zaino nei giri brevi, passando cosi il concetto che il paraschiena integrato nello zaino sia inutile. Non mi sembra una buona cosa. Abbiamo appena letto che è successo a J.Bisi( che non mi sembra uno sprovveduto della mtb ) in un giretto breve, al di là che le sue fratture potessero essere prevenute o meno da una protezione. Tanti anni per fare cultura sull’utilità delle protezioni ( oggi chi non usa il casco in mtb ? ) e poi retromarcia assoluta sull’altare di una trovata di marketing? ?

Vincenzo2001
Vincenzo2001

Non tutti gli zaini (soprattutto quelli ideati per un uso escursionistico / ricreativo, quindi in una sola parola per il trailriding) sono dotati di paraschiena.
In nessuna maniera dire che lo SWAT è comodo equivale a fare propaganda contro le protezioni.
Si prega di accendere il cervello prima di parlare o digitare.
Grazie

tagnin
tagnin

Ma è possibile pensare alla MTB solo ed esclusivamente in termini di discesa?

breinok
breinok

I gusti son gusti, ma da che mondo è mondo la discesa è il momento più appagante in bicicletta, anche su asfalto.
A meno di avere un traguardo in salita, il bello di arrivare in cima ad una salita è non solo il fatto di avercela fatta ma anche di sapere che la fatica sarà premiata da una bella discesa!

FabioBt
FabioBt

Io sono appagato più dalla salita!

raex
raex

Gusti, ma concordo con te nel fatto di preferire la discesa!

dlacego

Io preferisco usare il paraschiena senza avere l’ingombro dello zaino… ne uso uno leggero in Do3 che non ostacola i movimenti ma in caso di impatto (non faccio downhill) garantisce una buona protezione.

200mm
200mm

Esistono anche i oaraschiena da indossare sotto maglia e non necessariamente con uno zaino ?

200mm
200mm

Esistono anche i paraschiena da indossare sotto maglia e non necessariamente con uno zaino ?

angelobizz
angelobizz

domanda per Marco: per chi è sempre a metà fra taglia M e L (se non ricordo male come te), a parità di taglia la 29 può risultare più vicina al compromesso o il formato ruote non fa differenza in questo senso?

zorro77
zorro77

io sono andato di L e non me ne sono Mai pentito, ce l’ho da agosto dell’anno scorso 29

Riccio05
Riccio05

Confermo pienamente quanto scritto da Marco, da felicissimo possessore della expert 650B la trovo agilissima nello stretto e molto reattiva.
Arrivo da analogo modello enduro e per giri pedalati all mountain la stumpy è sensibilmente piu’ versatile, se si scende molto forte risulta pero’ piu’ nervosa e meno “tritatutto”.

Riki174
Riki174

Interessante il commento sul blocco dell’ammortizzatore.
Vediamo se i modelli 2017 abbandonano il CDT per il DPS (come stranamente già fatto dalla “sorella cicciona” 6fattie).

Riki174
Riki174

P.S. avete provato anche la 6fattie…ricordo il test molto poco lusinghiero (col formato ruota più che con la bici in se).
Mentre queste 2 sono paragonabili, con le dovute differenze, quella proprio la mettereste in una categoria a parte?

Nacho02
Nacho02

Cmq lo swat è disponibile per tutte le bici costa dieci euro e si attacca al top tube..purtroppo però il borsello non fa fico!
Secondo me nella scelta del diametro ruota si deve considerare anche la massa e l’altezza del biker cosa ne pensano gli autori?

mountaindoctor
mountaindoctor

in realtá, su taglie piccole e dipendendo dall’attacco dell’ammortizzatore, un borsello all’interno del triangolo principale non ci sta 😉

Adri26
Adri26

Confermo che sul veloce scassato la 29 trita veramente tutto, basta scegliere la traiettoria, lasciare i freni, avere un buon controllo del mezzo ovviamente, e lei inesorabilmente corre. In curva invece c’è bisogno di un po più di forza, o anche di coraggio, per buttarla giù, ma una volta presa la corda della curva non fa una piega e rispetta la traiettoria che è una meraviglia.

jodi78
jodi78

Interessante articolo, ma volevo chiedere, in un confronto con la JEFFSY quale vedi meglio per l’all mountain? Grazie

Spacepadrino
Spacepadrino

MMMMMM!!

29 con sospensioni 140.

JEFFSY incoming in my garage

dde
dde

Secondo voi se si va sulla taglia S l’ago si sposta sulla 650B?

monster74
monster74

Io sono 1,65, le ho provate entrambe e mi sono trovato molto più a mio agio con la S – 650B
soprattutto mi sono trovato più sicuro in fase di discesa
Chi dice che l’altezza non influisce con il formato ruota lo dice perchè non è alto (basso) 1,65 (o meno)

gasate
gasate

Per i spilungoni come noi caro mostro ce vole la bici da 27.5. Ma devo dire che in pedalata si perde un po.ho fatto una marathon e le 29 mi hanno staccato in pianura. Poi ho recuperato in salita. Ma sul piano non c’è storia

colleenhamer
colleenhamer

SWAT=borsello sotto sella.
Però molto più figo!!!

menollix
menollix

Visto che nessuno lo ha ancora fatto, lo faccio io il commento sul prezzo!
6000€ sono troppi!!

montagnoso
montagnoso

Provo a ripetere la domanda: dove è posizionata la camera nel video ?
l’effetto è davvero molto stabile. grazie.

dario.bortoli
dario.bortoli

sul petto, hanno utilizzato o uno stabilizzatore video in post produzione ouna gimbal stabilizer(o simili)
D.

scinto59

interessante…questa in versione 650b e la Rocky Altitude sono le bici che più vedrei come degne sostitute del mio Liteville 301..che comunque per ora non cambio!
che dici Marco ? tu che le hai provate tutte c”e molta differenza?

