Entrano in commercio i Formula Cura X

19

Ve ne abbiamo parlato a giugno dell’anno scorso, quando Formula ce li ha mostrati in anteprima al Bike Connection Summer 2021. Ora entrano ufficialmente in commercio, a partire da luglio, soddisfando la lunga attesa dei biker che attendevano una versione da XC dei freni Formula.



.

Stiamo parlando dei Cura X, l’impianto frenante basato sui Cura a 2 pistoncini, curati in ogni minimo dettaglio per limare tutto il peso possibile senza inficiare le eccellenti prestazioni che hanno reso famosi i freni del marchio toscano.

I Cura X montano infatti delle leve in fibra di carbonio, leggermente più spesse delle leve in alluminio di serie, spessore inteso come altezza della superficie di contatto con il dito. Avendo avuto la possibilità di provarli, posso anticiparvi che la finitura lucida della leva offre un notevole grip sia sui polpastrelli nudi che sui guanti dotati di inserti gommati in corrispondenza dei polpastrelli.

Sono equipaggiati con pastiglie organiche con supporto in lega di alluminio, più leggere e disperdono più facilmente il calore. Montano tubazioni in kevlar per ridurre il peso e ottimizzare le prestazioni dato che sono più rigide delle tubazioni standard e meno soggette alla deformazione. Il collarino è alleggerito con un’asola centrale e la viteria è interamente in lega di titanio grado 5.

I diversi accorgimenti applicati ai Cura per dare vita ai Cura X consentono un risparmio di peso di 34 grammi su ciascun impianto. Non abbiamo invece ricevuto indicazioni riguardo al prezzo di listino, ma sappiamo che saranno disponibili nelle tre colorazioni standard proposte da Formula, ossia nero lucido, polished e oro.

Formula

 

Commenti

  1. Li ho acquistati sul Gambacicli quest'inverno, il 4 Dicembre 2021. Pagati 199,90 euro a freno.
    Com'è possibile che li presentano solo oggi? E' già un pò che si vedono in vendita on-line.
    Mah
  2. Belli, però sarebbe il caso che Formula facesse il corpetto Microspline per i propri mozzi montati sulle ruote Linea.
    Credo sia rimasto l'unico brand di un certo pregio che non lo prevede, e che sia anche Italiano è un pò una vergogna.

    Cosi come la forcella 33, rimasta ancorata alla larghezza standard non boost.
  3. ymarti:

    Una -umile- comparazione con cura 2 (che avevo e ora sono sulla dh!) la avevo messa nel topic apposito relativo si cura.
    Me la sono persa, vado a cercarla
    Grazie
Storia precedente

Bagno di fango a Leogang

Storia successiva

WC #3 Leogang: Coulanges e Balanche in testa nelle qualifiche

Gli ultimi articoli in News