MTB-MAG.COM - Mountain Bike Online Magazine | [Video] Quando lo spezzatino può uccidere

[Video] Quando lo spezzatino può uccidere

[Video] Quando lo spezzatino può uccidere

07/10/2018
Whatsapp
07/10/2018

Che i cervi siano un pericolo per gli automobilisti (e viceversa) è risaputo, ma che possano diventare delle palle di cannone che sfiorano i ciclisti è piuttosto inedito.
Povero cervo.

Video di Dirk Tenner

Devi fare il Login per commentare
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
lanfrapio
lanfrapio

Qualche settimana fa un cinghiale mi ha tagliato la strada e toccato la ruota anteriore. Morale: mi ha fatto cadere senza che potessi fare nulla. Pensate che nella caduta avevo ancora le mani attaccate al manubrio, neanche il tempo di mettere le mani in avanti come di riflesso succede. Ero in leggera discesa ad una 30ina di kmh. Ho strisciato con il gomito, l’anca e il dorsale a terra procurandomi solo una ferita al gomito con due punti di sutura e qualche doloretto al resto.

IlPiccoloT
IlPiccoloT

che dire…HOLY SHIT!

tostarello

cervo sfortunato…

pk71
pk71

Il blu whale dei cervi

MISTER HYDE
MISTER HYDE

Povero cervo ! Mahh… è il cervo che attraversa la strada… o la strada che attraversa la foresta ? 😉

drmale
drmale

la strada attraversa la foresta, e il cervo attraversa la strada. Se hai altre domande spero di poterti aiutare con altrettanta precisione. Un abbraccio.

MISTER HYDE
MISTER HYDE

Era per dire che forse è l’uomo che ha invaso il territorio del cervo e non viceversa… 😉

harlock@71

A dire il vero il pianeta è di tutti

BAROLO71
BAROLO71

secondo me è la polenta che aspettava il cervo 🙂

Kayma
Kayma

Che renga!!!

Pietro.68
Pietro.68

l’anno scorso in agosto, verso mezzanotte, nell’altopiano di asiago, mentre scendevo ad alta velocità da una forestale in mezzo al bosco, nel silenzio e nel buio completo un cervo adulto e uno cucciolo sono saltati dalla scarpata in mezzo alla strada. Abbagliati dai mie faretti, il piccolo si è girato ed è risalito, ma l’altro si è messo a correre di fianco a me. Non vi dico la frenata a ruota inchiodata e la “scaga” che mi sono preso. e non oso pensare cosa sarebbe successo se invece di correre parallelo a me avesse provato ad attraversare…

Tc70

Aprile di quest'anno,salita da Toscolano verso Campei de Sima (salita tosta)…un cervo esce dal bosco e mi si inchioda davanti a circa 2mt…nemmeno il tempo di realizzare di estrarre il telefono per foto ricordo e si era già inoltrato nella vegetazione…ci siamo fissati per 1 secondo,entrambe col cuore in gola,ma lui con gli pocchi terrorizzati…poi in lontananza sento degli scampannellii…minchia se mi son girati…ho messo la bici a terra ed ho iniziato ad urlare…bracconieri di merdaaaa!! Rotti in [email protected]…bastardiii!!! Quantomeno a questo cervo credo quel giorno di avergli salvato la vita…morire per sfortuna è un conto,ma essere braccato da teste di [email protected],in un periodo non consentito…NO…MAI!!! So che ho rischiato anch'io…queste teste calde ci mettono un secondo a sparare…intanto proprio in zona questa settimana ne han beccati 7 di questi stronzi…un pò di giustizia ogni tanto c'è.

Tc70
drmale

la strada attraversa la foresta, e il cervo attraversa la strada. Se hai altre domande spero di poterti aiutare con altrettanta precisione. Un abbraccio.

Con chi ce l'hai dottò…:nunsacci:

MauroPS
MauroPS

suppongo che chi ha scelto il titolo non sia particolarmente animalista. 😉

Come qualcuno fa notare, non sono gli animali che attraversano la strada, ma è la strada che attraversa il bosco.

Dingo67

Ci viene fuori un'ottimo brasato con la polenta taragna
:sbavon::sbavon::sbavon:

drmale
drmale
Tc70

Con chi ce l'hai dottò…:nunsacci:

Azzz… non è uscita la quatura, rifo…

drmale
drmale
Tc70

Con chi ce l'hai dottò…:nunsacci:

noooo, se leggi sul mag, comprendi… ho quotato una domanda e questa era la risposta. Solo che nel forum non si vede forse perché sono stato preso a unlike in modo sesquipedale. :}}}:

giorgiocat

Scusate ma qua lo sfortunato è il cervo…certo che se beccava il ciclista eravamo al superenalotto al contrario

jjsprint
jjsprint

..non cambia molto, ma a me sembra un capriolo..

Boro

I caprioli non hanno corna ramificate, e' un cervo giovane. Cmq anche i caprioli sono pericolosi, anche se sono molto piu' piccoli.