SuperDuilio
SuperDuilio

@Marco: se posso azzardare un cosiglio dovreste montare diverse actioncam (o alternare le inquadrature….) puntando anche il lavoro delle sospensioni del mezzo.

dangerousmav
dangerousmav

Un paragone tra la Stumpy 29 e l’Hightower?

piepoli68
piepoli68

da possessore della 29 Stumpy da 15 gg e solo 6 uscite però dal mio punto di vista ti posso dire più facile da guidare della Santa Hightower provata perché indeciso tra le 2 anche se la STJ è montata meglio a parità di soldi (la Santa é un mito e paghi anche quello), con questa mi sono sentito subito a casa e ti permette di sbagliare di più anche se non sono né un endurista né un discesista, queste però sono le mie sensazioni. A mio avviso per la Santa bisogna essere più “manici” e io non lo sono.

Paolino79
Paolino79

Quando provi la stumpjumper, tutto il resto è noia. Ho avuto diverse mtb prima di arrivare alla stumpjumper, nulla di paragonabile. Sono mtb troppo versatili, sia in formato 26 che 29 (il 650 mi manca!) e chi fa mtb non può prescindere dal provarne una.
Mi sono parecchio intrippato con la 650plus, vista dal vivo è fantastica, ma purtroppo non l’ho potuta provare. ….

Sullo swat, personalmente, non vedo tutta questa grande genialata, in primis perchè, se dovessi comprare la versione in carbonio, vorrei un telaio con la linea ”pulita” e non con quel cassetto, in secundis, non usando la borraccia MAI, ti ritrovi con quel COSO sul telaio che mi fa vomitare. Anche l’occhio vuole la sua parte, almeno per me.
Col mio camelback ci metto tutto e non mi pesa, in fondo non serve portarsi dietro il mondo.
Giudizio personale, intendiamoci, una funzione logica ce l’ha senza dubbio, ma su un telaio così bello e dopo aver speso 4500 euro, diamine, voglio una mtb senza ripostiglio! 😉

scylla
scylla

peccato per i colori banali perchè una specy la comprerei

Bennode Jong
Bennode Jong

Vabbe’ ma ora dovreste comparare anche la sturjumper fsr 650b plus…l’ho provata al bike festival a Riva….moolto interessante sopratutto nella discesa tecnica!

Bennode Jong
Bennode Jong

*Stumpjumper ??

piepoli68
piepoli68

Da felice possessore del modello 29 da 15 gg vorrei chiedere:
1) a che servono i token all’interno della pike che la rendono orribilmente “dura”?
2) che pressione consigliate alle ruote considerato che sono latinizzate e il mio peso è 80 Kg? Il si vende mi ha detto da 2,5 a 4 e già a 2 almeno quella anteriore mi sembra un sasso!!!
3) essendo alto cm 178 mi hanno consigliato una M e considerato che faccio anche 40/50 Km hanno messo un attacco manubrio di 750 mm per una guida con meno carico sulla vita…. cosa ne pensate?
4) ultimo per avere una Pike ancora più “burrosa” consigli??
GRAZIE a tutti

ValterLamonato5
ValterLamonato5

1) i token non rendono la Pike dura, riducono il volume della camera di compressione, la molla ad aria.
Aumentando il N di token devi ridurre la pressione, la forcella diventa più sensibile ad inizio corsa e più progressiva man mano che si comprime.
Attualmente, sulla mia Pike 140 ne ho montati 3, e mi trovo molto meglio che con i 2 di serie, ma proverò anche con 4.
2) pressione gomme: con i cerchi a canale largo, 29mm, che hai, 1,5 sono anche troppi….io non mi avvicino alle 2 atm neanche nei trasferimenti lunghi su asfalto.
3)Attacco manubrio: 75mm può anche andar bene…se puoi, prova a metterne uno più corto, aiuta in discesa, ma non c’è una regola precisa per la lunghezza…..va bene quello con cui ti trovi meglio.

wally73
wally73

non ti offendere (anche perchè non parlo di te e se ne trovano tanti in giro) ma il tuo negoziante di MTB almeno di un certo tipo non ne capisce veramente una mazza!!

Geep
Geep

Purtroppo non è l’unico..

gasate
gasate

Sono passato da una 29ad una 27.5 questo inverno. Sono taglia s e mi sento molto più proporzionato in sella.

gasate
gasate

Aggiungo che sono entrambe bici bellissime le comprerei tutt’eddue . Ma guardando le misure. 29 taglia s 27.5 taglia m

Mitzkal
Mitzkal

Uuuuuuuuu, le 29 fanno schifo!
Mi ero dimenticato di dirvelo 😀

gcarlo
gcarlo

Per Marco, vorrei il tuo parere per scegliere la taglia della 29.
Sono alto 1,67 ed ho il cavallo 80 cm. Pedalo una Epic taglia M a 70cm dal movimento centrale.
Quale taglia sarebbe piu indicata? grazie

anubis81
anubis81

Ciao Marco non voglio essere ripetitivo… scendo da una front da xc , sono alto 1.64 con cavallo di 74 resterei su una 29 per la scorrevolezza e il migliore sauperamento ostacoli ma ho laura di avere su una am da 140 una quota di stack eccessiva…la 27.5 vista la geometria più aperta e la maggiore escursione mi può fare rimpiangere la 29 pur se di una front sul gradonato tecnico e le pietraie? Grazie.