Canyon Lux ed Exceed 2022

21

[Comunicato stampa] Campionati mondiali ed europei. Innumerevoli vittorie in Coppa del Mondo. Non stiamo esagerando quando diciamo che la Lux e la Exceed sono due tra le bici più dominanti nella scena del cross-country. Sono tornate per la stagione 2022, pronte a competere ai più alti livelli di questo sport nelle mani di una serie di talenti Canyon tra cui Mathieu van der Poel, Ceylin del Carmen Alvarado, Emily Batty, Andreas Seewald, e Martin Stosek, per citarne solo alcuni. In poche parole, la Lux e la Exceed sono la scelta dei titani del cross country. E sono disponibili esclusivamente su canyon.com.

La Lux 2022 è costruita sulla base della piattaforma di telaio esistente, lanciata per la prima volta nel 2019: un’arma da gara a sospensione completa con una comprovata esperienza a livello mondiale. Progettata per offrire il massimo controllo e velocità sui moderni percorsi XC tecnici ed esigenti, è ricca di caratteristiche prestazionali, tra cui una cinematica ultra-efficiente, catene superleggere e un design flex pivot della sospensione posteriore che consente di risparmiare peso. Per il 2022, la Lux presenta un set di componenti aggiornati che si concentrano sulle prestazioni a tutto tondo. Innanzitutto, tutti i modelli hanno forcelle da 100 mm per offrire un setup più aggressivo: angoli più ripidi, componenti più leggere, maneggevolezza e velocità.

Inoltre, tutte le bici hanno reggisella tradizionali per massimizzare la rigidità e minimizzare il peso. Infine, tutti i modelli Lux CF SLX hanno ora i bloccaggi remoto montati sul manubrio, per un’efficienza ancora maggiore. La gamma Lux presenta quattro modelli per 2022: la Lux CF 6 è ideale per i nuovi corridori ambiziosi con il suo cambio Shimano SLX 1×12, la sospensione FOX SC Performance e le ruote DT Swiss XR1900. Al top della gamma c’è la Lux CF SLX LTD, con il suo telaio CF SLX in carbonio da 1662 g, la forcella SID SL Ultimate, l’ammortizzatore SID Deluxe Ultimate di RockShox, e il gruppo wireless XX1 Eagle AXS di SRAM.

Una hardtail da gara con ruote da 29, forte, super leggera e super rigida, la Exceed 2022 è tornata! La nuova Exceed presenta una nuova gamma in tre gradi di carbonio e tre modelli con una nuova grafica Canyon MTB Racing Team replica, mostrata in tutto il mondo da Emily Batty e dai suoi compagni.

Il pezzo forte della piattaforma entry-level è la Exceed CF 6, una configurazione che offre prestazioni incredibili ad un prezzo competitivo di € 2.299 – forcella FOX 32 Rhythm, cambio 1×12 Shimano SLX e ruote DT Swiss XR1700. Al top della gamma si trova la Exceed CFR LTD, costruita intorno al telaio Exceed CFR incredibilmente leggero da 835 g e dotata di componenti premium: forcella RockShox SID SL Ultimate, gruppo SRAM XX1 Eagle AXS, ruote Reynolds Black Label e DT Swiss D232 One 60 mm dropper post.

I nuovi modelli di Lux ed Exceed sono disponibili a partire da oggi, martedì 28 settembre 2021, su canyon.com

 

Commenti

  1. BOGIA NEN:

    Farsi bici da kit telaio in questo momento la vedo veramente dura…rischi di completarla nel 2050 a meno che uno non abbia quadi tutto già a disposizione…
    se uno non ha esigenze strettissime trova tutto, io ho una front da cui cannibalizzare i pezzi, mi manca solo l'ammo posteriore che i cinesi ti forniscono anche se è un rockshox monarch RL base base...
  2. jbar:

    [LIST]
    [*]Donne e uomini pedalano (finalmente) la stessa bici (che tanto era così anche prima, nonostante in listino ci fossero oggetti ad hoc)
    [/LIST]
    Finalmente insomma. La S è per altezze dal 1.75 in giù. Una donna di 1.60 (che non è che sia una "tappa") si trova ad essere a 15 cm dalla taglia superiore. Facile che le vada grande. Per non parlare della taratura dell'ammo...
  3. Capisco bene che, nonostante che forca e ammo siano a 3 posizioni, il comando al manubrio è solo aperto/chiuso?
    Il brevetto Scott colpisce ancora...
Storia precedente

FOR You Card per supportare il trail building a Finale Ligure

Storia successiva

Come alimentarsi quando si va in MTB

Gli ultimi articoli in News

La miniera

Le miniere di carbone del Belgio, da dove proviene Thomas Genon, il protagonista di questo video,…