DjAlexB
DjAlexB

non so se è il caso del video ma i caprioli adulti 2 – 3 ramificazioni piccole le hanno…

Boro
DjAlexB

non so se è il caso del video ma i caprioli adulti 2 – 3 ramificazioni piccole le hanno…

Hanno delle punte ma non fanno un vero e proprio ramo come quello che si vede nel video. Anche il colore non quaglia, i caprioli sono rossicci, e pure la corporatura, i caprioli sono piu' esili; a me quello del video pare proprio un giovane cervo maschio.
Ma di cervi ne ho visti veramente pochi, vedo pero' tanti caprioli di continuo, per questo quello mi pare tanto diverso da non poterlo essere.

lollo72

Nuovi test Audi , dopo il test dell’alce ecco quello del cervo , l’avrà superato ?

cianci
cianci

a me un cervo adulto ha distrutto il furgone che aveva 5 mesi.
Dai danni che ha fatto (8000€) penso che se lo pigli in bici è come se si andasse contro un muro.

akko69
akko69

e invece in una randonnèe locale, un ciclista (18 anni) è rianimazione perché l’automobilista che procedeva in senso opposto ha pensato bene che piuttosto che centrare un capriolo, fosse meglio un essere umano…
🙁

giorgiocat

A dire il vero il pianeta è di tutti

Appunto anche del cervo

harlock@71
giorgiocat

Appunto anche del cervo

Esatto. Ma l'uomo non ha invaso nulla, può tranquillamente attraversare un bosco così come il cervo può attraversare un campo. Anche perchè se i cervi o caprioli dovessero vivere sempre nei boschi morirebbero di fame.

giorgiocat

Esatto. Ma l'uomo non ha invaso nulla, può tranquillamente attraversare un bosco così come il cervo può attraversare un campo. Anche perchè se i cervi o caprioli dovessero vivere sempre nei boschi morirebbero di fame.

beh insomma…l'impatto che ha l'uomo su tutto l'ambiente è un tantino più profondo e devastante di quello che hanno i cervi sullo stesso ambiente

Sent from my SM-G935F using MTB-Forum mobile app

giorgiocat
giorgiocat

beh insomma…l'impatto che ha l'uomo su tutto l'ambiente è un tantino più profondo e devastante di quello che hanno i cervi sullo stesso ambiente

Sent from my SM-G935F using MTB-Forum mobile app

infatti è il cervo che ci rimette anche in questo video…

Sent from my SM-G935F using MTB-Forum mobile app

Zucchi
Zucchi

Direi molto sottovalutato il pericolo che possono risultare da incidenti con animali selvatici come cervi e c’è poco da ridere. Anche in macchina puoi morire, se ti viene un cervo addosso e corri troppo. Non per caso mettono i cartelli che avvertono del pericolo.

giorgiocat
Zucchi

Direi molto sottovalutato il pericolo che possono risultare da incidenti con animali selvatici come cervi e c'è poco da ridere. Anche in macchina puoi morire, se ti viene un cervo addosso e corri troppo. Non per caso mettono i cartelli che avvertono del pericolo.

Credo che nessuno qui sottovaluti il pericolo essendo gli mtbiker frequentatori della montagna per definizione

harlock@71
giorgiocat

beh insomma…l'impatto che ha l'uomo su tutto l'ambiente è un tantino più profondo e devastante di quello che hanno i cervi sullo stesso ambiente

Sent from my SM-G935F using MTB-Forum mobile app

Sull'impatto ambientale ed in molti paesi deforestazione e cementificazione selvaggia, sono daccordo con te. Ma collina e montagna francamente non vedo una presenza umana particolarmente pesante. Per quel che mi riguarda abito in collina e appena cala il sole girare per strada, specie io che sono sempre in moto, diventa pericoloso per la presenza di numerosi caprioli e qualche daino. Conosco personalmente più di dieci persone che hanno investito caprioli negli ultimi 10 anni. Senza contare quelli evitati per un pelo e altri incidenti causati per evitarli.

Marco Toniolo
lollo72

Nuovi test Audi , dopo il test dell'alce ecco quello del cervo , l'avrà superato ?

l'alce ha una particolarità letale: ha le gambe più lunge del cervo. Questo vuol dire che, se lo prendi, il corpo ti entra nel parabrezza e ti uccide.

lollo72

Logicamente la mia era una “freddura” per sdrammatizzare . Il test dell’alce in effetti è veritiero , famoso era quello della prima serie di Mercedes classeA , e più che per i danni da impatto viene valutato il comportamento dinamico del mezzo nell’evitare l’alce (la classe A si capottava!) . Che sia l’alce il cervo il cinghiale o l’orso non è mai piacevole lo scontro a velocità sostenute . Comunque capita anche nei bikepark incontrare “mammiferi” vaganti a richio !

Patrunne

Abitando in collina quando esco per andare al lavoro molto presto al mattino incontro quasi sempre cinghiali o volpi in cerca di cibo e per fortuna – mia e loro – li ho sempre evitati.
I cervi ed i caprioli invece li trovo sempre durante la notte .
Povera creatura .

Sent from my Mi MIX 2 using MTB-Forum mobile app

solosiesta
solosiesta

circa 3 anni fa… tornavamo da una mangiata notturna da un rifugio, mentre scendevamo su una strada asfaltata è sbucato un capriolo dal bosco che mi ha portato letteralmente via la bici da sotto le chiappe, la mia bici è stata scaraventata addosso ad un mio compagno di uscita. Mentre io cadevo come una pera e rotolavo sull’ asfalto al mio fianco c’era il capriolo che rotolava con me e al suo fianco il mio amico che rotolava con lui….. rotola rotola….. alla fine lui è scappato con le sue 4 zampe e noi abbiamo iniziato a camminare a 4 zampe …

tomasich

Ehhhh essere invece attaccati da un tasso inferocito di notte?
Scendevo dalla Valcava con il frontale, vedo davanti a me on discesa un grosso "gatto" che corre davanti a me, lo affianco… e mi venga un colpo!
Ho appena fatto in tempo a scartare di lato e rilanciare perchè questo mi è corso dietro…