Coronavirus: vietato fare sport all’aperto in diverse regioni italiane

388

Questo articolo è in costante aggiornamento. Inizialmente si parlava solo dell’Emilia Romagna, ma sono ormai diverse le regioni italiane che hanno preso un provvedimento simile.

L’Emilia Romagna è la prima regione italiana che vieta di fare jogging o ciclismo all’aperto. L’ordinanza è stata emessa ieri e si trova a questo link.

L’uso della bicicletta è consentito esclusivamente “per le motivazioni ammesse per gli spostamenti delle persone fisiche”: quindi ragioni di lavoro, di salute o altre necessità, come ad esempio gli acquisti di generi alimentari.

Per gli spostamenti a piedi un’unica deroga è possibile: se la motivazione è legata alla necessità di praticare attività motoria – come ad esempio una passeggiata per ragioni di salute, oppure l’uscita con l’animale di compagnia per le sue esigenze fisiologiche – si è obbligati a restare in prossimità della propria abitazione.

La misura è in vigore da ieri fino al 3 aprile.

Stessa situazione nelle Marche e in Valle d’Aosta.

Commenti

  1. mirc0:

    Bella frase...
    Sbaglierò, ma credo facesse riferimento a rinunciare definitivamente alle proprie libertà, non per un mese...
    Chi ti dice sia per un mese? chi ti dice che le riavrai indietro esattamente come quando le hai "prestate"? Saresti capace di riprendertele a cose fatte se non ti venissero restituite? (ovviamente sto parlando a te ma il discorso è generale)
    Se c'è una cosa che la storia ci insegna è che diritti e libertà costa carissimo guadagnarseli ma a perderli ci metti un attimo... quindi non è solo "una bella frase", è molto di più...
    Se a questo vuoi aggiungerci che gia siamo in una fase storica (da un po' non certo dal Coronavirus) di contrazione di diritti e libertà e mentre accadeva (e accade) inerzia e passività l'hanno fatta da padrone... e infatti chi se l'è magnati (quei diritti e quelle libertà) non è che abbia dovuto faticare assai, ha solo aspettato il momento giusto e colto la palla al balzo...
    non ci si inventa una mattina quello che non si è mai stati (e mai si sarà), in qualunque campo, questo in special modo...
Storia precedente

Giro epico ai tempi del Coronavirus

Storia successiva

Coppa del mondo DH: posticipate anche gara 2 e 3

Gli ultimi articoli in News