FOR You Card per supportare il trail building a Finale Ligure

51

Ancora una volta Finale Ligure e tutto il territorio del Finalese si dimostrano all’avanguardia nel sostenere un progetto di ampio interesse internazionale per il mondo dell’outdoor. Nello specifico del settore mountain bike, per il quale il Finalese è una delle principali mete mondiali, l’imponente afflusso di biker sul territorio, con un’area che include quasi 200 trail mappati, impone un costante programma di manutenzione dei sentieri, decisamente impegnativo considerando che non si tratta di un bike park privato ma di una vastissima area di pubblico accesso.



.

Il consorzio per la Finale Outdoor Region ha ideato la FOR You Card, un sistema di promozione, sostegno e tutela del territorio che, dopo un lungo periodo di sviluppo è stata ufficializzata durante la recente tappa di EWS FinalEnduro. Con l’acquisto della FOR You Card, chiunque visiti Finale Ligure può sostenere il trail building e la manutezione dei sentieri che percorre e, se questo già non bastasse a motivarne l’acquisto, può anche ottenere in cambio degli sconti e dei vantaggi tramite la raccolta di punti per ogni consumazione o spesa effettuata presso i servizi convenzionati sul territorio. Di seguito maggiori dettagli nel comunicato stampa ufficiale di Finale Outdoor Region.

[Comunicato stampa]  Finale Outdoor Region, il comprensorio allargato che riunisce oltre 160 sentieri per la mountain bike da Spotorno a Pietra Ligure, passando per i comuni dell’entroterra finalese, ha lanciato la FOR YOU CARD, un innovativo sistema pensato per reperire fondi da destinare alla manutenzione della rete sentieristica.

Quello della manutenzione dei sentieri è un problema che accomuna molte trail area in Italia e nel mondo e il Finalese non ne è certo esente. Nonostante gli incredibili risultati raggiunti negli anni grazie al lavoro di volontari e appassionati e al supporto degli enti pubblici e di operatori privati, per un territorio con una rete sentieristica tanto estesa e con flussi turistici legati alla mountain bike tanto importanti come il Finalese era necessario arrivare ad un sistema di finanziamento differente, in grado di coinvolgere chiunque benefici dei sentieri, siano essi i turisti o gli imprenditori del territorio, e di garantire le risorse necessarie per una pianificazione degli interventi.

La FOR YOU CARD è semplice da usare e permette a chiunque di partecipare, con un minimo sforzo, alla manutenzione e tutela del territorio finalese. Ma come funziona? Basta acquistare la card (costo 10€, validità un anno), registrarsi e utilizzarla con un semplice check-in ad ogni acquisto presso le strutture e gli operatori che sostengono il progetto.

In questo modo, facendo classici acquisti come una risalita con shuttle, un tour con furgone o con guida, una birra, una pizza, un soggiorno o attrezzatura sportiva, una piccola quota dell’acquisto va automaticamente ad alimentare il fondo per la manutenzione del territorio – in particolare sentieri e vie d’arrampicata – senza costi aggiuntivi per l’utente.

Ma non è tutto, ci sono anche benefits immediati per noi biker! Al momento dell’acquisto della card l’utente riceve infatti immediatamente una trail map della Finale Outdoor Region, 15 giorni di Outdooractive Pro con possibilità di usare le mappe offline e 500 punti che vanno ad accumularsi ai punti generati ad ogni check – in.

Un esempio? Pagando 10€ per due birre, 0,20 centesimi vengono destinati alla manutenzione del territorio, mentre l’utente riceve 20 punti. Con i punti accumulati si ha diritto a sconti per l’acquisto del merchandise della Finale Outdoor Region, servizi outdoor e soggiorni.

“L’acquisto della FOR YOU CARD è volontario, ma siamo sicuri che chiunque ami questo territorio e voglia continuare a frequentarlo in bici o per arrampicare, sposerà il progetto e ci aiuterà con un piccolo sforzo che equivale all’acquisto di una pizza o di due birre a farlo funzionare nel migliore dei modi perché da questo dipende il futuro dell’outdoor nel nostro territorio” commenta Gianluca Viglizzo, presidente del Consorzio per la Promozione Turistica e Tutela del Territorio Finalese.

“È pazzesco come questo idea che finalmente siamo riusciti a concretizzare dopo mesi di lavoro stia interessando tantissime persone, utenti finali che vogliono trovare sentieri in ottime condizioni ma anche organizzatori di eventi o persone che in vario modo devono lottare ogni giorno per trovare le  risorse per la manutenzione dei sentieri. Dalla Toscana a Madeira, passando per la Scozia, siamo orgogliosi di sentire commenti positivi e che altre destinazioni vogliano adottare questo sistema. Finale ancora una volta dimostra di essere all’avanguardia nello sviluppo del turismo mountain bike e ora sta a ciascuno di noi fare la nostra parte e far funzionare questa iniziativa” aggiunge Enrico Guala, Direttore marketing del Consorzio e da sempre coinvolto nello sviluppo del Finalese come bike destination.

La FOR YOU CARD è entrata in funzione durante la Bluegrass EWS Finale presented by Vittoria: tutti i rider hanno ricevuto in regalo una card e hanno iniziato ad utilizzarla presso le tante attività che da subito hanno aderito all’iniziativa – tra cui le due principali compagnie di trasporti attive in ambito bike come Bale Outdoor Services e Finale Bikers e i luoghi  più amati per l’after ride – consapevoli di quanto questo progetto sia importante per il futuro del turismo outdoor nel Finalese.

Allora biker e climber, non resta che diventare parte attiva del progetto, assicurarsi subito una FOR YOU CARD e ricordarsi di utilizzarla a ogni acquisto. Più la card si diffonderà e sarà utilizzata, maggiore sarà il divertimento nella Finale Outdoor Region.

La Card si può acquistare all’Info Point presso la Finale Outdoor Base, nelle attività convenzionate oppure on line sul sito www.finaleoutdoor.com/card

 

Commenti

  1. superskinny:

    Beh i bikers che usufruiscono della zona pagano cifre di tutto rispetto per le risalite, io per primo. In teoria mi aspetto che almeno una parte vada a chi sistema i sentieri, anche senza card.
    Se giri con i servizi shuttle ufficiali del consorzio della Finale Outdoor Region, sì, una parte va devoluta al trail building e molti di loro (autisti e guide) si occupano anche personalmente di trail building. Tuttavia i fruitori della rete sentieristica del Finalese vanno ben oltre i clienti degli shuttle e ci sono migliaia di passaggi dovuti ai normali pedalatori, agli ebiker, a chi utilizza le risalite singole (gestite da servizi NCC che non sono gli stessi degli shuttle)... quindi con la card si riesce a raccogliere fondi da tutti coloro che usufruiscono dei sentieri e che volontariamente vogliono contribuire alla causa.
  2. frenk:

    Sì ti confermo che i servizi shuttle che fanno giornata non sono gli stessi che fanno le singole, queste ultime sono due società di NCC,
    Io nell'ultimo anno (covid ecc.) ho sempre fatto singole con Finale Bikers che mi hanno detto tutti essere il solo shuttle autorizzato alle singole.
    Capienze solite ma mascherina. Anche tariffe solite
  3. ant:

    Io nell'ultimo anno (covid ecc.) ho sempre fatto singole con Finale Bikers che mi hanno detto tutti essere il solo shuttle autorizzato alle singole.
    Capienze solite ma mascherina. Anche tariffe solite
    Ti hanno detto male... c'è anche Balestrino Viaggi che nello specifico del servizio di risalite si chiama Bale Outdoor. Entrambe le società sono citate nel comunicato stampa pubblicato in questo articolo.
Storia precedente

Brage Vestavik: biker abbestia

Storia successiva

Canyon Lux ed Exceed 2022

Gli ultimi articoli in News

Tornantini esposti

In questo ultimo episodio della serie “Let’s ride” di Ludo May, ci dirigiamo a Embrun, nelle…

Posso la borraccia?

Durante l’ultima salita del Monte Grappa il dominatore del Giro d’Italia 2024, Tadej Pogacar, viene affiancato…